CARRA, APOLLONI, CALAIO’, FALL, GUAZZO, ZOMMERS E LE CROCIATE ALLA FESTA DEL PARMA CLUB TRAVERSETOLO PRO TERREMOTATI

image21-750x360(www.parmacalcio1913.com) – Il primo appuntamento stagionale 2016-2017 della squadra crociata nei Parma Club si è celebrato, questa sera, a Traversetolo, nella suggestiva cornice della Corte Agresti. Quest’anno il gruppo di tifosi del paese pedemontano affiliato al Centro Coordinamento Parma Clubs, guidato da Paolo Benecchi, ha voluto connotare l’ evento con uno sfondo esclusivamente benefico a favore delle popolazioni del Centro Italia recentemente colpite dal terremoto.

Così sono state messe all’asta, con questa finalità, una maglia da gioco del nostro attaccante Matteo Guazzo e altro nostro materiale tecnico e di rappresentanza, insieme a divise ufficiali di altre realtà sportive parmigiane, come le Zebre Rugby, il Cariparma Baseball e il Cus Parma Atletica Leggera.

Hanno partecipato l’amministratore delegato Luca Carra, mister Luigi Apolloni, i giocatori Emanuele Calaiò, Alioune Fall, Matteo Guazzo e Kristaps Zommers e le giocatrici del Parma Calcio 1913 Femminile Samantha Arrigini, Federica Bandini, Beatrice Lusignani, Elena Minari e Martina Vallante.

DAL CANALE UFFICIALE YOU TUBE DEL PARMA CALCIO 1913 IL VIDEO CON GLI INTERVENTI DELLA DELEGAZIONE CROCIATA ALLA FESTA DEL PARMA CLUB TRAVERSETOLO PRO TERREMOTATI

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 57 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

25 pensieri riguardo “CARRA, APOLLONI, CALAIO’, FALL, GUAZZO, ZOMMERS E LE CROCIATE ALLA FESTA DEL PARMA CLUB TRAVERSETOLO PRO TERREMOTATI

  • 21 Settembre 2016 in 07:41
    Permalink

    ………………………………Un sogno Rock………………………………………….

    Avete un sogno sportivo?
    Cosa vorreste per il Parma?
    Io un sogno ce l’ho.
    VINCERE IL CAMPIONATO.
    Ovvio
    Ma come?
    Vicerlo con 20 punti di vantaggio?
    No, a me non piace vincere facile
    Più il campionato è sofferto
    PIÙ È BELLO.
    Immaginatevi questa classifica prima dell’ultima giornata
    REGGIANA. 71
    PARMA 69
    VENEZIA 68
    Nell’ultima giornata c’e
    PARMA -REGGIANA.
    Primo tempo 0 – 0
    Secondo tempo 0 – 0
    4 minuti di recupero.
    SPERANZE ORMAI RIDOTTE AL LUMICINO
    Primo minuto di recupero
    Rigore per noi
    PALO e….fuori
    Zommers protesta
    ESPULSO
    Cambi finiti.
    In porta Lucarelli
    Campionato finito
    La Reggiana ci fa
    MARAMAO.
    Ultimo respiro
    Entra in area il micio
    Melandri tira
    Palo
    Questa volta però è palo interno.
    Gol
    Nemmeno la palla in centro.
    Un boato
    Campionato vinto
    Classifica finale
    PARMA 72
    REGGIANA 71
    VENEZIA 70
    Goduria allp stato puro.
    Che bel sogno.
    Dai i sogni a volte si avverano.
    Cominciamo col filotto
    Iniziamo con un bel botto

    • 21 Settembre 2016 in 09:17
      Permalink

      the rock spiegami

      – come è possibile che in 4 minuti accada tutto quello che hai detto (3 minuti vanno via solo perché lucarelli si cambi maglia e si metta i guanti)

      – perché mai Zommers dovrebbe protestare così tanto da farsi espellere dopo che abbiamo preso un palo su rigore a 3 minuti dalla fine (peraltro con un megafono visto che si troverebbe a 100 metri dall’azione)

      • 21 Settembre 2016 in 10:04
        Permalink

        Ti rispondo subito Luca con la L maiuscola
        Ovviamente il tempo perso per il cambio della maglia e per l’espulsione di Zommers l’arbitro lo recupera e quindi è come se quell’espulsione e il tempo perso nel tirare il rigore non fossero conteggiati nei minuti di recupero quindi quando dico 4 minuti, sono
        MINUTI EFFETTIVI.
        Mi chiedi perché Zommers venga espulso?
        SEMPLICE
        A rigore sbagliato, palla che scheggia il palo e va fuori, ZOMMERS ha urlato che….
        A quell’errore ha perso la testa e ha sbavato
        Non ti posso dire quello che ha detto.
        PAROLE LESIVE NEI CONFRONTI DELL’ARBITRO.
        È vero era a 100 metri di distanza sono tanti ma l’addizionale che era vicino a lui ha riferito al guardalinee quello che aveva sentito ululare da Zommers verso l’arbitro e con l’auricolare lo ha avvisato e l’arbitro lo ha espulso ovviamente subito.
        Spero di aver placato i tuoi dubbi.
        Ad ogni modo.
        PARTITA VINTA
        Campionato vinto
        E i testaquadra con la testa ancora più quadra.
        Che sogno
        Ma si avvererà solo però se faremo
        QUESTO FILOTTO
        Però ora sotto col filotto
        FILOTTO COL BOTTO
        15 su 15 nelle prossime 5 partite

        • 21 Settembre 2016 in 11:14
          Permalink

          E poi scusa, The Rock, ma il Venezia come farebbe a chiudere il campionato a 70 punti se prima dell’ultima giornata ne ha 68? Se vince va a 71, se pareggia a 69.
          A meno che, nella tua storia, i criteri di assegnazione dei punti siano diversi per i lagunari. Nel qual caso hai ragione te.

          • 21 Settembre 2016 in 11:41
            Permalink

            Giusto Nicolò avevo sbagliato la somma.
            Il Venezis arrivetebbe a 71 ma per la differenza reti supererebbe la Reggiana che finirebbe.terza a un punto da noi
            Primi a una giornata dal termine e poi terzi.
            CHE SMACCO PER LA REGGIANA.

        • 21 Settembre 2016 in 15:47
          Permalink

          l’ “addizionale” in lega pro non c’è. tutte le tue teorie cadono, mi dispiace.

          • 21 Settembre 2016 in 16:26
            Permalink

            Luca con la L maiuscola

            Intendevo come addizionale il fotografo
            di Reggio dietro alla porta amico dell’arbitro che doveva fare da addizionale e poi a fine partita l’arbitro ha detto che quegli insulti li aveva sentiti anche lui.
            Capirai Zommers urlava com in tenore.
            ZOMERS urlava talmente tanto che Il guardialinee voleva mettersi i tappi nelle orecchie….ma non li aveva
            Capirai, questo lo avrebbero sentito a 500 metri di distanza.
            Le mie teorie sono Rock e reggono caro il mio Luca von la L minuscola.
            ECCOME

    • 21 Settembre 2016 in 13:14
      Permalink

      Nel prossimo post vi spiegherò quegl’ interminabili 4 minuti di recupeto con la Reggiana che poi con tutte le interruzioni sono diventati quasi 8 per la precisione 7 minuti e 56 secondi
      Non ho potuto spiegarvi dettagliatamente quei 4 minuti divenuti poi quasi il doppip nell’ultimo post perché avevo paura che qualcuno avesse causa mia
      UN COCCOLONE
      o un BARBAJACUM
      detto volgarmente
      INFARTO.
      per la tensione e lo stress durante la lettura.
      Faccio ancora presente
      PER L’ENNESIMA VOLTA
      che quello che vi scriverò si avvererà solo a una condizione.
      Dobbiamo fare nelle prossime 5 partite 15 punti
      UN FILOTTO COL BOTTO.
      altrimenti questo sarà solo un sogno.
      Al prossimo post con la cronaca dettagliata degli ultimi 7 minuti ( 4 effettivi) dell’ultima di campionato in cui Parma e Reggiana si giocheranno il campionatp.
      A presto ( entro oggi)
      Ciao

      • 21 Settembre 2016 in 14:59
        Permalink

        Partita finita
        Ora recupero
        4 minuti
        Un pareggio e la Reggiana vince il campionato
        Ancora 240 secondi per sperare
        Ancora 240 secondi per non morire
        Inizia il recupero
        Prima incursione sulla destra di Mazzocchi
        Entra in area
        Falciato
        Rigore netto
        I parmigiani si abbracciano.
        PIANGONO RIDONO
        I reggiani hanno le mani nei capelli
        Dovrebbe tirare Evacuo
        Mette la palla sul dischetto
        Sta per partire
        Inizia la corsa
        Tutti trattengono il respiro ma….
        Mentre Evacuo sta per prendere la rincorsa
        Sbuca COLY
        Lo vuole tirare lui
        Tira e…
        Palo e poi palla sul fondo.
        APOLLONI prende una bottiglietta
        La scaglia verso Coly
        L’arbitro fortunatamente non se ne accorge
        E non l’espelle
        È passato un minuto e 7 secondi effettivi da inizio recupero
        Apolloni è furente
        Prende un’altra bottiglietta e la scaglia in campo.
        L’obiettivo è Coly
        Questa volta l’arbitro vede.
        ESPULSIONE.
        ZOMMERS non ci sta
        Ne dice di tutti i colori all’arbitro
        Ha la bava alla bocca
        Il guardalinee segnala il tutto all’arbitro
        Espulsione anche per lui
        I cambi sono esauriti
        Al posto di Zommers va Lucarelli
        La partita s’infiamma
        Il centravanti della Regia sta per infilzarci
        Si trova solo davanti a Lucarelli
        Il nostro capitano s’immola.
        Un paratone d’altri tempi ma
        Si fa male
        L’arbitro prolunga il tempo
        Esce Lucarelli, in barella.
        Piange come un bambino
        Non vuole abbandonare la battaglia.
        In porta ci va Evacuo
        Siamo in 9
        È la fine
        I reggiani in curva sud
        CI SFOTTONO
        CI DERIDONO
        Ci PRENDONO PER IL CULO
        Molti invece in curva nord
        PIANGONO.
        Ormai siamo senza difesa
        Manca un minuto e mezzo
        S’invola sulla sinistra un terzino reggiano
        La nostra metà campo è una prateria.
        Non c’ è nessuno
        Tutti all’attacco
        Scendono verso di lui
        MAZZOCCHI E MICIO MELANDRI.
        Ormai però mon c’è niente da fare
        Il terzino entra in area
        Mazzocchi ha recuperato ma lostende.
        Rigore giusto
        INECCEPIBILE
        Finisce qui il campionato del Parma.
        Molti dalla tribuna si alzano e se ne vanno
        Hanno gli occhi arrossati.
        Perdere proprio con la Reggiana non lo accettano.
        Perdere il campionato proprio con loro
        È UNA PUGNALATA AL CUORE.
        Due bambini si abbracciano
        Sei e otto anni
        Piangono di dolore
        I bimbi non debbono piangere di dolore
        Vigliacchi reggiani
        In curva sud i reggiani ora si sfogano
        CI UMILIANO
        SULLA LORO CURVA SI SENTE SOLO RIDERE
        SI SENTE BESTEMMIARE
        Manca un minuto
        ALLA FINE DI TUTTO.
        Una donna prega, trema e prega.
        Tutto è pronto
        Tira il rigore uno che nemmeno so chi è.
        Tanto chi se ne frega
        La partita è persa
        Il campionato è perso
        Tutto è perso.
        Stanotte sarà dura dormire.
        Come si farà a dormire.
        Se uno lo farà, saranno solo incubi
        No non doveva finire così.
        Non doveva finire così
        Mancano 56 secondi
        Il rigorista ha un sorriso beffardo
        ANCHE LUI SEMBRA VOLETCI PRENDERE
        PER IL CULO
        Maledetto tu sia.
        Verrebbe voglia di riempirlo di pugni
        Come un becchino sta per seppellirci
        In quel momento ti ricordi di Pordenone
        Ti passa davanti agli occhi tutto il campionato
        Gol amnullati ingiustamente
        Gol entrati e non dati.
        Non c’e giustizia pensi
        Eco 59 secondi alla fine.
        Dopo il rigore forse il triplice fischio
        Calaiò il nostro portiere si prepara.
        Il reggiano tira a colpo sicuro
        Calaiò è spiazzato
        La palla entra
        È la fine.
        I reggiani urlano
        Hanno vinto la partita
        Hanno vinto il campionato.
        Un momento
        L’arbitro fa ripetere il rigore
        Due reggiani sono entrati in area
        Viene prolungata l’agonia.
        Il reggiano tira ma Calajo con il piede la ferma.
        Prende la palla MAZZOCCHI
        Sulla fascia corre come Speedy Gonzales
        No. corre come Bolt
        Il micio lo segue.
        Fa anche lui il suo nuovo record sui 100 metri
        Mancano 10 secondi
        L arbitro s’è gia messo il fischieto in bocca
        Riempie di aria i suoi polmoni.
        Il triplice fischio è vicino
        TROPPO VICINO
        Mancano 5 secondi
        Mazzocchi entra un area
        Finge il tiro
        Mancano tre secondi
        Mazzocchi passa a Melandri
        Manca poco più di un secondo
        Tira.
        NOOOOOOOOOO
        Palo.
        Un attimo è palo ma…..
        INTERNO
        La palla entra all’ultimo secondo
        GOOOOOOLLLLL.

        GENERALE
        LA GUERRA È FINITA
        IL NEMICO È SCAPPATO
        È VINTO
        È BATTUTO
        francesco de gregori

        • 21 Settembre 2016 in 15:48
          Permalink

          perché il portiere è evacuo e poi dopo poche righe magicamente è calaiò?

          • 21 Settembre 2016 in 16:50
            Permalink

            Luca con la L maiuscola

            Pensavo vista la distanza che aveva Zommers dall’arbitro, che gli insulti urlati da lui, fossero stati sentiti da un addizionale ed è vero non esisono in Lega Pro.
            Poi sono venuto a sapere che Zommers mentre Coly tirava il rigore era a metà campo poi a fine partita l’arbitro ha detto che quegli insulti li aveva sentiti anche lui.
            Capirai Zommers si era portato quasi a metà campo, davanti al guardalinee urlava, come un tenore.
            ZOMERS urlava talmente tanto che Il guardialinee voleva mettersi i tappi nelle orecchie….ma non li aveva altrimenti li avrebbe utilizzatin
            Capirai, questo lo avrebbero sentito a 500 metri di distanza.
            Le mie teorie sono Rock e reggono caro il mio Luca con la L minuscola.
            ECCOME
            In quanto a Evacuo. era lui il portiere.
            Lapsus linguae ma capirai in quei momenti c’era un caos indescrivibile.

        • 21 Settembre 2016 in 18:45
          Permalink

          The Rock, devo dire che sei molto meglio come romanziere o scrittore di thriller che come opinionista calcistico.

  • 21 Settembre 2016 in 08:18
    Permalink

    Bravi!

  • 21 Settembre 2016 in 09:35
    Permalink

    ad ghè na bela fantasia va …
    però a sper cat ghe ciap….
    ..
    mi ..second mi…al fnisa prima ..mo an so miga cmè…

  • 21 Settembre 2016 in 09:36
    Permalink

    certo che 70 gol e …80 pont ..am sa ca gnirò smenti…
    beh, basta venserni ancora 23 ….e 2 belle vensi = 25
    + du paresz …a rivema a 77 …
    bhe ..ag ni manca ancora ….69 ..numero propiziatorio…

  • 21 Settembre 2016 in 11:09
    Permalink

    Possiamo vincerne 2 su tre, direi che non è impensabile……
    Se vinciamo sabato sono quasi 2 su tre con tutti i problemi che abbiamo avuto….

  • 21 Settembre 2016 in 11:59
    Permalink

    OTELLO … infatti era questo il conteggio che avevo ipotizzato all’inizio del campionato ..

    25 vittorie
    4/5 pareggi ….questo grosso modo il percorso x girare sugli 80 punti..cifra sicuramente che ci porterebbe molto ma molto in alto…

    scriverlo è facile ….
    metterlo in pratica ..tocca a loro…

  • 21 Settembre 2016 in 13:18
    Permalink

    Fate come me quando ci sono commenti di certa gente…passate a quello successivo!

    • 21 Settembre 2016 in 17:13
      Permalink

      per passare a quello successivo bisogna far girare 80 volte la rotella del mouse… adesso si è anche messo a scrivere dei commenti VERTICALI…

      • 21 Settembre 2016 in 17:55
        Permalink

        Luca con la L sempre più minuscola

        Non penso che ti cada l’ernia se fai girare 80 volte il mouse.
        Scrivo VERTICAL
        È il mio stile
        Tra un po mi copierai
        Dimrnticavo
        Non sei ROCK
        Non potrai mai
        e sottolineo
        MAI
        copiarmi.

  • 21 Settembre 2016 in 18:39
    Permalink

    Come è scaduto questo forum da quando manca majo

  • 21 Settembre 2016 in 19:57
    Permalink

    Caro direttore Majo credo tu abbia purtroppo dimenticato di menzionare anche la presenza di Squeri amm. Del. Di PPC , il quale per il Parma di oggi e’ molto importante, oserei dire anche piu del sempre mitico Sandro Melli

  • 21 Settembre 2016 in 23:22
    Permalink

    Fermate the rock per cortesia..

  • 22 Settembre 2016 in 09:11
    Permalink

    No no …lasciatelo scrivere, ha una fantasia strabiliante e a me fa sorridere, in fondo sono solo storie, sogni, realtà immaginate che non nuociono a nessuno: ben venga !!!

  • 22 Settembre 2016 in 14:38
    Permalink

    certo che sono stati 4 minuti incasinati quelli di quel campionato li,
    da pathos tremendo, robe da infarto multiplo

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI