MELANDRI: “MI STAVO INCUPENDO A STAR FUORI, MA SON CONTENTO DELL’AIUTO DATO ALLA SQUADRA QUANDO SONO ENTRATO. QUESTO E’ IL MIO PERIODO, SONO GIA’ AL TOP”

(Andrea Belletti) – In America ogni anno tra i premi personali riservati ai giocatori di basket militanti nell’NBA vi è anche quello di miglior sesto uomo dell’anno. Un riconoscimento a chi magari non riesce ad ottenere i galloni da titolare ma che quando arriva il suo momento è capace di “spaccare” le partite. Un po’ quello che è successo sabato scorso a Daniele Melandri un peperino impazzito che è riuscito a mandare in tilt la difesa dei ramarri friulani dando il via ad una rimonta che potrebbe rivelarsi decisiva per il campionato del Parma. “Non si può dire cosa stavo pensando quando ero in procinto di entrare, –scherza Daniele -sono entrato con  la voglia di aiutare la squadra, sono contento di aver contribuito a ribaltare la partita. Ho fornito un assist importante che ci ha dato morale, che ha dato il via alla rimonta in una gara che si era incanalata male. Ci abbiamo provato il primo tempo abbiamo preso la mazzata nel secondo ma non ci siamo mai arresi. Una volta arrivati al 2 a 1 la voglia di recuperare è stata tanta, in campo giocavamo con 4 punte”. Un modulo che potrebbe rivedersi in futuro anche perché tenere in panchina adesso uno come il Micio francamente sembra una pratica autolesionista. “Sono sicuro che i tifosi vorrebbero vedere sempre un Parma d’attacco ma dipenderà  dalle partite, anch’io vorrei vedere un modulo con 4 attaccanti, avrei qualche possibilità in più”. Possibilità che sembrano aumentare di partita in partita forte di una condizione fisica già rodata. “Abbiamo una rosa ampia abbiamo fatto una preparazione importante e tra qualche settimana saremo al top. Daremo filo da torcere a tanti altri. Io con la mia struttura vado in forma prima La panchina di queste settimane mi ha un po’ incupito però l’unica cosa che potevo fare era farmi trovare pronto ogniqualvolta  chiamato in causa Sabato penso di esserci riuscito. Comunque non ho ancora fatto niente ogni volta si riparte da zero”. Con la difficoltà evidenziata in Friuli di creare superiorità numerica in attacco si può pronosticare un ritorno dal primo minuto di Melandri già nella gara con l’Albinoleffe. “Pur di scendere in campo sarei disposto anche a giocare da esterno anche se  fisicamente è più dispendioso Non sarebbe un grosso problema. Non ci possiamo permettere di prendere sotto gamba l’impegno, sabato giochiamo in casa con l’apporto del nostro pubblico cercheremo di fare nostra la partita sapendo che non sarà facile”.  Andrea Belletti

Dal canale ufficiale You Tube del Parma Calcio 1913 il video della conferenza stampa odierna di Daniele Melandri

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 58 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

17 pensieri riguardo “MELANDRI: “MI STAVO INCUPENDO A STAR FUORI, MA SON CONTENTO DELL’AIUTO DATO ALLA SQUADRA QUANDO SONO ENTRATO. QUESTO E’ IL MIO PERIODO, SONO GIA’ AL TOP”

  • 20 Settembre 2016 in 13:14
    Permalink

    Micio stai tranquillo che continuerai ad avere il tuo spazio e, alla fine dei conti ..6/7 gol li farai pure tu…ci sei abituato non ricordi ..??
    vedrai che, col piglio e la verve di come sei entrato sabato sera, ne farai ancora di quelle giocate…anche dal 1° minuto….
    ti corra e dat da fer che anca stan at sarè von di nostar….un beniamino importante…della rosa…della panca …e del campo…
    parola di …morosky

  • 20 Settembre 2016 in 13:48
    Permalink

    Vai Micio! Continua a graffiare!

  • 20 Settembre 2016 in 13:56
    Permalink

    Il problema e’ che con il rosso in panca, il campo lo rivedrà fra cinque giornate…
    Scusate ma adesso che abbiamo ottenuto la vittoria con il pordenone il centrocampista non lo prendono piu???
    C’e’ bisogno come il pane!!!

    • 20 Settembre 2016 in 14:58
      Permalink

      …ho paura anche io che sia così…

  • 20 Settembre 2016 in 15:44
    Permalink

    da radio tam tam mercato….dovrebbero prenderlo a gennaio …
    così si dice in giro…

    sperando che non si facciano male Corapi nè Scavone …si giocherebbe + offensivi …con Nocciolini e Melandri larghi ..
    le vecchie ali di una volta….
    ..
    in mezzo c’è sempre Simonetti che scarso non è…anzi è molto bravo e corre…ritornerà Giorgino….che rende e corre…
    Baraye avrà nuovamente chance…spero in altro ruolo….
    uomini ce ne sono …anche se…un centrocampista serve necessariamente ….questo è palese….
    lo sapevo pure io..che non ne capisco molto ….ah ah ah ah

  • 20 Settembre 2016 in 16:07
    Permalink

    Minotti e Galassi hanno la presa per il culo facile mi sa….cari miei, mi spiace ma non è il modo migliore per farsi ben volere a Parma.

  • 20 Settembre 2016 in 16:07
    Permalink

    Caro MOROSKY a gennaio aspettiamo la befana,,,,,,,, secondo me sara’ gia’ tardi……. e poi scusami tu credi veramente che il rosso giochi a 4 punte….. dai non scherziamo!!!!
    Speriamo la fortuna ci assista, almeno fino a fine anno….

    • 20 Settembre 2016 in 16:51
      Permalink

      Ma “il rosso” non ha un nome? Perchè chiamare le persone con questi soprannomi sprezzanti? Ma cosa vi ha fatto di male? E meno male che parlate dell’allenatore della squadra per cui tifate o dovreste tifare.

    • 20 Settembre 2016 in 21:09
      Permalink

      Anche per lei mi sento, in tutta onestà, di replicare l’invito fatto ad altri lettori, ovvero quello di esprimere le proprie critiche mantenendo il giusto rispetto verso le persone, evitando di affibiare nomignoli che, checchè se ne dica, malcelano un non so che di dispregiativo e finiscono inevitabilmente con lo squalificare la eventuale bontà delle argomentazioni. La critica arricchisce il dibattito ma non deve trasformarsi in un teatrino perculatorio nei confronti di chi, a prescindere che ne si approvino le azioni, sta svolgendo il proprio lavoro con onestà ed educazione.
      Saluti

  • 20 Settembre 2016 in 16:22
    Permalink

    io ho parlato di voci ,di tam tam radio mercato …
    non sono sempre a Collecchio, sento solo gli spifferi…tra un giornalista e l’altro, qualche opinionista bene informato…coi suoi canali preferenziali…

    secondo me se fa …4 4 2 ..
    se ha il coraggio di fare giocare larghi Nocciolini e Melandri ( che coprono e corrono molto anche in fase difensiva…) …
    …dietro fa giocare COLY CANINI LUCARELLI NUNZELLA
    …in modo da avere sempre 3 centrali in campo …
    andando a spingere solo dalla fascia sinistra…essendo coperto, a destra…da un difensore puro ..appunto COLY…
    se gli altri poi giocano con una sola punta ..si fa presto a modificare…
    l’ anno scorso questa linea difensiva la faceva spesso …
    alla fin fine se vuoi rischiare i 4 davanti devi essere meglio protetto dietro e i due estermi alti…devono aiutare a centrocampo
    poi …ci pensera GIGI …. lo stipendio lo danno a lui..

  • 20 Settembre 2016 in 16:31
    Permalink

    Minotti&Galassi aspettano il 31 gennaio 2017 per far volare il condor e prendere il centrocampista cercato da aprile 2016. Vorrei però informarli che i prezzi dal 31 agosto non si abbassano ma anzi si alzano trattandosi di una nuova sessione di mercato. Però poi forse a marzo 2017 possiamo sempre cercare tra gli svincolati.

    • 20 Settembre 2016 in 21:05
      Permalink

      Sia pur tenendo conto dei suoi toni decisamente più rispettosi al confronto di quelli utilizzati da altri, corre l’obbligo di un invito ad utilizzare maggiore fantasia e ad esprimere critiche maggiormente argomentate. Sa com’è, in questo marasma mediatico, si rischia di sconfinare nel trito e ritrito.
      Saluti

  • 20 Settembre 2016 in 16:50
    Permalink

    Ma non stanno facendo nessun provino a Collecchio in questo periodo? Che so, un figlio di qualche giocatore famoso o un qualche scarto dei campionati esteri?(ovviamente delle serie minori).
    Secondo me quasto è il momento giusto perchè si faccia vedere Incatasciato fuori dai cancelli a fare due palleggi. Sono convintop che il rosso e il galo lo noterebbero e, ovviamente dopo un provino, lo metterebbero sotto contratto. Non prima di gennaio però…

    • 20 Settembre 2016 in 17:10
      Permalink

      sei un fenomeno simone t…
      ovviamente è ironico…
      perchè non vai a portare il curriculum tu?ma non al parma ma al barcellona o al real madrid…potresti trovare grandi giocatori…

    • 20 Settembre 2016 in 21:01
      Permalink

      Il gioco è bello quando è corto, ovvero sarebbe anche ora di darci un taglio con questi commenti ironici, che di ironico non hanno granché a mio avviso e, anzi, finiscono col risultare fastidiosi. Criticare è lecito fino a che si porta rispetto per le persone e per il ruolo che ricoprono, senza bisogno di perseverare con nomignoli o epiteti vari, che peraltro lei ha già utilizzato due volte in altrettanti post ravvicinati. Anche perché, se ritiene di avere gli argomenti giusti per criticare lo faccia e basta. Ogni contributo che possa arricchire il dibattito è il benvenuto. Una parola è troppo e due sono poche, direbbe Lino Banfi…

  • 20 Settembre 2016 in 17:03
    Permalink

    quanti tifosi della reggiana su questo forum. ce ne sono più qui che a reggio (dove tutti tifano sassuolo a parte 4 gatti che si chiamano vainer, viller, villiam, wender)

  • 20 Settembre 2016 in 18:05
    Permalink

    Luca con la S maiuscola

    Hai dimenticato mia zia WILMA…….

I commenti sono chiusi.