PARMA-LUMEZZANE 1-0 (finale di gara) – LA CRONACA LIVE DI ALESSANDRO DONDI E IL GOL DI CALAIO’ DAL CANALE YOU TUBE UFFICIALE DEL PARMA CALCIO 1913

PARMA-LUMEZZANE 1-0  – LA CRONACA LIVE DI ALESSANDRO DONDI

LA CRONACA DEL SECONDO TEMPO

1′ Botta di controbalzo dal limite di Corapi: palla centrale bloccata da Pasotti

2′ Flipper in area del Lumezzane, palla sul palo dopo una deviazione di un difensore: corner per il Parma

15′ Primo cambio nel Parma: esce Garufo ed entra Messina

19′ Secondo cambio nel Parma: fuori Lucarelli e dentro Evacuo

20′ Scavone buca una favorevolissima occasione su cross dalla destra di Messina mettendo il pallone fuori

25′ TRAVERSA DI CANINI! Il colpo di testa del difensore su cross di Corapi si stampa sulla traversa

27′ Doppio cambio Lumezzane: fuori Varas e Barbuti, dentro Padulano e Speziale

31′ Ultimo cambio per i crociati: fuori Nocciolini e dentro Guazzo

35′ PALO DI GUAZZO!

36′ GOAL DEL PARMA!!!!!!!!! ROVESCIATA DI CALAIO’!!!!!

39′ Il Lumezzane opera l’ultima sostituzione: fuori Arrigoni e dentro Leonetti

40′ Giallo a Genevier per un fallo su Evacuo a metà campo

44′ Giallo a Guazzo

Tre minuti di recupero

Finisce qui: Parma batte Lumezzane 1-0 grazie ad un eurogoal in rovesciata di Emanuele Calaiò

DAL CANALE UFFICIALE YOU TUBE DEL PARMA CALCIO 1913 IL VIDEO DA DIETRO LA PORTA DEL GOL DI EMANUELE CALAIO’

LA CRONACA DEL PRIMO TEMPO

Benevenuti in diretta dallo Stadio Ennio Tardini di Parma dove alle ore 20:30 è in programma Parma-Lumezzane, sfida valevole per la seconda giornata del campionato di Lega Pro 2016/2017, girone B, gara che segna il debutto casalingo degli uomini di Luigi Apolloni. I crociati, reduci da un opaco 0-0 in quel di Modena, sono chiamati questa sera ad affrontare i rossoblù bresciani allenati da Antonio Filippini,  che all’esordio hanno battuto 2-0 in casa il Teramo. Un impegno non semplice quello di oggi per il Parma, che sfiderà una formazione estremamente esperta, che milita ininterrottamente in Lega Pro dalla stagione 1997/98, quando ancora si chiamava serie C1.

Da segnalare una variazione dell’ultimo minuto nell’undici iniziale: problemi per Mazzocchi durante la rifinitura, al suo posto Garufo.

2′ Sponda di testa di Calaiò per l’accorrente Scavone: conclusione debole che non crea problemi a Pasotti

Buon Parma in questi primi minuti

7′ Bel cross di Nunzella dalla sinistra: Calaiò di testa impegna Pasotti che respinge di pugno

13′ Botta dalla distanza di Calamai: palla abbondantemente a lato

14′ Conclusione di Nocciolini: Pasotti respinge

22′ Canini salva su Varas: angolo

23′ Tagliani ferma Baraye in ripartenza e si prende il primo giallo della gara

25′ Calaiò a terra in area di rigore: l’arbitro fa cenno che si può proseguire

26′ Occasione Parma con Corapi: botta dalla distanza respinta da Pasotti

27′ Corner per il Parma: sugli sviluppi si accende una mischia con il Lumezzane che si salva grazie ad una respinta lunga

30′ Gran botta dai 35 metri di Bonomo con palla che termina a lato

32′ Baraye da dentro l’area mette in mezzo un pallone che sfila senza alcuna deviazione

37′ Garufo mette dentro un bel traversone dalla destra: Calaiò di testa indirizza verso la porta ma troppo centralmente

Un minuto di recupero

Si conclude sul punteggio di 0-0 la prima frazione di gioco con il Parma che si è reso pericoloso in diverse circostanze senza comunque trovare la via del goal, al cospetto di un Lumezzane che è apparso in grado di impensierire la retroguardia crociata con le proprie veloci ripartenze.

40 pensieri riguardo “PARMA-LUMEZZANE 1-0 (finale di gara) – LA CRONACA LIVE DI ALESSANDRO DONDI E IL GOL DI CALAIO’ DAL CANALE YOU TUBE UFFICIALE DEL PARMA CALCIO 1913

  • 3 Settembre 2016 in 20:50
    Permalink

    Forza ragazzi!

  • 3 Settembre 2016 in 20:51
    Permalink

    Minotti a bordo campo a Perugia x Sky è scandaloso! La societá dovrebbe intervenire subito.

    • 3 Settembre 2016 in 23:13
      Permalink

      Almeno che ci ridiano Majo 🙂

  • 3 Settembre 2016 in 20:55
    Permalink

    Vamos Parma. …..👍

  • 3 Settembre 2016 in 21:24
    Permalink

    ImbarazzanTi…. Non troviamo scuse…

    • 3 Settembre 2016 in 22:26
      Permalink

      Due pali, una traversa, occasionissima di Scavone e goal in rovesciata di Calaiò: decisamente inguardabili.
      Siamo seri:deciso passo in avanti rispetto a sette giorni fa, ancora tanto da fare ma resta sempre valido l’invito all’equilibrio, in tutti i sensi.

      • 3 Settembre 2016 in 22:33
        Permalink

        Pienamente d’accordo ovviamente. Ma io come dice qualcuno sono forse solo una gallina e di calcio non capisco e non posso capire nulla.. ciao e buonanotte.. 😉

        • 3 Settembre 2016 in 23:57
          Permalink

          Ciao Paola! Secondo me ne capisci eccome 😉 buonanotte e forza Parma! !!!!

      • 4 Settembre 2016 in 00:00
        Permalink

        Con un pizzico di fortuna in più avremmo fatto
        almeno altri due goal

        • 4 Settembre 2016 in 04:36
          Permalink

          In effetti,abbiamo giocato solo noi,tranne per la disattenzione di Canini, ma Coric è uscito bene,dopo non ci è stata storia,lumezzane che avrebbe firmato per un pari.

      • 4 Settembre 2016 in 14:45
        Permalink

        Non deciso passp avanti ma DECISISSIMO passo avanti ma ora non facciamo come i gamberi.

      • 4 Settembre 2016 in 16:19
        Permalink

        diciamo abbastanza inguardabili

    • 3 Settembre 2016 in 22:28
      Permalink

      Ma quanto ci speravi nel pari? Ora zitto e mosca, troll.

  • 3 Settembre 2016 in 22:27
    Permalink

    Vittoria che non sembrava voler arrivare mai, però così è goduria doppia. Partita perfetta da parte dei nostri.

  • 3 Settembre 2016 in 22:34
    Permalink

    Bravo ragazzi ,,,,,Victoria merecida ,,,,

  • 3 Settembre 2016 in 23:13
    Permalink

    Assioma scriva adesa ti e the rock

  • 3 Settembre 2016 in 23:17
    Permalink

    Ho visto THE ROCK in farmacia a San Lazzaro che comprava della preparazione H. Ragazzi ho paura che sia scoppiato IL BUGNONE.

    • 4 Settembre 2016 in 14:50
      Permalink

      Melandri quando avrà la sua chance la sfrutterà e poi sarà diffile ladciarlo in panchina.
      MICIO ORA STA FACENDO LE FUSA MA POI GRAFFIERA’

    • 4 Settembre 2016 in 14:56
      Permalink

      L’avevo comperata per te, per fare in’ opera buona dato che tiu non vuoi spendere per tiirchieria cronica.

  • 3 Settembre 2016 in 23:37
    Permalink

    Ora tutti a lodare la squadra,era scontato.

    Comunque sia,vittoria meritata, Coly mi piace molto,anche se non ha impostato benissimo,ma comunque è un muro.

    Calaiò,anche se non ha giocato benissimo,il suo gol è stato fantastico, e se solo ricevesse più palloni..

    Nunzella non mi piace ancora.

  • 4 Settembre 2016 in 00:06
    Permalink

    ricirdo ai benpensanti che se il camipionato finisse oggi il parma non sarebbe promosso e la reggiana oggi anzi ieri ha fatto vedere di che pasta è fatta la vittoria del parma è stata acciuffata nei minuti finali con merito poiché la fortuna bisogna cercarsela la difesa è solida 0 goal in 2 partite l attacco sta faticando

  • 4 Settembre 2016 in 00:18
    Permalink

    Non si loda niente come nn è giusto infangare sempre e comunque , su questo sito purtroppo ci sono i sempre i soliti 3 /4 che continuano a infangare ogni cosa fatta da questa società o squdra, hanno rotto i coiones,parlano di calciatori di lega pro che conoscono come le proprie tasche, ma per piacere fate fare i lavori a chi se ne intende poi giudicherete

  • 4 Settembre 2016 in 00:58
    Permalink

    com in attacco bisogna sfoltire perché melandri non puo fare la panca a vita o si getta nella mischia o meglio fare cassa e cederloe con i proventi comprare un centrocampista col vizio del goal

    • 4 Settembre 2016 in 04:35
      Permalink

      Non credo valga molto Melandri.. Al massimo si può risparmiare lo stipendio.

      Ma comunque Melandri è un ottima punta di riserva,ma Guazzo comunque è entrato troppo bene, e stava anche segnando.

      Quest’anno Guazzo regalerà molte emozioni, vedrete..

  • 4 Settembre 2016 in 01:01
    Permalink

    I pernigottini dovranno tacere per qualche giorno… Ma che peccato…

  • 4 Settembre 2016 in 02:00
    Permalink

    Cassandre silenti? A go piaser!

  • 4 Settembre 2016 in 07:55
    Permalink

    Poco più di 20 commenti ora che si è vinto. Chissà perché. 😉

    • 4 Settembre 2016 in 15:00
      Permalink

      In matematica forse sei scarso.
      20 commenti?
      A me risultano 34 commenti….

  • 4 Settembre 2016 in 08:27
    Permalink

    Ieri abbiamo giocato bene, era una partita stregata, un portiere pigliatutto, sono soddisfatto, molto soddisfatto.
    Vi do le prime 5 del campionato in ordine alfabetico
    PARMA PORDENONE REGGIANA SAMBENEDETTESE e VENEZIA e chissà che sia anche la classifica finale.

  • 4 Settembre 2016 in 09:00
    Permalink

    Bisogna essere equilibrati, abbiamo vinto con il Lumezzane che ha l’obbiettivo di salvarsi con una prodezza a 5 minuti dalla fine…. Io continuo a ribadire che ad oggi non siamo la squadra che vincerà il campionato, ma possiamo migliorare molto visto che siamo al 50%… Se poi a santarcangelo perdiamo ritorniamo all’inferno….

    • 4 Settembre 2016 in 10:53
      Permalink

      Ce la fai ad ammettere che ieri abbiamo meritato? È così dura per l’italiano medio essere un poco positivo?

    • 4 Settembre 2016 in 17:08
      Permalink

      Luca ieri abbiamo meritato di vincere, se poi si pretende di vedere un Parma che gioca un calcio spettacolo vuol dire che non si è ancora capito come gioca Apolloni. Che poi alla squadra manchi un centrocampista è un dato di fatto e anche ieri lo si è visto. Ma ieri il Parma ha meritato la vittoria.

  • 4 Settembre 2016 in 09:06
    Permalink

    In quanto a slalom, Tomba e Fattori fanno un baffo a the rock, che giá pensa come affrontare la prossima porta. Che om!

  • 4 Settembre 2016 in 10:10
    Permalink

    INDOVINATO IL RISULTATO

  • 4 Settembre 2016 in 14:02
    Permalink

    A me sembra che la squadra abbia un giro palla molto lento. Ieri sera nessuno attaccava Lucarelli e ha potuto impostare liberamente. A centrocampo manca una mezzala perche baraye non si può vedere. Gli esterni sono scarsi. Messina vale tre garufo e nunzella è mono piede. Non sa saltare l’uomo anche se i suoi cross sono stati validi. Ma prima o poi gli avversari lo conosceranno. La squadra è solida con difesa e attacco super. Il portiere è un problema e non c’è schema in attacco. Tutti fermi ad aspettare palla. Mi sembra una squadra fatta per vincere le partite 1-0. Poi credo che si farà meno fatica con le squadre che provano a giocare la partita. Non credo ammazzaeremo il campionato. Ma spero di sbagliarni. Poi i problemini interni andranno gestiti.

  • 4 Settembre 2016 in 14:52
    Permalink

    Baraye non si può vedere?
    Ma datti all’ippica, di calcio non capisci niente

  • 4 Settembre 2016 in 15:21
    Permalink

    Secondo me baraye non ha un briciolo di intelligenza tattica. E perderà il posto non appena il parma tesserera un centrocampista. È un ottimo giocatore da serie D con buoni colpi ma per fare il calciatore non basta. Del resto è partito dalla serie A col Chievo e non si è mai affermato né in B né in C. Un motivo ci sarà non credi?

    • 4 Settembre 2016 in 22:43
      Permalink

      Dicono che il lavoro paghi… Verso la 10 giornata se tutto va per il verso giusto saremo baraye dipendenti

  • 4 Settembre 2016 in 16:11
    Permalink

    Bisogna insistere su baraye è l unico che può saltare l uomo, ha fatto errori ma si è applicato

  • 4 Settembre 2016 in 19:08
    Permalink

    Bravo Gabriele. ..dejamos Baraye trabajar y crecer. ..con el tiempo da muchas alegrías

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI