martedì, Febbraio 20, 2024
News

Parmaland 1913 di Mauro “Morosky” Moroni / Dopo la Nocho Night…

(Mauro “Morosky” Moroni) – Prima di iniziare a parlare di formazioni, di giocatori, di gioco o di tattiche vorrei salutare con estremo piacere il “gradito ritorno a casa” del Direttore Gmajo col suo sapiente e toccante articolo nel ricordo dello scomparso giornalista Gianfranco Bellè: rinnovo le condoglianze alla famiglia e saluto nuovamente Gmajo per i suoi tratti sinceri, delicati e densi di aneddoti giornalistici, di gavetta e di cultura del lavoro… Grazie Gabriele.

Il “pelo” nel pallone (del parmacalcio1913) – Il calcio, come tutti sanno, non è una scienza esatta e, a volte, i risultati delle partite non sono consoni ai valori trasmessi in campo dalle squadre: un palo, un rigore, un gol convalidato o meno, un tiro fuori possono decidere una gara che ha espresso altri valori; anche se in questo sport non c’è la controprova, il “destino” ha voluto concederla al Parma: a Pordenone è iniziata la partita con la stessa dinamica di quella in casa col Venezia, primo minuto calcio di rigore, padroni di casa in vantaggio e squadra ospite che inizia ad attaccare, possibilità di raddoppio fallita clamorosamente da Berrettoni (vedi Nocciolini coi lagunari), ma pure un palo clamoroso a porta vuota di Calaiò (che il Venezia non aveva nemmeno sfiorato non tirando mai in porta).

Nel secondo tempo il raddoppio, 2-0 e palla al centro.

Da questo momento inizia un’altra gara, primo cambio azzeccato, poi una tripletta del “Nocho”.

Nel giro di poco più di una ventina di minuti (13°, 15° e 38°), un secondo cambio tattico ed azzeccato ed il gioco è fatto: la gara finisce con l’ Emanuele 18 show il quale, dopo aver colpito un palo ed una traversa (che agevola il terzo gol di Manuel) decide di fare il “marziano”, giocare da fuoriclasse, saltare e scartare portiere & mezza difesa, guardare quanti secondi mancano alla fine e, finalmente, tirare in porta… 2 – 4 a coronare la grande “remuntada” dei crociati nella serata di Manuel “Nocho” Nocciolini 9… Chapeau al ParmaCalcio1913…

E’ stata ribaltata una gara che si era messa in pericolosa salita facendo ciò che 4 giorni prima il Venezia aveva fatto coi crociati (con qualche sostanziale ed importante differenza, ma stralciamo pure quei 5 minuti di straordinaria e folle amnesia e tiremm innanz…).

Dopo una mezza settimana di fuoco si prospetta una settimana serena, di lavoro, di progressivo recupero degli infortunati e di prosecuzione nella ricerca della miglior forma psico-fisica di tutta la rosa.

Le pagelle:

1 Zommers: il bacio di Lucarelli / Blanc a Zommers / Barthez ha il sapore di grande fiducia del Capitano (e di tutta la squadra) nei confronti del guardiano dei pali; lucido, concentrato, sicuro: sta dimostrando coi fatti (parate) la fiducia meritata con la riconferma da parte di chi ha visto in lui un potenziale “grande portiere”: essenziale e freddo a dispetto dei suoi 19 anni. Mi piace

15 Garufo: giocatore forse “grezzo” a vedersi ma grande lottatore di categoria: la fascia destra è sua, ma deve aggiustare il piede sia nei cross che negli appoggi. Mi piace

2 Canini: centrale difensivo esperto, grande posizione, forte fisicamente così come nel gioco aereo, gioca senza fronzoli, unico piccolo difetto: forse un po’ lento??? Mi piace

6 Lucarelli: il rigore procurato e l’uscita dall’area intempestiva qualche minuto dopo non sono giocate da par suo, rimane sempre il solido Capitano coraggioso, esperto, inossidabile ed indiscutibile. M piace

21 Nunzella: molto propositivo sia in fase d’attacco che nelle diagonali in ripiegamento difensivo. Mi piace

4 Ciccio Corapinho: motorino perpetuo, il centrale che con Zorro Scavone tiene su la baracca nel bel mezzo del centrocampo. Mi piace

29 Scavone: vedi sopra, Zorro Manuel crescerà ancora, giocatore solido, di buona sostanza sia tecnica che fisica. Mi piace

9 Nocho Nocciolini: è stata la sua serata, la Very important Nocho night, in precedenza 2 gol annullati, 3 reti d’autore (pallone della partita), una mole di corsa e di “lotta continua” su tutto il fronte avanzato, avanti così, per essere “uno da serie D” ( a detta dei criticoni). Mi piace

11 Micio Melandri: in un classico 4-4-2, in casa, potrebbe pure essere il quarto di sinistra, corsa, velocità, freschezza atletica, imprevedibile verve ed entusiasmo romagnolo. Mi piace

32 Evacuo: con lui sono felice, sta crescendo anche se deve e può fare molto di più, sia nel velocizzare la manovra sia nel migliorare, affinandola, l’intesa ed il posizionamento con 18 Emanuele, dando, di conseguenza, più sostanza al grande impegno mai mancato…Sono 3/4 felice ma… mi piace

18 Calaiò: per la serie – la classe non è acqua – e non si acquista in ferramenta; 2 gol, due pali, tecnica sopraffina da “calcio bollicine” (Champagne, Prosecco, ma pure Malvasia), qualche piccola pausa, qualche finezza di troppo, qualche protesta atta a proteggere una specie in via di estinzione (cui bon ed szugher), ma… immenso e di un altro pianeta “dimensione calcio”; ti stragodo. Mi piace

26 Coly: nella “nuova prevista probabile” difesa a 4 mi sembra il centrale attualmente da “sacrificare”: è comunque un buon difensore, esperto e solido, abile al centro o a destra. Mi piace

23 Ricci: buon esordio di Jack condito da corsa e voglia di contribuire alla causa aiutando sia il centrocampo sia Codin Leonardo Nunzella in fascia sinistra… Tornerà utile nuovamente… Mi piace

20 Benassi: “piede ruvido” (so che non me ne vorrà il mitico Maikol) si fa sempre trovare pronto ed in forma, ha dato infatti una buona ma… pardon… piede… alla causa… Mi piace

Ai rimanenti ragazzi della rosa: continuate ad allenarvi, fatevi trovare in forma smagliante, arriverà il momento per tutti ma, dapprima, c’è l’obiettivo societario e quello si deve raggiungere, con la grinta, l’impegno, la determinazione, la cattiveria agonistica e pure con la consapevolezza che siete forti, forse i più forti, ma nessuno vi regalerà nulla, tutti giocheranno contro il Parma, un po’ come l’anno scorso… squadra da battere al di la della falsa partenza…

P.S. Vorrei complimentarmi con Carlo Chiesa per le telecronache piene di enfasi, di pathos e di parmigianità; colgo pure l’occasione per salutare Romeo Azzali, grande commentatore tecnico, lucido, pratico, essenziale e concreto conoscitore di campo & di calcio giocato con le sue analisi sempre misurate e pacate… Complimenti ad entrambi.

Dallo Stadio Tardini,

Cordialmente

Mauro “Morosky” Moroni

diapositiva1

 diapositiva1

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 60 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 a Dicembre 2023 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società. Dal 2010, a conferma di una indiscussa poliedricità, ha iniziato un percorso come attore/figurazione speciale di film e cortometraggi: l'apice l'ha raggiunto con il cammeo (parte parlata) all'interno del pluripremiato film di Giorgio Diritti "Volevo Nascondermi" (con presenza nel trailer ufficiale) e partecipazioni in "Baciato dalla Fortuna", "La Certosa di Parma", "Fai bei sogni" (del regista Marco Bellocchio), "Il Treno dei bambini" di Cristina Comencini, "Postcard from Earth" del regista Darren Aronofsky, "Ferrari" del regista Michael Mann. Apparizioni anche nei cortometraggi nazionali "Tracce", "Variazioni", "L'Assassinio di Davide Menguzzi", "Pausa pranzo di lavoro"; tra i protagonisti (Ispettore Majo) della produzione locale della Mezzani Film "La Spétnèda", e poi nei successivi lavori "ColPo di Genio" e "Franciao".

5 pensieri riguardo “Parmaland 1913 di Mauro “Morosky” Moroni / Dopo la Nocho Night…

  • Il 4-4-2 (4-2-4), con Melandri e Nocciolini esterni, sarebbe un’ottima soluzione in casa, mentre in trasferta mi piacerebbe vedere il 4-2-3-1 o 4-3-3.

  • Michele

    Baraye in un 442 non può far l’interno di centrocampo. Simonetti può farlo.

  • Luca con la S maiuscola

    Chiesa è un grande ma le sue telecronache a mio avviso fanno dormire. Soprattutto è deprimente quando il parma prende gol e sta in silenzio per 3 minuti, già il momento è triste e lui contribuisce a peggiorare la tristezza. Ma, ripeto, è un grande.

  • …scusa moroski ma già ci si impunta apolloni…non mettertici anche tu…ragioniamo con calma…in un 4-4-2 coly non può fare il terzino destro…li serve Garufo che difende e sale andando in sovrapposizione con l’esterno che potrebbe essere o nocciolini (che vedrei meglio al fianco di una punta pesante) o eentualmente baraye o Ricci….
    non per forza uno deve giocare per via del nome….

  • mauro moroni "morosky"

    Infatti coloro che stanno nella CASELLA “sopra” sarebbero i titolari …..

    garufo canini lucarelli nunzella
    nocciolini corapi scavone melandri
    calaio’ evacuo…

    poi tutto il resto fate come vi pare…tanto la formazione non la faccio io ( per fortuna…)

    su BARAYE …ho espresso il mio parere ( che non è un centrocampista ) solo due mesi fa….
    ..l’ho scritto li per riempire una casella vuota…visto che giorgino è infortunato…
    ..
    nel 4 4 2 …o parte da esterno o fa la seconda punta…questo è il mio unico e solo parere …
    altrimenti panca …
    il centrocampo è un affare da gente che corre, che passa il pallone con una certa velocità di esecuzione / pensiero …e PUNTO

    al momento attuale le due punte non si toccano…
    nocciolini per altre tre partite ha il bonus ..e poi corre come un dannato…

    parole..parole..parole…..( mina )

I commenti sono chiusi.