APOLLONI: “MAI AVUTO IL SENTORE DI NON AVER LA FIDUCIA DELLA SOCIETA’, ALTRIMENTI NON SAREI QUI, PERCHE’ UNO CHE NON HA LA FIDUCIA E’ MEGLIO SE SI FA DA PARTE” video

APOLLONI: “MAI AVUTO IL SENTORE DI NON AVER LA FIDUCIA DELLA SOCIETA’, ALTRIMENTI NON SAREI QUI, PERCHE’ UNO CHE NON HA LA FIDUCIA E’ MEGLIO SE SI FA DA PARTE”

Dal canale ufficiale You Tube del Parma Calcio 1913 il video della conferenza stampa odierna di Mister Luigi Apolloni alla vigilia di Forlì-Parma

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 58 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

53 pensieri riguardo “APOLLONI: “MAI AVUTO IL SENTORE DI NON AVER LA FIDUCIA DELLA SOCIETA’, ALTRIMENTI NON SAREI QUI, PERCHE’ UNO CHE NON HA LA FIDUCIA E’ MEGLIO SE SI FA DA PARTE” video

  • 14 Ottobre 2016 in 18:17
    Permalink

    Gigi, ce la facciamo a tentare di giocare palla a terra per una volta?

    • 15 Ottobre 2016 in 08:53
      Permalink

      ………………..L’ANTIBIOTICO PER GUARIRE IL PARMA………………
      C’è un modo per far riientrare in carreggiata il Parma
      Appurato che
      1) Giustamente Apolloni è il nostro allenatore e rimarrà qualunque cosa dovesse succedere alla guida del Parma con tutto il suo staff e non verrà esonerato nemmeno se dovessimo trovarci all’ultimo posto perché lui nonnavrebbe colpe
      2) Se salta lui salta tutto al Parma, salta Scala Minottii Galassi, ci sarà L’EFFETTO DOMINO.
      in poche parole avremmo perso un anno perché la società dovrebbe rifare tutto e non è detto che anche lei molli visto che molti tifosi “ad minchiam” che abbiamo purtroppo sugli spalti e sul blob sono deprimenti con i loro attacchi.
      3) i giocatori a volte sono loro a decidere il futuro di un allenatore, il più delle volte giocano male per farlo esonerare, giocano contro di lui per motivi vari, per antipatia, perché con lui sudano negli allenamenti, perché magari vengono proibiti i cellulari e via discorrendo.
      Nelle interviste con una faccia di bronzo imbarazzante parlano del lorovallenatore dicendo che tutti sono con.lui e bugie varie per mascherare il tutto.
      La società che crede a loro, più che al loro tecnico cosa fa?
      Cambia allenatore COME PRASSI ITALICA CONSOLIDATA NEL TEMPO e la squadra che è stata accontentata esonerando l’allenatore senza colpe, improvvisamente comincia a fare
      risultati, vince e convinceve tutti a dire che con il.nuovo allenatore la squadra è rinata e panzane varie.
      La verità è che il.nuovo allenatore non ha fatto assolutamente niente, sono i giocatori che accontentati hanno deciso fi giocate come sanno.

      Puntualizzato questo io mi permetto di dare un consiglio ad APOLLONI di dargli l’antibiotico
      Lui com’è giusto che sia è intoccabile ed è giusto che sia così.
      I RESPONSABILI SONO I GIOCATORI e per questo Apolloni deve ESSERE BIOLOGICO e cioè deve applicare in squadra LA COSÌ DETTA MERITOCRAZIA.
      Se un giocatore si chiamasse pure Maradona ma non gioca come dovrebbe va sostituito e va messo in panchina.
      SENZA PAURA.
      DEVE
      GIOCARE
      SOLO
      CHI
      LO
      MERITA.
      E se poi qualcuno tradisce giocando male fin dall’inizio. non bisogna aspettare per sostituirlo l’ultima mezz’ora negli ultimi 15 minuti o nell’ultimo minuto ma va sostituito nel primo tempo.

  • 14 Ottobre 2016 in 19:09
    Permalink

    Sicuramente nemmeno io pensavo di avere così pochi punti, anche se siamo solo all’inizio della stagione. Il problema principale non sta nell’allenatore, ma nell’atteggiamento che la squadra ha ogni partita. Chiunque veda la partite del Parma allo stadio o a casa sul divano nota che raramente c’è un atteggiamento grintoso fin dal primo minuto della partita. Questo viene fuori solamente dopo essere sotto di punteggio. Un esempio chiaro è a Pordenone dove nel secondo tempo è uscito il Parma che tutti vogliamo, grintoso e con la voglia di lottare. Il gioco non va da qualche partita, con la FeralpiSalò buio totale da questo punto di vista, ma se si pensa alle partite con vittorie di misura come Albinoleffe o Lumezzane il gioco c’era, ma l’esecuzione dell’azione andava molto a rilento. Nel primo tempo con il Venezia il gioco è stato perfetto. Manca quel centrocampista centrale che possa dare un aiuto per lo svolgersi dell’azione. Agostinho Ca’ sarebbe un buon arrivo, non è Iniesta ma può lottare per il posto da titolare. Su questo si può lavorare solo con l’allenamento e nel lungo periodo qualcosa verrà fuori. Ma su quello che noi insistiamo è l’atteggiamento. Serve quel tocco di agonismo e “ignoranza” per puntare veramente in alto. Le rovesciate e i colpi di tacco non servono in Lega Pro, serve molta cattiveria per portare a casa le partite più ostiche, e non parliamo di quelle con Venezia o Reggiana, ma parliamo di partite come Feralpi, Bassano, Pordenone o Sambenedettese. Le partite dove si vincono i campionati sono quelle trasferte dure in stadi con atmosfere bollenti in cui si incontrano le squadre da metà classifica. I giocatori sono dei lussi per la categoria, ma l’atteggiamento è sbagliato, più grinta e cattiveria meno giochetti e superficialità. Apolloni non ha tutte le colpe, le colpe le hanno tutti nessuno escluso. Il mercato è stato ottimo, questo tutti lo pensavano fin da agosto. Ma la mancanza di risultati costanti ha portato a criticare anche l’operato estivo di Minotti e Galassi. Parma è sempre stata una piazza esigente e le lamentele ci sono sempre state, ma ora si sta esagerando. La rovina del Parma non è Apolloni ma sono tutti quei tifosi che gettano merda su ogni piccola cosa. La situazione attuale non è il massimo, ma noi siamo il Parma e perciò comportiamoci da Parma. La proprietà ha dato un ultimatum ad Apolloni per tutta la stagione, dove si tireranno le somme. Quindi state tranquilli che Apolloni sarà il nostro mister per tutta la stagione. Il progetto Parma 1913 è anche continuità nel progetto se no si cade nel banale dove l’esonero di un allenatore è all’ordine del giorno e noi crediamo fortemente nella mentalità della società.
    Solo uniti e tutti insieme ce la faremo.

    • 15 Ottobre 2016 in 08:49
      Permalink

      Non condivido nemmeno un concetto tra quelli espressi da Beppe nel suo post, e cercherò di spiegare il perche, anche se questo potrà risultare prolisso
      1) Imputi alla squadra un atteggiamento poco grintoso, ma scusa, non rientra tra i compiti dell’allenatore infondere uno spirito battagliero? Tanto per fare un esempio, io credo che con gattuso in panchina il Parma ne avrebbe decisamente di più
      2) Il gioco non va da qualche partita? il gioco non va fin dall’inizio…partendo dalla coppa italia con la pro piacenza, alla 1 di campionato a modena, e volendo essere sinceri non possiamo esserne stupiti, dato che si era ampiamente capito fin dallo scorso anno
      3) Manca un centrocampista centrale, e qui sono d’accordo…solo su questo, perche definire agostinho cà un buon acquisto è un azzardo…nessuno di noi lo ha mai visto ( io non l’avevo nemmeno sentito nominare)…sarà anche un fenomeno, io lo spero, ma sono 3 anni che non gioca.
      4) Dici che il mercato è stato ottimo, e che è stato messo in discussione solo dagli scarsi risultati, e io mi chiedo dove vivi? io ho sentito tutta estate gente esprimere dubbi sulla convivenza evaquo/calaio, invocare un centrocampista centrale, ed esprimere dubbi sul confermare ben 15 giocatori dalla serie D…
      5) la rovina del parma sono quei tifosi che si lamentano…qui fatico a stare calmo….scusa ma secondo te i tifosi sono dei bancomat lobotomizzati buoni solo per fare abbonamenti o sottoscrivere quote di pcc? Non pensi che chi spende soldi e tempo per una passione, (perchè il parma è passione, ma SOLO per i tifosi,per tutti gli altri protagonisti, allenatore, giocatori, ecc..è un lavoro, non dimentichiamolo mai) abbia anche il diritto di esprimere critiche ?
      7) solo uniti e insieme ce la faremo…diciamo che solo uniti possiamo provare a farcela, ma aggiungo che sarebbe piu semplice ritrovarla quest’unita di intenti se si evitassero conferenze come quella di mercoledì, che più che ricompattare l’ambiente è riuscita a fare imbestialire ancora di piu i tifosi PAGANTI

      • 15 Ottobre 2016 in 14:08
        Permalink

        la motivazione ai giocatori non la deve dare l’allenatore ma chi tiene il manico della società.. nel nostro caso Nevio Scala.. se un giocatore arriva con l’idea di svernare, l’allenatore non può fare gran che e visto che questo problema ce l’abbiamo con i giocatori più pagati e presunti titolari..

    • 15 Ottobre 2016 in 12:43
      Permalink

      Bravissimo, al di là dei limiti dei singoli più volte rimarcati non sembra una squadra “pronta subito” per tentare la risalita ma gente con la pancia piena

  • 14 Ottobre 2016 in 20:53
    Permalink

    Io non ce l’ho con Apolloni anzi, Gigi trovo che sia un gran bella persona, ha uno sguardo leale e questa è la caratteristica che maggiormente apprezzo nelle relazioni umane. Come allenatore ..bè… preferisco da sempre altre tipologie di tecnici, più sanguigni. Questo mio complicato intervento trova le sue ragioni in un’affermazione di principio: colpe e meriti discendono sempre ed in primis dai vertici. Così in un’azienda le responsabilitá e meriti attengono i soci di maggioranza che hanno nominato gli amministratori, poi via in giù ai dirigenti ecc. Così come in una brigata militare le responsabilitá sono da attribuire allo stato maggiore del corpo d’armata, poi a quello della divisione e poi a quello della brigata e via, fino al tenentino di plotone.

    • 15 Ottobre 2016 in 09:53
      Permalink

      quindi io che assisto da 42 anni non sono manco soldato semplice e sor al cont a ciap su dell’isterico da un sottufficiale pagato ? andema propria be,lilu’ le fortune’ a gire par perma con cla facia li

      • 15 Ottobre 2016 in 10:30
        Permalink

        L’abbiamo capito che é 42 anni che vedi il Parma…..BASTA TI SCONGIURO

        • 15 Ottobre 2016 in 13:04
          Permalink

          per l’esattezza 42 ani 4 mesi 12 giorni

          usero’ un altro intercalare …..

          • 15 Ottobre 2016 in 13:11
            Permalink

            ed ani non e’ un errore ortografico eh ?

      • 15 Ottobre 2016 in 10:56
        Permalink

        Ma che colpa abbiano noi….

        • 15 Ottobre 2016 in 13:05
          Permalink

          taci isterico 🙂

      • 15 Ottobre 2016 in 11:31
        Permalink

        Attenzione, l’anno prossimo saranno 43!
        🙂

        • 15 Ottobre 2016 in 13:01
          Permalink

          grazie a tutti,tegoni pero’ non so se prenderlo come augurio o come una minaccia 😀

          • 15 Ottobre 2016 in 16:18
            Permalink

            una inevitabile conseguenza

            (sorriso)

          • 15 Ottobre 2016 in 17:04
            Permalink

            la chiamerei piu’ un inevitabile follia ahahahah

      • 15 Ottobre 2016 in 13:46
        Permalink

        Barducci, Bertozzi,Grulla, Piaser, Caleffi, Casini, Gioia, Mora Morganelli, Rancati, Rubagotti.

        Parma 1969 / 70 , io comincio da lì, ma sono un pò pià fiducioso ma sopratutto positivo.

        Rispetto e sempre

        Forza Parma

  • 14 Ottobre 2016 in 20:57
    Permalink

    Non si può continuare a dire che le colpe sono di tutti. Non so se nel Parma sia il caso di parlare di colpe, se sì, come molti pensano, occorre rivedere la piramide decisionale e trovare i rimedi, sennò non si va da nessuna parte. Quindi nel caso: proprietà, CdA e presidente, tecnici, allenatore e calciatori. Ma ammetto che sia presto, vedremo

  • 14 Ottobre 2016 in 21:18
    Permalink

    L’allenatore non centra un cavolo, sono i giocatori che vanno in campo.
    Basta,con questi alibi. i giocatorii sono maggiorenni e vaccinati, si prendano le proprie responsabilità.
    Ammettiamo che,si vada a Forli e si perda contro l’ultima in classifica.
    La colpa di chi è di Apolloni?
    Ma fatemi il piacere pseudo tifosi ad minchiam.
    In campo non ci va Apolloni purtroppo ma ci vanno i giocatori
    Ai giocatori puoi farli giocare con tutti i moduli che vuoi ma se non hanmo voglia di giocare di sudare di buttare il cuore oltre l’ostacolo faranno una prestazione indegna e quindi Apolloni che centra?
    Ci votrebbe però una figura nello spogliatoio che metta in riga chi in riga non c’è usando tutti i metodi leciti che esistono ma Apolloni non deve essere mai esonerato nemmeno se fossimo ultimi.
    So che Apolloni mi leggerà, mi scuso nuovamente con lui perché dopo che aveva fatto l’intervista alla Rai al termine della partita l’ho insultato dicendogli che se era un uomo si doveva domettere
    SCUSA GIGI.

  • 14 Ottobre 2016 in 21:51
    Permalink

    I giocatori chi li ha scelti? La societá.

    • 14 Ottobre 2016 in 23:00
      Permalink

      I giocatori caro Pancroff li avrà scelti anche,Apolloni ma quando hai capito che sarebbero arrivati Evacuo e Calajo tanto per citare due che,avrebbero dovuto farci fare il salto di qualità e invece ci hanno fatto fare il salto del gambero. son certo che hai fatto i salti di gioia come li ho fatti io.
      Se poi i nuovi arrivi hanno tradito le attese e ancora non hanno dimostrato il loro valore Apolloni cosa centra?
      Se giocatori che sono state delle stelle dove hanno giocatp e ora non rendono come ci si aspettava che colpa ha APOLLONI ? Quondi se avete un briciolo d’intelligenza sarebbe bene che cominciate ad applaudire Apolloni e se occorre fischiare chi se lo merita e non chi non lo merita per niente.

    • 15 Ottobre 2016 in 13:03
      Permalink

      e’ troppo generico fuori nomi e cognomi e coglioni ! 😀

      • 15 Ottobre 2016 in 14:51
        Permalink

        Stefano se la squadra non è grintosa è perché i giocatori non hanno palle.
        Non occorre chev un allenatore faccia il buffone sulla panchina evvada in escandescenze per dare la carica a un giocatore.
        È inutile se sei un giocatore molle,senza palle, tale resterai perché è nel tuo DNA, e quando incontrerai un giocatore che sai è più forte di te, te la farai adfosso dalla paura, se hai grinta il tuo allenatore puo’ anche essre fantozziano ma tu nella partita SE CI TIENI A VINCERE e sottolineo SE CI TIENI A VINCERE. se senti la maglia che indossi, hai grinta da vendere e daraibtutto e di più.
        Molti dei nostri giocatori sono bravi, hanno palle ma a volte da come giocano sembra non sentano il valore della maglia che indossano.
        Vivacchiano, non corrono. sembra quasi che non abbiano voglia di giocare,
        Avercela con Apolloni è da VIGLIACCHI.
        Cari i miei pseudotifosi, se la squadra va male, se non rende, se non combatte, se non sente il valore della maglia che indossa, prendetevela con chi vola da pipistrello o da cornacchia pur potendo.volare da aquila e voi sapete di chi parlo….
        Faccio solo un appello a Scala.
        Apolloni non va esonerato nemmeno se fossimo ultimi in classifica e su questo SPERO NON SI MANGERÀ LA PAROLA DATA e questo bisogna inculcarlo nella mente di certi giocatori che APOLLONI rimarrà a prescindere dai risultati e magari questo sarà un duro colpo per coloro che chissà
        AVEVANO DECISO DI CAMBIARE……. IL PADRONE.
        Però caro Gigi da oggi anzi da domani non ci devono più essere titolari INAMOVIBILI ( e tu sai di chiparlo) e riserve.
        Deve giocare. a prescindere dal nome CHI HA PIÙ VOGLIA DI ONORARE LA MAGLIA.
        Per gli svernatori c’è la panchina che è più calda.

      • 15 Ottobre 2016 in 14:54
        Permalink

        Assioma fuori i nomi?
        Non facio i nomi se non li hai capiti.
        Se sei un intenditore di calcio saprai tra i nuovi chi ti ha e chi ha FORTEMENTE DELUSO…

  • 15 Ottobre 2016 in 01:00
    Permalink

    gigi dimettiti che e’ meglio per tutti

  • 15 Ottobre 2016 in 02:15
    Permalink

    A me piacerebbe conoscere e parlare col qui scrivente Beppe…fuori dal coro…lucido nella disamina e razionale nei suoi concetti..
    mi piace..!!!!!!

    • 15 Ottobre 2016 in 12:59
      Permalink

      Secondo me vi trovate bene, fuori dal coro, lucidi e razionali, due persone straordinarie. Che invidia che ho verso chi è superiore alla massa.

  • 15 Ottobre 2016 in 03:33
    Permalink

    se vince si dovrebbe tenere se nò a casa mi dispiace apolloni e devono prendere un nuovo allenatore !!

    • 15 Ottobre 2016 in 14:58
      Permalink

      Naturalmente l’allenatore dovrà essere gradito ai calciatori, anzi lo farei scegliere a loro visto che sono loro che decidono da chi vogliono essere allenati.

  • 15 Ottobre 2016 in 10:15
    Permalink

    Sono sempre stato critico con Apolloni, ma stavolta gli dò fiducia.
    Ma NON DEVE DIRE MAI PIU’ DIRE CI E’ MANCATA LA FAME.
    Fame di che? Provino i giocatori cercare un lavoro e passare da quella fogna che è l’ Ufficio di Collocamento e VEDERE quante umiliazioni passano le persone, loro hanno tutto, quindi pedalare e correre PERCHE’ LA MAGLIA, QUELLA MAGLIA VA ONORATA. CAPITO? Basta così. Grazie.

    • 15 Ottobre 2016 in 13:02
      Permalink

      Se Evacuo non ha fame gioca Guazzo, se Canini non ha fame gioca Benassi o Saporetti. Vedrai che cambiano registro.

      • 15 Ottobre 2016 in 14:59
        Permalink

        Figlio prediletto vedo che cominci a capire la mia filosofia.
        BRAVO.

  • 15 Ottobre 2016 in 10:34
    Permalink

    Le parole valgono poco adesso occorrono i fatti, ci vuole gente che lotta, che corre e che possibilmente sia schierata in campo con una certa razionalità e non fuori ruolo. Poi le qualità ci sono e su questo non ho dubbi. Ad oggi non partirei una partita facendo giocare insieme Evacuo e Calaiò ma solo uno dei due affiancato da giocatori più agili e veloci, come Melandri, Baraye e Mazzocchi. Adesso ci sono 3 partite in cui occorre fare 9 punti per avvicinarci un pochino alla vetta.
    Forza Parma, uniti per vincere.

    • 15 Ottobre 2016 in 15:01
      Permalink

      LG anche tu cominci a capire
      BRAVO anche a te.

  • 15 Ottobre 2016 in 13:04
    Permalink

    apolloni bravissimo ragazzi ma le sue conferenze addormentano come probabilmente fa nello spogliatoio sempre le solite cose mai una scossa e a campar scuse sinceramnete non lo giudico un gran allenatore vediamo cosa combina quest anno poi vediamo chi aveva ragione noi o minotti galassi e il president

  • 15 Ottobre 2016 in 13:49
    Permalink

    Ma porca miseria, possibile che ci sia gente che dice che occorre fare 9 punti nelle prossime 3 partite? Anche mia zia novantenne potrebbe digitare queste banalitá. Ma basta!

  • 15 Ottobre 2016 in 14:01
    Permalink

    Gigi con una rosa da 4/5 posto e con l’età media più alta della lega pro ti hanno chiesto di fare il miracolo….l’importante è lottare fino alla fine poi vincerà il migliore!!!!
    Io ho ancora fiducia anche se ribadisco l’area tecnica a partire dal presidente ha fatto delle porcate in sede di campagna acquisti!!!!

    Nn disperiamo l’importante è sperare di non avere infortuni o squalifiche in mediana fino a gennaio!!!!

    P.s. Stasera fa 2 goal il bomber di Pompei

    Regards

      • 15 Ottobre 2016 in 16:59
        Permalink

        Alessio dimmi un solo modulo in cui potrebbe giocare il Parma schierando un 11 all’altezza di una squadra che deve vincere la categoria. Se tu me lo trovi ti dico hai ragione. Se non me lo trovi la squadra è incompleta e allora sono state fatte porcate in sede di mercato

      • 15 Ottobre 2016 in 17:14
        Permalink

        Sto qua cambia sempre nick e linka parmafanzine nel nome, chiedo a chi modera i commenti di valutare se è il caso di far linkare siti altrui o meno, qui noi lo sappiamo che ‘sto qua non c’entra con parmafanzine, uno che arriva qui per caso invece può pensare che l’autore di parmafanzine viene qua a scrivere: “Ma che porcate? Cazzo dici?”. Può essere fuorviante.

    • 15 Ottobre 2016 in 14:39
      Permalink

      e’ un po che e’ sepolto sotto la cenere….

      per il resto vedo che viaggiamo nello stesso universo cognitivo

      • 15 Ottobre 2016 in 16:00
        Permalink

        Assio,
        Purtroppo abbiamo questi giocatori quindi dobbiamo sperare che regni l’equilibrio nel girone e in primavera vedremo chi ne avrà di più….certo che se capitavamo in un girone con l’Alessandria di turno eravamo già morti e sepolti….
        Io nonostante le pessime prestazioni sono un inguaribile ottimista….quando c’era Juve-Parma mettevo sempre 2 nella schedina e qualche volta mi è andata bene…..
        Saluti

        • 15 Ottobre 2016 in 17:03
          Permalink

          a guarda piu’ vedo il campionato piu’ penso che gravina sia un grande 😉

  • 15 Ottobre 2016 in 14:26
    Permalink

    Ma….the rock non eri tu quello che ha aspettato apolloni dopo la partita con la feralpi e gli ha urlato in faccia di dimettersi??coerenza velenosa…

    • 15 Ottobre 2016 in 15:07
      Permalink

      Screanzato, si sono io che ha offeso Gigi.
      Ma come dicevo in altri post in quel momento, dopo lacsconfitta, ho ragionato da tifoso “ad minchiam” e l’ho offeso ma poi ho ragionato da vero tifoso e mi sono scusato senza “se” e senza “ma” e questo mi piacetebbe farlo personalmente.
      Poi dopo averlo offeso, ho avuto come un ILLUMINAZIONE e mi sono accorto che miero comportato male. DA IMBECILLE.
      Gli ho chiesto scusa e le mie credimi sono
      SCUSE SINCERE.

  • 15 Ottobre 2016 in 15:06
    Permalink

    I coglioni, di solito, stanno fuori

  • 15 Ottobre 2016 in 15:09
    Permalink

    Vorrei ricordare a figlio prediletto = ex gatto molle ..
    vedi di andare a ..
    farti i fatti tuoi e non rompermi le palle ..
    se ti senti inferiore, visto che io non ho detto il contrario,
    saranno problemi tuoi..
    open your mind

    • 15 Ottobre 2016 in 18:11
      Permalink

      Hai ragione Mauro Moroni,
      ti ringrazio per queste continue lezioni di stile ed educazione.

  • 15 Ottobre 2016 in 15:17
    Permalink

    La sensazione e che in questasquadra ci sono totem intoccabili vedi la voce evacuo fino adesso un fantasma a parte lumezzane calaio deve litigare meno co gli arbitri giazzo se non gioca a gennaio non so se sara ancora nel ducato visto che gode di estimatori cosi parlo bellavista

  • 15 Ottobre 2016 in 15:22
    Permalink

    Si arriva al paradosso che chi sta in panchina verra ceduto perche piace ad altre squadre mentre chi gioca non svendo richieste rinane a parma

  • 15 Ottobre 2016 in 20:56
    Permalink

    The rock sbagliare e’ umano…siamo 2 a0 per il Forlì….sei sempre della stessa opinione???

  • 15 Ottobre 2016 in 21:51
    Permalink

    Scusate eh, me chi se ne strafrega delle opinioni di the rock?

I commenti sono chiusi.