CALCIO & CALCIO / ANGELLA, IL VATICINIO: “A FINE OTTOBRE PARMA IN TESTA”. MA FABRIS OBIETTA: “LA COESISTENZA CALAIO’-EVACUO E’ TUTT DA VERIFICARE”

img-20161004-wa0011(Evaristo Cipriani) – PARMA BRUTTO, MA FA PUNTI: PUO’ BASTARE? –  Il ritorno dell’autore di StadioTardini.it Mauro Moroni “Morosky”, il medico-tifoso Alfredo Zappavigna, il curatore della rubrica “Moontalk-Jurassic Parma” in onda su youtube e stadiotardini.it Andrea Concari, ospiti ieri sera negli studi di 12 Teleducato, insieme a Luca Ampollini e Nicolò Fabris ieri sera a Calcio & Calcio. Il conduttore Michele Angella ha impostato la puntata partendo da un quesito: “E’ un Parma brutto, che non gioca bene, però fa punti: può bastare per vincere il campionato?”. La risposta dello studio è stata sostanzialmente negativa. Solo il travolgente Morosky ha obiettato: “Se non fosse per quegli ultimi minuti fatali contro il Venezia, non ci sarebbero tutte queste critiche”.

img-20161004-wa0012CALAIO’+EVACUO SOTTO OSSERVAZIONE – Nicolò Fabris ha messo sul tavolo la coesistenza tra Calaiò ed Evacuo. Il primo ama essere servito in verticale palla a terra, mentre il secondo vive soprattutto di cross privilegiando buttarsi sulle palle alte. Per il momento si tratta di una convivenza non del tutto soddisfacente. Il conduttore Angella ha però ammonito: “Non si possono mettere in discussione Evacuo e Calaiò, se hai questi due li devi far giocare, punto e basta”. Più possibilista su nuovi assetti offensivi invece Luca Ampollini.

img-20161004-wa0013VISITA PIZZAROTTI A COLLECCHIO – Nicolò Fabris ha escluso che la visita di domenica a Collecchio da parte dell’azionista della società crociata Paolo Pizzarotti avesse come significato quello di dare una scossa alla squadra e o di volere mettere pressioni: “Altre volte è capitato che si sia recato in visita al centro sportivo, non ci vedo niente di particolare, anzi è la dimostrazione che da parte degli azionisti c’è grande attenzione e che non è vero che siano distanti come qualcuno vorrebbe far credere”. Luca Ampollini ha però detto chiaramente: “Secondo me i proprietari non sono molto contenti di questo inizio di stagione, anche perché stiamo parlando di una proprietà che ha investito risorse e che tiene molto a questo progetto”. Opinione sua, of course, ma non esiste alcun oggettivo riscontro in merito.

img-20161004-wa0014OKTOBERFEST? – Nonostante le difficoltà finora evidenziate dal Parma il mese di ottobre potrebbe riservare buone notizie complice anche un calendario abbastanza favorevole. “Penso che il Parma a fine ottobre potrebbe prendersi la testa della classifica” ha pronosticato Angella, con il benestare di Moroni il quale ha ricordato come in ottobre ci saranno scontri dirette tra le altre formazioni di vertice destinate dunque a mangiarsi punti fra loro. Dopo il posticipo con la Feralpi di lunedi prossimo, in ottobre il Parma incontrerà il Forlì fuori, il Mantova in casa e il Fano fuori, tutte avversarie di bassa classifica. Ampollini: “Tra Forlì, Mantova e Fano devi fare 9 punti, non ci sono alternative”. Evaristo Cipriani

Stadio Tardini

Stadio Tardini

11 pensieri riguardo “CALCIO & CALCIO / ANGELLA, IL VATICINIO: “A FINE OTTOBRE PARMA IN TESTA”. MA FABRIS OBIETTA: “LA COESISTENZA CALAIO’-EVACUO E’ TUTT DA VERIFICARE”

  • 4 Ottobre 2016 in 15:20
    Permalink

    Angella da tso…. io inizierei a guardare l’ultimo posto disponibile per i play off…. pordenone Venezia e Reggiana ci sono superiori come gioco e squadra..

    • 4 Ottobre 2016 in 22:49
      Permalink

      Sono tanto superiori le squadre che hai nominato che una (Venezia) perde a Pordenone, l’altra (reggiana) fa due pareggi consecutivi con squadre di metá classifica e l’altra ancora (Pordenone) perde con noi…l’erba del vicino é sempre più verde. Invece di sentenziare pensiamo che gli altri ci vedono come ossi duri quando ci devono incontrare perché è questa la realtá. Anche se dobbiamo migliorare la velocitá agonistica il Parma é molto duro da affrontare

  • 4 Ottobre 2016 in 15:32
    Permalink

    e’ solo calcio d’agosto,maledetta estate che sembra non voler finire mai 🙂

  • 4 Ottobre 2016 in 16:18
    Permalink

    A fine ottobre parma in testa.
    Si ma che anno???

  • 4 Ottobre 2016 in 16:37
    Permalink

    Io non capisco come si possa credere di andare a forli e fano a fare una scampagnata, dopo aver visto la partita di modena e l’approccio di quelle di san benedetto…..

  • 4 Ottobre 2016 in 18:17
    Permalink

    Aspetta che mi tocco! Anche Modena e Santarcangelo dovevano essere sfide facili.

  • 4 Ottobre 2016 in 23:29
    Permalink

    La piu conplicataxe lunedi se pareggiamo e le prime vincono non so ae basta vincerne 3 per essere primi

  • 4 Ottobre 2016 in 23:53
    Permalink

    Se nelle prossime 5 partite facciamo 4 vittorie ed 1 pareggio sono convinto che saremo primi, eventualmente in coabitazione con qualcuno. Ripeto è difficile vincere per tutti (la Reggiana ha pareggiato il recupero con il Santarcangelo !!), per cui aspettiamo ancora un mese prima di dare giudizi affrettati…in casa ovvio bisogna sempre vincere

  • 5 Ottobre 2016 in 08:39
    Permalink

    bravo no ai giudizi affrettati si ai giudizi sugli affettati ,parmacotto ecluso

  • 5 Ottobre 2016 in 08:54
    Permalink

    Ragazzi, come vedete anche gli altri hanno le loro pecche , lacune e/o difficoltà: ieri sera il Santarcangelo ha inchiodato sullo 0-0 i reggiani al Mapei Stadium…
    quindi, come dicevo ancor prima che il campionato iniziasse, dei mostri/fenomeni non ce ne sono in giro; se pensiamo che l’unica squadra che ci ha messo in grande difficolta ( solo il primo tempo ) è il Pordenone…è tutto detto; loro sono giustamente primi e a noi mancano quei punti gettati al vento sappiamo tutti come e dove.
    Nel mio prossimo articolo, in uscita, vedrete, giornata x giornata, nellle prossime 5 gare, tutti gli scontri diretti tra le altre “pretendenti” ( ad arrivare seconde ) …
    …NON SI PRETENDA IL GIOCO SPUMEGGIANTE ma…sicuramente il PARMA non è quello visto fino ad ora: c’è ancora un potenziale tecnico inespresso almeno al 50%…
    con un pò + di frizzantina malvasia ( Micio Melandri ), un pò + di freschezza e velocità ( Mazzocchi ) e qualche altro cambio ( di volta in volta ) per far respirare CICCIO CORAPIHNO E MANUEL SCAVONE ( con la presenza fissa, inamovibile, di CODINO GIORGINHO ) …io credo che si lieviterà, nei punti sicuramente e pure nelle posizioni di classifica..

    second mi le csì….av salut …e sti bon ..

    morosky

  • 5 Ottobre 2016 in 09:29
    Permalink

    dai su ,come diceva taci noi siamo grami come l’albania le altre anche,se giochiamo contro valona pensiamo a non prenderle

I commenti sono chiusi.