CUSATIS (FANO): “NON AVEVAMO CONCESSO NULLA AL PARMA, MA POI E’ ENTRATO CALAIO’…”

giovanni-cusatis(Ilaria Mazzoni) – Mister Giovanni Cusatis analizza la partita di stasera dove la sua squadra ha cercato di tenere testa ad una formazione che ha giocatori in grado di risolvere la partita improvvisamente, e così è stato anche perché, fondamentalmente, il Fano ha concesso poco all’avversaria. Certamente molto rammarico per il risultato finale, soprattutto per avere deluso i tisosi e la gente accorsi a sostenerli, ma buona e convincente la prestazione dei suoi ragazzi. Per uscire da questo tunnel di risultati non positivi il Fano ha solamente una cura possibile: continuare a creare con la propria idea di gioco. Il percorso non sarà semplice ma bisogna ricaricare le batterie e continuare a lavorare con convinzione per affrontarlo al meglio. Fano che, dopo aver affrontato formazioni, sulla carta più forti, ora si troverà ad affrontare match contro squadre che, al contrario, dovrebbero essere del proprio livello; il mister però avverte che proprio quest’ultime sono gli incontri più insidiosi da giocare. In vista di quegli impegni dovranno, perciò, lavorare al meglio per rendere più incisivo l’ultimo passaggio sotto rete e concretizzare, in questo modo, le tante occasioni che vengono create dai suoi giocatori. Ilaria Mazzoni

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 57 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

One thought on “CUSATIS (FANO): “NON AVEVAMO CONCESSO NULLA AL PARMA, MA POI E’ ENTRATO CALAIO’…”

  • 30 Ottobre 2016 in 01:31
    Permalink

    Scusate volevo fare un domanda: chi va a collecchio cosa vede fare a questa squadra, perché sembra che questi si ritrovino solo per giocare la partita….

I commenti sono chiusi.