DAL CANALE UFFICIALE YOU TUBE DEL PARMA CALCIO 1913 I VIDEO DEI GOL E DELLE AZIONI SALIENTI DELL’AMICHEVOLE PARMA-CASALGRANDESE 4-1

image14-750x360(www.parmacalcio1913.com) – Il Parma Calcio 1913, oggi, al Centro Sportivo di Collecchio, si è preparato alla sua prossima partita nel girone B di Lega Pro, in programma sabato 22 ottobre contro il Mantova allo stadio Ennio Tardini (fischio di inizio: ore 20.30) allenandosi con un doppio impegno. La squadra crociata, al mattino, ha lavorato divisa a gruppi. I calciatori che hanno giocato l’ultima gara di campionato, sabato scorso a Forlì, dopo l’attivazione coordinativa, hanno svolto balzi alternati, ripetute brevi (4×15) in salita e in linea, balzi alternati e cambi di direzione. I loro compagni hanno eseguito il test aerobico di Mognoni. La seduta si è conclusa con attività tecnico-tattica. Durante la sessione, si è infortunato il centrocampista Agostinho Cà (non tesserato), che ha riscontrato, dopo i primi soccorsi e i primi esami, una distorsione del ginocchio sinistro.

Davide Mastaj e Manuel Nocciolini hanno alternato terapie ad allenamento differenziato. Lorenzo Saporetti è stato a riposo.

Il pomeriggio è stato caratterizzato da una partita amichevole con la Casalgrandese, formazioni che milita in Eccellenza, Il confronto, diretto dalla terna arbitrale di Parma composta dall’arbitro Andrea Maizzi e dagli assistenti Vincenzo Maria Ritorto e Andrea Carrucciu, è terminato 4-1 (marcatori: 5’pt e 29’pt Calaiò, 10’pt Maimone, 4’st Melandri, 33’st Evacuo).

Mister Luigi Apolloni ha schierato Fall (1’st Zommers), Garufo (32’pt Messina), Ricci (15’st Nunzella) Benassi (15’st Canini), Coly (32’pt Dodi), Lucarelli (32’pt Simonetti), Miglietta(15’st Baraye), Giorgino (15’st Corapi), Calaiò (32’pt Evacuo), Scavone (32’pt Mazzocchi), Melandri (15’st Guazzo).

La Casalgrandese di mister Francesco Cristiani si è schierata con Auregli (Cap.)(1’st Toni), Lionetti (V.Cap.), Fabbri, Morra (27’st Carrozza), Welle (15’st Teocoli), Calzolaio, Barbieri (7’st Gazzotti), Carrozza (13’st Ferrara), Maimone (1’st Degola), Malivojevic (1’st Lanziner), Gazzani (1’st Cappellini).

Al 31′ del primo tempo il portiere ospite Patrik Auregli ha parato un calcio di rigore a Daniele Melandri. Al 24′ del secondo tempo Felice Evacuo ha colpito la traversa.

Domani, giovedì 20 ottobre, sempre al Centro di Collecchio, è prevista una seduta pomeridiana di allenamento (ore 15.30) a porte aperte, che sarà preceduta (ore 14.45) da un appuntamento stampa con il centrocampista Under Lorenzo Simonetti.

DAL CANALE UFFICIALE YOU TUBE DEL PARMA CALCIO 1913 I VIDEO DEI GOL E DELLE AZIONI SALIENTI DELLA GARA AMICHEVOLE PARMA-CASALGRANDESE

1 –  PARMA-CASALGRANDESE 1-0, 5′ GOL CALAIO’

2 – 20′ Auregli ferma Calaiò

3 –  27′ Auregli parata su Calaiò

4 – PARMA-CASALGRANDESE 2-1 29′ GOL CALAIO’

5 – 31′ rigore di Melandri respinto da Auregli. Riprende RIcci, alto

6 – 40′ Auregli neutralizza Melandri

7 – 42′ Testa di Benassi, Auregli respinge

8 – PARMA-CASALGRANDESE 3-1 4′ ST GOL MELANDRI

9 – 25′ st Testa di Evacuo, traversa

10 – 26′ st Tiro di Guazzo, traversa

11 – PARMA-CASALGRANDESE 4-1 33′ ST GOL EVACUO

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 58 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

21 pensieri riguardo “DAL CANALE UFFICIALE YOU TUBE DEL PARMA CALCIO 1913 I VIDEO DEI GOL E DELLE AZIONI SALIENTI DELL’AMICHEVOLE PARMA-CASALGRANDESE 4-1

  • 19 Ottobre 2016 in 19:51
    Permalink

    È già un progresso per vincere oggi bastavano solo due gol.

  • 19 Ottobre 2016 in 22:29
    Permalink

    Certo che in difesa si sente la mancanza di Cacioli.
    E se a gennaio lo riprendessimo?

  • 19 Ottobre 2016 in 23:38
    Permalink

    Azz! Subiamo gol pure in amichevole?

  • 20 Ottobre 2016 in 08:32
    Permalink

    MnM ( Mauro morosky Moroni) vorrei che tu mi facessi ( senza puntini però) una disamina del male oscuro che attualmente affligge il Parma, la difesa, un tempo GRANITICA e ora ridotta a COLABRODO.
    Ricordo ancora l’allucinante primo gol preso con il Feralpi.
    Punizione per noi in area del Feralpi.
    Tiriamo, la palla nemmeno la vediamo, la prende di testa un giocatore avversario la passa a un suo compagno, fa tutto il campo senza che noi toccassimo la palla, senza che nessuno facesse pressing sul portatore di palla e poi entra in area e come un coltello entra nel burro, lui è entrato nella nostra difesa e ha fatto gol con una facilità irrisoria direi quasi DISARMANTE.
    Ho ricordato questo gol perché è quello che più ci fa capire che in difesa siamo allo sbando e oltre a Canini e Coly che non sono ASSOLUTAMENTE in forma, anche il.nostro capitano anche oer l’età ha bisogno di rifiatare altromenti anche lui fa prestazioni indegne ma poi chi.mettiamo?
    Mi manca tanto e manca tanto axquesta difesa CACIOLI.
    Quando ho usato per la nostra difesa il termine COLABRODO non ho trovato un aggettivo ancora peggiore ma veramente la nostra difesa HORROR oltre a essere allucinante è inguardabile.
    Prendere due gol a partita non su prodezze avversarie ma su nostri errori è squadra da dopolavoro ferroviario, non è accettabile NON È PIÙ ACCETTABILE.
    Errori dovuti a mancanza di conventrazione, di cattiveria sportiva e di pressapochismo, non certamente da deficenze tecniche.
    Posso capire una due tre quattro errori ma poi basta.
    Quando l’errore diventa cronico non è più tollerato.
    Ma la disposizione della difesa non dovrebbe essere Apolloni a sistemarla dato che.lui oltre a essere l’allenatore di questa squadra, è stato un eccelso difensore?
    Partiamo sempre SUBCONSCIAMENTE con l’handicap minimo di due gol da dover recuperare primavl dell’inizio di ogni partita.
    MA NESSUNO RIESCE A FAR ENTRARE IN CARREGGIATA QUESTA BANDA DEL BUCO?

  • 20 Ottobre 2016 in 08:56
    Permalink

    Un tiro normalissimo che ,forse , non ha visto partire e che ha cercato di parare con una sola mano , complice il terreno e palla viscida , la sfera è scivolata in porta lemme lemme..
    ..non vuole condannato nè crocifisso ..
    ..suvvia…von pu von meno ..l’era amichevole e al ne l’ha miga fat aposta ..
    dopo 5 minuti ha fatto una bellissima parata plastica, in presa, che lo ha confortato spero …

    • 20 Ottobre 2016 in 10:40
      Permalink

      Mo ma scusa MmM forse non hai letto bene. io non intendevo l’amichevole di cui me ne strafrego ma il Feralpi e altre squadre che ci hanno segnato minimo due gol per nostri mastodontici e orripilanti errori
      Questo tuo tergiversare con i puntinimi fa capire che su questo tema ne sai come
      Ciccio & Bargiggia
      e allora visto che Majo non può rispondere faccio la domanda a LUCA RUSSO
      Cos’ha questa difesa?
      I campionati si vincono non se hai il miglior attacco ma
      LA MIGLIORE DIFESA.
      Lo dicono le statistiche e gli almanacchi e lo dice anche il campionato che abbiamo appena vinto con la migliore difesa
      Lo dice la Juventus, chi dalla B viene promosso, chi dalla Lega Pro va in B, basta guardare. non dico eresie.
      Ecco perché sono MOLTO PREOCCUPATO.
      Tutti dicono che non c’è da preoccuparsi. siamo a tre punti dalla vetta ma come dicevo invece c’è da preoccuparsi e molto
      SBAGLIERÒ MA IO LA PENSO COSÌ
      Con una difesa di burro vai poco lontano.
      La cosa che mi deprime di più è che
      FACCIAMO SEMPRE GLI STESSI ERRORI
      IN FOTOCOPIA.
      E nessuno dello staff tecnico riesce a correggerli
      E QUESTO NON GRAVE MA GRAVISSIMO
      Errori in fotocopia. sempre gli stessi. ma è utopia richiamare Cacioli?

  • 20 Ottobre 2016 in 10:02
    Permalink

    Scusate ma la mia curiosità,
    ma dove gioca la Casalgrandese?
    Sembra di aver giocato contro l’Inter o il Real Madrid!

    • 20 Ottobre 2016 in 11:48
      Permalink

      Eccellenza, girone A. Insieme alle tre parmensi Colorno, Fidentina e Salsomaggiore

  • 20 Ottobre 2016 in 12:06
    Permalink

    Ciao Rock, io ho postato l’articolo prima del tuo e citavo il gol preso ieri a seguito della domanda di Luca. PUNTO.

    Visto che solo ora leggo ( ero stato in posta a prelevare un pò di pensione – 3 stelle – vitto e alloggio – vista mare – tutti i conforts – donna in camera compresa – ) il tuo msg ti rispondo :
    alcuni gol sono frutto di errori individuali mentre altri sono frutto di mal piazzamento della difesa su calci piazzati, altri ancora, come tu ben sai, su azioni partite da lontanissimo e non tamponate, filtrate,
    “SBROCCATE” preventivamente dalle parti del centrocampo .
    Fatta questa premessa, a te ben nota, direi che il livello degli altri, primi od ultimi che siano, è molto al di sopra degli standard della serie D, poi un altra cosa, legata al centrocampo: Corapi e Scavone, per ora, sono impareggiabili, corrono, lottano, marcano, contrastano e cercano di proporre idee e palloni x ATTENTI A QUEI DUE LA DAVANTI; probabilmente, in fase di non possesso palla , servirebbe quel MEDIANO CAGNACCIO, RUVIDO E RUSPANTE, che aiuterebbe sicuramente la fase di contenimento e, nel contempo, facesse ripartire l’azione .
    Penso che queste siano le problematiche visibili a tutti ( anche al mister certamente ) : spero che la situazione migliori perchè ci sono tutti i presupposti per, in ogni caso, fino al 2 gennaio p.v. i giocatori sono questi, di conseguenza miracoli ( calcistici ) nuovi non se ne possono fare : questo è quanto cioè nè più nè meno di cio che è gia stato detto scritto e sottolineato da più parti.
    Ti saluto mitico ROCCKETTARO

    mauro

  • 20 Ottobre 2016 in 12:18
    Permalink

    Hai visto che, solo per te, mi sono concentrato e non ho messo puntini, puntini, puntiniiiiiiiii ?
    E’ stato difficile, molto + forte di me ma, con impegno ed attenzione, ce la posso fare !!!!
    wowwwwwwwwwwwwwwwwwwww

  • 20 Ottobre 2016 in 12:23
    Permalink

    Lasciamo stare Cacioli dov è e dove immagino stia bene
    ( Matelica ): la dirigenza lo aveva riconfermato ma, probabilmente, non gli aveva garantito il posto da titolare: lui ha fatto le sue, rispettabilissime, scelte personali, al di la della motivazione diplomatica di facciata che ritengo lui abbia addotto.
    Per me non avrebbe sfigurato nemmeno in questo contesto, lo pensavo e scrivevo 5 mesi fa e lo ribadisco, alla luce dei fatti ( gol presi ) ,pure oggi : lunga vita sportiva e non a Luca Cacioli, grande guerriiero, pochi fronzoli e “zoccol – ata ” dura !!!

  • 20 Ottobre 2016 in 13:10
    Permalink

    giusto moro cacioli lasciamolo dove e’ piuttosto a centrocampo si sente la mancanza di boscolo berto

  • 20 Ottobre 2016 in 14:01
    Permalink

    mi a l’ho dit 3 mesz fa…a mi am piaszeva bomben Migliaccio mo as veda che as poteva miga…
    anca sal ghà 35 an ..al szuga ancora in serie A, titoler o no a nal saris miga mo, d’ogni modo l’è in tl atalanta..

  • 20 Ottobre 2016 in 14:19
    Permalink

    ASSIOOOOOOOOOOOO

    Se devo esser sincero, la premessa è

    – se io fossi stato il mister –

    l’unica partita in cui sarei stato in grossa difficoltà ( non sapendo quali pesci, pardon giocatori, prendere ) sarebbe stata contro il Feralpi Saloon, andavano come schegge, partivano verso tutti i cantoni e sembravano come quei mustang, cavalli imprendibili da parte di nessun cow boy cioè difensore : insomma li avrei avuto dei problemi giganti a contenere quei 4 / 5 calciatori che parevano indemoniati o forse erano “narcolessizati “i nostri ??
    lo scopriremo solo vINCendo e, per chi si fosse messo alla lettura proprio in questo momento, ricordiamo che sabato sera ore 20,30 , c/o stadio prestini si svolgerà la gara Parma Mantova valevole per la 10^ giornata del campionato Lega Pro girone B come futura serie B, come Cesena, amata e ridente cittadina in riva al Trebbiano, confinante con la Piadina Adriatica e bagnata dal Rubicondo , antico passito frutto di uve a maturazione tardiva, un pò come la preparazione del Parma : speriamo ne venga un buon raccolto almeno verso maggio, mese nel quale , forse, brinderemo a miglior momenti : io ci spero e chi vive sperando …
    COME FINIVA ASSIO..che mi am scapa da ridar

    • 20 Ottobre 2016 in 16:01
      Permalink

      finira’ come pensavo,ovvero giocheremo fino a giugno inoltrato che tanto sara’ da aprile che si staranno muovendo sul mercato,chi non lo so

  • 20 Ottobre 2016 in 14:47
    Permalink

    Bravo Moro’ condivido quello che dici.
    Ora la societa deve decidere.
    A gennaio serve un.metrononomo.ma non uno sfigato a parametro zero, che viene a svernare, ma un metronomo forte che ha fame ma ovviamente costa
    La società deve decidere, non prendete nessuno, prendere qualche scarto di societa o metter mano al portafogli.
    Nel primo caso rimarremo in Lega Pro e un metronomo. uno che detta i tempi di gioco, dovremo prenderlo il prossimo anno altrimenti rimarremo In Lega Pro per molto tempo o nel secondo caso prenderlo adesso sperando che a gennaio saremo ancora in corsa per la vittoria del campionato.
    Della serie
    CHO PIÙ SPENDE MENO SPENDE.
    Ciao Moro’ e grazie di cuore per non aver messo i puntini.
    Quando in seguito ti verrà ancora voglia di quei puntini, resisti e se occorre fustigati a sangue con una cinghia ma resisti.

  • 20 Ottobre 2016 in 15:27
    Permalink

    Spero a gennaio che se Babbo Natale porta qualche soldo, (magari recuperandone qualcuno regalando Miglietta e risparmiando anche sul relativo ingaggio),arrivi finalmente dopo 8 mesi un centrocampista degno di una formazione che ambische o ambirebbe o dice di ambire alla promozione diretta in serie B.
    Anche perchè (se mai ce ne fosse stato bisogno), la questione Ca’ ha veramente del ridicolo o peggio grottesco. Si prende in prova per mesi un poveraccio senza squadra fermo da due anni perchè etstuali parole del DS “non possiamo pagare cartellini”. Si questiona pure sulla presenza o meno del premio valorizzazione che sarebbe stato una esimente rispetto all’ingaggio o meno dell’ex giocatore. E poi che succede????Come una beffa il tipo fermo da anni, ovviamente non più abituato ad allenarsi si fa male. E Minotti resta con il cerino in mano.

  • 20 Ottobre 2016 in 18:34
    Permalink

    E’ da un po’ che lo dico, il bagget l’è bas!

  • 21 Ottobre 2016 in 10:20
    Permalink

    come la borsetta della pasotti

  • 21 Ottobre 2016 in 10:48
    Permalink

    O come la cassa di Schinelli

  • 21 Ottobre 2016 in 13:25
    Permalink

    o come Brunetta

I commenti sono chiusi.