IL COLUMNIST / LA TERAPIA DELLE COCCOLE

(Luca Russo) – Non tutti hanno lo stesso core business. Ci sono giocatori, allenatori e club convinti che la storia venga scritta dai vincitori. E altri che, invece, hanno un’opinione sensibilmente diversa, per cui nella storia ci finiscono solo quelle squadre che, malgrado abbiano vinto poco o niente, han giocato così bene da lasciare una traccia indelebile e incarnare un confine tecnico difficilmente valicabile. Francesco Corapi, anima e centrocampista tuttofare del nostro Parma, si è iscritto al partito dei primi. Almeno per ora. “A Fano mi aspetto una vittoria. Come arriva poco importa”, ha sentenziato ieri a Collecchio il mediano che non di rado in questo avvio di stagione, essendo stato condannato all’isolamento di una linea di metà campo a scarsa densità abitativa, ha dovuto cantare e portare la croce. In altre parole: seminare qualità nel nostro gioco e squarciare la tela di quello altrui. Le sue attese sono legittime. E noi dovremmo nutrirne di simili, dato che in questo momento l’undici Crociato è un po’ come quei ragazzini che vorrebbero smontare le rotelle alla propria bici, ma non avendo ancora la capacità di andarci su senza, son costretti a tenersele. Se il gioco scarseggia, il consenso bisogna cercarselo per forza coi risultati, ai quali, in mancanza di piedi particolarmente ispirati, ci si arriva col carattere e con la personalità. Armi che, però, si riescono ad usare con una certa facilità solo quando le mani non tremano. Il fatto è che adesso nelle teste dei gialloblù albergano più presenze sinistre che in certi castelli da leggenda. Servirebbe un acchiappa-fantasmi. O, molto più semplicemente, francesco-corapi-25-10-2016riappropriarsi dell’entusiasmo che solo pochi mesi abbondava sui volti e nei cuori degli uomini di Apolloni. Sentite Corapi: “Dobbiamo avere molto più entusiasmo anche tra di noi, lasciare stare i fischi che ci possono anche stare per la prestazione che abbiamo fatto sabato. Noi dobbiamo essere più felici, avere più entusiasmo ed essere contenti di quello che si fa”. Entusiamo, felicità e contentezza. Non è lo slogan di un nuovo partito progressista, si tratta dei tre ingredienti che ora come ora siamo incapaci di inserire nelle pietanze offerte ai tifosi. Il che ci impedisce di assecondarne le pur comprensibili pretese: vincere convincendo, o perlomeno esibendo un’idea di gioco riconoscibile e un calcio sufficientemente organizzato. Qui ci tocca prendere in mano il blocchetto degli appunti e fare un po’ gli psicologi. Alcune squadre si esaltano solo quando avvolte dall’ovattata e armoniosa atmosfera del Mulino Bianco o da un contesto simile ad una cella frigorifero. Altre, invece, hanno bisogno di una temperatura da fonderia o della guerriglia urbana per scatenarsi, sgommare e sfrecciare a tutto gas. Il Parma edizione 16/17 è evidentemente una formazione del primo tipo. Di quelle che cioè si scollano se bersagliate dalle critiche. Intendiamoci, a scanso di equivoci: la povertà delle nostre esibizioni non è la diretta conseguenza del focoso lagnarsi del Tardini. Ma di altro. Che i fischi, insomma, non diventino un alibi. Però non aiutano: di certo non fanno della formazione gialloblù una parente stretta del Barcellona o del Real Madrid e non le danno un aspetto arrapante. Chi pretende che il gioco del malato Parma cominci finalmente a svilupparsi con la stessa passione di certi preliminari e sfoci nell’estasi tipica di un orgasmo, non può pensare di curarlo, il Parma, con una terapia a base di fischi. Faccia come si fa con le donne: gli regali qualche carezza, un po’ di coccole e tante attenzioni. Ché magari diventa più erotico e inizia a farci godere per davvero. Luca Russo

CLICCA QUI PER RIVEDERE LA CONFERENZA STAMPA DI IERI DI FRANCESCO CORAPI (video dal canale ufficiale YouTube del Parma Calcio 1913)

18 pensieri riguardo “IL COLUMNIST / LA TERAPIA DELLE COCCOLE

  • 26 Ottobre 2016 in 13:30
    Permalink

    Ecco il Gruppo Erotico di Barletta finalmente alla ribalta delle donne

  • 26 Ottobre 2016 in 13:35
    Permalink

    Facciamo un patto coi giocatori.
    SABATO VINCIAMO
    Giochiamo pure male
    Peggio che col Mantova ma
    VINCIAMO
    con un autogol
    con un rigore inesistente
    co un colpo di culo ma
    VINCIAMO.
    Per
    Il bel gioco sipuò attendere solo
    SE VINCEREMO

  • 26 Ottobre 2016 in 13:54
    Permalink

    chiamiamo il tenerone ..pippo pippo

  • 26 Ottobre 2016 in 13:58
    Permalink

    Si La Piedra. ..ganamos. ..Los tres puntos son fundamentales. …pero. ..ojalá. ..llega un juego que convince … tarde temprano

  • 26 Ottobre 2016 in 15:16
    Permalink

    Niente dai oggi dopo allenamento mi fermerò a fargli 2 carezze…mo di lavor compagn.

  • 26 Ottobre 2016 in 15:29
    Permalink

    E ci credo, abbiamo creato un atmosfera pesantissima con tutte ste critiche…per carità piu che legittime, ma sarebbe stato piu saggio forse dosarle meglio! E’ una mia opinione…sperèma ben!

  • 26 Ottobre 2016 in 16:11
    Permalink

    anche un buffetto sulle guance

  • 26 Ottobre 2016 in 16:14
    Permalink

    Come diceva la canzone di Amedeo Minghi:

    Caro vedrai..
    ci chiederemo come mai
    il mondo…. sa tutto di noi…
    Magari ti chiamerò:
    ‘ Trottolino Amoroso, Dudu dadadà’
    Ed il tuo nome sarà
    il nome di ogni città………………………

  • 26 Ottobre 2016 in 17:16
    Permalink

    Dabò, di lavor compagn! Sta tenti che a go da careser Evacuo! E se pò al fa nenè?
    Robi da mat!!

  • 26 Ottobre 2016 in 17:58
    Permalink

    Dubito che una carezza faccia crossare meglio Garufo, segnare di più Guazzo o far capire ad Apolloni come si gioca palla a terra.

  • 26 Ottobre 2016 in 21:10
    Permalink

    Le carezze di Petra erano altra cosa, credo, rispetto alle nostre… o no?

  • 26 Ottobre 2016 in 21:43
    Permalink

    Una buona notte ai giocatori del Parma, un bacino e rimbocchiamoci le coperte..a sema mis be vah

  • 26 Ottobre 2016 in 22:46
    Permalink

    Ah che ridere…che spiritosone…proprio simpatico…

  • 26 Ottobre 2016 in 22:49
    Permalink

    Da buttarsi in terra….Buster Keaton ti fa un baffo…

  • 27 Ottobre 2016 in 09:14
    Permalink

    devo dire che il tuo senso dell’ humor e anche della realta’ e’ pari a quello di un ameba e vivaddio che il parma ha dei tifosi che la prendono cosi’,o preferisci incendiargli la machina

  • 27 Ottobre 2016 in 10:16
    Permalink

    Bruciare la macchina ??
    A Cosmi l’hanno fatto 20 gg fa, Trapani ultimo in classifica e la colpa ?
    dello stesso allenatore che ha portato questa squadra a fare lo spareggio play off col Pescara ( a maggio credo o giù di li ) per andare in serie A ..robi da matt..
    mo mi, in chi sit li, an gandris gnam sim peghen ben, a tog su baraca e buraten e dig chi s’alenen da lor, chi faghen tutt in ca cmè la fojeda e chi sla vaghen a torh in tal…
    a scarsarema miga an ?
    al tersz mond le dre comincer a gnir su etor che africa
    a sema bele rivè in tegl isoli
    a momenti i rivaran anca chi ..
    eh si che di stupid a ghneven bele basta di nostar, fi…
    a ghè l’immigraszion selvaggia, oltre che di profughi politici, per fame, par miseria o par non so miga cosa, a ghe anca l’immigraszion clanndestina di cojon..
    ormei andema sora
    la bronsza dopa la sciopa dabon

  • 27 Ottobre 2016 in 11:46
    Permalink

    Che tirstezza certa gente…spero che 72 non sia il tuo anno di nascita, se no mi sa che ti si è bloccato l’ormone della crescita povero ragazzo

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI