Parmaland 1913 di Mauro “Morosky” Moroni / NO GIGI NO PARTY (LEGA PRO): NON AVRETE IL SUO SCALPO ROSSO

tifoso-delusoATTENZIONE – Il contenuto di questo articolo è “altamente pericoloso”, leggere in campo neutro, in luogo fresco ed aerato: si prega di tenere lontano dalla portata dei tifosi “arrabbiati-delusi-cacciatori di scalpi rossi”

 

(Mauro “Morosky” Moroni) – La conferenza stampa dei vertici tecnici del Parma Calcio1913 ha sancito, tramite le parole del Presidente “Nevio”, che il mister non si tocca e si va avanti così come si è partiti: piena fiducia all’allenatore e, in caso contrario, dopo aver fatto quadrato, tutti giù dalla torre di comando, dal presidente all’allenatore passando per lo staff dirigenziale. Personalmente ritengo che “il Nevio” abbia detto e fatto la cosa giusta, il campionato e le operazioni di mercato di riparazione ci diranno più avanti chi avrà ragione; egli si è fatto carico di tutte le responsabilità, dalla scelta dei primi collaboratori alle conferme/acquisti dei calciatori: trovo giusto che nei momenti di difficoltà qualcuno intervenga, ci metta la faccia e spieghi alla tifoseria cosa sta succedendo dalle parti di Collecchio & Tardini.

scalpo-rossoPremesso che le mie opinioni & sogni reali non fanno testo, né rispetto alle situazioni tecniche né rispetto alle dinamiche sportive del campionato, qui lo dico e qui lo scrivo, io ritengo che questo Parma, a metà novembre avrà recuperato punti e posizioni a parecchie squadre che si trovano ora davanti: c’è un vecchio adagio che cita più o meno così: “quando è sera a casa mia è sera pure a casa degli altri “; ciò sta a significare che, più avanti, qualche squadra che magari è partita a mille, con ritmi molto alti, potrebbe poi diminuire di intensità, se non addirittura crollare di colpo avendo una flessione sia come status fisico sia come risultati; sono solo mie ipotesi non avvalorate da nessun dato certo, solo impressioni, non di settembre (come cantava Lucio), ma solo d’ ottobre; non posso credere che con questo potenziale tecnico, con questa dose di pluri-giocatori d’ esperienza e di calciatori di categoria non si facciano gol (uno più dell’avversario di turno) e risultati. Mi rifiuto di crederlo.
tutti-per-parmajpgSiamo a metà ottobre, un quinto di campionato, mancano 90 punti in palio e sicuramente, come c’è per gli avversari, c’è il tempo utile e necessario per recuperare (si, su tutte otto coloro che precedono); ripeto per Joe (non gli piace sentirmi ripetere gli stessi concetti): questa squadra crescerà e a metà novembre o mi darete ragione o mi direte: Morosky, sei un illuso sognatore e non ne capisci una una mazza o una vanga!!! Si tenga pure presente che, pur non essendo oggi tutto rose e fiori, a gennaio ci sarà un mese di mercato supplettivo e si potrebbero apportare sfoltimenti e/o inserimenti correttivi a scopo migliorativo/integrativo in modo tale da colmare eventuali lacune d’organico evidenziatesi in corso d’opera; nessuno vieta ai nostri di acquisire nuovi elementi ritenuti idonei alla causa e, nel contempo, privarsi di giocatori in esubero non ritenuti pronti o necessari per il raggiungimento dell’obiettivo: per la serie “se sono stati fatti errori & valutazioni sbagliate” si può sempre riparare; i componenti la rosa attuale non sono come gli “ometti” del “bigliardino” saldati in modo fisso alle aste di gioco: si possono rimuovere, cedere, mandare in prestito ..ecc ecc ecc , così come i presidenti, dirigenti & allenatori, alla stessa stregua di costoro.

Per oggi l’ “omelia” pro Parma Calcio 1913 è finita: andate con fede allo StadioTardini@Piazzale Risorgimento, 1 Praticamente davanti al Petitot (ma andiamo pure in trasferta dai ragasz…)

Un piccolo appello generale ai calciatori (nessuno escluso): premesso che il vostro impegno c’è sempre stato, sia in campo che in allenamento, ora tocca a voi. Di parole ne abbiamo dette, scritte e lette, ORA TOCCA A VOI tirare fuori il meglio, energie, corsa, grinta, gioco, tiri in porta e gol, per la squadra, per la tifoseria, per voi stessi che siete stati scelti per “cercare” di vincere questo campionato: la facciamo una bella ciambella col buco??? Regalatemi questo sogno altrimenti a metà novembre mi diranno che “non capisco una vanga!!!

P.S. Senza togliere nulla a nessun altro, prendete esempio da Ciccio Corapinho e Alessandro Lucarelli: non si molla mai.

Dai Campetti di Via Zarotto,

Vi saluto cordialmente,

Mauro “Morosky” Moroni.

CLICCA QUI PER VEDERE LA CONFERENZA STAMPA DI IERI DI SCALA, MINOTTI E GALASSI (video dal canale ufficiale You Tube del Parma Calcio 1913)

ARTICOLI E CONTRIBUTI MULTIMEDIALI CORRELATI

IL COLUMNIST / SCALA, MINOTTI E GALASSI IERI NON HANNO CHE RIBADITO LA FILOSOFIA GESTIONALE DEL PARMA CALCIO 1913 CHE VENNE ILLUSTRATA DA BARILLA E FERRARI IL 1° LUGLIO 2015

LA PRESENTAZIONE DI PARMA CALCIO 1913 – i video

SCALA: “APOLLONI SIAMO NOI. IL TECNICO MAI IN DISCUSSIONE: SIAMO UN GRUPPO DI CUI IO SONO IL RESPONSABILE”. MINOTTI: “I CAVALLI SI VEDONO ALLA FINE”. GALASSI: “MENO ISTERIA E PIU’ EQUILIBRIO”

LA LUCE IN FONDO AL TUNNEL, di Luca Tegoni / C’E’ UN’OLIGARCHIA AL COMANDO CHE GESTISCE IL BENE COMUNE DI DUE PARTI NON COMUNICANTI, MA CHE ENTRAMBE ANELANO A VINCERE IL CAMPIONATO”

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 57 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

17 pensieri riguardo “Parmaland 1913 di Mauro “Morosky” Moroni / NO GIGI NO PARTY (LEGA PRO): NON AVRETE IL SUO SCALPO ROSSO

  • 14 Ottobre 2016 in 13:27
    Permalink

    Mauro, ti sei esaurito o non ci sei, sembri un anziano che dice le solite cose del passato senza raffrontarle con il presente.
    NOI TIFOSI CHE PAGHIAMO ABBONAMENTI, GUARDARE LE PARTITE DEL PARMA SU LPC, CHE PRENDIAMO PIOGGIA, FREDDO ECC. passiamo da isterici e non possiamo contestare nessuno dei lor signori’ E’ dall’inizio del campionato che siamo negli equivoci tattici e di formazione, facciamo dei nostri avversari dei fenomeni, figuraccia ultima in TV di stato, UOMINI IN PANCA AL FREDDO, E NOI CONTINUIAMO CON LANCI LUNGHI ALLA VIVA IL PARROCO, sperando in EVAQUO E CALAIO’ che facciano il miracolo di buttarla dentro. Si perchè è vero noi non stiamo giocando BIOLOGICO MA SE PER VOI E’ COSI’ ALLORA SIAMO NELLA BIOLOGICA FINO AGLI OCCHI. Ora il da farsi è metterli tutti al minimo di stipendio e farli tacere,come fanno oggi gli operai davanti ai datori di lavoro, e correre, correre, hai visto come si gioca lunedì sera? Parlo dei nostri avversari non noi, arrivavano sempre primi sulla palla, e correvano, mamma mia come correvano dal 1 al 95? Che cosa ne dici? Non dire le solite cose da programmazione societaria, ma pane al pane. Come diceva il grande vecchio “L’E’ TUTTO SBAGLIATO L’E’ TUTTO DA RIFARE”, Se non facciamo 9 punti nelle prossime 3 partite “AT SALUT ROSINA”, CREDO CHE LA DIRIGENZA CHE CONTA E GLI SPONSOR non siano affatto soddisfatti della situazione attuale e che i classici 8 GIORNI siano dietro l’angolo. Quindi mente sana corpo che corre……… .
    La parola del giorno è; VINCERE E TUTTI ZITTI.

  • 14 Ottobre 2016 in 14:05
    Permalink

    MOROSKY hai fatto da agosto ad oggi gli stessi articoli con gli stessi contenuti, cosa ti fa pensare che a metà novembre non dovrai scrivere le stesse cose… non ci sono i presupposti per poter cambiar rotta, abbiamo un allenatore scarso e un parco giocatori che è stato allestito a caso… se nella partita che deve darti la svolta fai giocare scavone e nocciolini esterni vuol dire che sei alla frutta, se fai giocare assieme calaio e evacuo sei alla frutta, se in porta hai un portiere che la partita piu’ importante l’ha giocata in via zarotto non puoi vincere la serie B. Questa è programmazione, non è sognare, per vincere bisogna avere idee e programmarle…. Il tempo purtroppo vedrai che non ti regalera’ nessuna gioia….

  • 14 Ottobre 2016 in 14:19
    Permalink

    guarda che io i concetti di correre, pedalare, grinta, e mordere l’erba li scrivo da un pò…così come cercare di giocare palla a terra in velocità e, sopratttuto con intensità = più ritmo vibrante …

    io non sembro un anziano..lo sono …nel pieno dei miei trentanni
    ..
    per gamba..

    io non sto dalla parte di nessuno ….solo dalla mia…
    nemmeno di quella dei calciatori…

    …io, tu, voi, NOI …possiamo contestare tutto ciò che riteniamo contestabile, con le dovute maniere, con i dovuti atteggiamenti e con i dovuti nomi e cognomi :

    tu sei GIORGIO, poi c’ è JOE, DAVIDE, ASSIOMA, FIGLIO PREDILETTO, DAVIDE 71, GABRIELE, CROCIATO 78, SIMONE T, SIMONE B, FRANCO IV , FRANCO I, IL POCIO, IL NANO, IL GUERCIO, IL ROCK, quello LENTO, il CORTO IL LUNGO LO SMILZO AL MEGAR ….
    ricordo che la contestazione e le parole senza volto, anonime..mi sono sempre suonate male…
    ..
    io penso e scrivo in un certo modo…a volte serissimo, a volte serio a volte illuso, deluso, sognatore…a volte ironico…mai cattivo e perfido, spesso realista,

    LO VEDO ANCH IO CHE NON SI GIOCA A CALCIO
    CHE PER CERTUNI LA PALLA SCOTTA
    CHE PIUTTOSTO DI BUTTARLA DOVE NON SI FA VEDERE NESSUNO SI GIRANO E LA PASSANO DIETRO …

    GARUFO >>> CANINI >>> LUCARELLI >>>> NUNZELLA >>>
    <<<< LUCARELLI <<<< CANINI …
    …li vedo pure io i lanci lunghi… l'ho scritto..
    vedo le magagne come le avete viste tutti….i problemi non si risolvono cacciando l'allenatore, contestando i dirigenti che hanno fatto il mercato, il presidente che viene di rado allo stadio oppure a collecchio e, soprattutto, la proprietà che non segue la squadra…
    ..
    i problemi, quando ci sono ( E CI SONO, LO SANNO TUTTI ) SI RISOLVONO IN FAMIGLIA, IN CASA, TRA I 4 MURI DELLO SPOGLIATOIO….
    ..
    che non abbia ragione il capitano ??
    un pò + di sana umiltà, fare meno i buoni ma dimostrarlo coi fatti concreti ??
    e non farsi sempre superare col ritmo e la corsa da dei perfetti sconosciuti che ..giocano, si giocano …ma noi dovremmo essere almeno con 4/5 punti in più….ora, adesso …anche se non si è giocato e anche se si son perse già due partite ..in casa fra l'altro…

    ..guarda che io sono esattamnte deluso, incacchiato e visceralmnte
    bruciante come tutti ..al medesimo livello di nervosismo ma…
    ..
    non ci posso fare + di tanto…dar loro ( a tutti ) addosso non migliora nè status personale nè prestazioni = risultati in campo..

    spero solo che cambi il vento…ed i risultati…
    per ora ..hai scritto una grande roba…

    SIAMO NELLA M….BIOLOGICA FINO AL COLLO….
    NON FATE L'ONDA ALLORA …

  • 14 Ottobre 2016 in 14:32
    Permalink

    Altro che se li ho visti quelli del Feralpi:

    8 MARACCHI
    7 SETTEMBRINI
    17 GUERRA
    10 BRACALETTI
    20 GERARDI ………..

    questi, con questa corsa e piedi, li prenderei subito nella mia squadra corse…il posto glielo trovo, sia in campo che in squadra…

    giusto per farti capire che non sono orbo…ed allora mi chiedo e ripeto…
    ma perchè tutti gli altri corrono + E MEGLIO dei nostri ??
    sembravano delle scheggie furiose e velocissime….l’ho già scritto..questi erano a BENZINA ed i nostri a METANO ..

  • 14 Ottobre 2016 in 14:44
    Permalink

    con tanto di RISPETTO e di cappello
    rilancio la provocazione :

    se dopo la gara casalinga col Padova – 19 novembre -…non saremo messi in classifica come presumo io…cioè con molte meno squadre davanti e con meno punti di distacco …
    …siete autorizzati a scrivermi che non ne capisco una benedetta VANGA…nè di Parma nè di calcio..
    in fondo non è mica un offesa non capirne di calcio..

    da quello che leggo e sento ..sono in buona compagnia
    a seconda dei tifosi …anche nello staff dei crociati…
    chissà che non mi mettano sotto contratto come aiuto vice allenatore…potrei scrivere le formazioni ed i commenti ..visti dalla panchina…al fianco di Campedelli…( sarebbe il mio sogno )
    ..
    ora provo ad inviare il c.v..

    tu dici che se scrivo che in Via Zarotto ci gioco dal 2008 potrebbe fare un certo effetto se non, addirittura, colpo della madosca..??
    Coric però non l’ho mai visto sai, noi abbiamo le porte piccole, ristrette ..dimensioni tipo 4 metri …altezza 1,90 …lui sotto non ci sta, dovrebbe stare oltre la linea di porta..e se poi gli fanno il pallonetto ???

    • 15 Ottobre 2016 in 02:34
      Permalink

      MOROSKI, basta monopolizzare la chat. DAG UN TAI! TESTA NUDA

  • 14 Ottobre 2016 in 15:28
    Permalink

    …permaloso mica da ridere…
    forse non hai capito il fatto che io mi chiami davvero Joe…esprimo la mia libera opinione senza problemi e senza aver paura di quello che dico…che al contrario tuo vado in televisione e potrei essere riconoscibile e quindi mi conviene fare il paraculo e difendere l’indifendibile…
    sostengo come ho sempre sostenuto che la squadra è buona…se vogliamo a livello di nomi superiore alle altre…
    Quello che si contesta a questa squadra è tutto il resto…la mancanza di gioco, di rabbia, di fantasia e cosi via…ritengo che tutte queste mancanze siano colpa di Apolloni…ma non lo dico solo io lo dice la maggior parte degli abbonati che sono allo stadio…e forse la dirigenza e lo staff tecnico dovrebbero tenere in considerazione..e non fare i permalosi…come hanno fatto…
    …se vuoi ti do anche i nomi delle squadre che lotteranno con noi a fine campionato : VENEZIA, REGGIANA, PADOVA , BASSANO E PORDENONE…questo per organici ed esperienza accumulati in questi anni…

    • 14 Ottobre 2016 in 17:56
      Permalink

      scusate del mio intervento , sono d’accordo pienamente con joe i giocatori ci sono di buon livello a noi manca solamente un condottiero che guidi la squadra APOLLONI e troppo giovane ,manca di esperienza di carisma, di tutto..
      le prossime tre partite non sono indicative per un giudizio ,anche se dovessimo portare a casa 5 o 6 punti, speriamo bene

  • 14 Ottobre 2016 in 15:44
    Permalink

    Il paraocchi deve vedere solo i 3_punti senza se e ma anche giocando male il resto non conta

  • 14 Ottobre 2016 in 15:57
    Permalink

    Gigi, sei limitato da far paura, però cacchio, almeno come fare 2/3 passaggi di fila rasoterra riesci ad insegnarlo alla squadra? Pure io, che sono scarsissimo, li so fare. Basterebbe solo questo per migliorare di brutto.

  • 14 Ottobre 2016 in 16:42
    Permalink

    be insomma,all’indietro ne fanno anche 5 o 6, il famoso giro palla

    che tutti ci invidiano

  • 14 Ottobre 2016 in 16:55
    Permalink

    Joe…come faccio a spiegarti che ti capisco, che ti credo e che vedo che ne sai della materia ???
    ..
    Il discorso del permaloso lascialo perdere…non esiste..potrei anche non replicare come fanno tutti gli altri ma preferisco il dibattito:
    lo avevo scritto il giorno prima che se salta il mister salta tutta la baracca..detto fatto…
    ..
    vedo !e stesse cose che vedi tu
    GIOCO..CARNEADE CHI ERA COSTUI l ho scritto io poco tempo fa…le cose ..a ns avviso ….negative ..le ho viste pure io..
    ma ho visto pure sec tempo a Pordenone e primo tempo col Venezia…quindi ??
    dove sta l inghippo????
    io ci credo e sono ottimista ..adesso scappo ma
    Poi ci sentiamo sul quesito..

    ciao

  • 14 Ottobre 2016 in 18:05
    Permalink

    Ad ogni modo chi faghen cme i nan voja… e anca vuetar fi cme ni voja….
    quindi…anca mi….
    ..
    sperema ca piova ed la Malvasia..
    vist cle dre fer brutt…

  • 14 Ottobre 2016 in 18:14
    Permalink

    Siv co go da dir….
    av rabi ‘ tropp col balon…
    Mi quand al me piesza pu a vag a vedar al besganola…
    o al pilastrell,,,,
    ..
    vot cam rabissa cme chilor ..mi no veh…
    ..
    Ai szugador…de spess..ag nin frega un cas…mo mi ha sol chi…da par tutt..e nuetar a ste ma chi a brangogner…e dires..a dre’
    mi am son bele rot el bali..
    vuetor no ??
    fi cme ni voja

  • 14 Ottobre 2016 in 20:01
    Permalink

    Mi a preferis il dôni pù che al fulbol, a preferiris ecco a dir la vritè, a go da drover, purtrop, al condisionel…

  • 15 Ottobre 2016 in 15:23
    Permalink

    X l “anonimo” Gegio72..

    1) come gia scritto in precedenza, io, gli ordini non li prendo da ne uno, trattamento da ti….
    ..2) ..visto che questa chat, pubblica, l è longa quesi tri kilometro…mi pos scrivar anca tut al gioren, dal sit ag né par tutt, quindi, anca par ti…sat ghe quel da a dir…

  • 15 Ottobre 2016 in 15:24
    Permalink

    Da nessuno…tanto meno da te

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI