mercoledì, Luglio 24, 2024
In EvidenzaNewsVideogallery Amatoriale

SIMONETTI: “A FORLI’ ABBIAMO NUOVAMENTE DIMOSTRATO DI ESSERE UNA SQUADRA CATTIVA, MA VA MIGLIORATO L’APPROCCIO ALLA GARA. L’IMPORTANTE E’ VINCERE, IN UN MODO O NELL’ALTRO”

(Andrea Belletti) – Il minutaggio di Lorenzo Simonetti sta raggiungendo numeri sempre più confortanti. A conferma dell’affidabilità di questo giovane perno del centrocampo gialloblu, a conferma che la maglia da titolare per lui non è un’utopia. “Il mister ci prova sempre tutti durante la settimana non noto situazioni particolari anche se ovviamente sono contento di aver contribuito alla vittoria di Forlì. Io cerco sempre di dare il massimo, farmi trovare pronto, in modo da mettere in difficoltà Apolloni”. Anche se entrare a partita in corso non è mai semplice. “La tensione c’è sempre perchè le partite sono tutte tiratissime con il risultato sempre in bilico. Però nell’ultima gara sono entrato scarico di testa e questo è un elemento importante perché così riesci a dare il massimo e sei sempre disponibile per la squadra”. Un quid in più per un centrocampista come Lorenzo chiamato a giostrare nella zona nevralgica del campo. “Per fare la mezzala devi correre tanto perchè sei chiamato a difendere e attaccare. Io riesco a fare sia la fase difensiva che quella offensiva A centrocampo finora ogni elemento che è sceso in campo è riuscito a farsi valere”. La prova del centrocampo in effetti è stata utile per portare il Parma alla vittoria nell’ultimo turno di campionato. “Abbiamo dimostrato di essere una squadra cattiva capace di ribaltare il risultato ancora una volta. Anche se c’è da migliorare l’approccio iniziale alla gara, la reazione c’è sempre e questo è un fatto positivo perchè l’importante alla fine è ottenere i tre punti”. Contro avversari disposti a dare tutto pur di piegare il Parma. “Finora mi ha impressionato molto la Feralpi Salò che è venuta a vincere al Tardini facendo una gara attenta sotto tutti gli aspetti sia in difesa che in attacco. Contro il Mantova sarà una gara come tutte le altre, difficile, anche se loro non hanno tanti punti in classifica verranno qui a chiudersi e non sarà facile scardinare la loro retroguardia”. Andrea Belletti

SIMONETTI: “A FORLI’ ABBIAMO NUOVAMENTE DIMOSTRATO DI ESSERE UNA SQUADRA CATTIVA, MA VA MIGLIORATO L’APPROCCIO ALLA GARA. L’IMPORTANTE E’ VINCERE, IN UN MODO O NELL’ALTRO”

DAL CANALE UFFICIALE YOU TUBE DEL PARMA CALCIO 1913 IL VIDEO DELLA CONFERENZA STAMPA ODIERNA DI LORENZO SIMONETTI

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 60 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 a Dicembre 2023 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società. Dal 2010, a conferma di una indiscussa poliedricità, ha iniziato un percorso come attore/figurazione speciale di film e cortometraggi: l'apice l'ha raggiunto con il cammeo (parte parlata) all'interno del pluripremiato film di Giorgio Diritti "Volevo Nascondermi" (con presenza nel trailer ufficiale) e partecipazioni in "Baciato dalla Fortuna", "La Certosa di Parma", "Fai bei sogni" (del regista Marco Bellocchio), "Il Treno dei bambini" di Cristina Comencini, "Postcard from Earth" del regista Darren Aronofsky, "Ferrari" del regista Michael Mann. Apparizioni anche nei cortometraggi nazionali "Tracce", "Variazioni", "L'Assassinio di Davide Menguzzi", "Pausa pranzo di lavoro"; tra i protagonisti (Ispettore Majo) della produzione locale della Mezzani Film "La Spétnèda", e poi nei successivi lavori "ColPo di Genio" e "Franciao".

2 pensieri riguardo “SIMONETTI: “A FORLI’ ABBIAMO NUOVAMENTE DIMOSTRATO DI ESSERE UNA SQUADRA CATTIVA, MA VA MIGLIORATO L’APPROCCIO ALLA GARA. L’IMPORTANTE E’ VINCERE, IN UN MODO O NELL’ALTRO”

  • Gli darei una chance da titolare. Ha corsa, tiro e senso della posizione.

  • mauro moroni "morosky"

    Giocatori che meritano di giocare ce ne sono parecchi ma, purtroppo ne giocano solo 14 alla volta: la capacità di ruotare i migliori + in forma deve essere nelle corde del mister che, quasi sempre, 2 volte al giorno, li vede, li allena e li monitora minuto per minuto: a lui le scelte ottimali del momento !!!!!

I commenti sono chiusi.