CALCIO & CALCIO /AMPOLLINI: “PRENDIAMO ATTO CHE QUESTA SQUADRA NON E’ STATA CONCEPITA PER IL GIOCO MA PER I RISULTATI”. PALLINI: “SENZA GIOCO SI VA POCO LONTANO”. LA DICHIARAZIONE DI MOROSKY

(Evaristo Cipriani) – Il difensore del Lentigione cresciuto nel vivaio crociato Daniele Rieti, il presidente dell’associazione “I nostri Borghi” Fabrizio Pallini, il tifoso della curva Nord Fabio Casoli e l’autore di StadioTardini.it  Mauro “Morosky” Moroni, ospiti insieme all’opinione sta fisso Luca Ampollini, ieri sera negli studi di 12 Teleducato, nella trasmissione Calcio & Calcio condotta da Michele Angella. Assente, giustificato, Nicolò Fabris, all’estero per festeggiare il compleanno. Auguri.

ANGELLA CITAZIONE BRITISHFOOTBALL – “Nel 1979 l’allora allenatore del modesto Stoke City in prima divisione, Alan Durban, una sorta di Carletto Mazzone inglese, ai tifosi e ai giornalisti che lo criticavano per il suo gioco difensivista e speculativo, rispose seccato: se volete divertirvi andate al circo a vedere i image.pngpagliacci. Queste parole forse potrebbero essere messe in bocca ad Apolloni ora, perché il suo Parma piace poco – e io sono tra quelli a cui piace poco – però è efficace e fa punti e nel calcio questa è l’unica cosa che conta, forse ha ragione la dirigenza nel sostenere che non ci sono particolari problemi ostentando tranquillità: basta poco per andare in testa e restarci”. Così il conduttore Michele Angella (che a inizio mese aveva pronosticato un Parma al comando della classifica a fine ottobre, andandoci molto vicino) ha dato avvio al dibattito della decima puntata del popolare talk show di Teleducato.

luca ampollini calcio e calcioGIOCARE BENE NON È INDISPENSABILE – Un concetto, il suo, poi ampliato da Luca Ampollini: “È evidente che in questi primi due mesi di stagione abbiamo perso tempo nel discutere sulla mancanza di gioco e di identità di questa squadra, ma questo Parma non è stato costruito per giocare bene, bensì per essere concreto e cercare solo i punti, ne prendiamo atto sperando che possa bastare perché dei 22 punti che hai ottenuto finora 17 sono arrivati con squadre di bassa classifica, vedremo, ma è inutile puntare il dito contro il tecnico o chi ha costruito questa squadra, perché quello visto fino ad adesso rispecchia la filosofia con cui l’organico è stato messo in piedi“.

PALLINI: VIETATO ILLUDERSI – “Non dobbiamo illuderci perché i 9 punti giunti nelle ultime 3 giornate sono stati fatti con avversarie derelitte. Senza gioco non si va lontano”. Questo l’ammonimento di Fabrizio Pallini. Anche se sul tema da segnalare la valutazione di Daniele Rieti che in Lega Pro ha giocato due stagioni con la maglia della Pro Piacenza: “I campionati come la Lega Pro si vincono proprio con la concretezza, come sta facendo il Parma: lo scorso anno nel girone A l‘Alessandria giocava molto meglio del Cittadella, ma in B ci sono andati i veneti“.

I SEGNALI DA NON TRASCURARE –  “C’ è chi sostiene che il Parma sia fortunato – ha affermato Angella a me non piace parlare di fortuna o sfortuna nel calcio, chi conosce il calcio sa però che il campo spesso lancia dei segnali e io dico che quando vinci partite come quelle di Pordenone e Forlì, non perdi a San Benedetto e vinci in extremis come sabato a Fano, significa che i segnali sono buoni”.

CENTROCAMPO OK – Secondo Luca Ampollini il centrocampo al momento non può fare a meno di Davide Giorgino: “La difesa ha bisogno di essere più protetta e Giorgino garantisce questo, inoltre il suo utilizzo consente maggiore libertà a Corapi, sgravato da troppi compiti di copertura, penso che questo in attesa del mercato di gennaio sia l’assetto giusto“. Bocciata all’unanimità dallo studio la proposta lanciata da Morosky di utilizzare Coly alla Desailly, ossia davanti alla difesa.

IL RITORNO DI MAZZOCCHI – Nel corso del dibattito è stato dato ampio spazio al ritorno di Mazzocchi che potrebbe andarsi a prendere il posto da titolare sulla fascia destra consentendo a Nocciolini di tornare a fare l’attaccante purosangue: “Se Mazzocchi dimostra di stare bene e di poter garantire anche un po’ di fase difensiva la fascia destra e suo con Nocciolini che andrà a giocarsi uno dei due posti davanti con Evacuo e Calaiò“, ha detto Angella. “L’importante è che giochi sempre Calaiò che è il Cristiano Ronaldo della categoria”. Considerazione confermata da Rieti: “Da difensore posso dirvi che quando in campo c’è uno come Calaiò non stai mai tranquillo, le partite può risolverle da solo“.

MARCIA NUZIALE – Posto per qualche secondo di colore nel corso della diretta. Il travolgente Morosky si è infatti preso qualche istante in chiusura per chiedere in diretta la mano della sua compagna. Una proposta di matrimonio via etere come aveva fatto il portiere spagnolo Casillas alla fidanzata e conduttrice TV Sara Carbonero o come aveva fatto su Sky Leonardo con la giornalista e convivente Anna Billò. Pronti i confetti allora… Evaristo Cipriani

ARTICOLI E CONTRIBUTI MULTIMEDIALI CORRELATI

CALCIO & CALCIO / ANGELLA, IL VATICINIO: “A FINE OTTOBRE PARMA IN TESTA”. MA FABRIS OBIETTA: “LA COESISTENZA CALAIO’-EVACUO E’ TUTT DA VERIFICARE”

24 pensieri riguardo “CALCIO & CALCIO /AMPOLLINI: “PRENDIAMO ATTO CHE QUESTA SQUADRA NON E’ STATA CONCEPITA PER IL GIOCO MA PER I RISULTATI”. PALLINI: “SENZA GIOCO SI VA POCO LONTANO”. LA DICHIARAZIONE DI MOROSKY

  • 1 Novembre 2016 in 11:43
    Permalink

    Secondo me ormai hanno perso la ragione è la realtà. Sta diventando una trasmissione pari alle prestazioni del Parma: INGUARDABILE!!!

  • 1 Novembre 2016 in 12:06
    Permalink

    Mazzocchino vi strabigliera’
    I cross che arriveranno dalla sua fascia saranno
    DEVASTANTI per gli avversari.
    Con Baraye Nocciolini o Guazzo, in area saranno cavoli amari per le difese avversarie.
    Calajo’ comincia a farsi vedere e a essere decisivo.
    Evacuo invece ha bisogno URHENTE di riposo.
    Evanescente anonimo trasparente mai in questo campipnato ha dato l’impressione di essere quel giocatore che pensavamo fosse ma son cero che lo vedremo più in là.
    Ora però non serve.
    Spiace dirlo ma ora mpn posdiamo aspettarlo.
    IL PRIMATO CI ATTENDE.
    Sabato con MAZXOCCHINO in campo tante cose
    QUADRERANNO.

  • 1 Novembre 2016 in 14:03
    Permalink

    Io non vedo teleducato dove si trovano le puntate di calcio e calcio?

  • 1 Novembre 2016 in 14:19
    Permalink

    Inutile girare intorno al problema: a Calcio&calcio manca il fantasista, colui che è capace di effettuare interventi inattesi: Boni! Quindi la trasmissione va avanti senza verve nel piattume generale. La fa sbadacier
    Angella, abile regista, manca della mezzala imprevedibile, ha solo medianacci incapaci di inventare

  • 1 Novembre 2016 in 14:22
    Permalink

    ma prendiamo atto di cosa su la ampole’ ,stai ancora li ad ascoltare le troiate del galaxi samsung ?,l’hanno rtirato dal mercato da un po

  • 1 Novembre 2016 in 14:57
    Permalink

    Allora. Nelle ultime tre puntate.
    Tre gol nel primo tempo ma poi gliene facciamo cinque.
    Un gol nel primo tempo poi le barricate
    Partita tristemente e noiosamente avviata al nulla di fatto poi irrompe un gollonzo finale.
    Previsione per Gubbio. Loro partono forte e attaccano, attaccano, la cinica squadra con difesa solida tiene botta sino all’intervallo senza prenderne troppi.
    Poi dopo l’intervallo ne prendiamo uno e nella reazione un palo e tre grandi parate del Gubbio.
    Ma alla fine sale Maglietta e segna da 40 metri. Poi entra anche Saporetti e segna in rovesciata.
    Il cinico Parma vince ancora. Viva !!!

    • 2 Novembre 2016 in 18:11
      Permalink

      buonasera, cert che LEI ha molta fantasia,mi riferisco alle 3 parate del gubbio, il fano poteva giocare senza il portiere avremmo vinto sempre 1 a 0 queste ultime 3 partite io non le prendeei in considerazione,solo dalla prox si gioca contro una squadra di calcio DELLA NS CATEG stiamo a vedere in tutti i casi FORZA PARMA

      • 2 Novembre 2016 in 19:16
        Permalink

        LS fantasia al potere.
        Non lasciatevi distruggere i vs sogni da chi non ne ha.

  • 1 Novembre 2016 in 16:18
    Permalink

    Oh mi a son vec eh, però a dig che ander a tirer fora da la casa al dottor Pallini l’ag vol tutà. Ien ani che al gira in til televisiò sensa dir NIENTA, precis c’me Frigeri. Mo che al vaga a soner i bitols insemà ai so amig d’il vaschi ed iani 70!
    L’era la gioventù ed via Solferè, dal barè e da Davoli, adesa basta!
    Un capanò

    • 1 Novembre 2016 in 16:49
      Permalink

      eh bruto mond,associazione i nostri sarcofaghi

    • 2 Novembre 2016 in 10:45
      Permalink

      Ma scrivi in italiano pansecc

      • 3 Novembre 2016 in 08:33
        Permalink

        hai ragione sarcofaghi e’ egiziano

  • 1 Novembre 2016 in 17:02
    Permalink

    Allora ci siamo con i fiori d’arancio Moroski complimenti

    Viaggio di nozze ai campètt o al castlètt appasionato

    • 1 Novembre 2016 in 17:31
      Permalink

      se, second mi al bala al sirtaki 😉

  • 1 Novembre 2016 in 17:57
    Permalink

    Ragas, “che Dio me la mandi bona” pregavo nelle mie giornate solitarie e….tac! … al ma mandè ‘na brutonna ed ‘na donà basa e lerga sempor col mel ed testa, pasensia va’. Ades ag dig: “mandom almeno Boni in televisiò”, a sper che stavolta al m’accontarà

  • 1 Novembre 2016 in 19:15
    Permalink

    Boni? Xl amor di dio… Figa ragas faceva venire Ulm sangue amaro dalle minchiate che diceva.. È le diceva urlando poi!! Tutta la vita senza Boni, mi basta il piccolo marchisio x adesso

  • 1 Novembre 2016 in 21:04
    Permalink

    Scusate ma Bar Sport com’è?
    Io che soffro d’insonnia ultimamente faccio di quei pisoli.

    • 1 Novembre 2016 in 22:02
      Permalink

      Bar Sport al me fa imbastig, l’e antig e provinciel c’me al festi ed ballo liscio col rani fritti e al lambrusc da 3 euro la bocia, camisa averte e medagliò

  • 1 Novembre 2016 in 21:58
    Permalink

    Bar sport? Solo a pensarci mi viene l abbiocco…

  • 1 Novembre 2016 in 22:06
    Permalink

    Certo che l’am fa meno imbastig col bel toc ed figliola co-conduttrice ed bar sport !

  • 1 Novembre 2016 in 23:10
    Permalink

    Lei è veramente bona… Ma legge solo i messaggi lecchini… Ovviamente non credo sia una scelta sua, ma sono veramente monotoni

  • 1 Novembre 2016 in 23:18
    Permalink

    Ma Pallini aveva i barbis?

  • 2 Novembre 2016 in 09:33
    Permalink

    No, è lui che è un po’ Berby

  • 2 Novembre 2016 in 09:34
    Permalink

    Barby volevo dire

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI