Parmaland 1913 di Mauro “Morosky” Moroni / IL PROFUMO DI DERBY & PILLOLE DI TOP PLAYERS

(Mauro “Morosky” Moroni) – 19^ giornata andata: derby, orario & ordine pubblico – Due passi indietro: sorteggio calendario Serie A – 22 luglio 2016, sorteggio calendario Lega Pro 11 agosto 2016; partendo da questi dati di fatto, credo che sia evidente come la gestione organizzativa dei secondi, Lega Pro, non abbia tenuto conto della concomitanza di gare e campi tra squadre che usano lo stesso terreno di gioco, seppur in campionati diversi: nel nostro caso il Mapei Stadium (di proprietà del Sassuolo Calcio), campo nel quale giocano sia i proprietari sia la Reggiana.

Il calendario della Serie A prevedeva la gara Sassuolo-Inter in data 18 dicembre 2016 alle ore 12,30: questo uno stralcio del Resto del Carlino in data 13/08/2016 !!!!!

“Reggio Emilia, 13 agosto 2016 Reggiana-Parma è già a rischio. Non si tratta dell’ordine pubblico, tema senz’altro delicato per questa gara, ma è dovuto alla concomitanza del derby della via Emilia con Sassuolo-Inter, programmata anch’essa per il 18 dicembre. La priorità va al campionato di Serie A, quindi se i neroverdi non dovessero anticipare o posticipare, la Reggiana non giocherà il 18. A quel punto probabile che i granata scendano in campo lunedì. Ma giocare di sera le partite a rischio non è considerato sicuro dall’Osservatorio delle manifestazioni sportive; anticipare al pomeriggio manderebbe su tutte le furie i tifosi, molti dei quali non riuscirebbero ad andare al Mapei. Problema che deve essere presto risolto: e questa è solo una delle quattro coincidenze tra le gare interne dei granata e quelle dei neroverdi: le altre tre date ‘incriminate’ sono il 6 novembre con Reggiana-Sambenedettese (dodicesima giornata) e Sassuolo-Atalanta, il 2 aprile Reggiana-Pordenone (13ª di ritorno, 30ª giornata) e Sassuolo-Lazio e, infine, il 30 dello stesso mese con Reggiana-Forlì (penultimo turno) e Sassuolo-Empoli.”

Come si evince da questo articolo, già 3 mesi fa, sia le squadre interessate sia le rispettive Leghe così come l’Osservatorio Nazionale e le Istituzioni preposte alla sicurezza, sapevano che esisteva il problema a monte: oltre tre mesi di tempo per pensarlo, gestirlo e risolverlo, ognuno per le proprie responsabilità e competenze.

Al momento la suddetta gara è fissata per lunedì 19 dicembre alle ore 14.30: se questo orario venisse confermato ci farebbero figura grama in pochi (Lega Pro e Reggiana) e ci rimetterebbero in molti (tifoserie e buon senso); a tal proposito mi faccio portatore di un’idea del mio amico Enrico Boni il quale, tra le tante abbozzate ha pensato: visto che il campionato di Lega Pro prevede una sosta invernale tra la seconda e la terza giornata di ritorno (venerdì 30/12/2016 e domenica 22/01/2017) perché non posticipare la gara in uno dei giorni infrasettimanali precedenti la domenica 22 gennaio 2017? Si chiederebbe un sacrificio ai giocatori di entrambe le squadre (rientrare anticipatamente dalle previste ferie) e si “potrebbe” risolvere il problema: voi che ne pensate?

Altra soluzione, forse unica fattibile/percorribile (fermo restando il parere favorevole di Sassuolo, Inter, Lega Serie A e, Sua Emittenza Sky – che paga –) anticipare al sabato pomeriggio 17/12, ore 15, la gara dei neroverdi modenesi: da regolamento, passate le 24 ore, si potrebbe successivamente far disputare il derby Reggiana-Parma l’indomani, domenica 18 ore 15,30; non mi sembrerebbe male come soluzione: tifosi e società soddisfatti, ordine pubblico (“visto che di sera è ritenuto a rischio”) pure, si dovrebbero solo convincere le due squadre di Serie A (e sua Emittenza pagante Sky) nel fare un passo (giorno) indietro per sanare una grana di non facile soluzione oggettiva; stai a vedere che con tutte le teste fini che ci sono in queste Istituzioni la soluzione la trovano Enrico Boni con la tastiera parlante di Morosky??? Sarebbe roba da non credere!!!

Parma , i “miei” migliori per rendimento globale:

Nocciolini, Calaiò, Corapi, Scavone, Lucarelli

I “miei” migliori del girone (visti fino ad ora):

1 Pasotti (Lumezzane), Bonato (Mantova)

2 ……………. …………………

3 Garofalo (Venezia ) ………………..

4 Corapi (Parma), Bracaletti (FeralpiSalò)

5 …………….. …………………..

6 Lucarelli (Parma), Domizzi (Venezia)

7 Ferretti (Gubbio), Settembrini (FeralpiSalò)

8 Maracchi (FeralpiSalò), Burrai (Pordenone). Sabatino (Sambenedettese)

9 Arma (Pordenone), Gerardi (FeralpiSalò)

10 Genevier (Lumezzane), Misuraca (Pordenone)

11 Calaiò (Parma), Mancuso (Sambenedettese)

Per i 5 ruoli / nominativi scoperti necessito di un aiuto da parte dei lettori più attenti, grazie.

Come sempre,

dai campetti di Via Zarotto e dalla Tribuna Est,

vi saluto cordialmente,

Mauro “Morosky” Moroni

21 pensieri riguardo “Parmaland 1913 di Mauro “Morosky” Moroni / IL PROFUMO DI DERBY & PILLOLE DI TOP PLAYERS

  • 10 Novembre 2016 in 08:29
    Permalink

    Mauro, un grido solo come diceva in tempi infausti l’innominato…! ANDIAMOCI A RIPRENDERCI ….LA SERIE A,
    dimentichiamo polemiche tutte, uniti vinciamo, un solo urlo:
    VINCERE, VINCERE, VINCERE!!!!
    Sventoliamo le nostre bandiere, noi siamo il Parma!!!!
    Spero solo che il micio non vada via a gennaio!

  • 10 Novembre 2016 in 08:54
    Permalink

    Andarla a riprendere è + facile dirlo e scriverlo che metterlo in atto:

    credo però che ,con solidità societaria, programmazione, idee chiare, e competenza nella materia , si possano raggiungere traguardi con i passi piccoli, ben delineati e consecutivi, senza cedimenti: auspico un pronto ritorno in serie B, già da quest anno, poi, una volta assestate e ferme le bocce, stiamo a vedere cosa vorrà fare la società anche perchè qui poi si parlerebbe di programmi ambiziosi, costosi e non di facile immediato raggiungimento: pertanto, un passo alla volta mi sta bene ..arriviamo alla serie B e poi si facciano tutte le valutazioni socio economiche sportive del caso.

    Il micio non andrà via, è uno dei nostri + bravi attaccanti e ha già la cittadinanza onoraria, lui e la signora Carmen , ci mancherebbe altro !!!!

  • 10 Novembre 2016 in 09:32
    Permalink

    Si potrebbe invertire il campo?

    • 10 Novembre 2016 in 10:39
      Permalink

      No no, l’ultima la giochiamo in casa noi, piuttosto scioperiamo in massa per quello di andata

  • 10 Novembre 2016 in 10:41
    Permalink

    Ma di cosa stiamo parlando?Melandri?Non di Aguero. Se qualcuno lo vuole e caccia la pila (che serve come il pane per completare finalmente centrocampo e difesa visto che dalle parole di Minotti il bussolotto è vuoto) chi se ne frega, vendiamolo pure. Al ma pèr mia un tal fenomeno da bloccarci il calcio mercato. Spero che qualcuno chieda anche Miglietta. Ma nonostante sia da qualcuno paragonato a Pirlo la vedo dura…mi sa che ce lo ciucciamo fino a fine stagione coi complimenti a chi lo ha confermato ben sapendo che se farà 5 presenze saranno tante. Ribadisco la sua fisicità (meglio dire assenza di fisicità) in serie C è imbarazzante.

  • 10 Novembre 2016 in 10:45
    Permalink

    Così daremmo un ipotetico vantaggio alla Reggiana quando, nell’ultima giornata di ritorno, andremmo in casa loro magari a giocarci il finale di campionato : no no , i nostri dirigenti hanno già risposto NIET, NO, NO NO …
    NESSUN VANTAGGIO A NESSUNO …onesti si ma colleoni no

  • 10 Novembre 2016 in 10:59
    Permalink

    Alla luce delle gare del 13° turno auspicherei i seguenti risultati con conseguente classifica :

    albinoleffe-bassano X
    padova-feralpi salo’ X
    pordenone-reggiana X
    venezia-sud tirol 1
    maceratese-parma 0-1 ( per la schedina 2 fisso )
    sambenedettese-teramo 1

    27 PARMA

    26 VENEZIA
    26 BASSANO

    25 REGGIANA

    24 SAMBENEDETTESE
    22 PORDENONE
    22 FERALPI SALO’
    22 GUBBIO
    20 PADOVA

    non male vero l’auspicio ?
    qualcuna la sbaglierò certamente ma sia bassano che reggiana non avranno campi nè partite facili, così credo almeno.

  • 10 Novembre 2016 in 11:15
    Permalink

    Ma quale invertire il campo dai là per colpa di ki poi dei soliti noti

    Vogliono spartirsi il Dio denaro e dei tifosi se ne sbattono

    Alle 14.30 di lunedì NON si va allo stadio etor ke canelì

  • 10 Novembre 2016 in 12:15
    Permalink

    Non possono parlarsi le 2 società e le 2 tifoserie per far si che si giochi lunedì sera?

  • 10 Novembre 2016 in 12:51
    Permalink

    Giochiamole tutte e due a Parma

  • 10 Novembre 2016 in 14:26
    Permalink

    La società ha bisogno di un scalda panchina.
    Miglietta va benissimo!!!
    Per il derby ma che palle a sfera fate venire.
    Non ci si può lamentare di tutto e di tutti.
    Hanno deciso così?
    Chi non potrà essere presente a Reggio,
    la guarderà in tv…

    • 10 Novembre 2016 in 16:38
      Permalink

      Speriamo che ci siano tanti parrucchieri allora..

  • 10 Novembre 2016 in 16:43
    Permalink

    Bah io in attacco terrei Calaiò Nocciolini Evacuo e Baraye…gli altri liberi tutti…ma con tutta la stima del mondo a livello personale eh…

    In alternativa tengo Melandri e saluterei Evacuo…credo che lo baratterei con un bel centrocampista in grado di far la differenza…uno che abbia la carogna addosso di Ciccio Corapi e la capacità tecnico tattica di iniesta o pirlo se preferite ahahahhah…

  • 10 Novembre 2016 in 17:23
    Permalink

    Scusa Davide,
    ma perchè ci si dovrebbe privare di Melandri ?
    E’ giovane, ha gia giocato e segnato in Lega Pro / Serie C, non rompe le scatole, accetta anche la panchina e non fa polemiche:
    chi di dovere cercherà di effettuare un altro tipo di operazione per giocatori in esubero ( ma credo mai il Micio ):
    ti rammento che , tesserando a breve il portoghese Agostino Ca’, arriveremo a 17 over: a gennaio, se vorranno “riparare” il centrocampo dovranno, necessariamente, sfoltire ,almeno di 1 unita ,gli over medesimi.
    Chi ? io immagino chi possa/no essere ma non di certo Miglietta :
    al 2017 le news di mercato : ti ricordo che i giocatori li muovi in & out se pure loro acconsentono e firmano quindi, ergo, dovrai incentivare le eventuali uscite verso altre società, immagino anche dopo avergliele cercate !!!
    Così gira mi pare !!
    Giusto ? Sbagliato ?
    a nal so miga ma la funsziona acsì in col mester chi !!

    p.s. Boni a l’ho mandè dal barber, adessa al pera un agnellino bel scravè a piett…sit content ???

  • 10 Novembre 2016 in 17:33
    Permalink

    Credo che sia + difficile vendere che comprare in questo sport:

    a me piacerebbero alcuni di quelli posti nella lista dei preferiti, su tutti:

    GAROFALO terzino sinistro del Venezia
    FERRETTI ala destra del Gubbio
    BURRAI centrocampoista del Pordenone
    e 2/3 dei centrocampisti del Feralpi Salò : MARACCHI SETTEMBRINI e BRACALETTI
    ..questi sono ottimi giocatori visti all’opera, in campo e non sulle pagine della rosea gazzetta dello sport ( e nemmeno tra le chiacchiere da bar )
    dimenticavo SABATINO della sambenedettese

    prendine 3 di questi e vedi che cambiamento di gioco !!!

  • 10 Novembre 2016 in 17:52
    Permalink

    LucaDena bisogna vedere il budget dei competitors………

  • 10 Novembre 2016 in 17:59
    Permalink

    Melandri giocatore sopravvalutato non vede la porta il fornaio fa il pane la punta i goal punto e mesi w gerd muller

  • 10 Novembre 2016 in 18:02
    Permalink

    Evacuò vede la porta più di Melandri lo dice la sua storia calcistica ha fatto goal decisivi Forlì albinoleffe che portano punti già dimenticato?

  • 11 Novembre 2016 in 08:59
    Permalink

    Melandri l à szughe tre partidi , solo spezzoni
    è un giocatore diverso da Evacuo col quale non si può raffrontare:
    il primo corre, svaria, può fare prima o seconda punta e, ovviamente, pure l’esterno di raccordo col centrocampo ;
    il secondo è un uomo prettaente da area e i suoi gol, in quel ruolo, certo che li ha fatti , negli ultimi 15 anni sui 170 circa…
    non si discutono i due ma non sono da paragonare…
    giusto ?

  • 11 Novembre 2016 in 15:14
    Permalink

    Arida ?

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI