Parmaland 1913 di Mauro “Morosky” Moroni / OLTRE LE MACERIE…

 

 copertina parmaland

Mauro-Moroni.jpg(Mauro “Morosky” Moroni) – La premessa di questo articolo è quella che “ io non ne capisco una vanga & badile” di questo calcio italiano: facendo un passo indietro, a fine luglio 2015, un gruppo di persone (PR 7) diede alla luce una “piccola nuova società calcistica”, Parma Calcio 1913, nominò il suo Presidente (Nevio Scala) e si iscrisse al campionato di Lega Nazionale Dilettanti. Il vertice societario, 7 imprenditori parmensi di altissimo livello, delegò al suddetto Presidente la completa ed autonoma gestione della parte tecnica, e quindi, la composizione di un’adeguato staff dalla A alla Z, squadre barillagiovanili e femminile compresi: vennero quindi i suoi uomini di fiducia (di solito, ogni dirigente di qualsiasi azienda e settore, così come gli allenatori di calcio, si porta i propri uomini coi quali ha operato in precedenza), Lorenzo Minotti, Andrea Galassi , Luigi Apolloni e Fausto Pizzi, rispettivamente Direttore Area Tecnica, Direttore Sportivo, allenatore (il quale, a sua volta, portò con se i suoi vice storici e uomini dello staff tecnico / atletico) e Responsabile del Settore Giovanile. Fatta questa premessa tralascio il fatto che costoro, tutti insieme, vinsero il campionato di serie D, vennero confermati in toto (con un nuovo contratto biennale) e c’è chi contesta al duo M&G di aver “concordato”, pure l’anno scorso, tra i dilettanti, impegni (da galantuomini) biennali importanti con calciatori ultra 33enni – leggasi Guazzo e Miglietta – e quest’ anno ha preso, con prospettiva a lungo, gli esperti Evacuo, Calaiò oltre a Canini, Coly e Scavone. Anche la proprietà, a sua volta, ha siglato dei biennali con i dirigenti e tecnici poi epurati: ergo, ognuno la le proprie colpe da espiare).

SCALA CAMPEDELLI APOLLONIPasso ora a fine agosto 2016, post mercato acquisti/cessioni, amichevoli e “coppa indigesta piacentina” (premetto che, del suddetto staff, vennero sostituiti i due uomini di Mister Apolloni, rispettivamente il suo secondo di sempre ed il preparatore atletico, avvicendati da due nuove figure quali il responsabile della preparazione, Renzo Casellato ed il nuovo allenatore in seconda, Nicola Campedelli. Già a fine agosto, su queste pagine nere (le parole però sono bianche e ben visibili / leggibili), numerosissimi tifosi, molto più obiettivi, lucidi e competenti del sottoscitto, scrissero, continuando a ribadirlo per mesi, che questi dirigenti non erano scala minotti e ferraripreparati, non conoscevano il campionato, il mercato e, soprattutto, non conoscevano i calciatori della categoria; megliò non andò a Mister Gigi, venne infatti subissato, da subito, di critiche, epiteti con aperti, diretti e manifestati segnali di disapprovazione da parte dei tifosi medesimi. Di martedì 22 il “golpe societario” che ha “spazzato via”  il management tecnico in toto (con ovvie conseguenti dimissioni del Presidente Scala ) mantenendo in staff il solo preparatore Paolo Giordani, il preparatore dei portieri Ermes Fulgoni e, per ora in stand CompleannoGiordaniGoAthletic-750x330by, il vice allenatore Campedelli, unitamente al collaboratore tecnico, giapponese, Hiroshi Komatsuzaki. Ma il “bello”, vedrete, verrà ora, visto che il presunto “bubbone maligno” è stato estirpato, giusto ?:  la decisione, giusta o sbagliata che sia, tardiva o meno che sia, è stata presa da chi ha messo il denaro quindi, contenti loro ed i tifosi, sono tutti contenti, pure coloro che percepiranno gli emolumenti contrattuali fino al 30 giugno 2018!!!

pier-paolo-marinoNel medesimo istante però, ora, d’acchito, serviranno subito due importanti figure tecniche: un Direttore Sportivo ed un allenatore, cosa non impossibile da farsi, ma nemmeno semplice da mettere in pratica; la società si sta prendendo i suoi tempi per il primo e, a seguito di questa candidatura, altro tempo, di concerto col D.S., per il secondo. Ora vorrei ricordare ai numerosissimi tifosi, molto più obiettivi, lucidi e competenti del sottoscitto, che, oggi come oggi, se si cercheranno persone come  Pier Paolo Marino o Rino Foschi, è probabile che si ricevano richieste di contratto biennale a cifre molto elevate ( diciamo dai 500 al milione di euro / annui ??? ) e questo mi pare ovvio visto la necessità di reperire il top dei manager in questo momento liberi da impegni professionali, mentre, al contrario, se la società opterà per figure professionali con meno esperienza e manico/polso sul mercato, sicuramente troverà pochi ostacoli economici.

guidolin-riceve-gialloblu-doro-da-manfredini3Stesso discorso vale per l’allenatore: se vai a cercare Guidolin o Reja, stesso identico discorso, devono scendere in Lega Pro, devono ripartire da zero, vogliono, come minimo un biennale a cifre molto sostenute. Normale tutto questo, sei tu che vai a cercare e, dall’altra parte, stanno su con le richieste: prendere o lasciare (vedi Sansone, Antenucci e Gonzales): il problema adesso è prettamente economico, dovrai spendere per due persone parecchi euro e, subito dopo, dovrai spendere parecchio denaro per altri 4/5 calciatori (sfoltendo, cercando squadre per gli esodandi, pagando buonuscite ecc. ecc.); la domanda ora è: ci sono i soldi per acquisire tutte queste figure professionali e rifare mezza squadra? Vorranno i soci aumentare il budget di spesa almeno del 40/50 % per cercare di tentare il tutto per tutto (cosa che credo ancora fattibile, consentitemelo)??? Stando a quello che ha detto il Vice Presidente Marco Ferrari, nella conferenza stampa della scorsa settimana, sì: l’extra budget è stato calcolato nl momento in cui hanno deciso di prendere la decisione di resettare l’intera area tecnica.

img-20161028-wa0034Eccomi a voi cari tifosi: io le cifre non le conosco, gli errori ci sono stati e, se tutto quanto sopra verrà effettuato, significa che non è tutto da buttare e che, comunque, la proprietà vuole, a tutti i costi, tentare di provarci al primo colpo, senza mollare, anzi, rilanciare ulteriormente. Ma ora, servono fatti, figure professionali importanti ed esperte oltre a quei 4/5 calciatori pronti, navigati e preparati per dare uno scrollone a questo gruppo (che non corre quanto gli altri): quando ad ottobre, forse prima, scrivevo di un problema legato alla preparazione, pensavo che fosse stata mirata ad un processo di crescita nel tempo ma non a marzo, diciamo che dopo due mesi di campionato si doveva essere al 100% della corsa, del ritmo, della velocità e quindi, questa, tra le altre, è stata la prima pecca importante per la squadra: casellato majouna non adeguata preparazione atletica che non ha consentito ai nostri di correre quanto gli avversari. Si rifletterà su un dettaglio: il prof. Renzo Casellato è un luminare della preparazione e il suo cv parla per lui: se non ha funzionato la sua cura a Parma è perché probabilmente non è stato seguito a dovere da chi non ha capito l’importanza dei suoi suggerimenti, anche se forse si è sbagliato a pensare che potessero essere recepiti da calciatori che avevano già una luminosa carriera alle spalle.

Punto a capo.

Ora però, dopo il terremoto sportivo, la società non deve sbagliare figure professionali  e deleghe (anche perché, coloro ai quali poi dare la colpa, non ci sono più ………).

Niente classifiche o tabelle, ma solo perché lo decido io e non coloro ai quali danno fastidio i puntini puntini……………….

O coloro che pensano che portino sfiga: se non vi piace andì dal barber anca vuetar…

Va mo là!!!

Continuo a leggere dichiarazioni da parte della società che il centralino suona ininterrottamente con gente che si propone come direttore sportivo o allenatore: basta ragazzi, non raccontiamoci delle palle: sicuramente Pier Paolo Marino, Rino Foschi, Guidolin o Reja non vi hanno chiamato. Dai su, non prendiamoci in giro!!!2Potrebbero aver chiamato dei perfetti sconosciuti, ora a spasso, e pertanto, affidabili come chi c’era prima (posto che le colpe fossero tutte loro): meditate lettori, visto che siete sempre ben informati! Vediamo ora cosa tireranno fuori dal cilindro perché una cosa è chiara: ora servono fatti, non parole alla stampa o dichiarazioni a Tv Parma; chi ha deciso per il “via tutto – repulisti generale” ora dovrà prendere decisioni importanti e tirare fuori soldi importanti, forse quelli che non hanno avuto in mano i dirigenti precedenti che, al di la delle colpe evidenti, avranno “probabilmente” pure avuto un portafoglio limitato: poi, a noi, i vari addetti ai lavori ci possono raccontare ciò che vogliono, ma io non sono obbligato a crederci, per quanto riguarda voi, non è un mio problema…

Adesso sfido chiunque dei lettori a suggerire nomi, cognomi, calciatori, allenatori e mega dirigenti: per fer i lavor fat ben ag vol al so temp e , con gninta, as fa gninta !! (per fare le cose fatte bene serve il tempo adeguato e, senza $$$ , non si fa nulla).

Come sempre, dai campetti di Via Zarotto e dalla Tribuna Est Stadio Tardini,

Vi saluto cordialmente,

Mauro “Morosky” Moroni

P.S.: Ah, dimenticavo, io non me ne intendo molto di calcio ma non sono mica infilato nel naso con lo stecchino e, di primo mattino, cerco sempre di attaccare la spina al cervello: spesso ci riesco. J J J ciao peeeermaaaaa

Stadio Tardini

Stadio Tardini

89 pensieri riguardo “Parmaland 1913 di Mauro “Morosky” Moroni / OLTRE LE MACERIE…

  • 29 Novembre 2016 in 00:36
    Permalink

    Siamo a 3 punti dalla capolista, dopo che il Padova ha vinto a Venezia, potremmo rientrare nel gruppo ma non abbiamo purtroppo la squadra.
    Una squadra da nono decimo posto ad essere molto ma molto ottimisti e….realisti
    Con una squadra fatta non da Galassi e Minotti ma da gente esperta e navigata con giocatori giovani e motivati saremmo già in fuga, purtroppo la squadra non c’è
    NON È PERVENUTA, non è mai pervenuta nemmeno in precampionato, nemmeno nelle amichevoli, nemmeno in coppa Italia.
    Mai una paritat sufficiente
    UNA CHE E UNA.
    Qualcuno mi dirà
    “Guarda che oggi il Venezia ha perso 3-1 in casa con il Padova e i punti dalle capoliste Pordenoneve Reggiana sono cinque e non tre.
    Sbagliato ragazzi
    Abbiamo tre punti dalla squadra che vincerà il campionato.
    IL PADOVA.
    Io ho visto la partita su sportube in diretta
    Ha giocato a Venezia da Dio, una furia.
    Ha ridicolizzato il Venezia come del resto ha
    ridicolarizzato noi.
    Io mi sono stropicciato gli occhi.
    Non credevo che in Lega Pro si potesse giocare così bene
    Giocatori tecnici motivati, un gioco spumeggiante, correvano come dei levrieri, giocavano come se fossero in serie A eppure guardate la rosa, tutti sconosciuti, nessuna vecchia gloria, nessuno svernatore, un allenatore mai sentito
    Cara società in questi mesi son certo avrete acquistato quell’esperienza che vi mancava perché voi siete forti e lo dimostrerete ne sono certo
    Prendete il Padova come modello da seguire e lasciate perdere giocatori di serie superiore di vecchie glorie che saranno stati ottimi giocatori ma non è scritto da nessuna parte che ottimi giocatori diventino poi ottimi dirigenti, ottmi giocatori, ottimi dirigenti.
    Nel 99% dei casi è tutto il contrario.
    Quindi tabula rasa a gennaio e occhi puntati sulla prossima stagione con giocatori diversi sconosciuti ma bravi come quelli del Padova che stasera mi ha letteralmente incantato.
    Come scrivevo. a tre punti qualche speranza c’è ancora ma
    SIAMO SENZA SQUADRA
    PROPRIO NON L’ABBIAMO
    e allora mettiamoci l’anima in pace e cominciamo a seminare per avere il.prossimo anno il raccolto sperato.

    • 29 Novembre 2016 in 08:33
      Permalink

      intanto sono 5 punti e sono 2 squadre ,piu’ le altre che ci sono in mezzo , cerchiamo di arrivare decimi vala’

      • 29 Novembre 2016 in 15:13
        Permalink

        Per me la società che.reputo magnifica ha fatto alcuni errori non veniali ma gravi.

        1)Pescare vecchie glorie.
        Un giocatore può essere immenso ma se poi vuole fare l’allenatore o il D.S. può essere scarsissimo cosa verificatasi quest’anno

        2) Pescare giocatori di serie superiori che venendo in serie C si sentono declassati, non rendono e non corrono è una cosa da non fare mai più
        Largo ai giovani che,se spronati, non tradiscono MAI.

        3) Si sapeva che Apolloni non sarebbe artivato a Natale, non c’era gioco, schemi ecc…
        Perche la società per la ricerca di un nuovo D.S. e un nuovo allenatore non si era mossa in anticipo.?
        Prima di dare il “rauss” ad Apolloni, Minotti e Galassi, bisognava già avere pronto l’allenatore e il D.S.che sarebbe subentrato. mancava il così detto
        PIANO B
        Questo è un errore gravissimo. noi abbiamo fatto piazza pulita non avendo sul momento nessuno per poterli sostituire.
        Chi mi dice che con un vero nuovo allenatore ad Ancona la squadra avrebbe risposto in modo diverso e chissà forse avremmo vinto e saremmo alla pari del Padova che
        SICURAMENTE
        vincerà il campionato.
        Va a finire che domenica c’è ancora Morrone e se giochiamo come ad Ancona…..nuova goleada e addio quasi matematico ai soogni di gloria non ancora assopiti del tutto.

        Dai società risorgi dalla polvere.
        sorprendici, facci rimanere a bocca aperta dalla sorpresa

  • 29 Novembre 2016 in 01:17
    Permalink

    Io sono abbastanza d’accordo. A sentire i tifosi la fanno tutti facile. Siamo a fine novembre con una squadra che non funziona e quadri tecnici azzerati. Io temp che Ferrari & C. si siano presi un rischio forse calcolato con poca lucidità. Questa non è una Mercedes di Formula 1 su cui basta mettere al volante un medio pilota per farla vincere. Ripianificare ora un progetto da zero, con la morsa dell’urgenza perché una squadra non può stare senza figure basilari come allenatore e dirigenti, è un azzardo che può costare molto caro e non solo in termini economici. Prima l’inerzia, come dice Ferrari, non era quella giusta e forse ha ragione. Di certo, ora, ci sono tutte le premesse per andare peggio.
    Mai come questa volta mi auguro di sbagliare tutto e pensare fra qualche mese di non capire nulla di calcio.

  • 29 Novembre 2016 in 01:46
    Permalink

    ho letto tutto, ma sul discorso del “portafoglio limitato” purtroppo non abbiamo elementi per farci un idea e dire la nostra, non trapelano importi; rispettiamo la strategia della Società anche se non penso sia scandaloso comunicare se un calciatore prende 50/100/200 mila euri annui…
    quello che sappiamo di certo è che la Società ha acquisito il marchio, poi tutti i trofei, affittato il centro di Collechio e si appresta all’acquisto appena scende il prezzo d’asta.. il centro sportivo sarà il fiore all’occhiello del settore giovanile e della prima squadra, nel discorso economico globale mettiamoci caro Mauro anche queste importanti ed onerose operazioni..
    sul discorso mercato calciatori, non penso che Gonzales (spalla ideale di Evacuo che ad oggi, da solo, con le 13 reti realizzate segna tanto quanto come Calaiò e Nocciolini assieme) costi più dell’Arciere Calaiò, probabilmente i DS “G&M” si sono mossi in ritardo.. così come su altri obiettivi.

  • 29 Novembre 2016 in 03:14
    Permalink

    intanto valiamo più di un nono o decimo posto siamo a meno cinque dalle prime ok abbiamo diversi problemi ma ne abbiamo perse 2 di fila ma fino a 3 settimane fa potevamo essere in testa adesso bisogna arrivare alla sosta il più in alto possibile e po 3 4 acquisti a gennaio dove ce anche una sosta di 20 giorni utile a migliorare la condizione atletica e poi ce la giocheremo fino alla fine ed eventualmente ai play off. ci va bene che nel ns girone regna equilibrio e nessuno scappa e appunto nessuno andra in fuga sara combattutto fino alla fine e a chi scrive che dovremo essere in fuga con un allenatore top dico che il campionato di lega pro e duro e nessuno l’ha mai vinto in scioltezza

  • 29 Novembre 2016 in 08:46
    Permalink

    Il campionato lo vincerà il PADOVA.
    Ricordarevi quello che vi ho detto in novembre per giugno.
    Noi arriveremo settimi o ottavi.
    Dura lex sed lex.

    • 29 Novembre 2016 in 09:54
      Permalink

      ciao velenoso…
      in estate dissi che il Padova aveva fatto la squadra migliore di tutte…dopo un inizio difficile si è ripreso giocando ad alti livelli…
      Moroni se lo ricorderà bene…

  • 29 Novembre 2016 in 08:51
    Permalink

    Sono d’accordo sul fatto che se la società volesse portarsi a casa una ds e un allenatore di spessore deve pagare carissimo, non succederà,
    cerchi disperatamente le figure in pochi giorni perchè sei senza dirigenza, con una situazione non irrecuperabile ma difficile da raddrizzare ed in più in lega pro, sono posizioni ambite da chi non è mai emerso e solo disoccupati da lega pro e serie D avranno bussato per entrare, di certo i vari Guidolin e Marino si possono convincere solo con il metodo cinese, riempiendoli di soldi e poi e poi, ma non succederà.

  • 29 Novembre 2016 in 09:02
    Permalink

    Via ragazzi un po di allegria, giocare peggio di così si muore.
    Non pensate che all’interno della squadra non ci siano beghe?
    Certo che ci sono, sono i giocatori che fanno le fortune della società, allora estirpare il male maligno all’interno è un obbligo subito da farsi, togliere le fazioni e i senatori che le comandano, subitissimo. Senza far nomi avete capito tutti di chi parlo. Per rispondere a Mauro, è vero che abbiamo contratti a lunga scadenza, ma questi appena trovano un’altra squadra tolgono il contratto con noi e ci liberano dai loro costi.
    La crisi di rigetto era prevista, ben venga ora, vedete il Padova vola? chi se ne frega, pensiamo a noi facciamo gli affaracci nostri senza guardare gli altri, pensate che le squadre che ci sono davanti non abbiano crisi più avanti? Vi sbagliate a primavera si squagliano come neve al sole, vedrete. Quindi avanti tocca a noi tifosi stare vicino alla squadra, dare la carica, e se a volte cadiamo ancora niente fischi, solo applausi e forza da dare a loro.
    CI PROVIAMO TUTTI A VINCERE, BASTA CRITICHE UN SOLO GRIDO: FORZA PARMA.
    Buon lavoro ai dirigenti, e vi prego guardate i messaggi che i vari The Rock, Assioma, Savosemilovic e altri vi mandano potreste avere idee nuove. Grazie a tutti.

  • 29 Novembre 2016 in 09:53
    Permalink

    L’unico lucido in queste ore è Carmignani: una follia azzerare tutto senza avere alternative e far passare diversi giorni senza guida tecnica.

    Divertente criticare Scala e Apolloni, denigrare Minotti e Galassi, ma perchè nessuno degli esperti che scrivono qui critica il dilettantismo dei “capi”.

    Se non c’erano alternative pronte si iniziava la ricerca di un intero staff dirigenziale e tecnico, si teneva Apolloni, che probabilmente avrebbe pareggiato ad Ancona (+1), per poi comunicare lo “scisma” non appena sicuri di un rapido subentro.

    Siamo allo sbando e mi tocca pure leggere 4 incompetenti, che non hanno gestito nemmeno una squadra di subbuteo, rallegrarsi, come gli ultimi irriducibili sul Titanic.

    • 29 Novembre 2016 in 09:59
      Permalink

      ciao Mino tutto bene in riviera ?

      • 29 Novembre 2016 in 15:14
        Permalink

        Ma Minotti e Galassi dopo tutti i danni fatti, vengono.pagati lo stesdo?

    • 29 Novembre 2016 in 11:28
      Permalink

      Interessante il presunto pareggio ad ancona con apolloni, con quel punto sarebbe stata tutta un altra stagione e una squadra forte.
      Non è il massimo avere un traghettatore in panchina, probabilmente non si aspettavano che lo schifo precedente peggiorasse ulteriormente, beati voi che non fate una piega se si prendono 4 gol in casa in lega pro

      • 29 Novembre 2016 in 13:13
        Permalink

        ma quando leggi capisci o rispondi a c…o?

        • 29 Novembre 2016 in 13:18
          Permalink

          Ricordiamo agli amici esperti, non a quelli che non capiscono un tubo come me, che il Venezia del Principe dei DS, ha preso 3 gol in casa dalla stessa squadra che ha causato la cacciata dei nostri dirigenti.

          “beati voi che non fate una piega se si prendono 4 gol in casa in lega pro” dovresti dirlo anche al duo delle meraviglie in Laguna, che molti invidia(va)no.

        • 29 Novembre 2016 in 13:39
          Permalink

          no e’ che siccome sei salito sul carro dei vincitori non si sente bene quello che dici

  • 29 Novembre 2016 in 09:54
    Permalink

    di ve Moro quanti pesenti giocano nel bassano ? 😉

  • 29 Novembre 2016 in 09:58
    Permalink

    Quindi Mauro tu cosa avresti fatto?Aspettato che prima o poi il gioco arrivasse siccome eravamo a -4 dalla prima?O provato la “terapia delle coccole” come consigliato da altri?
    E cmq M&G hanno (cosa ormai palese, lapalissiana, evidente anche ai ciechi) fatto un mercato che definire da schifo è un efemismo. Campionato vinto in aprile, il 31 agosto squadra ancora incompleta con tanto di ridicoli provini con improbabili fenomeni da baraccone, ruoli chiave lasciati scoperti (centrocampista di livello e centrale di difesa veloce), attacco costruito a caso a seguito dell’incapacità di concludere con gli obiettivi prefissati (seconda punta), acquisto di due esterni dalla stessa squadra incapaci di fare un cross decente in 3 mesi, conferma di uomini dalla D che sono andati ad aoccupare slot chiave assolutamente inadeguati fisicamente rispetto alla categoria, etc, etc. etc.. Il tutto condito dalla supponenza di voler anche dire di aver fatto un “gran lavoro”. La proprietà era sua volta prigioniera di questo staff e di questo modus operandi. Probabilmente consapevole delle difficoltà legate a una purga generale ha aspettato per vedere se tabellari e filosofi del a Natale saremo li, ma quando si è resa conto che il tutto non stava in piedi ha GIUSTAMENTE fatto quello che qualunque datore di lavoro fa quando professionisti regolarmente remunerati NON RENDONO. Li ringrazia e LI CACCIA.

  • 29 Novembre 2016 in 10:05
    Permalink

    Chiedo scusa a tutti, ma ieri sono rimasto folgorato dal Padova.
    Scusate di nuovo se torno sull’argomento e spero non me ne vorrà il buon Majo evitandomi la cestinatura per il resto già avvenuta per lo stesso argomento che ora esporro’ anche perché la situazione è drasticamente cambiata e quindi certe cose che avevo scritto e che potevano sembrare irrispettose verso i nostri giocatori, quello che è successo ultimamente, giustifica quello che ho scritto anche se ovviamente ( purtroppo) è solo una provocazione. una chiacchiera da bar e niente più.
    Dopo la partita con il Padova in cui abbiamo preso in casa un’umiliante goleada, quindi un giorno o due giorni prima che Apolloni & Company venissero esonerati dissi al termine della partita in cui.mi sentivo offeso ebumiliato dalla squadra una cosa che ora a maggior ragione dopo la sconfitta ad Ancona e dopo aver visto in diretta ed essermi stropicciato gli occhi per il gioco espresso dalla squadra noi che di gioco quest’anno non ne abbiamo proprio visto, dicevo che la vittoria del fantastico Padova a Venezia aumenta ancora di più la mia convinzione che penso sarà accettata anche dal 90% dei tifosi.l se non di più.
    Cosa dissi?
    Dissi che se avessi potuto, avrei cambiato allenatore, tutti i giocatori nessuno escluso e tutto lo staff tecnico con quello del Padova ovviamente con il loro allenatore. con tutti i loro giocatori nessuno escluso.
    Ovviamente mi sarei tenuto la nostra società che è ambiziosave che non cambierei con nessuna società al mondo.
    Dissi pure che a perderci non sarebbe stato il Parma e non certamente il Padova ma fui censurato per LESA MAESTÀ.
    Eppure son certo che,anche,Majo farebbe questa scelta e se non è convinto di quello che ho scritto. si riguardi la partita Venezia-Padova di ieri e son certo la penserà come me
    Ovvio è una cosa inulattuabile ed è solo una provocazione ma vorrei che la dirigenza del Parma seguisse l’esempio del Padova.
    Giovani sconosciuti ma bravi.
    Allenatore sconosciuto ma bravo
    Giocatori sconosciuti ma non bravi, bravissimi
    CAPPERI SE SONO BRAVI
    Io me ne sono innamorato
    Linea verde Parma subito a gennaio.
    D’URGENZA.
    Solo i giovani corrono come lepri…

  • 29 Novembre 2016 in 10:09
    Permalink

    Sul fatto che si possa ancora riuscirci sono tutt ora convinto: nei primi 3 ci arriviamo sicuramente e lo scrivo, anzi, lo riscrivo ora:
    nei primi tre ci arriviamo con certezza, anche così come siamo messi ora: considerando il prox mercato, il nuovo allenatore e un pò di cattiveria agonistica in + ( almeno pari a quella degli avversari ) credo che si possa ancora
    ” iniziare un buon nuovo campionato” quindi
    forza Parmacalcio1913 e….” we are pramszan ” etor che bali ..

    Un altra cosa da dire: società giovane, proprietà importante, la prima tranche di progetto è andata bene ( serie D >>> Lega Pro );
    la seconda è iniziata male, chiamiamolo errore di gioventù: dalla polvere, dopo esser caduti all’ottavo posto a ben 5 punti dal vertice, si può risalire, alzarsi e provare a camminare, anzi a correre, ma forte: almeno proviamoci, provateci …
    Noi tiferemo sempre !

    • 29 Novembre 2016 in 11:46
      Permalink

      Scommetyiamo una cena che non arriviamo nei primi cinque e ai play off veniamo eliminati alla prima o alla,seconda partita
      Caro il mio. Moro’ sei ottimista, io realista

    • 29 Novembre 2016 in 11:57
      Permalink

      scolta lo hai copiaincollato da uno dei tuoi post di questa estate ? 😀 ,ma la coppa piacentina io l’ho digerita almeno te mi sa di no

  • 29 Novembre 2016 in 10:42
    Permalink

    Premetto che ero e sono contento dello scossone societario, non sono altrettanto contento dell’evoluzione di questa rivoluzione.
    Come dice il buon Carmignani, è inammissibile che si prenda una decisione del genere, giusta o sbagliata che sia, senza avere già pronto il piano B. E’ stato affrontata questa decisione in modo approssimativo e autolesionistico, perchè per dimostrare la buona fede della decisione presa, non si è pensato a pararsi il culo con già una nuova strutta bella e pronta, lasciando la squadra in balia degli avvenimenti, senza una guida certa e senza sapere chi farà e chi non farà parte del progetto futuro.
    Questa situazione è deleteria e si è cominciato a vedere in campo ad Ancona le prime conseguenze. Se non si trova in tempi brevissimi una guida tecnica, senza lasciare al povero Morrone la patata bollente da gestire, continueremo a perdere terreno e autostima, già che ora come ora no è che sia proprio altissima.
    In conclusione, ammiro moltissimo Ferrari e Carra per il coraggio dimostrato, però si sono fermati al solo gesto, dimostrando di non essere ancora pronti a ricoprire il ruolo fondamentale di amministratori di una squadra di calcio professionistica. Spero che sappiano rimediare al più presto a questo grossolano errore gestionale, e invito il signor Scala, che tanto bene ha fatto a Parma nei mitici anni 90 e per il quale saremo eternamente grati, a piantarla di rilasciare interviste denigratorie e polemiche nei confronti della società, accettando una volta per tutte la decisione presa, perchè meritata senza ombra di dubbio. Dopo di che per quanto riguarda i modi utilizzati, che ne parli direttamente con chi di dovere e non davanti a taccuini o telecamere, se come dice lui continuerà sempre a tifare Parma.

  • 29 Novembre 2016 in 11:08
    Permalink

    Assioma ..mo chi el Pesenti ? dimmel parchè ormei an so in do ciaper : ancora complimenti per aver capito tutto a fine agosto , chapeau !!

    Davide lo sai che non sono ipovedente, il gioco non lo vedevo neppure io e mi illudevo della sola classifica ( quando eravamo a – 1 dalla vetta ), mi facevo bastare i punti, non rinnego quanto detto e sperato ma mi rendo anche conto che in parecchi di voi avevate visto lungo già 3 mesi fa.
    Io però sono convinto che qualcos altro bolliva in pentola: chi è stato cacciato ha commesso errori, sicuramente, ha continuato imperterrito a manifestare , con supponenza, il proprio operato, non sicuramente perfetto nè eccelso ( a loro favore, aver creduto in Nocciolini, Mazzocchi, e qualche altro giovane-semigiovane che ci sta nel gruppo , per la serie qualcosa di buono c’è stato , diamogli atto )

    • 29 Novembre 2016 in 12:57
      Permalink

      le col cla fat gol del pro piacenza ,ottimo prospetto (cit)

      io non e’ che ho capito tutto da fine agosto diciamo che ci vedevo bene fin da maggio,questione di diottrie,adesso invece mi cala la palpebra a guarder zugher cla squadrasa chi ,mentre c’e’ chi e’ gia’ invacanza in riviera ,oltrei il danno la beffa

  • 29 Novembre 2016 in 11:12
    Permalink

    Non scordiamoci che anche i CALCIATORI HANNO LE LORO COLPE, ognuno le proprie e, al di la dei limiti fisici o tecnici, ognuno avrebbe dovuto dare un contributo superiore in campo: ad ognuno di voi e loro le proprie considerazioni !!!

  • 29 Novembre 2016 in 11:36
    Permalink

    Probabilmente accettano di pagare vecchi e futuri dirigenti perchè derivano da un loro errore, una conferma affrettata per un eccesso di riconoscenza, poi dopo è sempre tutto piu facile.
    Deve invece essere piu fastidioso pagare dei biennali o dei triennali a giocatori arrivati per superficialità e incompetenza di chi li ha scelti

  • 29 Novembre 2016 in 11:41
    Permalink

    Me le auguro Moroski di arrivare trà le prime tre evviva l’ottimismo

    Però credimi ke il progetto NON esiste second mì e terz la lù

    Tà bè appassionato al castlet le avert o sarè sempre se lo sai

  • 29 Novembre 2016 in 12:05
    Permalink

    Mauro “morosky” Moroni,

    la D l’avrebbe vinta anche la squadra del mio parroco.

    Si può licenziare un Ds e un’allenatore senza avere

    nulla in cantiere? Secondo me qui c’è poca organizzazione.

    Sempre e comunque Forza Parma.

  • 29 Novembre 2016 in 12:52
    Permalink

    ma dai ragazzi son già pronti i nomi.
    si sta temporeggiando per l’ euro in più o meno quindi trattativa ma che si chiude.
    entro domani mattina arrivano.
    vedrete.

  • 29 Novembre 2016 in 13:32
    Permalink

    Visto ke si parla anke di gente lucida kiedere di Lapo mo mamahahahah

    Tutti a Vinovo ti sono vicini con ki ha l’umiltà e soprattutto l’esempio

  • 29 Novembre 2016 in 13:33
    Permalink

    Anche per me già tutto fatto per la coppia Crespo-Palmieri. Solo da sistemare le questioni burocratiche con il Sassuolo. Bisogna fare presto xké con il Bassano non si può sbagliare.

  • 29 Novembre 2016 in 13:36
    Permalink

    Quien puede ser Albano?

  • 29 Novembre 2016 in 14:28
    Permalink

    Io ho una mia idea su come siano andate le cose tra Scala e la proprietà:
    La proprietà, penso abbia chiesto a Scala di esonerare Apolloni, Scala in virtù del tanto propagandato Calcio Biologico, ed essendosi esposto pubblicamente nella famosa Conferenza stampa “We Are Apolloni” si sarebbe rifiutato,( avrebbe dovuto rimangiarsi la presa di posizione netta, nella famigerata conferenza stampa), ribadendo il suo “We are Apolloni” a questo punto la rigidità di Scala non avrebbe lasciato altra possibilità che la soluzione del tutti a casa.

  • 29 Novembre 2016 in 14:41
    Permalink

    LG dovrebbe vedere giusto.
    non erano entrambi la prima scelta ma qualche rifiuto c ‘ è stato…

    • 29 Novembre 2016 in 16:40
      Permalink

      Posso capire Palmieri…sicuramente Ferrari ripone molta molta fiducia in lui, io posso solo augurarmi che sia abbastanza “Figlio di buona donna” per poter ricoprire un ruolo cosi, o che almeno lo diventi entro un mese, poi anche lui avrà a che fare con quei cattivoni degli agenti dei calciatori…di sicuro ha una panoramica dei giovani calciatori di livello assoluto e pare chiaro che la società vorrebbe che ci si muovesse in questa direzione…

      Ma con tutto l’amore che si prova per il Valdanito…avrebbe senso? Mandi via Apolloni che grossomodo ha lo stesso curricula…per ripetere lo stesso errore? poi magari non sarebbe così…ma se decido di cambiare auto…non vado a ricomprare la stessa, altrimenti mi tenevo la vecchia…senza spendere una lira…

      sul fatto che abbian fatto bene o male…sono d’accordo con chi dice che dovrebbero essere un po’ più celeri nelle decisioni (cmq sono convinto, già prese…e si temporeggia per questioni burocratiche).
      Sto invece dalla parte della proprietà nella polemica di turno, la pila la cacciano loro…sui modi con cui è stato fatto, spero ne chiariscano davanti ad un buon buffet in allegria, ma andava fatto.

  • 29 Novembre 2016 in 14:42
    Permalink

    Ma ci rendiamo conto chi arriva? Palmieri?

    L’amico del Leo e del bresciano?

    Si ritorna all’antico, mamma mia…..

    ma basta con sta storia degli ex…..

  • 29 Novembre 2016 in 15:41
    Permalink

    Guidolin sarebbe venuto anche in D. Figurarsi se ne fa una questione economica.

  • 29 Novembre 2016 in 15:56
    Permalink

    Ragazzi ma cosa state dicendo, io amo crespo ma spero vivamente non venga sarebbe veramente una farsa….

    • 29 Novembre 2016 in 20:38
      Permalink

      Se viene Crespo SI RETROCEDE.
      Accetto scommesse.

  • 29 Novembre 2016 in 16:26
    Permalink

    Guidolin sarebbe il topo,

    ma bisogna vedere il budjet dei competitor……..

  • 29 Novembre 2016 in 16:26
    Permalink

    scusate top……

  • 29 Novembre 2016 in 17:12
    Permalink

    Ancora con la storia che Guidolin sarebbe venuto in D? Ma vogliamo scendere dal pero? Non pensi che ci sarebbe già stato l’annuncio se così fosse?Dai la, togliti dalla testa Guidolin per piacere…

  • 29 Novembre 2016 in 17:23
    Permalink

    Intanto calori al Mantova qui ci voleva enzino capuano quello che DAK del frocio ai giocatori ha 2 coglioni così e tira fuori la grinta da ognuno

  • 29 Novembre 2016 in 17:33
    Permalink

    Si sta perdendo troppo tempo, bisogna fare alla svelta, non si può giocare un’altra partita con un allenatore ad interim e senza un direttore.

  • 29 Novembre 2016 in 20:45
    Permalink

    Ho la netto sensazione che si sta andando a tentoni.

    Ma i 7 big sono già ai mercatini di Natale?

    Toc Toc…..Sveglia……..

    • 30 Novembre 2016 in 10:38
      Permalink

      la renna al polo nord, scampanellando va ,le strenne portera’ a tutti i bimbi buoni …gingle bell gingle bell

  • 29 Novembre 2016 in 20:53
    Permalink

    ma.. questa storia che prima bisogna prendere il DS mica l’ho tanto capita ( con palmieri stanno parlandosi ma il sassuolo nicchia… quindi passerà del tempo.)
    Il Ds poi dovrà contattare un allenatore.
    Un allenatore di suo gradimento..
    (suppongo non abbia in tasca adesso che non è ds del parma un allenatore pronto),
    Suppongo anche che non avrà solo amici allenatori per cui forse si dovrà parlare con l’allenatore, Mettiamo che dice no come delio rossi..Ne cercherà un altro.
    La vedo LUNGA.
    Approposito come mai adesso deve essere il DS a scegliere l’ allenatore quando hanno parlato subito senza DS con delio Rossi? booohhhh!!!!
    Non ci capisco più nulla
    e spero che sia solo un problema mio

    • 29 Novembre 2016 in 21:07
      Permalink

      ah.. un’altra cosa perchè prendiamo un DS che non è un DS? Mi era parso di capire che dovevamo andare su gente esperta visti i precedenti..

  • 29 Novembre 2016 in 22:10
    Permalink

    pare che le nubi si staiano diradando e che siamo vicini alle nomine, sperem..

  • 29 Novembre 2016 in 22:51
    Permalink

    Ci si gonfia la bocca di nomi come se fossero un colluttorio. Si ingurgita troppa aria, attenzione!

  • 29 Novembre 2016 in 22:55
    Permalink

    At capis, Guidolin, Marino, Reja…e po’? Oh ragas, a sèma in C con ‘na squedra da rifer, sta tenta che chilor i venon chì par sputaneros con dù bor, ma dai

  • 30 Novembre 2016 in 09:28
    Permalink

    Speriamo che il Sassuolo non molli, perchè anche se non conosco il piano B penso sia sempre meglio del piano A

  • 30 Novembre 2016 in 10:22
    Permalink

    Ma il famoso piano B è già in pista?

    O si aspetta la befana……

  • 30 Novembre 2016 in 10:33
    Permalink

    par forsa, B come Befana ,la befania tutti i ds porta via

  • 30 Novembre 2016 in 10:33
    Permalink

    E chi ci capisce più niente. Ormai qui si vive di improvvisazione.
    Chi consiglia adesso Ferrari e Carra. In base a cosa prenderanno decisioni?A simpatie?A sensazioni??Non c’è più nessuno che ne capisca che possa indirizzarli e questo è quello che mi preoccupa di più.
    Se prendono Palmieri che senso ha?Non avevano detto che serve gente di esperienza?Palmieri fino ad ora ha fatto altro nella sua vita, e andiamo a prendere uno che si viene a fare le ossa da noi? Ma cosa c’è a Parma negli ultimi anni?come mai, tolto l’anno scorso, la gestione societaria è sempre un punto interrogativo?Non riesco proprio a spiegarmelo.
    Continuano ad insistere per uno che non ha mai fatto quel mestiere, quando in giro mi sembra di capire ci sia molto di meglio da andare a pescare…boh?

  • 30 Novembre 2016 in 11:52
    Permalink

    Certo che Pizzarotti (il sindaco) ha perso una grande occasione per stare zitto.
    “Sono bastate un paio di sconfitte e sono stati cacciati tutti: la filosofia del calcio biologico inteso come crescita dei giovani, a prescindere dalla classifica, come raggiungimento dei risultati in un determinato modo, è stata sconfessata”.
    Calcio biologico inteso come crescita dei giovani? Caro sindaco, parlare per partito preso non si fa bella figura…meglio i limiti a parlare di amministrazione comunale va la…

    • 30 Novembre 2016 in 12:27
      Permalink

      beh.. in effetti anche la dirigenza ci aveva proposto un modo diverso di fare il calcio, ci aveva lasciato intendere che le soluzioni alla Zamparini non sarebbero state nel nostro modo di essere.. poi che le cose cambiano
      e ci sta ..
      però se la sensazione che abbiamo dato all’ ESTERNO è quella riassunta da Pizzarotti sindaco,, non è colpa sua..

      ne ho sentito altri, su tv e giornali.. chi non vive la vicenda come noi recepisce questo.
      Siamo tornati al normale modo di fare del calcio., compreso il modo alla Zamparini per intenderci.
      Non ho detto che è un male. E’ un dato di fatto.

      • 30 Novembre 2016 in 12:28
        Permalink

        correggo.. “che le cose CAMBINO” (avevo sbagliatp il verbo, ovviamente)

  • 30 Novembre 2016 in 12:08
    Permalink

    mi aspetto qualcosa oggi,
    se no c’è poco da dire
    siamo in alto mare.

    La squadra che non c’è, che è allo sbando totale e lo abbiamo visto anche sabato, capotterà definitivamente.

    Con Cagni eravamo più o meno così, sembravano zombi che non sapevano nulla di calcio.
    E’ bastato un allenatore ragionevole, pragmatico per riscoprirli e farli diventare capaci di tornare in serie A. Non arriverà Guidolin ma una GUIDA ci voleva e SUBITO per dare certezze assolute immediatamente a tutti.

    Qui hanno sbagliato. ..c’è poco da dire
    Ero sicura che avessero già le alternative.
    Sono delusa. Non è stato professionale.

    E’ stata davvero una decisione di “pancia”?
    Beh, quando coinvolge tante componenti sarebbe meglio agire con più freddezza.
    In effetti non so come sia andata, quindi quello che dico è solo frutto di sensazioni..
    cmq ora stiamo navigando a vista senza timone.
    Spero, ripeto, che sia solo una mia sensazione

    • 30 Novembre 2016 in 12:39
      Permalink

      …. non per niente tutle le radio e le tv sportive titolano CAOTICA situazione a parma..

  • 30 Novembre 2016 in 12:19
    Permalink

    Ma poi anche il discorso che è stata una decisione di “pancia” proprio non lo capisco. O meglio, posso capirlo se il proprietario fosse Zamparini, ma comunque anche lui quando prende le sue famose decisioni, generalmente dopo poco ha già il sostituto in pista. Qui sta succedendo qualcosa di davvero paradossale e non ci stiamo facendo per niente una bella figura in giro per l’Italia.
    Tanta fatica per ricrearsi un’immagine e poi di colpo torni ad essere la società da non prendere come esempio…pazzesco

    • 30 Novembre 2016 in 13:09
      Permalink

      beh in effetti siamo andatio ben oltre Zamparini.. lui licenzia l’allenatore noi abbiamo creato per il momento un “unicum”

  • 30 Novembre 2016 in 12:30
    Permalink

    capire tu non puoi, tu chiamale se vuoi sensazioni

    • 30 Novembre 2016 in 13:06
      Permalink

      parla tu che sai tutto.
      Smettila di deridermi. Io con te mi astengo

      • 30 Novembre 2016 in 13:40
        Permalink

        e chi ti deride leggi fra le righe, astenuta che non sei altra

        • 30 Novembre 2016 in 13:58
          Permalink

          beh.. in effetti sono un pò prevenuta.. chissà..

          • 30 Novembre 2016 in 15:44
            Permalink

            ho intuito ,mica posso sapere tutto

  • 30 Novembre 2016 in 12:48
    Permalink

    Volevo entrare in un altro argomento se me lo permettete.
    Questo Sindaco di Parma che si intromette in fatti che non lo riguardano, pensi a cambiare la sua giunta che non funziona affatto invece di fare strane dichiarazioni.
    Ma non è stato lui che disse in tempi non sospetti che il Parma con quel petroliere era in buone mani?. Guardi il Comune e cerchi di sistemare le falle che si aprono continuamente.

    • 30 Novembre 2016 in 13:05
      Permalink

      il sindaco di Parma che non può parlare del Parma calcio perchè non lo riguarda?
      Questa è bella… Non è mica il Sindaco di Como.

    • 30 Novembre 2016 in 15:50
      Permalink

      magari se avessi avuto questo populismo con vignali chissa’

  • 30 Novembre 2016 in 12:55
    Permalink

    Assioma mo Co ema fat ed Mel?

    • 30 Novembre 2016 in 13:41
      Permalink

      si dice che avendo fatto del male nella vita precedente…..

      oh vot vedor che eravamo al mirabello a tifar reggiana ? 😀

  • 30 Novembre 2016 in 13:37
    Permalink

    Si Paola, ne può anche parlare a patto che conosca quello di cui parla. Non parlare tanto x farlo, perché poi si rischiano figuracce.

    • 30 Novembre 2016 in 14:08
      Permalink

      il riferimento ai giovani è vero.. fa un pò.. sorridere..
      ma per il resto…
      questo nuovo modo di fare ed intendere il calcio
      non l’ha proposto lui,
      ma tutti i dirigenti del parma, non solo Scala (al limite altrimenti non lo avrebbero avallato)

      dai ne abbiamo parlato anche qui Col Direttore Majo, ne parlavano su Sky…volevamo essere una novità in questo
      per cui ora è ovvio che le persone si facciano domande, critichino o siano delusi.
      Capiterà ancora.. ho appena letto di una intervista a un Rapp. Lega Pro, certo Corino che dice “A Parma tutto improvvisato, situazione davvero strana. ”
      dobbiamo accettarlo, è una logica conseguenza

  • 30 Novembre 2016 in 14:24
    Permalink

    Alla fin fine cmè ela andeda a fnir ?

    Ad agosto tutti a dire contro apolloni e ai suoi dirigenti …
    il campionato semi compromesso, campagna acquisti da rifare, 5 punti dalla prima ma ogni domenica si accorcia o si allunga a secobda degli scontri diretti e nessuno, cmnq, che prenda il volo ..!!!

    oggi, a distanza di una settimana, si inizia a criticare la società, i vertici finanziatori…
    ..
    la critica x criticare è una brutta roba e le colpe, come sempre, non le vuole nessuno …
    visto che i colpevoli ora sono stati ghigliottinati …
    chi di dovere provvederà…
    per le nuove scelte delle figure che mancano…
    e poi via, di seguito, coi giocatori ..
    ..
    abbiate un attimo di paz.. time out !!

    • 30 Novembre 2016 in 14:39
      Permalink

      no, non va così.
      Si criticavano i tecnici, si critica la dirigenza, si dice quello che ci si sente di dire. Quando è il momento.
      Ad ora questi sono fatti.

      poi certo che prenderanno un Ds ed un allenatore, ci mancherebbe.

      perà mi aspettavo cose diverse, potrò dirlo, no?
      La dirigenza parlava di un modo di fare calcio diverso, non io!
      Adesso è ovvio che sgraniamo gli occhi
      e ci chiediamo cosa sta succedendo.
      Dai.. Zamparini sembra un dilettante al confronto. Tutti fanno errori. Ma certo!! Sono la prima che ha perdonato e che perdona. Ma perdoniamo tutti o solo chi ci pare?
      Certamente che arriverà chi deve arrivare ma stiamo perdendo tempo prezioso. Ci perdiamo anche come immagine.
      Non è una questione così importante, ho anni abbastanza per sapere che le cose importanti sono altre, ma qui si parla di questo e di questo parlo.

  • 30 Novembre 2016 in 16:20
    Permalink

    Quindi gli errori li facciamo tutti ( ognuno fa i suoi , io ad esempio non ne ho azzeccato una dall’inizio del campionato ma non ho fatto molti danni almeno ):

    gli errori …
    li ha fatti scala ( che ha preso apolloni ) poi
    ha scelto minotti
    che ha scelto galassi
    che poi ha preso i giocatori
    ed han vinto la serie D

    poi i proprietari hanno rinnovato a scala minotti galassi e apolloni
    …costoro hanno preso e avallato i giocatori , hanno cambiato preparatore e allenatore in seconda ed hanno iniziato la lega pro..
    ..
    poi, quando le cose vanno male ( ma tutti lo sapevate dall’inizio )
    si fanno saltare i responsabili ,giusto no ?
    ed ora però bisogna porre rimedio e riparo ..sia per sostituire le teste sia per sostituire anche le teste di …cerino !!!
    e, ovviamente, per sostituire ( spendendo ancora ) giocatori non idonei o non contenti o non produttivi .

    PUNTO A CAPO..
    traetene ciò che volete…

  • 30 Novembre 2016 in 16:39
    Permalink

    Della storia dell’immagine non me ne frega un cavolo: chi può giudicare l’immagine di questa società ?
    Quelle che non sono nemmeno riuscite ad iscriversi o quelle che hanno fatto + buchi del topo nel gruviera ?
    Quelle che puntualmente non pagano gli stipendi o che non versano i contributi ?
    O tutte quelle di serie A indebitate fino al collo e sotto come dei palombari ?

    Questa società è nata l’anno scorso , senza esperienza nel mondo del calcio, facendo le proprie prime scelte, di uomini e dirigenti:
    lo step 1 lo avevano superato mentre lo step 2 non sta andando in porto; sempre questa società “priva di esperienza” ha preso la sua decisione tranciante: ha tranciato la testa al passato sportivo ed ha decapitato lo staff tecnico.
    Visto che sono loro i fondatori pagatori è giusto che facciano come ritengono opportuno, almeno a me pare che sia così.

    Vogliono Palmieri ? Prendano Palmieri !!

    A Parma e Sassuolo mi pare che abbia fatto solo settore giovanile e mi pare che abbia ottenuto discreti risultati però come responsabile di un settore giovanile, seppur di serie A.

    Questa società e sorta il 27 luglio 2015:
    voi pensate che tanti giovani calciatori, coi loro allenatori e con un dirigente sportivo a capo di tutto ciò, aspettino la nascita dalle ceneri del fallimento di cosa ?
    Nessuno è fuggito, essendo contrattualmente liberi, ognuno ha seguito il proprio destino, allenatore, dirigente e/o opportunita , o no ?
    Voi ,se fosse stato vs figlio o nipote, cosa avreste pensato agli inizi di luglio ? aspettiamo corrado o gli industriali che decidono ?
    ..sfatiamo le leggende…costoro si sono accasati ben prima e solo all’ultimo istante prima che iniziassero le annate sportive ( raduno, preparazione ecc ecc )

    Vogliono Palmieri ??
    Palmieri sia …
    dopo serve pure l’allenatore ma che abbia i “marronns glaces”
    e che faccia correre e pedalare lo spogliatoio ( muri compresi )
    altrimenti , pedalare da un altra parte !!!
    ..
    se piace piace altrimenti piacenza ( coppa naturalmente )
    ciao assio ..mi hai goduto ???

    • 30 Novembre 2016 in 16:46
      Permalink

      mo mama che tiritera Mauro..
      va bene va
      lasciamo perdere.

    • 30 Novembre 2016 in 16:54
      Permalink

      visto PRINCESS del carro ? a vag a toser na pegra

      • 30 Novembre 2016 in 18:03
        Permalink

        su Focus stasera ci sono “Panorami cosmici”

        • 30 Novembre 2016 in 19:44
          Permalink

          grazie,me lo pappo sicuramente

          ciao subbacua

  • 30 Novembre 2016 in 16:43
    Permalink

    ma cosa vuoi dire? Mica ho capito

    Io dico che cambiare o fare qualcosa bisognava perchè così eravamo in un circuito chiuso.

    Ho detto che però a mio avviso quando butti all’aria tutta la squadra tecnica come minimo per non aggiungere quantomeno casino ai casini hai già pronta l’alternativa altrimenti corri dei seri rischi.

    Mi pare che stia un pò succedendo questo

    Io adoravo e adoro Scala. Mi piace molto questa proprietà

    Cosa ci sarà mai di male nel manifestare qualche perplessità sui modi e sui tempi?

    Che predica mi hai fatto? ripeto non ho capito e mi scuso.

    Mi vuoi dire che nella vita tutto passa e si tira avanti?
    bella scoperta.

  • 30 Novembre 2016 in 17:09
    Permalink

    No Paola, non era una critica a te , assolutamente…

    dal mio pulpito poi, che non ne azzecco una da luglio in avanti , figurati..

    io dico, molto contretamente:

    campionato mal concio e mal messo, classifica traballante, giocatori mancanti, qualcuno non pervenuto, qualcuno perverrà prossimamente,

    colpa dei 4 moschettieri ?? tutta loro ? io non lo so !!!
    io non lo so…

    le cose sono andate quasi a ramengo, i “proprietari-soci fondatori” hanno preso una decisione tra lunedì sera giorno 21 e martedì in giornata : notizia confermata in serata di martedì 22 :
    decisione collegiale, decisione di pancia, decisione giusta o sbagliata lo sapranno loro e voi, io non lo so e non la commento.

    Ora è inutile aver fretta , non cambia nulla anche se ci fosse stato già il nuovo allenatore da sabato scorso pre Ancona: non cambia nulla anche se arrivasse non Guidolin ma pure Guardiola o Mourinho..
    Adesso serviranno almeno 15 gg per il nuovo mister: i giocatori questi sono e questi saranno fino al 30 dicembre ( gara di Lumezzane ) : dal 22/01, anzi, prima, direi dal 12 gennaio si ritornerà ad allenarsi e si dovrebbe mettere mano ad una preparazione diversa, a correre di +, a correre di +
    A CORRERE DI +
    ..tutto qui …
    3/4 innesti ma …CORRERE DI + E MEGLIO …

    ma tanto io non ne capisco molto ….ah ah ah ah

  • 30 Novembre 2016 in 17:19
    Permalink

    Il senso del mio lungo fardello :

    Presidente, direttori e allenatore NON NE CAPIVANO ??

    i tifosi lettori sapevano già tutto ad agosto !!

    la proprietà ha dato tempo e spazio a tecnici e squadra !

    i risultati, da due gare ,non vengono !!

    decisione di chi comanda : via tutti >>>>>Presidente, direttori e allenatore NON NE CAPIVANO ?
    ..
    ora i tifosi hanno fretta !!

    mi sembra un pò troppo per la mia vecchiaia !!!

    • 30 Novembre 2016 in 17:30
      Permalink

      allora non mi so spiegare.. non è fretta.. è che se mandi via 4 persone i posti timangono vuoti e non stiamo parlando di una tavolata a pranzo.. qui ci sono tante persone senza una guida.. era preferibile ci avessero pensato per tempo in modo da avere i sostituti pronti quando facevano scoppiare la bomba.. tutto qui. Non è fretta .. cmq … a basta.. 😉

  • 30 Novembre 2016 in 19:27
    Permalink

    qui non c’è un partito pro e uno contro la società

    Non è una gara.

    qualcuno come me si limita ad osservare la mancanza di tempistica che nessuno può negare.
    Eppure capisco benissimo la situazione e
    spero che tutto si risolva presto e bene.
    Credo che possiamo ancora farcela. Credo ch sia più un fatto di testa che di piedi. Non appena si sistema tutto (allenatore in primis) cominceremo a girare per il verso giusto

    Vedi Moroni io sono positiva. In fondo è solo un gioco e perdipiù è il gioco del pallone. Non è niente di trascendentale
    Sii positivo anche tu. Ciao

I commenti sono chiusi.