SQUADRA FEMMINILE / USCIAMO MESTE DAL CAMPO: NON CI SONO I FISCHI DELLA CURVA AD ACCOMPAGNARCI NEGLI SPOGLIATOI, MA SOLO LA CONSEPEVOLEZZA DEI TRE PUNTI PERSI

(Cristina Romanini) – Un week end sportivo al limite della follia, con le mie squadre crociate che perdono malamente e fanno aprire crepe insidiose nella fiducia dei supporter. Il fatto è che le rose sono tra le migliori della categoria, gli staff tecnici superano di gran lunga ogni avversaria e i tifosi… beh qui il divario è talmente grande che non c’è storia con qualsiasi altra squadra. Sembra quasi che maschietti e femminucce siano stati contagiati dallo stesso male e, come la Legionella, che ha tenuto col fiato sospeso tutta la città, così alla malattia che affligge il Parma calcio 1913 non si riesce a trovare né l’origine, né la cura migliore. E se i maschi fino ad ora in qualche modo sono riusciti a mantenere le posizioni di vertice, per le ragazze è buio profondo con un  terz’ultimo posto in classifica, proprio noi che eravamo partite, dopo averla sfiorata l’anno scorso, con non troppo velate ambizioni di serie B. Dov’è finita la macchina da gol dell’anno passato? Dove si sono persi entusiasmo e agonismo, ma soprattutto dove si compra la medicina per guarire il più velocemente possibile? Usciamo meste USCIRE MESTE DAL CAMPOdal campo, non ci sono i fischi della curva ad accompagnarci nello spogliatoio, ma solo la nostra triste e amara consapevolezza dei tre punti persi. La doccia calda porta via sudore e fatica e dallo spogliatoio usciamo con la certezza che non possiamo lasciare che infortuni (forza Stella, non mollare mai!), squalifiche, parate incredibili, gol sbagliati, decisioni arbitrali possano in un qualche modo farci diventare “brocche”. Noi siamo quelle dei 10 gol a partita, quelle che ci credono sino al 96′: siamo quelle che vestono crociato!!! Forza ragazze: Fosca, Sissi, Fede, Bea, Giada, Giulia, Jo, Nik, Sam, Gre, Ale, Debby, Lucy, Ele, Marty, Fra, July, Gio trovate presto l’antidoto a questo momento no: fate iniziare il vostro campionato domenica prossima quando, in casa della capolista Bologna, tutti dovranno vedere il vero Parma e chiedersi perché non ci siamo noi in testa alla classifica!!! Cristina Romanini

CLICCA QUI PER VEDERE I VIDEO DI PARMA-SAN PAOLO 0-1, 6^ GIORNATA SERIE C FEMMINILE (dal canale ufficiale You Tube del Parma Calcio 1913)

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 58 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

4 pensieri riguardo “SQUADRA FEMMINILE / USCIAMO MESTE DAL CAMPO: NON CI SONO I FISCHI DELLA CURVA AD ACCOMPAGNARCI NEGLI SPOGLIATOI, MA SOLO LA CONSEPEVOLEZZA DEI TRE PUNTI PERSI

  • 22 Novembre 2016 in 15:07
    Permalink

    bhe oero’ li meritavano anche loro intendo i fischi

  • 22 Novembre 2016 in 17:59
    Permalink

    Ecco, cosa è successo alle ragazze? Sinceramente, mi attendevo un campionato migliore da loro rispetto ai maschi.

  • 22 Novembre 2016 in 22:43
    Permalink

    Che delusione domani non mangio

  • 24 Novembre 2016 in 22:51
    Permalink

    CIao maio, perchè non affiliare la squadra femminile all’università di parma? in stile americano con borse di studio e pubblico universitario. sarebbe un esperimento interessante non fattibile sui maschi.

I commenti sono chiusi.