TUTTO IL CALCIO MINUTO PER MINUTO / DOMENICA DA SAN SIRO L’ULTIMA RADIOCRONACA DI RICCARDO CUCCHI. NON RECIDERE FORBICE QUELLA VOCE…

LUCA-SAVARESE-ATALANTA-PARMA-.jpg(Luca Savarese) – “Solo ciascuno sa che voce ha il suo silenzio, dice lo scrittore belga Hasier Agirre. Ognuno di noi sa che cadenza ha la voce di Riccardo Cucchi: rapida, pronta, fascinosa ed accattivante. Riccioli, occhiali e professionalità al servizio del racconto sportivo. Classe 1952, dal 1982 voce di Tutto il calcio minuto per minuto e che, domenica 12 febbraio, tra i banchi della tribuna stampa dello stadio Giuseppe Meazza in San Siro, per Inter-Empoli, effettuerà la sua ultima radiocronaca. Diceva Enrico Ameri, il 10 gennaio 2000, in un’intervista per i quarant’anni di Tutto il calcio, all’interno della trasmissione Radio Anch’io, ad una domanda postagli proprio da Riccardo Cucchi sulla possibilità di innamorasi, ancora, di una voce: “Penso proprio di si. Le persone arrivano, si mettono in mostra, poi naturalmente scendono, e vengono sostituite da altri personaggi”. slide riccardo cucchiCosì, forse un po’ a sorpresa, è arrivato il momento dell’ultimo giro di valzer anche per la sua voce, il simbolo, il trait d’union perfetto tra le voci uniche e quasi mitologiche di quella schiera di aedi della radio di ieri ed i radiocronisti di oggi. Sentendolo, in auto, al cinema, o in casa eleggendolo a voce del pomeriggio, mentre diverse volte abbiamo azzerato gli altri racconti della sfrenata e spesso urlante tribù televisiva e pay-televisiva, alzando il volume della radiolina, insomma, abbiamo avuto, godendocelo, l’impressione che mai ce l‘avrebbero tolta, la sua voce, che bastava, in fondo, accendere il pulsante “on” per ascoltarla e metterci, comodi e zitti, nel sentirgli snocciolare le formazioni e tutto il resto. Mai un accento fuori posto, mai un CUCCHI-SLIDE.jpgintervento prolisso, mai inutili orpelli. Riccardo Cucchi è quella cosa difficilissima, ma indispensabile per chi ha l’onore e l’onere di trasmettere il pallone in diretta: l’essenzialità fatta voce, il nudo e crudo fatto cronachistico in primis senza soffocarlo dentro patetici solipsismi, prima di tutto l’evento poi il sentimento e così, tenendole ben ferme, padroneggiandole, è poi riuscito a donarcele davvero, le emozioni, conseguenza spontanea di un sano rispetto del primato della realtà e non vano delirio tremens. Glaciale come il sinistro Sivori sotto porta, ma anche caldo riccardo cucchi allo stadio tardini di parmacome il destro di Del Piero che buca Lehmann e ci spinge in finale a Germania 2006. A proposito, proprio qui, realizza quello che uno dei suoi idoli prima e colleghi poi, Enrico Ameri, realizzò nel 1982: dire, proclamare alla nazione, attraverso il medium caldo della la radio (come amava definirlo il sociologo Marshall Mcluhan), la conquista azzurra di una coppa del mondo. Il mondo delle voci, inizia a frequentarlo quando, dopo una laurea in lettere, lui, romano, chiude i libri ma apre una valigetta colma di parole che lo accompagneranno, stimolandolo e pungolandolo a migliorarsi sempre, ad allenare alacremente la sua voce sul tapis roulant di una costante competenza. Mario Giobbe, conduttore dal 1972 al 1987 Su Radio Due Rai di Domenica Sport, il suo scopritore. Con un assist, niente male, del destino. 22 agosto 1982: Ezio Luzzi ha 39 di febbre riccardo-cucchi-slide.jpge non può quindi raccontare Campobasso-Fiorentina di Coppa Italia in scaletta per una puntata speciale di “Tutto il calcio Coppa Italia”. Giobbe chiama il caporedattore della sede molisana e, all’ombra del Castello Monforte, Tonino Scarlatelli gli propone un giovane Cucchi (fresco di concorso) spedito in Molise a fare esperienza. Cucchi non solo porta la gara nelle orecchie della gente, ma sin da subito, da sfoggio di uno stile preciso e conciso, ben supportato da delle corde vocali amiche ed eleganti. Proprio Giobbe, ad un Cucchi desideroso come un allievo stupito e intenzionato ad imparare tutti i trucchi dei professori più in voga, ripete spesso: “Più breve sei, più bravo RICCARDO CUCCHI RADIO RAI STADIOTARDINI IT 13 01 2013sei”. Riccardo ne farà non solo un mantra, ma il proprio tempio vocale, che, non smetterà un attimo di visitare. Chicche e cose che si possono sorseggiare nel libro da lui curato “Clamoroso al Cibali, Tutto il calcio minuto per minuto, quando la radio diventa storia” edito da Minerva. Il suo radiocronista perfetto? Un mix, armonioso, tra il timbro rauco, la ricchezza lessicale di Sandro Ciotti e la cifra tambureggiante, la voce pastosa di Enrico Ameri; due voci fuori concorso che in Riccardo, quando hanno smesso di annunciare una rete, si sono come date appuntamento, per un giusto compromesso stilistico. Da quando prende il timone, da Sandro Ciotti, come prima voce, nel 1996, non poche le gioie per i calciofili che la tv somettono alla radio. Dopo aver SLIDE-CUCCHI-INTERVISTA.jpgnotificato l’Italia tetracampeao nel 2006, un anno dopo, nel 2007 ad Atene annuncia, con Livio Forma come seconda voce, la settimana Coppa dalle grandi orecchie alzata al cielo dal Milan. Per non parlare degli annunci scudetti, ben 18, un vero marchio di fabbrica di Cucchi, un cavallo di battaglia del suo personaggio, Tra il tinello e la credenza, nel salotto e in cortile nelle prime giornate di primavere dove non avevamo bisogno né della luce né del cappotto, non potevamo fare a meno di sentirlo. Consapevoli o senza accorgerci, la cadenza di Riccardo ha rappresentato una traccia interessante e Tutto il calcio minuto per minutodiscreta nel mangianastri delle nostre vite. Ci ha trasportato, intensamente e serenamente, tra il cielo e il prato, laddove tutto si decide, dopo l’aria piccola, tra sette metri, due pali, una palla ed una rete. Il libro, da poco scritto da Rud Gullit s’intitola “Non guardare la palla”. Riccardo Cucchi, la palla, non staccandoci un istante gli occhi, ce l’ha fatta vedere, semplicemente ascoltandolo. Nel film Così è la vita di Aldo Giovanni e Giacomo, c’è una scena in cui i tre, appena approdati in Paradiso, seguono la partita del mondiale francese del 1998 Italia-Norvegia, attraverso il racconto di Riccardo Cucchi che annuncia il gol di Vieri. Così è anche la vita vera, non quella majo intervista cucchidei film. Una voce inizia, viaggia con la sua valigetta di parole, racconta e arriva il momento dell’ultimo giro di campo, applaudito da un’ondata di persone, che mentre battono le mani, scoprono che i primi tempi e i secondi tempi, assieme ai tiri ed alle reti passano, le emozioni, restano. Buona ultima radiocronaca Riccardo, che sappiamo già avere la stessa freschezza di quella tua prima Campobasso-Fiorentina di Coppa Italia. Però, ti raccomandiamo, continua, magari in altre mansioni, a non farci mancare l’appiglio, quel mancorrente fragrante della tua voce. Solo ciascuno sa che voce ha il suo silenzio, per riprendere Agirre. Noi abbiamo saputo che rumore ha avuto la tua voce.  Luca Savarese

RIASCOLTA RICCARDO CUCCHI INTERVISTATO DA GABRIELE MAJO PER STADIOTARDINI.IT IL 13.01.2013 DOPO PARMA-JUVENTUS 1-1

Contenuto non disponibile.
Per poter accedere a questa sezione devi accettare l'utilizzo dei COOKIE

IL COMMENTO DI RICCARDO CUCCHI PER TUTTO IL CALCIO MINUTO PER MINUTO DOPO PARMA-JUVENTUS 1-1 (13.01.2013)

Contenuto non disponibile.
Per poter accedere a questa sezione devi accettare l'utilizzo dei COOKIE

IL COMMENTO DI RICCARDO CUCCHI PER TUTTO IL CALCIO MINUTO PER MINUTO DOPO PARMA-NAPOLI 1-2 DEL 27.01.2013

Contenuto non disponibile.
Per poter accedere a questa sezione devi accettare l'utilizzo dei COOKIE

Un'opinione su “TUTTO IL CALCIO MINUTO PER MINUTO / DOMENICA DA SAN SIRO L’ULTIMA RADIOCRONACA DI RICCARDO CUCCHI. NON RECIDERE FORBICE QUELLA VOCE…

  • 11 Febbraio 2017 in 00:54
    Permalink

    Inimitabile http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_good.gif

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI