D’AVERSA “BRAVI A SFRUTTARE L’EPISODIO. CI VOLEVA PIU’ SPENSIERATEZZA E PERSONALITA'”

d'aversa albinoleffe(Ilaria Mazzoni) – Raccoglie i tre punti a Bergamo anche se Mister D’Aversa fa i complimenti alla sua avversaria, l’Albinoleffe, una squadra che, oggi, è riuscita a mettere in difficoltà i crociati che hanno quindi sofferto sino alla fine. “Bravi nello sfruttare l’episodio” i suoi ragazzi che, dopo la rete segnata su rigore, sono stati accorti per il resto del tempo nella gestione della partita. Certo, è stata molto sofferta anche perché l’Albinoleffe ha fornito un’ottima prestazione. Risultato sudato sino all’ultimo secondo, avversaria che, per l’allenatore crociato, non ha, in ogni modo, demeritato. Ma cosa non è andato in campo in questo tardo pomeriggio per il tecnico gialloblù? Avrebbe certamente preferito vedere maggiore pulizia in campo nella gestione della palla e nei gesti tecnici, soprattutto quando ci si trova di fronte un’avversaria agguerrita come quella di oggi. Nei momenti seguiti al vantaggio, invece, avrebbe voluto un maggiore controllo della palla anche perché il Parma ha i giocatori con le doti adatte per farlo. “Un pò più di spensieratezza e personalità” per chiudere, magari, la pratica con un pò meno di sofferenza. Per quanto riguarda, invece, l’episodio che ha rappresentato il colpo vincente per il Parma (il rigore messo a segno da Calaio’) il mister non nutre dubbi sulla sua validità. Dal suo Parma, in ogni modo, si aspettava che, dopo essere passato in vantaggio, cercasse di ferire ulteriormente l’avversaria cercando di assestare il colpo finale. Poi si parla, per l’ennesima volta, della rosa di cui dispone, una panchina lunga, si, che gli permette di affrontare incidenti ed infortuni, come quello di oggi di Scavone, con maggiore tranquillità ma l’allenatore vorrebbe che si parlasse di altro. L’attenzione deve essere rivolta ai giocatori “al percorso che abbiamo fatto” e non solo verso quelli che sono approdati con il mercato di Gennaio ma anche a quelli che facevano già parte del progetto crociato. Giocatori come Corapi, Giorgino o Mazzocchi, che oggi sono subentrati dimostrando di saper dare il proprio aiuto. Anche perché “per l’obiettivo finale serve l’aiuto di tutti”. Crociati che, afferma l’allenatore, hanno sempre dimostrato nelle difficoltà di sapere reagire, ricordandosi che, le prime partite della sua gestione, hanno dovuto affrontare situazioni ben più complicate di quelle di oggi. Un sintomo di maturità, questo, per D’Aversa che ricorda sempre come la vittoria passi inevitabilmente dallo spirito di gruppo. Ilaria Mazzoni 

CLICCA QUI PER RIVEDERE DALLA DIRETTA PERISCOPE UFFICIALE DEL PARMA CALCIO 1913 LA CONFERENZA STAMPA DI MISTER ROBERTO D’AVERSA

d'aversa albinoleffe

20 pensieri riguardo “D’AVERSA “BRAVI A SFRUTTARE L’EPISODIO. CI VOLEVA PIU’ SPENSIERATEZZA E PERSONALITA'”

  • 12 Febbraio 2017 in 23:19
    Permalink

    ok..
    però..
    si inizia a vedere una Squadra!

    ancora tante cose da migliorare (tanti lanci stile Parma Apolloniano), ma vedere tutti gli attaccanti correre a difendere e una squadra unita che lotta è già tanto e va bene così, anche il vincere di misura, sopratutto contro squadre come Albinoleffe che fanno la partita della vita, con un pressing organizzato, veloci e agguerriti.

    bravi a tutti, in primis Baraye e tutti i nuovi che si stanno inserendo sempre più.

    http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_good.gif

  • 12 Febbraio 2017 in 23:24
    Permalink

    Dispiace per Scavone, ma finalmente Ciccio avrà lo spazio che merita. E poi ripeto che non si può giocare con 2 incontristi a centrocampo. Ne risente la manovra.

  • 12 Febbraio 2017 in 23:54
    Permalink

    Mi risulta che venerdì siano arrivati i daspo per i veneziani che hanno aggredito i parmigiani. Come mai nessun organo ne dà notizia? (quando invece per quelli di parma-Padova sono stati fatti addirittura nomi e cognomi di alcuni)

  • 13 Febbraio 2017 in 00:32
    Permalink

    E possibile che nel video che ha fatto Majo ho visto Cracolici il dirigente che dovrebbe arrivare?

  • 13 Febbraio 2017 in 08:37
    Permalink

    Volevo rispondere a Luca che Corapi anche se scavone non ci sarà difficilmente giochera insieme a scozzarella. Credo che giochi o uno o l’latro. Probabile che giochi giorgino come ieri o che il mister cambi modulo…. Comunque questo venezia gioca bene e rompe le palle, ho visto il video della partita di ieri e poteva finire con 4 o 5 goal di scarto. Credo che la differenza bisognerà farla in trasferta perchè in casa secondo me perderanno pochi punti….

  • 13 Febbraio 2017 in 08:45
    Permalink

    Caro Luca con la S maiuscola

    nessun organo proprio no!

    Forse la Gazzetta di Parma

    è stata silenziosa ma i quotidiani veneti si.

    Vai sul web….

    • 13 Febbraio 2017 in 09:11
      Permalink

      Intanto caro un par di b… visto che il tono ironico da leone da tastiera è ben chiaro e te lo puoi tenere

      Dammi pure un link in cui si legga questa notizia
      Io ho ben cercato li

    • 13 Febbraio 2017 in 10:05
      Permalink

      Anche io non sono in grado di trovare la notizia online,
      Puoi aiutarmi inserendo un link?

      Ringrazio anticipatamente

  • 13 Febbraio 2017 in 09:32
    Permalink

    Dici che poteva finire 4 a 0 la partita col Lumezzane del Venezia. Vero. Ma ache 2 a 2.
    I veneti alla fine hanno mollato e al Lumezzane hanno annullato (giustamente) un gol al 92″ per una palla che era fuori di poco.
    In questo campionato non bisogna mai mollare.
    Il Padova nel recupero ha beccato il pareggio e la Reggiana dopo pali e traverse ha beccato il pareggio-beffa.
    In quest’ottica il nostro finale è stato esemplare con Baraye e Calayò a difendere il risultato.
    Basta un attimo di distrazione e perdi Punti. È ancora lunga.

  • 13 Febbraio 2017 in 10:00
    Permalink

    Per via delle daspo ai tifosi veneziani se seguite la vicenda le vittime sono state interrogate in Questura a Parma e hanno riconosciuto gli aggressori.
    I lagunari ieri hanno esposto Striscioni con scritto Parmensi spie. Ma cosa si aspettavano, l’omertà dei turisti aggrediti ?
    Pure noi volevamo farci un giro a piedi per Venezia, e abbiamo rischiato di essere aggrediti.
    Abbiamo rinunciato quando i boys hanno minacciato di andare a piedi allo stadio sentendo puzza di bruciato.
    Così i lagunari che aspettavano i boys hanno aggredito quelli che gli sono capitati a tiro. E come dice giustamente il questore Sanna si sono meritati denunce per aggressione e rapina.

  • 13 Febbraio 2017 in 10:05
    Permalink

    Buongiorno, volevo sapere che problema avesse l’impianto di illuminazione dello stadio Tardini, problema che ha obbligato lo spostamento della partita con la Samb in programma domenica prossima. Aspetto cortesemente una vostra risposta in merito. Grazie.

    Paolo

    • 13 Febbraio 2017 in 11:48
      Permalink

      Sono i proprietari che sono piocioni e vogliono risparmiare sulla corrente elettrica

      ti piace come risposta?

  • 13 Febbraio 2017 in 11:07
    Permalink

    Forse non vi è chiaro.

    I lagunari sono stati aggrediti a Parma davanti ad un bar.

    Questo bar ha telecamere ovunque.

    La questura ha identificato proprio tutti sia noi che loro.

    Anche se la notizia non è stata pubblicizzata

    la notifica è arrivata a tutti….

    Era proprio necessario tutto questo casino?

    Tanto la questura ti becca….e poi a che scopo?

    • 13 Febbraio 2017 in 11:47
      Permalink

      ci stai prendendo tutti in giro?

      1) i lagunari a parma aggrediti, quando mai?

      2) dopo avermi preso per i fondelli e aver criticato la gazzetta di parma indicandolo come un quotidiano omertoso (non l’hai scritto ma il tono era quello), mi hai scritto “vai sul web”.

      Ci fai sapere su quali siti?
      Ma quante c***te dici?

  • 13 Febbraio 2017 in 11:40
    Permalink

    Carissimo Gallo di Castione,

    Non mi dire che le trasferte in serie A in questi anni

    sono state tutte delle belle passeggiate?

    Torino, Bergamo, Roma, Firenze……

    (o tu non eri presente o avevi baraccato all’autogril)..

    E’ sempre stato così…non polimezziamo suvvia…

    • 13 Febbraio 2017 in 14:10
      Permalink

      è evidente che ci stai prendendo per i fondelli…

      • 14 Febbraio 2017 in 09:37
        Permalink

        bravo robin hood, avevi ragione tu… bau!

  • 13 Febbraio 2017 in 13:23
    Permalink

    Ma basta!
    Invece di lamentarvi dei lagunari, della Gazzetta di Parma,
    di Tizio, Caio e Sempronio parliamo del Nostro Parma.
    Ieri una pena, ma grazie ad un rigore “dubbio”
    ci siamo portati a casa i 3 punti.
    Il nostro dovere è tifare.
    Muoviamo il c….. e andiamo in trasferta….
    e sempre Forza Parma.

  • 13 Febbraio 2017 in 14:33
    Permalink

    com’è forte Nzola della Virtus Francavilla girone C! Ci farebbe proprio comodo!! Ho visto le immagini di Matera Frannavilla e L’ha vinta quasi da solo. Faggiano dagli un’occhiata 🙂

    • 14 Febbraio 2017 in 11:39
      Permalink

      RadioMercato lo dava come affare già concluso in collaborazione con la Fiorentina…in teoria era per gennaio…ora vedremo…

      detto ciò…a proposito di highlights su LPC…avete notato che si vedono subito sempre tutti…ma quelli del parma hanno sempre problemi nelle prime ore? hanno bisogno di accessi al sito?

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI