HA SEGNATO SCARPA, PRESIDENTE… (Le riprese del Frige del 1979 meglio di quelle del 2017…)

schiroli-slide(Riccardo Schiroli) – Nel campionato di Serie C 1978-1979 il Parma non sembrava in grado di segnare un rigore. Avevano sbagliato tutti, incluso il non ancora ventenne Carlo Ancelotti, che contro lo Spezia al “Tardini” aveva calciato talmente lontano dalla porta che io e i miei amici ci eravamo convinti che la palla fosse andata a rimbalzare oltre l’intersezione tra la linea di fondo e l’area di porta. Probabilmente non era vero, ma allora non c’erano le decine di replay che ci sono oggi e non abbiamo mai potuto avere una conferma definitiva della nostra teoria. Se quello che ho raccontato accadde, ce lo potrebbe al limite chiarire Carlo stesso (a proposito, auguri per le 1000 panchine da allenatore e… complimenti a chi ti ha mandato via dal Parma per ingaggiare Malesani e a chi ti ha mandato via dal Milan per ingaggiare Leonardo…), se per caso si ricorda.
Io ricordo che quella partita (25 marzo 1979) fini 2-2 (gol del pareggio di Colonnelli da fuori area), che il Parma la giocò in 10 quasi tutta (espulsione di Ariedo Braida) e che al termine della gara il Presidente Ceresini esonerò l’allenatore Landoni per ingaggiare Cesare Maldini.

Maldini portò il Parma in Serie B battendo (3-1) la Triestina ai supplementari nello spareggio di Vicenza. Per arrivare allo spareggio il Parma di Maldini vinse 7 partite su 10 (2 pareggi, una sconfitta a Como). Le ultime 4 i Crociati le vinsero tutte (9 gol fatti, 1 subito), inclusa (1-0, gol di Fabio Bonci, mio idolo assoluto di quegli anni) quella fuori casa che valse l’aggancio alla Triestina. Nel campionato successivo Maldini venne a sua volta esonerato, ma questa è un’altra storia.

Quando la maledizione dei tiri dagli 11 metri finì, in panchina c’era però ancora Landoni. Il 28 gennaio 1979 il Parma vinse a Padova con un rigore di Mario Scarpa, che spaccò letteralmente la rete con un tiro centrale che lasciava solo 2 alternative al portiere dei veneti Fausto Gandolfi: provare a parare o salvarsi la vita accettando di subire il gol.

Il lunedì il corrispondente da Padova della Gazzetta dello Sport aveva contestato il rigore assegnato al Parma. Anche il Presidente della società Giambattista Pastorello (corsi e ricorsi storici…) si era lamentato. Ma il martedì le riprese di EuroParma TV avevano chiaramente dimostrato che il difensore del Padova aveva il braccio larghissimo sul tiro del Parma (penso di Torresani, ma vado a memoria) che sarebbe certamente finito in rete.

scarpaLe riprese di EuroParma TV ebbero anche il merito di mostrare il Presidente Ceresini che si voltava per non vedere Scarpa battere il rigore. Scarpa non era un rigorista, ma i rigoristi (Bonci, Ancelotti, Scarrone e Mongardi: gli ultimi 2 erano stati presi sul mercato apposta) i rigori li avevano sbagliati. E Landoni deve aver pensato il classico o la va, o la spacca. E Scarpa aveva (appunto) spaccato la porta e il telecronista di EuroParma TV Guido Orlandini si era messo a gridare “Ha segnato Scarpa, Presidente!”

Orlandini avrebbe regalato altre gioie prima della fine della stagione.
La seconda partita di Maldini in panchina vedeva il Parma e il Mantova sullo 0-0 al “Tardini” a tempo ormai scaduto. Deluso, Orlandini stava salutando i telespettatori e dando l’addio al sogno del ritorno in ‘B’, quando Torresani provò il tiro della disperazione e spedì la palla all’incrocio, con il portiere del Mantova Zaninelli (futuro crociato) proteso invano in tuffo.

Il meglio fu quando nello spareggio di Vicenza un rinvio della Triestina colpì l’arbitro e diede il via all’azione del gol del vantaggio di un Parma ridotto in 10. Il commento di Orlandini fu qualcosa tipo: “E’ proprio il caso di dirlo, arbitro, hai un bel culo”.

03Parma-7879-Scarpa-Ancelotti-spareggio-vs-TSEuroParma TV faceva riprese con una telecamera. L’autore era quasi certamente Germano Montali, che io avrei soprannominato Il Pennuto (il germano è un’anatra…) quando lavoravo con lui a Teleducato (proprietaria del marchio EuroParma TV). In quelle riprese non c’erano i replay (a un certo punto, aggiunsero una ripetizione artigianale dell’azione, ma la telecamera rimaneva una…).
Eppure, ieri (domenica 26 febbraio 2017) ho rimpianto quelle riprese guardando l’ultima parte del successo del Parma a Salò su TV Parma.
Non ho idea da chi TV Parma riceva il segnale e come, ma posso garantire che ieri la mia prima reazione è stata pensare che si fosse IMG-20170226-WA0025guastato il mio televisore. Mi sono poi detto che la qualità dell’immagine può sempre essere influenzata da un problema tecnico. Per la qualità delle riprese sono invece rimasto veramente male. Ho avuto l’impressione che il passaggio dalla prima alla seconda telecamera fosse fatto con un passaggio secco (switch, operato con un interruttore) e non con un mixer video e anche che le telecamere fossero fisse e non manovrate da un operatore. Va bene risparmiare, ma una partita di calcio non è mica Google Earth! Io una proposta ce l’avrei: va bene che adesso è diventato Il Frige, ma non possiamo mandarci Il Pennuto, a insegnare come si fa?

P.S. Colgo l’occasione per chiedere ufficialmente scusa a Guido Orlandini per averlo “molestato” su quegli episodi ad alta voce. Ma eravamo giovani. E soprattutto, si stava giocando un agguerrito derby Radio contro Televisioni a calcio. In quei casi il fair play veniva decisamente sepolto… Riccardo Schiroli

Stadio Tardini

Stadio Tardini

3 pensieri riguardo “HA SEGNATO SCARPA, PRESIDENTE… (Le riprese del Frige del 1979 meglio di quelle del 2017…)

  • 28 Febbraio 2017 in 13:43
    Permalink

    Na squadra da leggenda x uno spareggio vinto alla grande

    Stadio Menti strà pieno di tifosi Crociati e Alabardati

    E il Mitico Carletto era già dell’Inter ma il Grande Dino Viola

    Grazie all’aiuto dello sponsor lo prese alla Roma di Liedholm

    Poi visto ke il Sig. Schiroli fa i complimenti a ki ha mandato via

    Ancelotti dal Parma e dal Milan si è scordato di fare i complimenti

    Alla Juvve x il bel trattamento ricevuto dai tifosi e dalla società

  • 28 Febbraio 2017 in 16:53
    Permalink

    Se la consola, Sportube al quale sono abbonato non è meglio. Alla fine dei primi tempi riparte sempre dall’inizio 😀

  • 28 Febbraio 2017 in 19:21
    Permalink

    Mitico Orlandini !!! Al 3 ° goal del Parma nello spareggio di Vicenza contro la Triestina stava intervistando un giornalista credo di Parma e lo mollò nel bel mezzo della stessa per andare ad esultare a qualche metro di distanza. L’intervistato in evidente imbarazzo non sapeva più cosa dire e in sottofondo si sentiva Orlandini gridare Goal goal siamo in serie B !!! Cosa pagherei per rivedere quella telecronaca !!!

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI