SQUADRA FEMMINILE / L’incontro con la Virtus Romagna è stata una lotta asfissiante, con le caviglie delle Crociate prese di mira: Vanessa Cavagni costretta a uscire

cristina-romanini(Cristina Romanini) – Che quest’annata non fosse quella dello scorso anno ce ne eravamo accorte da un po’, ma che ogni domenica dovesse essere sempre una sfida costante contro tutto, no!, non lo avevamo preventivato. Ripartiamo dagli ultimi 15 minuti: le 11 giocatrici vestite di gialloblù sono indemoniate perché dopo quasi 70 minuti di dominio essere sotto di un gol è solo un paradosso… Siamo furiose e stanche, stanche di perdere punti preziosi, di incontrare squadre che passano 90′ a bastonarci, mentre noi usiamo il fioretto e non facciamo mai male a nessuno, ma soprattutto siamo stanche di avere un conto aperto con la sfortuna…  Sfortuna che non ci abbandona mai e che, anche questa settimana, ci accompagna regolarmente donandoci in omaggio due gravi infortuni per Fosca e Vanessa. Il campo dell’Santarcangelo di Romagna sembra quei vecchi campi dietro le chiese di campagna, con insidiose buche coperte di sabbia che si nascondono sotto un pratino di margherite e dove, negli spazi rimasti, rimane solo la terra battuta con i palloni che rimbalzano senza una logica. Ovvio che la squadra di casa trasforma IMG-20170213-WA0019l’incontro in una lotta asfissiante, con le caviglie delle crociate sempre oggetto di particolare “cura e amore” da parte delle romagnole. L’ultimo acquisto crociato ne fa subito conoscenza da vicino, dopo 20 minuti deve uscire in lacrime con una caviglia grossa come un melone dopo che un’avversaria per fermarla non aveva potuto far altro che usare le maniere forti. Quando lo zero a zero sembra il risultato più ovvio il Santarcangelo passa in vantaggio con una svista arbitrale che non vede un macroscopico fallo su Arrigoni e permette alle romagnole di segnare. Il Parma rosa non ci sta e con tanto cuore trova il pareggio grazie ad un’incornata di Arrigoni. Mancano ancora 10 minuti e fioccano le occasioni, ma ogni volta c’e’ uno zampino malefico, zampino che mette fuori il rasoterra di Terzoni, al tiro dopo aver saltato 3 avversarie, zampino che fa fare un rimbalzo ridicolo proprio quando Parizzi sta per calciare in porta, zampino che entra nel fischietto dell’arbitro per fischiare un fuorigioco a Bandini lanciata a rete. Torniamo dalla Romagna con un solo punto, senza la Vanessa per almeno un mesetto, ma con la voglia di non mollare mai!!! Cristina Romanini

DAL CANALE UFFICIALE YOU TUBE DEL PARMA CALCIO 1913 IL VIDEO DELL’INGRESSO DELLE SQUADRE IN CAMPO PER VIRTUS ROMAGNA-PARMA, RECUPERO V GIORNATA DI ANDATA SERIE C FEMMINILE

ARTICOLI E CONTRIBUTI MULTIMEDIALI CORRELATI

SERIE C FEMMINILE / A SANTARCANGELO PAREGGIO DELLE CROCIATE CON LA VIRTUS ROMAGNA (1-1): CAVAGNI, COLPITA DURA ALLA CAVIGLIA

SQUADRA FEMMINILE / CON LA MAGLIA NUMERO 3 VANESSA CAVAGNI, CHE RITROVO AL PARMA DOPO 13 ANNI CON LO STESSO SORRISO SBARAZZINO E LA VOGLIA DI GIOCARE E SEGNARE…

Stadio Tardini

Stadio Tardini

2 pensieri riguardo “SQUADRA FEMMINILE / L’incontro con la Virtus Romagna è stata una lotta asfissiante, con le caviglie delle Crociate prese di mira: Vanessa Cavagni costretta a uscire

  • 20 Febbraio 2017 in 22:31
    Permalink

    Sempre infortuni gravi per le nostre. Sono proprio sfortunate!

  • 21 Febbraio 2017 in 19:11
    Permalink

    Sfortunate nel gioco…….fortunate IN AMORE.http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_heart.gif

I commenti sono chiusi.