domenica, Maggio 26, 2024
Videogallery AmatorialeIn EvidenzaNews

LA LUCE IN FONDO AL TUNNEL, di Luca Tegoni / Venezia batte Parma uno a uno con rete di Sbardelloni del Forlì. Senza disperare è ancora tutto possibile. Il Principe di Mantova è avvisato…

(Luca Tegoni, video dal canale ufficiale YouTube del Parma Calcio 1913) – Un minuto di silenzio invita ad annullare gli astanti in memoria di una persona cara che non c’è più. Invece, da sessanta secondi diventano trenta, quaranta e sono scanditi da un’implacabile speaker che ricorda al mondo, parole inutili e vengono corredati da un pubblico che fa di tutto per far sentire la propria presenza con il battito delle proprie mani.

L’inizio di partita è di quelli che purtroppo conosciamo, incerto, alla ricerca di una trama di gioco appresa in settimana e perduta di fronte all’avversario vero. Il Parma fatica a far girare la palla e a portarla in area avversaria. Il Forlì è bravo a chiudersi e a pressare i portatori di palla già dalla trequarti. Inevitabilmente parte qualche lancio lungo con scarsi esiti. Il Parma gioca a sprazzi, senza continuità.

Dopo il ventesimo Scozzarella calcia bene da fuori area, ma il portiere si allunga verso il palo alla sua destra e devia la palla in calcio d’angolo. Poco dopo Calaiò scatta dentro l’area e raggiunge il pallone al limite dell’area piccola, è bravo a mantenere l’equilibrio e ad incrociare il tiro sul palo opposto, ma il portiere è ancora bravo e devia verso il fondo. È la volta di Lucarelli che su calcio d’angolo entra bene di testa, ma la palla gli viene ribattuta nei pressi della linea di porta. Descritte le azioni in poche righe assumono, le stesse, la connotazione di un assedio che però non c’è stato. Il Forlì ha continuato la sua partita di contenimento cercando qualche ripartenza, senza risultare mai pericoloso.

E così il primo tempo lascia spazio all’intervallo che celebra l’avvento, forse l’epifania, di Milto 5, un nipotino di Gagarin dalla camminata incerta o addirittura un ET vero, con una supposta bandiera gialloblu (crociata per lo speaker), che sventola per ricevere in cambio pochi applausi per lo più di commiserazione. Fine dello sciò. Si ricomincia.

Dopo pochi minuti assistiamo alla giocata più bella della partita. Scaglia riceve palla sulla trequarti di destra, si libera abilmente e in agilità di un avversario e si accentra, la difesa del Forlì è sorpresa e sposta l’attenzione sul portatore di palla che è bravo a liberarsene e a servire Baraye appena fuori area verso sinistra. Affronta un avversario, entra in area, si allarga quel che basta per avere lo spazio per tirare dove il portiere in uscita non arriva. Anche di sinistro Baraye segna. Finalmente uno a zero.  Poi il nulla per quasi mezz’ora. Il nulla nel vero senso del termine. La partita è continuamente interrotta per falli e falletti e si perde tempo  in modo quasi esasperante. Il Parma potrebbe raddoppiare a circa un quarto d’ora dalla fine ma Baraye non è così abile come nell’occasione precedente e si fa ribattere il pallone dal portiere. Ultima occasione anche per il Capitano che, ancora da calcio d’angolo, interviene bene di testa ma il portiere è ancora bravo ad opporsi deviando sul fondo.

La partita avrebbe dovuto terminare già da molto tempo, le occasioni per segnare il Parma le ha costruite nonostante la mancanza di continuità nello sviluppo della manovra. Troppi passaggi sbagliati o appoggi fatti con superficialità  e, almeno apparentemente, una condizione fisica inferiore a quella degli avversari. Il Forlì ce l’ha messa tutta, la grinta, e all’ottantanovesimo pareggia. Rinvii sbagliati, rimpalli e un tiro imprevisto dal limite dell’area lasciano il nostro portiere con la delusione di dover raccogliere il pallone dalla rete. Il Forlì ha pareggiato, con merito per lo spirito combattivo, con fortuna per le azioni che il Parma non è riuscito a concretizzare.

Venezia batte Parma uno a uno con rete di Sbardelloni del Forlì. Senza disperare è ancora tutto possibile. Il Principe di Mantova è avvisato. Luca Tegoni, video dal canale ufficiale YouTube del Parma Calcio 1913

Stadio Tardini

Stadio Tardini

9 pensieri riguardo “LA LUCE IN FONDO AL TUNNEL, di Luca Tegoni / Venezia batte Parma uno a uno con rete di Sbardelloni del Forlì. Senza disperare è ancora tutto possibile. Il Principe di Mantova è avvisato…

  • Luca il lucano

    Bisogna crederci. DAI CHE finora questo Venezia non ha avuto un calo e nemmeno un infortunio. Vedete l’Alessandria nel girone A che arranca.

    • Ora che il nostro uomo più in forma insieme a Baraye starà fuori per 2 giornate su di noi cala quasi il sipario.

  • …a freddo ora, anche se non ho smaltito tutta la delusione, posso dire che abbiamo ancora un pò di speranza…
    è vero siamo a 5 punti +1(di bonus) ma il Venezia che comunque è venuta fuori per il suo potenziale…ha ancora partite non semplici…MODENA , FERALPI, FORLì BASSANO E PADOVA…il nostro calendario è appena più agevole a partire già da domenica (anche se ogni partita è a sè…)
    Io credo anche che il Forlì sia una squadra mediocre ma ben messa in campo da un buon mister e non è una squadra che molla facilmente…ieri era comunque una partita difficile…siamo stati bravi nel primo tempo a tenerli nella loro metàcampo e poi è uscito il “problema” di tutte le partite…una volta che sei in vantaggio smetti di giocare completamente…e rischi di prenderle…domenica contro la feralpi ci è andata benissimo e ieri le abbiamo prese…
    ora gambe in spalla e tutti insieme rimaniamo concentrati fino alla fine…
    p,s : in più come reagirà il venezia al nostro pari???

  • come reagirà il venezia al nostro pari???

    con un GRAZIE..

    ripeto quello che già ho detto sul venezia in un altro post:

    questi qui sono furiosi come il loro allenatore quando giocava, non mollano mai fino all’ultimo secondo della partita anche se stanno vincendo

    • Il Principe citato da Tegoni aleggia su di noi, altro che palle!

      http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_cool.gif

      Non vorrei che facesse il goal dell’ex scatenando la sua ira funesta http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_wacko.gif

    • …pienamente d’accordo con te…ed è l’unico merito che ho sempre dato alla banda Inzaghi!!!!

  • E adesso Calaio ‘ e d aversa squalificati due turni! Compimenti davvero a tutti e due. Spero la società li multi x il danno enorme che causano a tutta la squadra. Game over

  • Come buttare via un campionato in novanta minuti. Non ho parole

  • Intanto per la pagliacciata di ieri calaio e d’aversa 2 turni….OTTIMO

I commenti sono chiusi.