MOONTALK #JurassicParm 21^ puntata / MA LE VERTICALIZZAZIONI?

Andrea Concari(Andrea Concari) – Un caloroso saluto a tutti e benvenuti alla 21^ puntata del Moontalk. Iniziamo il nostro consueto discorso partendo dalla partita di domenica scorsa contro il Gubbio, gara che serviva per la compagine crociata per tornare a riprendere il feeling con il gol e soprattutto con i tre punti,è necessario sottolineare quanto i problemi siano ancora presenti. Tra questi senza dubbio si trova la mancanza di quello che è stato l’iniziale punto di forza del Parma di D’Aversa, ovvero la capacità di verticalizzare improvvisamente l’azione puntando su una serie di fattori: il movimento delle punte, un regista, uno schema mentale basato sui movimenti verticalizzazioniprovati in allenamento, una squadra in grado di giocare a memoria. È questa una, considerando che l’elemento in questione sia stato presente fin da subito, quando la squadra non aveva ancora preso dimestichezza con l’allenatore, mentre invece si fatichi a trovarlo ora che la squadra ha avuto certamente il tempo necessario per assimilare gli schemi dell’allenatore e affinare l’affiatamento tra i vari elementi. Come mai si è persa questa capacità? I motivi a nostro avviso  sono certamente da imputarsi ai tanti infortuni, al calo di forma del giocatore che dovrebbe essere la chiave di queste verticalizzazioni, Scozzarella, e allo scarso movimento in avanti delle punte.

la scoperta del terzinoSe da un lato c’è da constatare questa involuzione, dall’altro però la partita di domenica ci ha dato un riscontro positivo: per la prima volta nel campionato, abbiamo potuto assistere alla scoperta di un terzino capace di svolgere sia la fase difensiva, sia soprattutto il ruolo di supporto ai compagni in fase propositiva. Questi risponde al nome di Scaglia che è stato autore di una grande partita: il giocatore, sebbene non sia un terzino naturale, ha dimostrato forte volontà di adattamento e grande disponibilità per la squadra. A questo proposito rimane comunque il dubbio irrisolto sul perché in fase di mercato non si sia intervenuto su un ruolo con palese bisogno di potenziamento, ma in ogni caso questo adattamento ha portato una svolta al gioco e alla stabilità della squadra.

gubbio parmaContinuando il commento della partita contro il Gubbio, va annoverato il perseverarsi dell’eccessiva bonarietà in zona offensiva: sono infatti state ancora tante, troppe e clamorose le palle gol sbagliate dalla squadra che sì, ha segnato tanto, ma che nelle prossime partite dovrà riuscire a capitalizzare con cattiveria ogni occasione di segnare. Nello stesso modo dovrà migliorare sulla capacità di non adagiarsi all’andazzo della partita, continuando a fare gioco senza sottovalutare nessuna palla.

giorginoPer terminare è doveroso un augurio di pronto ritorno ed un ringraziamento a Giorgino che, con l’infortunio della scorsa domenica, termina, di fatto, la stagione anticipatamente; questione questa per il centrocampo crociato che dovrà anch’essa essere risolta in settimana dal mister. Che sia forse giunta l’ora di rispolverare i giovani come Simonetti o di tornare ad utilizzare Ricci come difensore centrocampista basso?

TOP – FLOP

Top                           

3TABELLA TOP FLOP (1)Scaglia: Il terzino che cercavamo, meriterebbe di essere schierato sempre in questa posizione, con la speranza che continui a fornire prestazioni come quella di domenica scorsa

Nocciolini:Continua a fare molto bene, meritandosi anche questa settimana una posizione sul podio.

Baraye: Fornisce assist, classe, corsa ed imprevedibilità alla manovra crociata, che stagione per lui!

Flop

Nessun vero e proprio flop da evidenziare: sufficienza anche per Scozzarella che raggiunge a stento il sei. Da segnalare sono invece gli eccessivi errori realizzati da Calaiò e le sbavature di Di Cesare che però non inficiano le loro prestazioni che risultano comunque sufficienti.

PARMA–MACERATESE

parma macerateseLa partita è in programma per le ore 18.30 di domenica sera. La Maceratese, nonostante sia undicesima in classifica a ben venti punti di distanza dal Parma, si trova paradossalmente candidata, alla pari del Parma, alla promozione in serie B tramite play-off. Questo a causa del regolamento di Lega che prevede l’accesso ai play-off, appunto, per le prime dieci squadre classificate: in questo modo per la Maceratese, distante solo un punto dalla decima posizione, potrebbe essere fattibile l’accesso alla serie cadetta. Il verificarsi di questa ipotesi, per chi scrive, sarebbe veramente assurdo. Crediamo che questo, originatosi per disincentivare il fenomeno del calcio scommesse, sia altamente ingiusto e antisportivo, e pur riconoscendo le necessità che l’hanno generato andrebbe quantomeno rivisto.

slideparmaveneziaIn conclusione un pensiero va al Venezia che giocherà prima (alle ore 16.30 allo stadio del SudTirol). In caso di inciampo, si potrebbe verificare un clamoroso capovolgimento della medaglia in cui, ipoteticamente, il Parma tornerebbe -5 punti a sei giornate dalla fine del campionato. Sarebbe, come già definito in altre occasioni, un miracolo sportivo, ma nel frattempoè assolutamente necessario fare di tutto per essere nelle condizioni di coglierlo se dovesse arrivare. Andrea Concari

8 pensieri riguardo “MOONTALK #JurassicParm 21^ puntata / MA LE VERTICALIZZAZIONI?

  • 30 Marzo 2017 in 13:24
    Permalink

    Ciao Andrea, completamente d’accordo con te sui temi sviscerati:
    Scaglia
    Scozzarella
    punte….( delle quali però sono contento…l’importante è rifornirle di munizioni ..leggasi palle gol dopo..ci pensano loro va )

    ma è tutta la squadra che deve reagire e giocare nel modo che tu hai descritto…
    io credo che il continuo ti ti e ti toc di giro palla, anche se veloce…
    fa solo guadagnare campo e tempo agli avversari che, nel frattempo, si risistemano, indietreggiando a coprire..
    il fattore sorpresa o il contropiede, il caro vecchio amico contropiede noi no è ?
    cavolo…sui corner avversari io lascio Calaio e baraie sulla linea di centrocampo..uno a destra e uno a sinistra …
    intano 3 dei loro stanno di guardia..
    e non sono nella nostra area…
    poi..appena presa palla si può anche lanciare lungo ..e magari qualcuna la prendiamo nell ‘uno contro uno o no ??

    • 31 Marzo 2017 in 01:23
      Permalink

      Ciao Mauro

      Grazie, prendendo spunto dalla tua risposta aggiungo che sui corner avversari spesso saltano marcature, e avere un giocatore abile nel contropiede sarebbe fondamentale per noi invece ci troviamo ad amministrare delle ripartenze senza un vero e proprio “piano”

  • 30 Marzo 2017 in 14:07
    Permalink

    Ho letto l’intervista di MINOTTI, forse se fosse stato zitto come da LUGLIO 2015 avrebbe fatto un piacere a molti….. non ci mancherai….

  • 30 Marzo 2017 in 16:28
    Permalink

    Scaglia quando ha giocato a centrocampo (nella 26 esima giornata con la Sambenedettese) tutta la squadra ha giocato meglio perchè lui di cervello calcistico ne ha, a differenza di un altro che ancora non è del tutto pervenuto cioè Scozzarella

    Con la Sambenedettese poi abbiamo fatto la miglior partita con la squadra di D’Aversa, e lì ho pensato erroneamente che avremmo vinto il girone.

    Chi ha preso Scozzarella lo loda molto ma le sue doti continuano ad essere alquanto misteriose, per il momento.
    Poco che aspetti però finisce il campionato.

    Il centrocampista nel 4 ‐ 3 ‐ 3 o il centromediano metodista è supportato da due mediani di movimento e di quantità che sono determinanti nella creazione di spazio per il suo gioco e fin qui non ci piove.

    E’ il vero playmaker della squadra, la vera regia, imposta e detta i tempi di gioco, è utile per uscire in contrattacco con il gioco corto e palla a terra.
    In fase di possesso è un catalizzatore di palloni, difficilmente entra in zona goal rimanendo utile alla difesa in fase di copertura. Per i difensori infatti è il primo compagno con cui iniziare la manovra di attacco. Linearità, semplicità e concretezza devono essere le caratteristiche delle sue giocate.

    Quando Scozzarella sarà QUASI/ SIMILE/PRESSAPOCO così ne riparleremo.
    Ma lo vedete che spesso la palla la ripassa al centrale difensivo che se ne è appena liberato? Forse gli manca Barillà ? Speriamo che quando tornerà lo “SCUDIERO” Munari anche Scozzarella dimostri le sue doti e non ci saranno più alibi nemmeno per lui.

    Scaglia gioca bene anche da “terzino” perchè lui ripeto ha tanta qualità e quindi anche lì può funzionare bene come si è visto, ma privarci di lui in un posto dove può davvero fare la differenza mi sembra un esercizio masochistico.

    Lui stesso dice che si adatta a fare il terzino, o l’esterno basso, l’ espressione “mi adatto” è significativa. E’ un giocatore con un sacco di personalità, si prende le sue responabilità, gioca a testa alta, invita i compagni..cerca sempre il dialogo coi compagni, è sempre proiettato verso la porta avversaria appena può (e da terzino può meno). il miglior acquisto di gennaio e da terzino è sacrificato.

  • 30 Marzo 2017 in 16:55
    Permalink

    Vinciamo e basta. Tutto quello che viene in più è guadagnato.

  • 30 Marzo 2017 in 21:59
    Permalink

    Ma l’asta per il centro sportivo di Collecchio non si è saputo più niente?

    • 30 Marzo 2017 in 23:28
      Permalink

      Iva Zanicchi non ha ancora intonato: “ok il prezzo è giusto”,,,
      http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_bye.gif

    • 31 Marzo 2017 in 01:25
      Permalink

      Dovrebbe essere in concessione al parma calcio in attesa di definire una nuova asta una volta scaduti i termini

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI