Parmaland 1913 di Mauro “Morosky” Moroni / Prima delle Idi di marzo, un lunedì sera “romagnamaro”

copertina parmaland

mauro moroni morosky ritratto autore(Mauro “Morosky” Moroni) – Delusione e amarezza, al minuto 89° sono rimasto basito, senza parole, senza nessun pensiero, senza addossare colpe a nessuno: non c’entra l’arbitro, non c’entrano gli assistenti, non serve recriminare sul passato ormai andato, morto e sepolto; mezzo passo falso, striscia (gestione D’Aversa) positiva allungata a 12 gare, 9 vittorie e 3 pari, (mentre il Parma vanta 13 gare imbattuto, vedi pareggio interno col Bassano gestione Morrone ) ma 2 punti PERSI dal Venezia; i gondolieri non mollano la laguna ed aumentano il vantaggio: vantaggio che ora, per essere recuperato, necessiterà , non più due loro pareggi, ma di due loro sconfitte: e la cosa cambia di molto, non poco, di molto; se la capolista in 28 partite ha subito solo 3 sconfitte, come potrà nelle rimanenti ultime 10 subirne due? Nella vita, come nel calcio, tutto può succedere: i Crociati, giustamente devono continuare a giocare, a cercare di fare più punti possibili, ma, personalmente, la vedo grigia: che dire ?  Tiremm innansz e guardiamo alla prossima ? Proviamo a far così !!!

La prossima giornata: 10^ di ritorno – 29^ di campionato (meno 10)

La prossima avversaria: >> Mantova, domenica 12 marzo ore 14,30

                                   punti   partite    vinte     nulle     perse    gol ft    gol sub  diff reti

MANTOVA 29 28 8 5 15 26 39 -13


Ultime 12 gare Mantova          tot punti 17

MANTOVA 0 3 0 3 0 1 1 0 3 0 3 3


VENEZIA – Modena,  domenica 12/03/2017 ore 16,30
(occhio a Eziolino Capuano)

testa a testa 06 marzoLa prestazione. Non una prova brillantissima, bloccata dalla linea ultra difensiva dei romagnoli, dall’opaca prestazione di qualcuno dei nostri, dal ritmo basso generale della squadra e, soprattutto, dal non avere chiuso la partita col secondo gol, quello che sarebbe servito per la tranquilla gestione della medesima: da segnalare, a mio avviso, una grandissima, forse esagerata, foga ed agonismo sfrenati da parte degli ospiti che hanno contraddistinto il secondo tempo con falli, fallacci, perdite di tempo e scaramucce in campo: con questo nessuna pretesa di giustificare i nostri né di condannare la prova, “oltremodo robusta” degli avversari i quali mi hanno dato l’impressione di giocarsi, in questo secondo tempo, la finale di Champions League, insomma un impegno che mi è sembrato al limite tra il regolamento e l’esasperazione sistematica di espedienti perditempo: con questo, ripeto, nessuna critica, solo una strana eccessiva condotta agonistica temperamentale che mi ha sorpreso non poco. Non mi piace

Cosa non funziona? Nel corso delle ultime 5 gare (PORDENONE, Albinoleffe, SAMBENEDETTESE, Feralpi, FORLI’)  i  Crociati  hanno spesso sofferto l’impatto iniziale di gara da parte degli avversari, hanno patito il pressing e l’aggressività dei medesimi (questo succede quando giocano sotto ritmo concedendo quindi campo, supremazia territoriale e possesso palla): in 3 di queste gare hanno segnato solo un gol (quasi sempre con gran fatica) mentre nelle altre due sono sempre andati sotto col punteggio andando poi a rimontare nel secondo tempo: anche alla luce di questi rilievi, oltre che al percorso altamente positivo (30 punti conquistati su 36 disponibili) non me la sento di contestare nulla più di tanto, né alla squadra né allo staff tecnico: di contro, il Venezia, (comunicazione a parte, episodi, rigori, decisioni arbitrali che non voglio nemmeno tirare in ballo), per il momento ha dimostrato, globalmente, nel corso di tutto il campionato, di avere una marcia più regolare rispetto ai Crociati: per come si sia arrivati al divario è sotto gli occhi di tutti, scontri diretti in primis! Il buon senso, la razionalità dei fatti e la concretezza delle cose attuali, mi fanno pensare che la lotta al primo posto sia durissima per noi, fattibile, da non mollare, ma, durissima! Ciò nonostante la speranza e la matematica (oltre a un possibile calo fisico degli antagonisti) mi inducono a pensare comunque positivo pertanto… Forza Parma Calcio 1913 anche se non è tutto nei vostri piedi, ma pure in quelli veneti!

Top 3: Baraye (se prosegue su questi livelli oltrepassa la doppia cifra, non oso pensare se avesse giocato anche la prima parte di campionato in questo ruolo a lui congeniale), Lucarelli (il Capitano è sempre in gran spolvero, ottima prestazione globale oltre a due colpi di testa sotto porta che avrebbero meritato il gol); Ricci (Jack, Giacomino – come lo chiama Alessandro – ha fatto un gran bel secondo tempo dando un buon contributo soprattutto nella fase propulsiva di inserimento per cross e percussioni). Mi piace

E chi non salta con noi cos’è ?  è un bagolon è un bagolon !!  E chi non salta con noi cos’è ? è un bagolon è un bagolon !!!

Ultime news… Pillole amare !!! Oltre al passo falso casalingo coi due punti persi rispetto al Venezia si vanno ad aggiungere danni e beffa: sono infatti stati squalificati per 2 giornate, 2 giornate due, Emanuele Calaiò e Roberto D’Aversa: se quella dell’allenatore è un’assenza colmabile col fido vice Andrea Tarozzi, quella del nostro bomber capocannoniere della squadra, è la ciliegina negativa della torta amara di lunedì sera: attacco da rivoluzionare e pure 5.000 euro di multa per la società: un “sano e robusto petardolanciato in campo ( da mani “imbambite”) ed un soggetto “locale” che immagino sia andato a far “ulteriore inutile casino” in zona spogliatoi: ciapema su e portema a cà ( mo miga Agostino, danni e beffe) e intanto il cassiere pag!!! Non mi piace

E chi tira i petardi è un bagolon è un bagolon! 

Nel segno della “D” come  donna

 La probabile formazione femminile:

DONNA

donna mamma   donna sorella   donna figlia   donna nonna

donna zia   donna nipote   donna amica   donna amante  

donna moglie   donna universale

 A disposizione: donnarumma, donna fugata, donna fatale, donne du du du ..

 Auguri al pianeta donna , non solo oggi ma, pure per gli altri 364 giorni dell’anno:

auguri donne

Dai Campett ed Via Szarott, av salut bomben,

Mauro “Morosky” Moroni

Stadio Tardini

Stadio Tardini

37 pensieri riguardo “Parmaland 1913 di Mauro “Morosky” Moroni / Prima delle Idi di marzo, un lunedì sera “romagnamaro”

  • 8 Marzo 2017 in 10:23
    Permalink

    Ho spesso difeso la curva ma buttare ” bombolette di!fumo” è DEMENZIALE.
    Vorrei che qualcuno mi dicesse che senso ha iniziata la partita giocare come se ci fosse la nebbia e punire la società con un’ammenda.
    Che coglioni altro che togliere la rete, la rinforzeranno.
    Curva nord con il Forli SITET BOCCIATI
    Molti della curva nord diranno
    ” ma noi che centriamo?
    Centrate perché se un demente sta per lanciare o un fuogenoo una bottiglietta, chi è vicino a lui lo deve fermare altrimenti è COMPLICE e come lui DEMENTE.

  • 8 Marzo 2017 in 10:48
    Permalink

    Mauro, apprezzo molto le tue tabelle ma come hai scritto due partite il Venezia su dieci da giocare non le perde e poi soprattutto noi non le vinciamo tutte. Per questo credo sia giusto non illudersi e programmare una preparazione che ci dovra vedere al top nel mese di giugno. La mia paura è che il parma non sia una squadra pronta per le partite da dentro o fuori….. Adesso l’obbiettivo è quello di rimanere almeno secondi perchè si rischia veramente di farsi sorpassare da padova e reggiana che hanno entrambe un calendario molto semplice…

  • 8 Marzo 2017 in 11:39
    Permalink

    Moro,

    se l’Alessandria vince come prevedo il campionato, penso che ai play-off saremo la squadra più forte di tutte quindi li dipenderà tutto da noi. E’ fondamentale recuperare tutti (soprattutto Frattali), quindi nn cerchiamo di accelerare recupero infortunati adesso e arriviamo in tiro psico-fisico a metà maggio.

    come ti dico da tempo immemore sui 20 giocatori il Venezia è di gran lunga più forte rispetto a noi, noi abbiamo 3-4 over the top (Scaglia, Calaiò, Scozzarella ecc)

    Pensa se a loro manchesse Gejo o Moreo come a noi domenica mancherà Emanule, possono scegliere indistintamente fra Ferrari, Fabiano, Tortori; Caccavallo ecc
    Su siamo seri loro meritano la promozione diretta però ho molta fiducia nei playoff con la squadra al completo nn ce ne sarà per nessuno. Poi se succede un miracolo prima benvenga.

    PS l’anno prox in caso di B prendiamo subito Garofolo 🙂

    • 8 Marzo 2017 in 12:44
      Permalink

      Ciao Simone sono d’accordo con te sul Venezia e sulla necessità di essere in forma per quel periodo.

      Parliamoci chiaro…. se ci arrivi come stiamo giocando adesso (vedi tutte le vittorie per 1-0 …)… non sarei così sicuro di come dici tu che saremo la squadra più forte di tutte..
      Sei proprio sicuro di essere più forte di Lecce, Cremonese, , Livorno, Padova…o un magari un bel derby andata e ritorno con le piacentine ai play-off ….mmmm

      Intanto pensiamo a vincere a Mantova che non sarà facile.senza calaiò…e cerchiamo di arrivar secondi…perchè altrimenti nei play-off devi fare tre turni…

  • 8 Marzo 2017 in 12:03
    Permalink

    Ciao Simone B, allora mi hai letto nell’altro articolo; era solo per confermare il mio entusiasmante gradimento del loro terzino ( ma pure il destro non è male , Fabris, corre crossa, spinge, e quanto spinge ..spingono )..

    Si mi ricordo cosa scrivevi da lungo tempo, che, nella rosa globale, loro erano +forti, lo ricordo benissimo: diciamo che hanno capitalizzato di + e con regolarità ( pur non facendo una partenza entusiasmante ) forze, partite, risultati, uomini e punti..

    Negli scontri diretti contro i Crociati gli è andata bene entrambe le volte: forse non avranno rubato nulla in quanto, per due secondi tempi ci hanno dominato e rimontato ma pure noi non avremmo meritato di perdere il primo e , forse, di pareggiare il secondo:
    è tutto passato, dietro di noi e quindi, ineluttabile; siamo qui, a 5 punti e ..cla vaga in do la penda..!!

    1) salvaguardare il SECONDO POSTO ma non mollare nulla di intentato

    2) recuperare tutti gli effettivi in rosa

    3) accendere un paio di ceri grossi ed eventualmente preparare la tabella piano B passando per i play off ..e che Silvio ce la mandi buona !!

    Possibilmente bionda, occhi azzurri ed una quarta coppa C

    http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_mail.gifhttp://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_mail.gifhttp://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_bye.gifhttp://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_bye.gifhttp://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_bye.gif

  • 8 Marzo 2017 in 12:21
    Permalink

    Per me il crocevia dell’annata sarà domenica con il Mantova.
    Andremo ad affrontare una squadra in netta ripresa, sono carichissimi,stanno richiamando il pubblico delle grandi occasioni(come spesso accade alle squadre che ci ospitano) e hanno un Guazzo rinato che non vede l’ora di farci gol.
    Tutto questo lo andremo ad affrontare con una squadra super rimaneggiata e con il morale sotto i tacchi.Se riuscissimo a portare a casa i 3 punti domenica sarebbe una grandissima impresa, e ci permetterebbe di continuare a sperare, altrimenti si sarà finita e meglio guardare indietro piuttosto che avanti.

  • 8 Marzo 2017 in 12:35
    Permalink

    PS: Ma Scala non ha niente di meglio da fare che continuare a rilasciare dichiarazioni polemiche control l’attuale sirigenza?
    Scala tè rot il bàli!

    • 8 Marzo 2017 in 14:21
      Permalink

      Cosa ha detto?

  • 8 Marzo 2017 in 12:44
    Permalink

    Se fosse per il calendario sarei ben ottimista nonostante i 5 punti in più ma se penso al parma visto domenica e valutando lo nelle ultime 5 partite cambio subito idea perché non si è in grado di gestire ogni avversario indipendentemente che sia l ultima in classifica cioè con tutte quindi. … game over 😰😰😰😤😤

  • 8 Marzo 2017 in 13:16
    Permalink

    ERRATA CORRIGE : la fretta non è mai buona consigliera pertanto vado a rettificare la casella ” MEDIA PUNTI GENERALE ” del Venezia : in luogo di 2,10 …
    61:28 = 2,18 arrotondato per eccesso .. !!

    Poco cambia per noi, sempre davanti di 5 ( + 1 ) punti sono !!!!

  • 8 Marzo 2017 in 13:48
    Permalink

    Perchè sento puzza di ripescaggio?…

    obiettivamente…o il Venezia si suicida…o diversamente avrà anche meritato il salto di categoria…

    cosi come è vero che se fossimo partiti cosi già dalla prima di campionato..saremmo piu su di 10 punti malcontati…

    detto ciò io ci proverei eccome…in fondo ora potrebbero avere un attimo di rilassatezza fatale…

    stavo facendo mente locale…ci si dice sempre che in questo girono ci sono più compagini che meriterebbero la promozione…risposta…una diretta…una ai playoff..la terza prenderà il posto del latina?

    è logicamente una provocazione…preferirei per orgoglio personale vincere sul campo…ma le quotazioni a parer mio..nel caso…sono alte…

  • 8 Marzo 2017 in 14:26
    Permalink

    Il problema di questa squadra sembra essere il TARDINI.
    Invece di essere il dodicesimo giocatore in campo per noi, lo è solo per gli avversari.
    Come mai?
    In questa,squadra urge non dico uno psichiatra ma per lo meno uno psicologo che ci spieghi quest’anomalia altrimenti a questo punto conviene andare a giocare invece che al Tardini in campo neutro

  • 8 Marzo 2017 in 14:57
    Permalink

    Di solito i campionati lo vincono le squadre che hanno le difese piue forti
    Ne sappiamo qualcosa noi che l’anno scorso avevamo per la categoria, una difesa stellare.
    Quest’anno la difesa più forte ce l’hanno i gondolieri.
    Ovvio che vinceranno il campionato.
    Ecco perché per il prosdimo anno oltre ad avere in rosa questi tre attaccanti che già abbiamo Nocciolini Calajo e il top player Baraye occorrono oltriv due attaccanti dello stesso livello e poi civogliono, minimo due difensori che facciano fare a questa difesa gruviera che ora abbiamo quel sato di qualità tanto atteso.
    SOLO e sottolineo SOLO con una difesa granitica il prossimo anno vinceremo il campionato.
    Quest’anno è andato CHE VI PIACCIA O NO.

    • 8 Marzo 2017 in 15:20
      Permalink

      Scusa ROCK,

      Sono d’accordo con te per il venezia e sulla rosa dell’anno prossimo

      Per quanto però riguarda però quest’anno :
      mi sembra evidente che comunque almeno ai play-off ce la giocheremo ..

      Quindi cosa vorresti dire con il tuo “anno è andato”?
      che secondo te ci faranno fuori ai play-off???

      sii chiaro…

      • 8 Marzo 2017 in 17:03
        Permalink

        Certo Filippo che ce la giocheremo ma appunto per quello che ti ho detto e cioè difesa scarsa che fa spesso errori che si vedono solo sui campi dilettantistici, mancanza di personalità che induce ad avere paura anche della propria ombra, attacco contato le possibilità di entrare dalla porta di servizio dei play off ci sono ma scarse.
        Certo rientrerà Frattali e Munari ma è troppo poco per le lacune evidenti che abbiamo nonostante il mercato autunnale mastodontico.
        Scusami la vedo male anche perché soffriamo come bestie il mal del TARDINI.
        Con una carica da 10.000 tifosi che fanno ribollire lo stadio, quello dovrebbe essere il nostro fortino inespugnabile invece tutte le squadre anche le ultimedella classe di noinon hanno paura e vengono qui per vincere mentre invece i nostri si cagano sotto e da fortino inviolabile, il Tardini diventa il nostro SUDARIO.

  • 8 Marzo 2017 in 15:12
    Permalink

    E’ poco parlare della nostra squadra riferendoci solo alla partita pareggiata col Forlì.

    Occorre a mio parere avere un pò più di prospettiva generale.

    D’Aversa ha condotto il Parma fino ad oggi per 12 partite: in sostanza 5 con la squadra di inizio stagione e 7 con la nuova scaturita dal mercato di gennaio.

    Con la vecchia ha lavorato con bravura e profitto e MOLTO molto rapidamente agevolato anche dal fatto che la squadra aveva già una sua amalgama seppure incerta,

    Lo ha portata di fatto alla TERZA uscita, quella con la Reggiana, ad una grande prestazione, inaspettata per applicazione, intensità e continuità in ogni minuto dell’incontro.

    A mercato finito si è trovato davanti ad un bivio: inserire gradualmente i nuovi oppure inserirli immediatamente . Ha scelto la seconda soluzione, osando con coraggio secondo me, sapendo cmq che 6/11 erano nuovi e che avrebbero potuto pagare sul piano dell’intesa.

    L’ azzardo, se così si può chiamare, ha pagato sul piano dei risultati ma non completamente su quello del gioco, penalizzato anche dalla non soddisfacente intesa del reparto di centrocampo.

    Non sorprende quindi il passo falso col Forlì perchè qualche campanello di allarme era già suonato nelle partite col Pordenone, con l’Albinoleffe e col Feralpi.

    Lo stesso D’Aversa alla fine della partita col Feralpi manda un messaggio, un segnale, alla squadra e ai tifosi, dicendo più o meno testualmente “Non riusciamo a giocare come avevamo pensato di fare prima della gara”.

    Quindi per me non è stata una sorpresa purtroppo la frenata col Forlì.

    La nostra è una squadra FORTE ma anche fragile capace di giocate di grande livello ma anche di amnesie prolungate.

    Auguriamoci che l’intesa arrivi a consolidarsi sin da domenica col Mantova.

    Ampi squarci di gioco come vorremmo SEMPRE vedere si sono visti con la SAMB e se questa è la vera faccia della nostra squadra vincere tutte le restanti partite non è un’ utopia.

    Proviamoci!!

    Non penso che il Venezia le possa vincere davvero tutte, ha raggiunto il traguardo di 5 vittorie consecutive, durerà? Vedremo.

    Noi abbiamo l’imperativo di vincere
    perchè l’ultima parola non è stata ancora scritta.

    • 8 Marzo 2017 in 17:14
      Permalink

      pienamente d’accordo con il tuo commento!!!!

  • 8 Marzo 2017 in 16:05
    Permalink

    Non so se avete letto le dichiarazioni di Bardelloni, quello che ci ha fatto gol l altra sera. È molto stupito della squalifica di Calaio ‘ e del mister. Ha detto che al di là di qualche parola, che x altro capita abitualmente di lasciarsi scappare al termine di alcune partite,non si è andati e non capisce quindi le squalifiche… Comincio a pensare male a questo punto

    • 8 Marzo 2017 in 17:08
      Permalink

      Dimentichi SomoneT che i gondolieri hanno Tacopina…..a buon intenditor poche parole.

  • 8 Marzo 2017 in 16:53
    Permalink

    Chiederei a Scala di avere la decenza di rimanere sul suo trattore come per altro faceva anche ai tempi della presidenza non degnandoci quasi mai della sua augusta presenza e di occuparsi di tabacco, sementi e biologia. Perché se siamo a meno 5 da Perinetti la colpa è solo e soltanto sua e dei suoi ex scudieri. Che da aprile a settembre NON SONO STATI IN GRADO DI PRENDERE UN CENTROCAMPISTA.
    Così come sarà divertente vedere gli sviluppi del caso Latina. Sperando che almeno la ci sia un giudice a Berlino…(possibilmente senza bisogno di barbiere ma più efficace)

    • 8 Marzo 2017 in 22:46
      Permalink

      Ma si può sapere cosa ha detto b Scala di così peccaminoso?

  • 8 Marzo 2017 in 17:10
    Permalink

    Altra pillola sul così detto agonismo degli avversari. Ho già avuto modo di dire guardando le partite della banda Perinetti come non godano dello stesso trattamento di agonismo idiota da parte degli avversari. E questo è oggettivamente un vantaggio che i lagunari hanno. Il secondo tempo del Forlì al di là dei demieri nostri è assurdo e non è calcio. Qui ogni straccione viene a fare la partita della vita confondendo la tecnica con un atteggiamento killer. I tanti nostri infortuni non sono un caso ma derivano anche dalla foga che i nostri avversari scarpazzoni mettono contro di noi. E gli arbitri non sono in grado di tutelare l’incolumità fisica dei nostri. Parafrasando Buffon contro i veneziani gli straccioni si scansano contro di noi ci rompono le gambe. Ripeto guardiamo gli infortuni o l’atteggiamento mollle della samb col Venezia…

  • 8 Marzo 2017 in 17:21
    Permalink

    Analisi lucida in un momento non facile per noi tifosi, complimenti. Si vorrebbe sempre vincere partite e campionati, se una striscia positiva come la nostra non basta significa che gli avversari sono bravi, magari non simpatici ma abili a programmare e individuare i giocatori utili.
    Detto questo la squadra probabilmente, al di là di qualche assenza, paga lo sforzo di dover sempre rincorrere a vuoto, le ultime due partite non sono state brillanti e col forli è arrivato lo stop.
    Nel girone d’andata il venezia ha avuto un calo nel finale ma sarà difficile che possa succedere di nuovo, sia per una questione mentale che di difficoltà delle partite. Non bisogna farne un dramma, pensiamo al nostro percorso e a migliorare, in caso di playoff ce la giochiamo con tutti, la formula li rende ancor piu difficili che in passato ma sarà dura anche per chi dovrà affrontare il parma

    • 8 Marzo 2017 in 18:21
      Permalink

      Scusa Gabriele ma dire che quella di Davide con tutto il rispetto sia unì analisi lucida mi sembra eccessivo o no?
      http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_wacko.gif

      • 9 Marzo 2017 in 00:52
        Permalink

        Non avevo letto il commento di Davide, non era ancora online, mi riferivo all articolo del sig Moroni.

  • 8 Marzo 2017 in 17:50
    Permalink

    Adesso vedremo come finirà il ricorso della società x le doppie

    Squalifike del Bomber e del Mister Crociati mentre la multa

    Soprattutto x colpa della persona NON identificata ma minacciosa

    Nei confronti dell’ arbitro NON ha problemi in generale anzi

    Però così scatenato e incazzato è difficile incontrarlo e vederlo

    Alla facciaccia del buonismo del Direttore Sportivo attuale

    Nel NON replicare alle dikiarazioni faziose Venete

    FORZA PARMA !!!! Tutti a Mantua biglietti quasi esauriti x ora

  • 8 Marzo 2017 in 19:55
    Permalink

    Nelle ultime gare abbiamo faticato molto perchè ci sono mancati gli inserimenti da dietro di Munari. Si è infortunato proprio quando stava entrando in forma.

    • 8 Marzo 2017 in 19:55
      Permalink

      Oltre al fatto di dare sostanza al centrocampo.

  • 8 Marzo 2017 in 21:51
    Permalink

    Non.so.cosa ne pensate ma secondo me di palle come quella del.gol.subito zommers ne ha preso più di una….

    • 8 Marzo 2017 in 22:50
      Permalink

      Girala come vuoi ma anche un profano vedeva che Bassi non era pronto per giocare.
      Non mi ha fatto nessuna impressione positiva e per me quel tiro Zommers forse forse l’avrebbe parato.

  • 9 Marzo 2017 in 00:22
    Permalink

    Se fossi in zommers me ne andrei ,ma non può farlo,trattato come la suola di una scarpa,degradato da un carnrade qualsiasi,tal bassi ,della banda bassotti?iavoponi e di cesare sopravvalutati tutta la vita,sul goal del Forlì,bardelloni poteva sedersi e mangiare,che nessuno lo marcava,se c era canini immagini gli strali del tardini,la verità’ a molte facce

  • 9 Marzo 2017 in 08:56
    Permalink

    Oh, grazie DAVIDE..ho trovato uno d’accordo con me ( mi riferisco alla sola partita col Forlì ) relativamente allo “straordinario impegno, agonismo sfrenato, foga, ..picchiando come fabbri ferraioli ” dei giocatori romagnoli:

    io non pretendo le mammole e le viole ma nemmeno una roba , cattiveria agonistica così esasperata, per altro poco tutelata dal direttore di gara..

    con questo, per ora, meriti a chi è davanti, nessuna invidia nè timore, nessun rancore..

    però, per onestà, devo anche ricordare le partite in cui abbiamo stentato, e parecchio :

    Pordenone, Albinoleffe, Feralpi….e pure Forlì…

    se il primo posto sarà irraggiungibile, ora, sinceramente ,non lo so
    ..
    non ci resta che attendere, gara x gara, cercando il massimo da ogni partita ..cioè ..3 punti con prestazioni vincenti..
    tra un mese esatto..si faranno i conti…
    tra un mese..post 9 aprile

  • 9 Marzo 2017 in 09:43
    Permalink

    Moro,

    hai visto l’undici del Venezia che ha giocato ieri in coppa italia?? avrà giocato un titolare a dire tanto…
    la squadra riserve arriverebbe prima o seconda lo stesso…
    prova a togliere gli 11 titolari al parma…nn penso c salveremo..

    la differenza è unicamente lì, quando c sono venuti a mancare i pezzi da 90 non siamo competitivi…

    cmq anche ieri a barcellona abbiamo avuto la prova che nel calcio può succedere di tutto…quindi vediamo in aprile come saremo messi e poi trarremo le conclusioni

    best regards

  • 9 Marzo 2017 in 11:09
    Permalink

    Beh insomma, giocava con le riserve anche il Padova.
    Il Venezia ha un ottima rosa ma a parte i terzini non farei cambio con il parma attuale.
    la differenza sostanziale è data dal diverso percorso: hanno costruito bene la rosa fin dall’inizio e lavorato con continuità con lo stesso allenatore, facendo poi innesti mirati e di qualità anche a gennaio. Noi abbiamo buttato diversi mesi e ricostruito.
    D’altronde il gap è dato soprattutto dagli scontri diretti e da qualche infortunio in più che purtroppo ci puo stare e che ora ci mette in difficoltà

  • 9 Marzo 2017 in 12:27
    Permalink

    Il problema è che credevamo di aver già vinto e invece ci hanno beffato.
    è questo che ci brucia davvero altro che palle
    Se i nostri giocatori vengono a dire abbiamo arretrato troppo, a centrocampo ci siamo pestati i piedi, non siamo riusciti a fare quello che abbiamo preparato
    allora che si diano una mossa anzichè prendersela col Forlì, o con gli arbitri che provocano e chissà cos’altro

    Con sta menata della partita della vita poi si sta diventando patetici, ma cosa doveva fare il Forlì?
    Dovevano smettere di giocarsela perchè noi dovevamo vincere?
    Loro hanno fatto la loro partita e noi dovevamo fare la nostra se ci reputiamo da serie B era il momento di dimostrarlo sul campo non negli spogliatoi

    Dovevano SCANTARSI PRIMA
    e anche noi basta con sta storia di Perinetti qui, Tacopina là non passa giorno senza che li tiriamo fuori ma guardiamo in casa nostra che è meglio. Bisognerebbe smetterla di trovare complotti ovunque, siamo una squadretta dell’oratorio o siamo il Parma?

    Non siamo sull’orlo di una crisi di nervi , ci siamo proprio dentro.
    E pazienza se viene a noi tifosi la crisi di nervi spero che per la squadra sia stato un momento e basta perchè se no questo è un altro bel problemino.
    Quando si comincia a cercare delle scuse è un brutto segno.

    Ci vediamo a Mantova e speriamo bene

    • 9 Marzo 2017 in 13:49
      Permalink

      Grande Simplicio, t-o-t-a-l-m-e-n-t-e d’accordo.

      abbiamo vinto troppe partite 1-0, senza mai effettivamente dominare …anche con l’albinoleffe e feralpi potevamo subire il pareggio nel finale e l’altra sera è andata male……anche con la reggiana : grande vittoria per carità ma non ci hanno capito niente loro (li abbiamo aspettati e meritatamente battuti ) ma al ritorno vedrete che sarà diverso….

      basta guardare tacopina e inzaghi,
      meglio pensare al mantova ….(che siamo senza calaiò) e poi al padova..

  • 9 Marzo 2017 in 12:35
    Permalink

    non ho detto che farei a cambio…volevo dire che se là manca Gejo, Moreo e Marsura c’è Ferrari Fabiano Caccavallo e Tortori..

    qua se manca Calaio, Nocciolini o Baraye hai Edera e Sinigallia…

    non infieriamo con gli altri reparti perchè c sarebbe da piangere…

    Di pronostici nn ne faccio più…dico solo forza Eziolino fai il miracolo!!!!

I commenti sono chiusi.