LUCARELLI: “NON CI SONO SCUSE, CI SERVE UN BAGNO DI UMILTA’ E UN ESAME DI COSCIENZA; DOBBIAMO DIMOSTRARE DI AVERE GLI ATTRIBUTI; I FISCHI ANCHE TROPPO GENEROSI”

LUCARELLI(Ilaria Mazzoni) – A parlare, dopo la sconfitta di questo pomeriggio, è solo Capitan Lucarelli, che spiega che, dopo prestazioni del genere, si presenta solo lui ma a nome di tutti i venticinque crociati. Troppo facile, per il difensore, chiedere semplicemente scusa ai tifosi dopo aver fatto una figura come quella di oggi; certo, perdere è lecito, era già successo a Fano, ma non dopo una prestazione come quella di oggi. Nessuna scusante che tenga, per il Capitano oggi è sono state offesa la società che non fa mai mancare nulla per lavorare al massimo, i tifosi e la città. Insomma, oggi non si è reso giustizia alla maglietta che indossano. Spiega come, prima di questo incontro, lui avesse ricordato ai propri compagni come, qualche anno fa, nelle stesse condizioni in cui versa l’Ancona ora, il Parma avesse potuto battere una squadra come la Juventus; un messaggio che, però, si è perso nell’aria, per colpa sua, ammette il Capitano. Insomma, le motivazioni contano più di tutto nel mondo del calcio; oggi, invece, il Parma ha peccato di presunzione e questo è il risultato che ha raccolto. Non ci sono scusanti per il crociato, la squadra ha mancato di rispetto anche nei confronti dell’avversaria peccando di presunzione e sentendosi vincente solo per il nome della maglia che indossano. In campo non serve essere più famosi o più ricchi come società, l’unica legge che conta è quella di dimostrare di avere gli attributi. Per il giocatore non c’è che una soluzione: un bell’esame di coscienza e un bagno di umiltà. Se vogliamo ancora ottenere la promozione non c’è altra soluzione; insomma se restiamo così possiamo anche ritenere chiusa quest’annata. Nessuno, oggi, ha dimostrato di essere un giocatore degno di Parma, perchè alcun crociato ha dimostrato la cattiveria e la determinazione necessaria, nessun escluso. Per quanto riguarda, invece, i tifosi, il Capitano afferma che è stato doveroso presentarsi, al termine della gara, sotto la Curva. L’hanno fatta a testa bassa rivendo quei fischi che, per Lucarelli, sono stati anche fin troppo generosi facendolo sentire ancor più in colpa per questa prestazione da cancellare. Ilaria Mazzoni

DAL CANALE UFFICIALE YOUTUBE DEL PARMA CALCIO 1913 IL VIDEO DELLA CONFERENZA DI CAPITAN LUCARELLI DOPO PARMA-ANCONA (0-2)

10 pensieri riguardo “LUCARELLI: “NON CI SONO SCUSE, CI SERVE UN BAGNO DI UMILTA’ E UN ESAME DI COSCIENZA; DOBBIAMO DIMOSTRARE DI AVERE GLI ATTRIBUTI; I FISCHI ANCHE TROPPO GENEROSI”

  • 9 Aprile 2017 in 20:28
    Permalink

    Lucarelli patetico, oggi in campo è stato vergognoso.. meglio smettere con dignità… anno prossimo piazza pulita e impariamo dal Venezia che in molti hanno preso per il culo… gente che vuole sudare e di categoria … altro che gran nomi…

    • 9 Aprile 2017 in 22:48
      Permalink

      I giocatori chiave del Venezia sono Domizzi e Gejo che arrivano rispettivamente dalla serie a e dalla serie b..per il resto hanno indovinato i giovani, che hanno personalità al contrario dei nostri..

  • 9 Aprile 2017 in 20:41
    Permalink

    Ciao Ale, cosa vuoi farci ?
    Parole sacrosante, personalità come la tua servirebbe a tuoi parecchi compagni : non si può passare dalla partita di mercoledì scorso a Padova a quella moscia di oggi::

    in altro commento sono stato abbastanza duro con la squadra…e pure col mister..

    quando scrivo di grinta, di cattiveria agonistica, di impegno profuso continuamente e con assiduità, quando scrivo di corsa, di ritmo..di palle da tirar fuori …significa tu sai bene cosa…
    dovrebbero saperlo pure tutti coloro che scendono in campo…
    ognuno deve assumersi le proprie responsabilità..

    certo che fare zero punti con l’ultima in classifica,
    perdere 5 partite in casa…e continuare a fare prestazioni mosce e molli …non giova né alla squadra né ai singoli ..
    anche se..è alla fine che conta vedere il risultato…
    quello ultimo, tanto per intenderci, quello del giorno 17 giugno a Firenze: intanto bisogna arrivarci ( non con queste performance di oggi però ) e poi bisogna vincere…

    IO HO SEMPRE FIDUCIA IN QUESTO GRUPPO ….
    ma ho pure sentito arrivare i fischi già a fine primo tempo..
    ..
    adesso devo pure tifare Venezia ca$$$$o …ma è mai possibile ?

    p.s….hai visto che gara ordinata che ha fatto LUCA CACIOLI .??..altro che CANINI ..che arrivava dalla serie A..ma lasciamo perdere va…
    come citavi tu MI TENGO CACIOLI TUTTA LA VITA

    ciao Capitano …anche oggi il finale di partita non ha consentito quella roba la..!!!
    speriamo nella prossima …SUD TIROL

    ciao a tutti

    morosky

  • 9 Aprile 2017 in 20:57
    Permalink

    SCUSATEMI SE VE LO DICO: ……..

    MA NON LA VEDO BENE.

    AVETE FATTO DOPPIA BRUTTA FIGURA.

  • 9 Aprile 2017 in 21:47
    Permalink

    Non è giusto prendersi tutte le colpe, Capitano
    ti fa ONORE come al solito.

    Questa squadra dopo tante partite non ha una ancora una fisionomia e questa caratteristica la deve dare l’allenatore
    18 partite dovevano essere più che sufficienti.

    Lo vogliamo dire o continuiamo a dire che è colpa dell’approccio?

    I giocatori ci sono e sono davvero forti per la categoria,
    non scherziamo!! e li abbiamo anche visti

    chissà perchè non riescono a fare gioco, ma ce lo vogliamo chiedere? Non tiriamo fuori la fola che sono balordi perchè non è vero.

    Non sarà perchè sono messi male in campo e perchè i “famosi concetti” non sono così chiari? Concetti che nessuno nella conferenza stampa di ieri ha avuto la curiosità di farsi spiegare da D’Aversa.

    Attenzione perchè il tanto osannato Padova con noi non ha giocato, era irriconoscibile a detta persino di commentatori non di parte, infatti sul finale ci hanno anche fatto tremare, ce lo ricordiamo o no? Era un campanello di allarme. Evidentemente.

    TUTTI si guardino bene in faccia e che l’allenatore si prenda le sue responsabilità una volta per tutte perchè se non lo ha capito noi in B ci vogliamo andare.

    Non mi interessa D’Aversa, mi interessa il Parma.

  • 9 Aprile 2017 in 21:51
    Permalink

    Però capitano, siamo a dire le stesse cose dette contro Forlì, Mantova e Fano. Possibile che non abbiamo ancora imparato? Vi rendete conto della posta in palio o pensate di essere ancora in D?

  • 9 Aprile 2017 in 22:32
    Permalink

    come diceva un allenatore di nome Viciani

    Fai quello che sai fare
    fallo bene
    e fallo in fretta.

    Non ci vogliono tante diavolerie tattiche..
    cioè “fisse da manuale del calcio”
    che stanno mandando insiemne persino dei giocatori che sono di categoria superiore,

    Soprattutto nel secondo tempo erano spaesati, non sapevano cosa fare, era evidente.
    Non era certo per la solita favoletta che non volevano bagnare la maglia, ma per favore….

    se gioca l’Ancona, il Forlì o il Mantova cosa andiamo a tirar fuori l’atteggiamento, lo stress, l’ approccio..
    giochiamo anche noi e basta

    L’Ancona ha giocato la sua partita.
    Bravo anche il loro allenatore che ha messo nel sacco il nostro, ancora una volta, come nelle altre partite sbagliate pur con una squadra nettamente più forte e in casa!!

  • 9 Aprile 2017 in 23:25
    Permalink

    Capitano è arrivata pure a te la tanto sospirata pensione.
    il secondo goal….è colpa tua.
    Fatti coraggio e presenta la domanda al CAF!

  • 10 Aprile 2017 in 01:21
    Permalink

    ho letto esterrefatto prima di andarmene a letto della segnalazione sulle scommesse.. presunte..
    Ci mancava anche questa cazzata.

    I “social” come si chiamano cominciano ad esserne pieni.. non so nemmeno se è il caso di parlarne..

    Lo sanno tutti che si scommette sempre sulle serie positive o negative perchè prima o poi si interrompono.
    E l’Ancona veniva da 7 sconfitte consecutive

    Si scommette sempre su un evento dato come improbabile perchè più è improbabile più è pagato
    Gli scommettitori “vivono” di queste cose.

    Chi ha generato questo cavolo di dubbio si è bevuto il cervello (e sembrano essere tifosi del Parma)

    lo sa che sta accusando proprio NOI Parma di una cosa gravissima?
    Cioè…che abbiamo venduto la partita?

    Sono senza parole.

  • 10 Aprile 2017 in 11:13
    Permalink

    Ho letto pure io.

    Mi dissocio da questi pseudi tifosi.

I commenti sono chiusi.