PARMA-SUDTIROL 0-1 (finale di gara) – LA CRONACA LIVE DI ALESSANDRO DONDI

PARMA-SUDTIROL –  LA CRONACA LIVE DI ALESSANDRO DONDI

SECONDO TEMPO

Squadre di nuovo in campo: nessuna sostituzione

11′ Doppia occasione per il Parma: prima con Baraye e poi con Di Cesare. Sugli sviluppi del corner Iacoponi di testa manda di poco fuori

13′ Primo cambio nel Sudtirol: fuori Bertoni e dentro Obodo

17′ Nocciolini si mangia il possibile 1-0 spedendo la palla tra le braccia di Marcone

21′ Ammonito Nocciolini

27′ Nel Parma esce Nocciolini ed entra Nunzella

41′ Nel Parma fuori Scozzarella e dentro Corapi, per gli ospiti esce Furlan ed entra Rantier

43′ Riccardi ci mette la gamba e devia in angolo un pericoloso tentativo di Calaiò

44′ Nel Sudtirol fa il suo ingresso Lupoli: fuori Tulli

Cinque minuti di recupero

46′ VANTAGGIO DEL SUDTIROL!! Gliozzi si libera della guardia di Nunzella e batte Frattali!

PRIMO TEMPO

Le squadre, appena scese in campo, osservano un minuto di raccoglimento in memoria di Michel Scarponi, tragicamente scomparso nella giornata di sabato.

Parma in campo con la terza maglia, fedele riproduzione della storica divisa indossata nell’anno della promozione.

Partiti!

3′ L’arbitro ferma l’azione per un entrata di Scozzarella, che è sembrato andare sul pallone: punizione dai 40 metri per gli ospiti.

4′ Traversone dalla destra di Iacoponi: facile tra le braccia di Marcone

5′ Sudtirol pericoloso con Bertoni: rasoterra che sfiora il palo alla destra di Frattali e finisce sul fondo. Calcio d’angolo per una deviazione. Sugli sviluppi Furlan mette dentro per un compagno che, di testa, manda il pallone di poco alto sopra la traversa.

10′ Giallo per Giorgino, che resta a terra dolorante: sanitari in campo

16′ Giorgino non ce la fa: al suo posto entra Simonetti

20′ Tulli ci prova dal limite: para Frattali

26′ Ammonito Bertoni

31′ Anche Baraye a terra: sanitari di nuovo in campo. Si profila la necessità di ricorrere già alla seconda sostituzione: si scaldano Nunzella ed Edera

39′ Nocciolini prova la rovesciata su corner: palla fuori

43′ Ci prova Calaiò: para Marcone

Due minuti di recupero

Parma-Sudtirol 0-1 / Il tabellino

Marcatori: 91′ Gilozzi

PARMA CALCIO 1913 – Frattali, Iacoponi, Lucarelli (Cap.), Giorgino (17′ Simonetti), Nocciolini (70′ Nunzella), Baraye, Munari, Scozzarella (86′ Scozzarella), Di Cesare, Calaiò (V.Cap.), Scaglia.

All.: D’Aversa

A disposizione: Zommers, Mazzocchi, Sinigaglia, Ricci, Coly, Messina, Edera, Fall.

SUDTIROL – Marcone, Riccardo, Bassoli (V.Cap.), Cia, Furlan (Cap.) (86′ Rantier), Gilozzi, Tulli (88′ Lupoli), Di Nunzio, TaitTait, Broh, Bertoni (57′ Obodo).

All.: Colombo

A disposizione: Fortunato, Montaperto, Baldan, Spagnoli, Lomolino, Torregrossa, Brugger, Packer.

Arbitro: Sig. Riccardo Annaloro di Collegno.

Assistenti: Sigg. Lorenzo Abagnara di Nocera Inferiore e Pierluigi Della Vecchia di Avellino

Note – Calci d’angolo: 6-2. Ammoniti: Giorgino (9′), Bertoni (26′), Nocciolini (65′). Recupero: 2’pt, 5’st.

33 pensieri riguardo “PARMA-SUDTIROL 0-1 (finale di gara) – LA CRONACA LIVE DI ALESSANDRO DONDI

  • 24 Aprile 2017 in 20:51
    Permalink

    Forza ragazzi!

  • 24 Aprile 2017 in 21:37
    Permalink

    Abbiamo proprio mollato di schianto. Bah…

  • 24 Aprile 2017 in 21:39
    Permalink

    Che vergogna.
    Sembrano ammutinati
    Nessuno corre
    Uno schifo.
    Mamdateli tutti a lavorare in cantiere

  • 24 Aprile 2017 in 22:24
    Permalink

    Società voglio vedere quando la finiremo questa farsa. X rispetto a noi tifosi dovete azzerare tutto .intervenite x favore ve lo chiedo!

  • 24 Aprile 2017 in 22:24
    Permalink

    Intendo nei confronti di squadra e area tecnica..sono morti in vacanza

  • 24 Aprile 2017 in 22:41
    Permalink

    Via subito D’Aversa. Apolloni è stato esonerato per molto meno. Alessandria e Lecce hanno pur cambiato a ridosso del finale di stagione.

  • 24 Aprile 2017 in 22:41
    Permalink

    Che schifo

  • 24 Aprile 2017 in 22:46
    Permalink

    Bene e arrivato quanto mi augurano. Ora voglio vedere ch scuse troviamo per non spazzare via tutto. Apolloni in confronto era un dio..tre perse di fila e un filotto imbarazzante . Scommetto le magliette sono asciutte.

  • 24 Aprile 2017 in 22:47
    Permalink

    Nunzella è una roba inguardabile. Pensare ai piadinari che hanno portato qui lui è Garufo mi manda nei matti. Anche oggi per colpa di Nunzella abbiamo beccato gol

    • 24 Aprile 2017 in 23:25
      Permalink

      Certo, colpa di minotti se abbiamo perso oggi.
      Per quelli come te la squadra che non va sotto la curva è il giusto premio

  • 24 Aprile 2017 in 22:52
    Permalink

    Partita giocata molto male e senza idee. Vincere i play offs e’ inimmaginabile con prestazioni di questo tipo. Meglio pensare alla prossima stagione cambiando guida tecnica e tanti, ma veramente tanti giocatori.

  • 24 Aprile 2017 in 22:52
    Permalink

    Non vedevo uno spettacolo cosi da tanto tempo i play off li perdiamo alla prima partita anche se giochiamo contro il.pannocchia 11 contro 1

  • 24 Aprile 2017 in 22:59
    Permalink

    Che vergonia adeso li regaliamo i 3punti anche a teramo e siamo a posto…..

  • 24 Aprile 2017 in 23:00
    Permalink

    Ma Nunzella è un giocatore o un addetto alle sdraio di Riccione?In un anno non ha ancora fatto non dico una partita ma 15 minuti decenti. Via via lui Garufo coly i codini Corapigno per favore giocatori veri non mezzi falliti da Lega Pro

    • 25 Aprile 2017 in 00:54
      Permalink

      Purtroppo è un giocatore e con noi ha un contratto a….lungo termine.

  • 24 Aprile 2017 in 23:16
    Permalink

    Senza dignità,. Una banda di presuntuosi e sopravalutati. Tutti a casa.

  • 24 Aprile 2017 in 23:23
    Permalink

    Per quest’anno di andare su non se ne parla. E per l’anno prossimo bisogna rifondare completamente la squadra a partire dalla guida tecnica e TUTTI i giocatori. I giocatori di serie superiore non ci servono se non si calano nella mentalità della lega pro.

  • 24 Aprile 2017 in 23:26
    Permalink

    Ma al derby hanno intenzione di (non) giocare così?
    Sembrava la squadra di Apolloni: zero gioco, zero idee, palle buttate su sperando nel miracolo..

  • 24 Aprile 2017 in 23:29
    Permalink

    Caro vicepresidente, se il progetto tecnico precedente ha fallito, il progetto tecnico è umano attuale com’è? Sei soddisfatto?

  • 24 Aprile 2017 in 23:31
    Permalink

    BUIO PESTO…. I play off sarà meglio farli con Morrone

  • 24 Aprile 2017 in 23:36
    Permalink

    Davide, gli ultimi responsabili sono quelli che chiami “i piadinari” le ultime tre sconfitte dicono che la squadra è allo sbando. Una situazione così quest’anno non era mai successa. Ora deve succedere qualcosa di forte altrimenti si va alla deriva .

  • 24 Aprile 2017 in 23:45
    Permalink

    Caro Ferrari..le tue parole nn daranno frutti. Servono i fatti.

  • 24 Aprile 2017 in 23:54
    Permalink

    Ferrari ha minacciato i giocatori che non vogliono giocare per la squadra di levarsi dalle palle. Ha però difeso D’Aversa.
    Caro Marco, le signorine non si toglieranno mai in prima persona. Sei tu che devi intervenire con il pugno di ferro.

  • 25 Aprile 2017 in 00:28
    Permalink

    Ci vogliono i fatti

  • 25 Aprile 2017 in 00:47
    Permalink

    moro, mai sottovalutare la forza di un pesenti.

    ne ho viste tante cara te che mi scappa da ridere adesso a sentirvi

    parlare peggio di assioma ahahahah

  • 25 Aprile 2017 in 00:51
    Permalink

    Mai ho sentito il pubblico negli ultimi vent’anni, fischiare così all’unisono i giocatori del Parma
    Si vede che questa volta l’hanno fatta
    VERAMENTE GROSSA.
    Ma no si vergognano?

  • 25 Aprile 2017 in 01:04
    Permalink

    Per ora proviamo tanta tristezza a veder giocare così la squadra. La rabbia vera sarà dopo derby e play off se non cambia qualcosa.
    Si ha la netta impressione che gli “scollamenti” possano divenire scoglionamenti.

  • 25 Aprile 2017 in 01:07
    Permalink

    A memoria credo di non aver mai sentito gridare “VENDUTI” ai propri giocatori…uno dei momenti più bassi del calcio a Parma. Della partita c’è poco da commentare…mi dispiace soprattutto per quei tanti bambini in curva sud che erano uno spettacolo per come incitavano la squadra è non si meritavano uno spettacolo così squallido. I giocatori sono irriconoscibili…dispiace dirlo ma fanno errori che sembra davvero facciano apposta! Io non so’ cosa succede,se c’è qualcosa che non va’ nello spogliatoio…se qualcuno ha cominciato a remare contro l’allenatore…o se davvero qualcuno si sta vendendo le partite…ma a questo punto diventa ancora più fondamentale il derby…sarà l’unica modo per riavvicinare i tifosi alla squadra è riprendere slancio in vista playoff! Altrimenti se lo spirito è questo facciamo prima a non presentarvi neanche.

  • 25 Aprile 2017 in 02:13
    Permalink

    concordo e meglio non presentarsi ai play off se lo spirito e’ questo meglio non farli i pla off ………….come diceva andreotti a pensar male ci si azzecca non ci sono parole da rimanr allibiti manco il secondo posto difendono

  • 25 Aprile 2017 in 21:08
    Permalink

    “Venduti” può non essere un’allusione, bensì un desiderio. E che lo siano Santa miseria, vadano in altre squadre

  • 25 Aprile 2017 in 21:43
    Permalink

    Sono molto preocupato. …no capisco niente. ..

  • 26 Aprile 2017 in 17:46
    Permalink

    “play off” tradotto in dialetto suona “tajè fora”

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI