PPC / L’IMPRENDITORE STRAJÈ ALDO ANDREA CACCHIOLI DA LONDRA AL TARDINI

(www.parmacalcio1913.com) PPC CACCHIOLI 3 – Da Londra al Tardini in auto per assistere alla gara con l’Ancona: il tifosissimo crociato Aldo Andrea Cacchioli, imprenditore parmigiano nel settore del food e del catering, strajè in Inghilterra, accompagnato dalla moglie Enza e dal vice sindaco di Borgotaro Matteo Daffadà, ha accettato con entusiasmo l’invito di Parma Partecipazioni Calcistiche. La visita è stata organizzata dall’A.D. Sandro Squeri che lo ha accolto nPPC CACCHIOLI 8ella lounge di PPC assieme al Vice Presidente del Parma Calcio 1913 Marco Ferrari, assaggiando i prodotti eno-gastronomici del territorio dei soci PPC F.lli Spigaroli. Il gradito ospite, quindi, guidato dal brand manager del Parma Calcio 1913 Jonathan Greci, ha visitato il Museo “Ernesto Ceresini” e lo store. Al termine del match Aldo Andrea Cacchioli si è intrattenuto con il presidente Corrado Cavazzini e i vertici di Parma Partecipazioni PPC CACCHIOLI 5Calcistiche, chiedendo di predisporre la modulistica per la sua adesione quale nuovo socio PPC, ingresso che poi sarà ufficialmente sancito in occasione della partita interna con il SudTirol di lunedì sera 24 aprile 2017. Cacchioli ha infine proposto l’organizzazione di una delegazione crociata a Londra per incontrare un gruppo di imprenditori di origine parmigiana a propria volta desiderosi di entrare nell’azionariato diretto della squadra di calcio.

CLICCA QUI PER LA FOTOGALLERY DELLA VISITA

 

Stadio Tardini

Stadio Tardini

2 pensieri riguardo “PPC / L’IMPRENDITORE STRAJÈ ALDO ANDREA CACCHIOLI DA LONDRA AL TARDINI

  • 11 Aprile 2017 in 23:06
    Permalink

    Che il Venezia abbia meritato non ci sono dubbi. Però in tutto l’anno non hanno mai avuto infortuni… Noi tra Nocciolini, Scavone, Coly, Garufo, Munari, Giorgino penso che abbiamo dato. Nel mercato sono stati presi giocatori alla fine inutili come Edera e Sinigaglia, mai utilizzati, e non si è pensato a prendere giocatori di qualità a centrocampo (intendo mezzale).
    Comunque penso che togliendo Alessandria e Foggia che saranno promosse come prime, sulla carta abbiamo una rosa superiore a Cremonese, Lecce, Livorno e Matera…
    Poi come andrá si vedrà, perô se non avremo infortuni e giochiamo con la squadra tipo ce la possiamo fare!
    Dovranno essere le altre a temere noi e non viceversa

  • 11 Aprile 2017 in 23:11
    Permalink

    Visto che si parla di questioni societarie, cos’è questa storia dei cinesi?

I commenti sono chiusi.