IN MORTE DI STEFANO FARINA, L’ARBITRO CUI DINO BAGGIO MIMO’ IL GESTO DEI SOLDI

farina baggio(Luca Savarese) – Così Stefano Farina, ex giacchetta nera, continuerà a fischiare nei cieli, laddove non ci sono i rigori né fuorigioco. L’arbitro genovese, della sezione di Novi Ligure, si è infatti spento ieri all’età di 54 anni, a Genova. Era malato da qualche tempo. Lascia la moglie, un figlio ed un mix di ricordi e discrezione. Come il primo fischietto in A: 22 gennaio 1995, Foggia-Reggiana. Tantissimi, furono negli anni a venire, 236 in A e 117 in B. Internazionale dal 2001. Giudice di gara autoritario, ma mai protagonista, distaccato ed amico della realtà del campo piuttosto che di inutili solipsismi televisivi. Due flash in salsa crociata, la finale di Supercoppa italiana di Tripoli nel 2002, che andò alla Juve e due anni prima, Parma-Juve di campionato. Forse il Parma-Juve più al cardiopalma della storia. I decibel emozionali durante quell’agone salirono, all’impazzata. 9 gennaio 2000, si gioca per la prima volta in Italia e solo al Tardini, alle 13. Orario, occasionale, che costituiva una sorta di lunch match ante litteram. Espulsione di Torrisi per fallo su Inzaghi, Rigore, Del Piero batte Buffon. Minuto 69, bianconeri in vantaggio. La pazza remuntada del Parma, iniziò lì. In dieci tutti verso un pareggio impossibile, ma proprio per questo, carico di stimoli; che aumentarono al minuto 77, quando Dino Baggio, per un fallo veniale su Zambrotta, venne espulso da Farina.

dino baggio gesto soldiDinone  non mandò giù quel rosso e via un mimò veloce, appena un cenno ma eloquente più di mille parole, le dita della mano sinistra si mossero e nello stesso istante anche quelle della destra: l’allusione ai soldi, era chiara. E la gestualità di Dino, seguita da uno sputo, precedette di molti anni le manette di Mourinho ed il violino di Rudi Garcia. Dino, nostro fresco ospite su queste colonne mercoledì scorso dove abbiamo ricordato con lui i primi diciotto anni della Coppa Uefa 1999, nel 2013 chiamato in causa dalla Gazzetta di Parma su quell’episodio, poi riportato dal sito Goal.com, non ebbe dubbi:Quella volta l’arbitraggio fu totalmente a senso unico. Fui espulso per un semplice intervento di gioco su Zambrotta. Quando mi vidi estrarre il cartellino rosso feci il gesto del denaro e sputai anche per terra. Non sono affatto pentito, lo rifarei, sono convinto di essere stato un precursore rispetto a Calciopoli. Sei anni dopo i fatti mi hanno dato ragione“.

Dino Baggio poi proseguì: “Dopo quel gesto non fui più convocato in Nazionale, ci fu ostracismo nei miei confronti. Avrei dovuto partecipare all’Europeo del 2000, credo fu anche una decisione del presidente federale Nizzola. Zoff stravedeva per me, poi lo ritrovai alla Lazio”. Dino non ce l’aveva affatto con Farina, avrebbe potuto trovarsi di fronte Cesari, Pairetto, Rodomonti o altri, ma quello che voleva trasmettere il forte e fiero centrocampista veneto, non era all’indirizzo di un arbitro in particolare ma al sistema in generale. Quel gesto, come il dialogo con l’arbitro lungo molti minuti del capitano dell’Uruguay Obdulio Varela al mondiale del 1950 che destabilizzò il Brasile padrone di casa e già in vantaggio, mettendo di fatto le energie positive nei binari uruguagi, diede il là agli ultimi assalti, a testa bassa, del Parma, che trovò il pareggio grazie al gol definitivo di Crespo al minuto 91 che trasformò in un ebbro Dioniso il telecronista Carlo Chiesa. Parma stoico, che trovò la forza di non perdere, in 9, contro una la Juve di Zidane, Del Piero, Inzaghi, che forse anche per quei due punti lasciati a Parma, perse poi lo scudetto per mano della Lazio. Parma, oggi contro il Piacenza, ti sia compagna quella gara. Caro signor Farina, adesso senza orologio ne cartellini rivedrai tutte le tue corse, i tuoi gialli, i tuoi rossi. E senza più giacchette né verbali, magari ci riderai su. Luca Savarese

Prima di Parma-Piacenza, questa sera allo Stadio Tardini come su tutti i campi in cui si giocherà, sarà osservato un minuto di silenzio in memoria di Stefano Farina

ARTICOLI E CONTRIBUTI MULTIMEDIALI CORRELATI

CARMINA PARMA / A TU PER TU CON DINO BAGGIO, VINCITORE DELLA COPPA UEFA 99 DIVENTATA MAGGIORENNE: “PAGHEREI PER RIGIOCARLA ANCORA…”

4 pensieri riguardo “IN MORTE DI STEFANO FARINA, L’ARBITRO CUI DINO BAGGIO MIMO’ IL GESTO DEI SOLDI

  • 24 Maggio 2017 in 07:58
    Permalink

    Se qualcuno si vuole rivedere per intero quella partita
    https://www.youtube.com/watch?v=cv99UELc-_w
    Purtroppo mancano proprio gli ultimi minuti, da notare come correvano a fine partita, in 9 pressavano e facevano continui scatti, mentre stasera al terzo minuto vedremo Di Cesare passarla a Scozzarella che svogliato alza la testa a la da lateralmente a Scaglia che si ferma, si guarda intorno e la da indietro a Di Cesare che immobile la da a Iacoponi che da fermo la rende chi gliel’ha data.

  • 24 Maggio 2017 in 09:26
    Permalink

    Bel paragone……
    Abbiamo in squadra dei pseudo calciatori da oratorio,
    tranne un paio.
    E’ come paragonare la Bellucci alla Mazzamauro.
    Nètra roba.

    • 24 Maggio 2017 in 10:32
      Permalink

      Intendevo solo la corsa ovviamente…. Di quella se ne vede di più anche alla UISP senza preparatori atletici e con un allenamento alla settimana.

  • 24 Maggio 2017 in 13:46
    Permalink

    Mi dispiace. Condoglianze alla famiglia.

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI