PIACENZA-PARMA 0-0 (finale di gara) – LA CRONACA LIVE

PIACENZA-PARMA: LA CRONACA LIVE

SECONDO TEMPO

Squadre di nuovo in campo: nessuna sostituzione

1′ Romero prova il colpo di testa su cross di Masullo: pallone alto

10′ Ammonito di Cesare: punizione dai 30 metri per i biancorossi

11′ Piacenza pericoloso ancora con Cazzamalli: Frattali si oppone alla conclusione del centrocampista biancorosso, liberato da un colpo di testa di Romero

13′ A terra di Cesare:brutto intervento e giallo per Cazzamalli

17′ Ci prova Munari dal limite: il suo sinistro è facile preda di Miori

19′ Lucarelli resta a terra a seguito di uno scontro con Cazzamalli nell’area del Piacenza: sanitari del Parma in campo

25′ Ci prova Baraye: conclusione alta sopra la traversa

27′ Primo cambio nel Piacenza: fuori Nobile e dentro Franchi

29′ Munari, ottimamente servito da Calaiò, sciupa una buona occasione mandando il pallone alto

30′ Qualche problema per Abbate: al suo posto entra Matteassi

33′ Parma vicino al vantaggio con Baraye: decisiva la deviazione di un difensore piacentino che fa terminare il pallone in corner

34′ Parma di nuovo pericoloso sugli sviluppi del corner: pallone che termina ancora in angolo

36′ Nel Parma Simone Edera prende il posto di Manuel Nocciolini

37′ Calaiò commette fallo su Taugourdeau al limite della propria area: punizione pericolosa per il Piacenza.  La battuta del francese termina di poco a lato scheggiando il palo: brividi per Frattali

38′ Giallo per Scaglia

44′ Dentro Mazzocchi e fuori Baraye

Quattro minuti di recupero

48′ Corapi prende il posto di Scozzarella

49′ Miori salva il risultato su una grande conclusione di Edera!

 

PRIMO TEMPO

1′ Partiti!

Prima fase dove il Parma cerca di far girare il pallone ed il Piacenza copre bene gli spazi

13′ Lancio lungo in profondità per Calaiò: pallone che termina sul fondo

18′ Baraye si accentra, trova lo spazio per concludere e prova il tiro a giro: conclusione fuori misura

23′ Scintille tra Pergreffi e Calaiò: interviene l’arbitro a sedare gli animi

27′ Ammonito Calaiò per gioco pericoloso: Saber resta a terra, soccorso dai sanitari piacentini

32′ Errore di Lucarelli: Romero quasi ne approfitta ma poi commette fallo sul capitano crociato

41′ Conclusione di Cazzamalli: pallone a lato della porta difesa da Frattali

44′ Ottima chiusura di Di Cesare: Piacenza pericoloso!

Un minuto di recupero

25 pensieri riguardo “PIACENZA-PARMA 0-0 (finale di gara) – LA CRONACA LIVE

  • 21 Maggio 2017 in 21:21
    Permalink

    È chilor i volon andar in b???? Lasema perdor

  • 21 Maggio 2017 in 21:22
    Permalink

    Quando iniziamo a giocare? O ci stiamo risparmiando per il turno successivo?

  • 21 Maggio 2017 in 22:07
    Permalink

    Complimenti a chi scrive la cronaca. Deve essere difficile scrivere qualcosa sul nulla assoluto. Una vergogna chiamare squadra questa accozzaglia di dilettanti. Quando penso che ho già buttato i soldi per il ritorno mi viene da vomitare!

  • 21 Maggio 2017 in 22:29
    Permalink

    Fatto giusto il compitino. Non ci siamo proprio.

  • 21 Maggio 2017 in 22:50
    Permalink

    Edera migliore in campo, minuti giocati 5 pensate agli altri. Ragazzi questi ci stanno prendendo per il culo da luglio… siamo stati imbarazzanti, non corriamo, siamo molli, non siamo una squadra, via tutti dirigenza compresa…

  • 21 Maggio 2017 in 22:52
    Permalink

    Ma mettere un Po di impegno x due di fila mai no eh? Penosi!

  • 21 Maggio 2017 in 23:04
    Permalink

    Dov’è quel Piacentino che si era un offeso perché qualcuno diceva che Cazzamalli era un giocatore duro? Figa è un macellaio, in 10 minuti ha rischiato di spezzare la tibia a Di Cesare e un paio di costole a Lucarelli.

    • 22 Maggio 2017 in 07:06
      Permalink

      Eccomi!! Tu hai visto 10 min di gioco…ecco… hai detto tutto…Cazzamalli nn si risparmia mai e certo i suoi interventi a volte sono duri….ma farlo passare X un macellaio….bella la scarpata di Calaiò in testa a Saber

  • 21 Maggio 2017 in 23:19
    Permalink

    Io vedo una squadra non allenata che non c’è più… la realtà dice questo siamo già in vacanza. Io in mezzo al campo non vedo un giocatore di calcio che sia uno. Davanti calaio in questo momento è inguardabile, baraye gioca da solo e nocciolini non è presentabile. Dietro abbiamo due terzini che non sanno fare un cross che sia uno, e Lucarelli e dicesare sono molto molto lenti… quindi dove vogliamo andare???

  • 21 Maggio 2017 in 23:52
    Permalink

    La classica partita scapoli contro ammogliati…

  • 22 Maggio 2017 in 00:35
    Permalink

    PARTITA SCIALBA SE SONO QUESTI I NS PRODI POCHE POSSIBILITA’ DI SALIRE IN B , che dire si sono accontentati del pareggio contro una squadraccia come il piacenza nessuno che abia rischiato un dribbling niente di niente giropalla lentissimo solite cose ……. calaio attenzione al 2 giallo salta una partita e chi segna poi ? detto questo e’ vero che per esempio la nazionale all inizio non ha mai entusisamato poi cresceva e ha vinto i mondiali pseriamo che i ns prodi si sveglino ……….ma li vedo molto tranquilli e privi di grinta e personalita’ non so cosa dire siamo i piu’ forti di una spanna ma giocono con sufficienza salvo solo braye e edera che almeno ci ha tentato a prendere un iniziativa (meglio del pistapocci mazzocchi come mai edera non ha mai gioccato ? ) alla prossima e incrociamo le dita e speriamo di non rincontrare i cugini tristi perche la vedo male

  • 22 Maggio 2017 in 00:41
    Permalink

    Speriamo in dio ognuno si attachi al propio credo che sia musulmano cristiano coopto o agli dei o buddista perche’ per il resto si vede poco ………..solito parma lento compassato primo tempo manco un tiro in porta mah chissa’ forse non si sono accorti che sono iniziati i play off avvisateli per favore

  • 22 Maggio 2017 in 01:04
    Permalink

    passeremo il turno perche loro sono grami bom bon ben ….e fino all ultimo minuto dei play off seguiro il parma in tutte le partite e trasferte rimarro senza voce ad ogni partita forza parma !!! pero’ al fischio finale dell ultima partita in cui ci elimineranno lasciatemi fischiare e criticare sia i giocatori che la societa’ senza che un moralista del cavolo o un servo della gleba mi venga a dire che non siamo tifosi e che la societa’ merita 6.5 e i giocatori 6 nella sua personale pagella ……chi vuol capire capisca

    • 22 Maggio 2017 in 07:10
      Permalink

      Primo tempo bloccato…meglio il secondo..però mi accorgo che evidentemente alla domenica siete soliti assistere a partite di altro livello….

  • 22 Maggio 2017 in 07:33
    Permalink

    Trotterellando qua e là

  • 22 Maggio 2017 in 08:10
    Permalink

    Io sul fatto che passeremo il turno sono molto dubbioso, ma se anche fosse quali sarebbero le aspettative, quelle di fare una figuraccia il turno successivo?? Sono curioso di sentire quei fenomeni su TELEDUCATO stasera che diranno che siamo i più forti che il parma deve avere paura solo di se stesso. Se fossi in d’aversa avrei paura anche del picardo che gioca in promozione. Morosky rimango in attesa di una tua analisi che riesce almeno a darmi qualche speranza…. per il resto io vedo buoi pesto…..

  • 22 Maggio 2017 in 08:13
    Permalink

    non sarei così ottimista fabrizio. Il parma ha già perso in casa con venezia, feralpi , padova, fano, sudtirol e ancona.
    Se subiamo un gol mercoledi, non rimontiamo più. Per vincere la partita occorre tenere fuori dallo stadio calaiò così giochiamo 11 vs 11 e non 12 vs 10

  • 22 Maggio 2017 in 09:07
    Permalink

    RISPETTO , le mie analisi non contano..
    devi chiedere agli illuminati FABRIZIO e C, che ne masticano..

    p.s …la mia personale pagella, proprio perchè è mia ..

    inserisco solo il mio parere …
    LA SOCIETà, a QUESTA SOCIETà .. non attribuisco colpe specifiche….sempre 6,5 rimane e ..riconfermo che NON SONO SERVO DI NESSUNO….

    …ieri sera hanno NON giocato, non serviva spendere energie inutili, loro dovevano vincere e fare la partita, non il Parma ..

    se dovremo uscire contro il Piacenza …può essere !!
    così sarete tutti contenti, cornaccioni e gufi insieme..
    criticatutto a priori…

  • 22 Maggio 2017 in 09:20
    Permalink

    Mauro il mio post non voleva essere una critica, penso di amare il parma come lo ami tu, ma credo che arrivati a questo punto sia anche giusto dire le cose come stanno. Nessuno vuole fare il cornacchione e tutti speriamo di arrivare a firenze, ma sinceramente tu ieri hai avuto la sensazione che ce la potremo fare? ti è sembrata una squadra che almeno ha la voglia di lottare, di correre…… A me sinceramente ha fatto sorgere molti dubbi, e anche l’allenatore sono convinto che non sia quello giusto per questi ragazzi, ma poi magari alla fine succede quello che non ti aspetti….. CIAO MOROSKI…

  • 22 Maggio 2017 in 09:58
    Permalink

    Moroni le partite si giocano noi siamo il Parma.

  • 22 Maggio 2017 in 10:00
    Permalink

    Son qui, tra le tue braccia ancor, avvinta come l’EDERA.

    Unica nota ottimistica lo spunto di Edera, l’unico della partita degno di questo nome.

    Però bisogna avere il coraggio di farlo giocare più di cinque minuti al posto della mummia.

    Forza Parma, tutti a Firenze.

  • 22 Maggio 2017 in 10:10
    Permalink

    Certo definire giornalisti quelli fi telefucato visbe da ridere.snzi viene rabbia.prenfono dpunto dai post fi questo siyo per avere srgpmenti.fateci .mollti miei postcdono srati plagiati.e poi basta coi raccomandarlti

  • 22 Maggio 2017 in 10:17
    Permalink

    Se loto dono giornalisti sllora du questo sito lo dono tutti gli unici bravi sono angella e smpolkini che si vede masticano di calcio da anni li seguo perche ci sono loto due qualche odmospire lo trovo fiscreto

  • 22 Maggio 2017 in 13:02
    Permalink

    passeremo e faticando con due pareggi pippando l ultimo quarto d ora di gioco chiusi nella ns meta campo ma non fatevi illusione il calcio e’ un gioco onesto questa squadra senza anima non puo’ assolutamente vincere un play off cosi lungo e difficile ci vorrebbe animus pugnadi l occhio della tigre questi sono imbambolati e tranquilli forse bisognerebbe anche fargli un po di pressione la piazza e troppo tranquilla a foggia o taranto o livorno e bergamo questi sarebbero costretti a mettere piu impegno naturalmente sena violenza alcuna nessuno fraintenda ,ma un po’ d sana i pressione in piu’ andrebbe fatta non puo’ sempre andare tutto bene

  • 22 Maggio 2017 in 20:35
    Permalink

    NOI SIAMO IL PARMA …ormai, da tempo, è uno slogan scaduto
    in queste categorie non gliene frega un cazzo a nessuno se tu giochi nel Parma..
    in tan gnan caghè..ed è giusto che sia così..
    ..
    chi è buono lo deve dimostrare in campo..con i fatti..
    ..
    io non ricordavo la serie C….troppi anni sono passati …oltre 30..
    chi bisogna corar..bisogna sbraghers in mesza…
    sensza tanti bali..sensza fighetti e meszi seghi ..
    chi as meten a post i cavi ogni aszion e is guerden in tal spec…

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI