SACCHI E GP VITALI, BOSZ E MOURINHO. DEL CATENACCIO E DEL GIOCO OFFENSIVO, di Riccardo Schiroli

schiroli-slide(Riccardo Schiroli) – Il 29 novembre del 1987 viaggiai in treno da Parma fino a Bari. Avevo un comodo vagone letto e condivisi la cabina con un Ingegnere Olivetti che lavorava a Torino e stava tornando a trovare i genitori. Dalla stazione mi portai direttamente all’albergo del Parma calcio per fare un collegamento in Anteprima Parma. Appena mi vide, l’allenatore del Parma Giampiero Vitali (1940-2001) mi venne incontro. si inserì nel dialogo un tizio che chiese: “Siete anche voi qui per il raduno del Movimento Sociale?”. Vitali mi guardò e gli rispose nel suo bell’accento milanese: “Guardi, non esiste al mondo”.

zeman-ceresini-sogliano.jpgVitali era sulla panchina del Parma da poco più di un mese. Aveva preso il posto di Zdenek Zeman, che aveva ottenuto 4 punti in 7 partite, con una vittoria (2-1 sull’Atalanta) e 2 pareggi (entrambi 0-0; allora la vittoria valeva 2 punti) in casa con Genoa e Messina. Non aveva ottenuto punti in trasferta. Quando fu cacciato, un giovane ed arrembante Majo, osò dire al presidente Ceresini: “La città è contro…”, beccandosi di rimando un “La città è contro, la città è contro… Che domande del cavolo che fa lei!”.  Vitali aveva esordito battendo 3-0 il Piacenza, poi aveva pareggiato 0-0 a Taranto, perso 2-1 a Udine e pareggiato 1-1 in casa con la Sambenedettese: totale 5 punti in 4 partite. PARMA-LAZIO-VITALI.jpgMeglio di Zeman, ma non poi così tanto. Affrontava il Bari, uno squadrone costruito per salire in A: Carrera in difesa (vincerà tutto una decina d’anni dopo con la Juve); il nazionale inglese Cowans, Carlo Perrone e Pietro Maiellaro (stelle della categoria) a centrocampo e la stellina inglese Paul Rideout in attacco. Vitali mi disse chiaro che Cowans, Perrone, Maiellaro e Rideout li avrebbe marcati tutti a uomo. E così fu. Io feci una entusiastica radiocronaca per Onda Emilia, magnificando la tattica di Vitali, che servì al Parma a portare a casa un pareggio per 0-0 senza che il Bari potesse mai tirare in porta e che rappresentò il primo di 10 risultati utili (5 furono 0-0) consecutivi. La serie si interruppe a Bergamo (2-1 per l’Atalanta) il 14 febbraio. Vitali aveva raccolto il Parma in zona retrocessione e aveva assaporato l’idea di lottare per la Serie A.

sacchi-3.jpgOvviamente, di fronte a così tante marcature a uomo Zeman sarebbe inorridito. Con lui sarebbe inorridito anche Arrigo Sacchi (che Zeman aveva consigliato al Parma e che si apprestava a vincere lo scudetto, l’unico della sua troppo magnificata carriera, con il Milan). Eppure Sacchi l’anno prima si era presentato in Serie B con 2 bei pareggi per 0-0: in casa con la Lazio e a Bari. Il suo Parma neo promosso infilò una serie di 5 risultati positivi, prima di incappare in una brutta sconfitta (3-0) a Taranto e tornare a muovere la classifica con un 0-0 in casa con il Cagliari. Alla fine, gli 0-0 ottenuti da Sacchi furono 10 in 38 giornate. Vitali in 31 giornate ne ottenne 12. Ma Sacchi passa alla storia come profeta del calcio offensivo, Vitali come un difensivista.

Per essere difensivisti, non occorre marcare a uomo. Tenere la difesa alta sottopone a un rischio evidente (se si perde la palla e non hai uno come Baresi dietro, l’avversario è destinato ad arrivare in porta), ma non è che garantisca tanto spettacolo. Lo Zio (di mia madre) Luigi, ex talentuoso trequartista di serie minore con calzettoni alla Sivori, definiva questo calcio in modo sprezzante: “i’en a mucc…” (stanno ammucchiati).
Il 24 maggio 1995 l’Ajax si schierò in campo “a mucc” contro il Milan nella finale di Champions League. Non marcava nessuno a uomo, ma uscì dalla sua metà campo una volta: al minuto 39 della ripresa. Giusto in tempo per fare il gol che valse il trofeo.

L’Ajax di Peter Bosz (ex centrocampista con 8 presenze nella sua nazionale e la partecipazione all’Europeo 1992, che l’Olanda avrebbe dovuto stravincere; gli oranje si fecero eliminare in semifinale dalla Danimarca ai rigori a causa di un errore di Marco Van Basten) ce lo hanno magnificato come esempio di bel calcio. Quest’anno ha ottenuto 2 brillanti secondi posti: in campionato dietro il Feyenoord e in Europa League dietro al Manchester United di Mourinho.
Bosz la finale ha provato a giocarla. Mourinho non ci ha pensato neanche: ha schierato le sue truppe cammellate sulle fasce laterali, ha dato il consueto ordine di scuderia (se non sapete cosa fare, palla alta e Fellaini ci penserà), ha avuto il suo abituale dosaggio di culo (in questo, l’affinità elettiva con Sacchi è notevole) quando un tiro privo di senso di Pogba ha fatto una carambola degna di Marcello Lotti detto Lo Scur (1929-2008) ed è finito in rete per l’1-0
Ha giocato bene il Manchester United di Mourinho?
Non lo so. Ma ha vinto.
Ha giocato bene l’Ajax di Bosz?
Non lo so. Ma il suo tanto celebrato centravanti Dolberg non l’ha vista mai. Riccardo Schiroli

Stadio Tardini

Stadio Tardini

3 pensieri riguardo “SACCHI E GP VITALI, BOSZ E MOURINHO. DEL CATENACCIO E DEL GIOCO OFFENSIVO, di Riccardo Schiroli

  • 30 Maggio 2017 in 16:40
    Permalink

    Oltre a renderci partecipi di valutazioni a dir poco soggettive qual’è il senso dell’articolo? me ne scuso ma sinceramente non l’ho capito

  • 30 Maggio 2017 in 19:49
    Permalink

    Ho seguito 2 anni van Gaal allo United. Il suo era semplicemente non-gioco. Non faceva altro che fare possesso palla sterile.

  • 30 Maggio 2017 in 20:48
    Permalink

    Bello leggerti, davvero!

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI