DAL PROFILO PERSONALE FACEBOOK DI MARCO FERRARI LA LETTERA AI TIFOSI CROCIATI: “GRAZIE PERCHE’ DAVVERO VOI SIETE – NOI TUTTI SIAMO – E PER SEMPRE SAREMO IL PARMA. SE RESTEREMO UNITI, PER DAVVERO, TORNEREMO GRANDI”

marco ferrari facebook lettera ai tifosi(dal profilo personale Facebook di Marco Ferrari) – Cari tifosi del Parma Calcio,
scrivo per condividere con voi le motivazioni di una decisione per me importante.
Oggi ho rassegnato le mie dimissioni – effettive dalla nomina del prossimo CdA – dalla carica di Vicepresidente della società, di cui rimarrò comunque azionista e soprattutto accanito tifoso.
E’ un passo su cui ho a lungo riflettuto in queste settimane, giungendo alla conclusione – prima delle Final Four di Firenze – che fosse questa la cosa più giusta da fare, per il Parma e per me stesso.
Ho “dedicato” una parte importante degli ultimi due anni e mezzo della mia vita al Parma Calcio.
Perché ci fosse una reazione d’orgoglio dopo l’umiliazione del fallimento. Perché la città tornasse ad essere fiera della sua squadra e si ricreasse un legame forte tra club e comunità cittadina.
Perché ero convinto che – anche alla luce delle possibili alternative in campo- fosse doveroso un impegno in prima persona dell’imprenditoria parmigiana.
Al tempo stesso eravamo pienamente consapevoli che un progetto basato su una divisione paritaria del pacchetto di maggioranza tra 7 soci, poteva essere funzionale ad avviare la rinascita, ma con l’aumentare della quantità e qualità delle decisioni da prendere, sarebbe stato necessario identificare un socio di riferimento per il medio-lungo periodo. 
Nei mesi scorsi abbiamo lavorato in questa direzione. Inizialmente abbiamo cercato di capire se questa seconda fase potesse realizzarsi con un’aggregazione intorno ad un azionista di maggioranza locale, ma per diversi motivi, abbiamo capito che per crescere avevamo bisogno di un partner esterno. E siamo giunti alla conclusione che per garantire al Parma Calcio un futuro brillante ed ambizioso nei prossimi anni, il partner ideale avrebbe dovuto avere lo “sport business” al centro delle proprie attività.
L’accordo in corso di esecuzione con Jiang Lizhang, Presidente del Gruppo Desports, permette infatti al Parma Calcio un salto di qualità notevole, identificando un azionista di riferimento estremamente solido, totalmente focalizzato sull’ imprenditoria sportiva ed intenzionato ad investire in modo consistente nel club per i prossimi anni. Al tempo stesso questo ingresso avverrà rispettando i principi cardine di multiproprietà e controlli incrociati, con una componente parmigiana determinante e con accordi di governance e garanzia che oltre a prevedere una transizione soft a livello gestionale, vincoleranno le decisioni essenziali riguardanti il club, a partire da Stadio e Centro Sportivo, al consenso della quota locale.
Credo sinceramente che l’ingresso di un imprenditore contemporaneo e internazionale come Jiang Lizhang, circondato da persone che amano il Parma come Hernan Crespo e supportato dall’attuale management, possa aprire per la nostra squadra scenari di crescita inediti rispetto agli ultimi 15 anni e rappresentare anche una grande opportunità extra-calcistica da cogliere per tutta la città. E’ giusto essere fortemente legati ai valori del passato, ma in un mondo che cambia in fretta, non bisogna avere troppa paura delle cose nuove. E ve lo dice uno che calcisticamente è rimasto legato alle partite alla domenicaalle 15 senza TV, ai Presidenti come Ceresini e alle curve degli anni ’80.  
Al tempo stesso, se passo ad un’analisi più personale, credo che da ora in avanti la mia persona non sia più – se mai lo è stata – indispensabile alla buona riuscita del progetto.
L’impegno di questi due anni è mezzo è stato straordinariamente intenso. Ho scoperto – per quanto banale sia dirlo – un mondo del calcio ancora più complicato e strumentale di come può apparire dall’esterno. E ho anche sperimentato che portare avanti un progetto di impegno collettivo in questa città è meno semplice di quanto possa sembrare. Per ogni intenso momento di gioia, abbiamo dovuto attraversare polemiche di ogni tipo, che ti svuotano anche emotivamente, se vivi questa avventura cercando di rimanere una persona e di non diventare un personaggio da teatrino mediatico. Nel frattempo, molte delle idee che mi ero ripromesso di portare avanti in questo progetto – dalla multiproprietà a regole di governance rigide, dalla riscoperta dell’identità con progetti come il Museo ad un rapporto più intenso con la nostra comunità, dalla ripartenza del settore giovanile all’attivazione di sinergie con altri attori del territorio – sono state realizzate o incubate.
In estrema sintesi: credo che il mio compito sia finito e che oggi sia giusto lasciare spazio a nuove competenze ed entusiasmi, ritornando a dedicare a tempo pieno le mie energie al mio lavoro “vero” e alla mia famiglia, che mi ha supportato con pazienza in questa esperienza.
Ricoprire un ruolo importante nel Club che amo e che amerò per sempre, è stato davvero un onore. Chiudere questa esperienza con lo splendido epilogo di Firenze, un vero privilegio.
Non sta a me tracciare un bilancio delle cose valide e/o degli errori fatti in questi due anni. Sta invece a me chiedere scusa per ogni volta in cui le scelte fatte – piccole o grandi che siano – hanno coinvolto direttamente o indirettamente altre persone e la loro sensibilità. Posso però garantirvi che l’unico elemento che ho sempre cercato di considerare – nel guidare la logica di ogni singola scelta fatta in questi anni – è stato esclusivamente il bene del Parma.
Grazie quindi di cuore a tutti gli amici e soci di Nuovo Inizio, che mi hanno supportato con la loro fiducia e il loro investimento. Grazie ai compagni di viaggio di PPC che mi hanno spronato con il loro entusiasmo. Grazie a tutte le splendide persone che nei vari ruoli hanno accettato la sfida, mettendo il loro impegno professionale al servizio del Parma. Grazie a chi mi è stato vicino, anche solo con una parola gentile, nei momenti più difficili.
Soprattutto Grazie a chi ogni domenica – in casa o in trasferta – riempie le gradinate con i nostri colori. Grazie ai 6.000 che erano a Firenze e ai 3.000 che erano a Reggio. Ma Grazie anche e soprattutto a chi era a Bassano, la settimana dopo Parma-Ancona. Grazie ai 139 che ci hanno seguito a Teramo, quando ne avevamo più bisogno. E Grazie a chi era ad Arzignano o Borgo San Lorenzo per ripartire insieme. Grazie a chi non manca mai. Ma Grazie anche a chi riesce ad esserci solo qualche volta perché arriva da Napoli, da Bari, dall’ Inghilterra, dal Piemonte, dai Balcani o dalla Polonia. Grazie a chi non può più essere allo stadio, ma ama il Parma come pochi. 
Grazie a chi – da 40 anni – si riconosce e sostiene lo striscione più bello del mondo e ne trasmette i valori di appartenenza, di generazione in generazione. 
Grazie perché davvero voi siete – noi tutti siamo – e per sempre saremo, il Parma. E se resteremo uniti per davvero, torneremo grandi.
Un enorme abbraccio.
Marco 

 

Stadio Tardini

Stadio Tardini

7 pensieri riguardo “DAL PROFILO PERSONALE FACEBOOK DI MARCO FERRARI LA LETTERA AI TIFOSI CROCIATI: “GRAZIE PERCHE’ DAVVERO VOI SIETE – NOI TUTTI SIAMO – E PER SEMPRE SAREMO IL PARMA. SE RESTEREMO UNITI, PER DAVVERO, TORNEREMO GRANDI”

  • 21 Giugno 2017 in 19:52
    Permalink

    Grazie Marco x aver riportato il calcio nella città Ducale

    Nel mondo di oggi trovare professionisti competenti è raro

    IL doppio salto è anke merito dell’ex Vice Presidente Crociato

    FORZA PARMA !!!! Nuetor Pramzàn da bò va mo là

  • 21 Giugno 2017 in 23:35
    Permalink

    Grazie, grazie e ancora grazie Marco! Grande imprenditore, grande uomo di sport e crociato purosangue!

  • 22 Giugno 2017 in 07:49
    Permalink

    Parma deve molto a Marco Ferrari, senza i suoi sforzi, la sua passione e la sua tenacia non so se il calcio nella nostra città sarebbe potuto ritornare ad alti livelli.
    Grazie

  • 22 Giugno 2017 in 08:13
    Permalink

    Speriamo che vada tutto bene questa volta!!!

    “Mi ritorna in manenti quando ghirardi disse taci ci pensa leonardi…”

  • 22 Giugno 2017 in 11:34
    Permalink

    Sono molto dispiaciuto dal’addio di Ferrari come vicepresidente…ma bisogna rendergli i grandi meriti della rinascita del Parma calcio! L’uomo simbolo fuori dal campo di questa impresa! Grazie!

  • 22 Giugno 2017 in 12:23
    Permalink

    Chiaramente a FERRARI vanno dati grandissimi meriti, ma però mi sarebbe piaciuto che qualche giornalista gli avesse chiesto come mai i cinesi che ci hanno acquistato con il Granada hanno fatto solo danni…
    Io non sono ancora molto convinto di questa scelta, soprattutto vedendo i risultati ottenuti dal granada dopo che le conferenze stampa parlavano di grande progetto…..
    Ho ancora la puzza sotto il naso…..

    • 22 Giugno 2017 in 16:37
      Permalink

      La domanda ci sta tutta ma è piu giusto rivolgersi direttamente ai diretti interessati
      Bisogna comunque tener presente che un conto è l’impegno economico un altro il progetto tecnico, altrimenti l’inter avrebbe vinto 20 scudetti di fila 🙂

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI