SCAVONE: “IL MIO PRIMO GOL E’ STATO UN PASSO CHE CI HA FATTO AVVICINARE AL NOSTRO SOGNO”

MANUEL SCAVONE DOPO PARMA ALESSANDRIA 2-0 FINALE PLAY OFF(Andrea Belletti) – Un gol di testa per cancellare l’incubo di quel palo colpito nella lotteria dei rigori della semifinale. “Mi è dispiaciuto sbagliare il penalty in occasione della semifinale ma ero ancora più rammaricato per la brutta prestazione offerta. Dopo il gol ho pensato che potevamo avvicinarci al nostro sogno. Ho conquistato 4 promozione da giocatore questa è stata sicuramente la più logorante. Una promozione che premia un Parma capace alla fine di venire a capo di questo campionato rompicapo. “Io sono un giocatore che ha bisogno di un po’ di tempo per entrare in condizione ma in ogni gara ho sempre cercato di dare tutto me stesso e spero che i tifosi abbiano apprezzato il mio atteggiamento in campo. Sono qui da inizio anno a gennaio abbiamo ricominciato daccapo, ci hanno accusato di vendere le partite ma nonostante tutte le difficoltà il gruppo non è mai mancato, siamo uomini veri e oggi lo abbiamo dimostrato”. Perché vincere i playoff non è da tutti. “Speravo di poter riuscire a vincere la regular season perché le partite di post season sono durissime. Oggi abbiamo disputato una partita strepitosa, e siamo felici di aver fatto gioire una intera città. Grazie alla società e allo staff tecnico”. Andrea Belletti

DAL CANALE UFFICIALE YOU TUBE DEL PARMA CALCIO 1913 IL VIDEO DELLA CONFERENZA STAMPA DI MANUEL SCAVONE DOPO PARMA-ALESSANDRIA 2-0, FINALE PLAY OFF LEGA PRO

20 pensieri riguardo “SCAVONE: “IL MIO PRIMO GOL E’ STATO UN PASSO CHE CI HA FATTO AVVICINARE AL NOSTRO SOGNO”

  • 18 Giugno 2017 in 00:20
    Permalink

    Dai assioma o come ti chiami adesso
    Spiegaci che tu avevi capito tutto dai campetti della serie D!!!!!

    • 18 Giugno 2017 in 02:49
      Permalink

      Assioma – JDM – Joe Di Maggio aveva già capito tutto a Piacenza in agosto

    • 18 Giugno 2017 in 14:17
      Permalink

      Anch’io vorrei tanto un commento del buon vecchio “assioma”(o come si chiama adesso) la sua ironia “spargi-merda”sul Parma manca molto! Forse c’è qualcuno che sta’ bruciando insieme ai cugini…

    • 18 Giugno 2017 in 15:50
      Permalink

      Su parmafans ha scritto che a gennaio l’abbiamo pezzata sul mercato altrimenti arrivava ottavo

  • 18 Giugno 2017 in 01:03
    Permalink

    Scavone dritto nella storia crociata! http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_cool.gif

  • 18 Giugno 2017 in 09:47
    Permalink

    Wake up everybody ….smell the coffee …Its a wonderful day in B ..
    Saluti a Tutti che amano Parma Calcio 1913 …
    Forza Parma Forever

    • 18 Giugno 2017 in 12:21
      Permalink

      that’s a perfect B-Day Douglas :)))

      • 18 Giugno 2017 in 12:46
        Permalink

        La Verdad que si LucaDena ….
        Hay tanto alegria hoy …..
        como un Birthday ……

  • 18 Giugno 2017 in 11:31
    Permalink

    Adesso tutti, dal primo all’ultimo dovrebbero dire grazie a questa società che in 2 anni ha ottenuto un risultato storico! Troppe volte ho sentito e letto critiche feroci è ingiuste…adesso lo dico a gran voce! GRAZIE!!! Grazie per questi 2 anni pieni di emozioni!!

    • 18 Giugno 2017 in 12:06
      Permalink

      Ciccio7
      Tienes todo la razón …
      http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_good.gif

    • 18 Giugno 2017 in 17:37
      Permalink

      grazie Ferrari;
      grazie a coloro che l’hanno seguito ed appoggiato;
      grazie a tutti coloro che hanno permesso questa promozione
      grazie soprattutto a chi si è speso per la dignità del Parma

  • 18 Giugno 2017 in 12:08
    Permalink

    Magari …ritornono The Rock e Paola

  • 18 Giugno 2017 in 17:42
    Permalink

    Alla faccia di Schianchi

  • 18 Giugno 2017 in 21:33
    Permalink

    Ciao a tutti, buonasera !

    La differenza dei giudizi la fa sempre il risultato, parziale, spesso…e, in questo caso, finale:

    il Parma ha vinto i play off ed ora tutto rose e fiori, incenso, salamelecchi, auguri, complimenti, amenità..

    Se avesse vinto l’Alessandria, questo sarebbe successo dalla parte piemontese, tutti bravi, allenatore vincente, nuovo staff in gamba, giocatori di categoria…esperienza, mix coi giovani ..ecc ecc..le solite menate retoriche..

    Ha vinto il Parma e ..StadioTardini è deserto…nessuno ha + nulla da dire, purtroppo, la verità, palpabile, è questa …
    la critica “costruttiva” ( coloro che criticano società, squadra e giocatori nei momenti difficili ) è finita…

    tutto questo mi sembra ridicolo …
    in tanti godono, si animano e scrivono, solo quando le cose non vanno bene ..

    giusto per criticare, giusto per insegnare, giusto per zizzanniare, buttare benzina sul fuoco …

    D’Aversa si è già tolto alcuni sassolini, presto parlerà Faggiano…
    ..
    ve lo dicevo, 2/3 mesi fa…..
    a consuntivo si tirano le somme…
    chi vince ha sempre ragione …
    e, oggi, ha vinto il PARMACALCIO1913, ha vinto la proprietà parmigiana, ha vinto Faggiano, D’Aversa col proprio staff e, ovviamente, hanno vinto i giocatori …e i critici ?
    MUTI

    …MUTI come Gonzalez con Valerio di Cesare …
    MUTI come Marras con Simone Iacoponi..
    MUTI come Gozzi con la magia di Mago Emanuele “arciere” Calaio’..

    TUTTI MUTI …e silenziosi …

    e questa è la + grande soddisfazione del sottoscritto…
    MUTI …MUTI ….

    • 19 Giugno 2017 in 13:21
      Permalink

      Dai Moro! Co vot ch’i dighen?
      Saranno tutti a scrivere su facebook che lo avevano sempre detto e che con un pubblico così siamo da champions league…

      Mi ricordo su queste colonne quando Nocciolini veniva apostrofato come bidone, circa 10 minuti prima della tripletta al Pordenone… E quando qualcuno tirava la volata al manager dei cinema spaziali… E quello che ha apostrofato la società come piocciona… E gli insulti alla gestione precedente, pure Faggiano gli ha reso merito, del resto gli autori dei gol li avevano comprati loro alla fine… E ricordo pure i leggendari biologici, secondo i quali avremmo vivacchiato in lega pro una vita… Bene tutta questa goduria é tutta anche per voi…

      Le favole hanno sempre un lieto fine!

      Lupo

  • 18 Giugno 2017 in 21:57
    Permalink

    Qualcuno si è preso la briga di andarsi a leggere le mie frasi di novembre, post esonero Staff Tecnico, poi, magari, andrò pure io a verificare ma, sicuramente io , e lo confermo, scrivevo di LASCIAMOLI LAVORARE …
    se poi la proprietà ha deciso di “cambiare rotta e manico”, io , appassionato e non determinante nel mio pensiero, non posso fare altro che prendere atto, accettare, è un po’, come ora, la stessa cosa dei cinesi:
    la proprietà parmigiana ( CHE HA RIPORTATO IL CALCIO A PARMA DALLA LEGA NAZIONALE DILETTANTI ALLA SERIE B….) ha valutato di “cedere” quote al giallo che avanza ?
    e noi che possiamo dire adesso ??

    HO LETTO DI CRITICHE INGENEROSE, 1 MESE FA..CIRCA

    ho letto di disimpegno, di scappare dopo appena due anni di vita..
    VI RICORDO, ORA, CHE LORO SONO IN SERIE B…

    così, random e a caso, cito ..

    MALMESI, GANDOLFI, DEL RIO, BARILLA, PIZZAROTTI, DALLARA e….quel Sig. MARCO FERRARI ..CHE HA DATO IL VIA AI GIOCHI, CHE HA MESSO IN MOTO QUESTA AVVENTURA, QUESTA RIPARTENZA…

    ..a me non viene in tasca nulla, di nessun genere, …godo solo del fatto che qualcuno abbia avuto iniziativa, coraggio e voglia di fare : in questo caso, voglia di fare significa fare investimenti, mettere dei soldi, PULITI, CERTI, NON CHIACCHIERE O PROMESSE, SOLDI ..SOLDI PARMIGIANI…

    ed ora …18 giugno …siamo in Serie B. grazie a loro, grazie ai giocatori, grazie ai soliti 10.000 …
    tutte le componenti hanno fatto la loro parte …

    MA SE NON PARTE NESSUNO COL CONQUIBUS…
    anche le belle idee, le manifestazioni del popolo, le critiche buone o cattive, ….ci siamo capiti no ?

    by by …e forza parma calcio 1913

  • 18 Giugno 2017 in 22:14
    Permalink

    Ma come, siete rimasti tutti senza argomenti? Fermo restando che talune critiche erano sacrosante, ora che il Parma è promosso, qui sul “nostro” blog gli articoli tirano sì e no 10/12 commenti!
    Ang pos miga credor!
    Fa più rumore un albero che cade che una foresta che cresce.
    Andì a let va’, tifos

  • 19 Giugno 2017 in 07:58
    Permalink

    Gioia immensa xké è stata una vittoria voluta con il cuore, strappata con i denti, una vittoria del gruppo ed una vittoria dei tifosi veri, xké quando il Parma chiama i suoi tifosi ci sono sempre e sono bellissimi. È stata la vittoria di Lucarelli che ci è sempre stato, indomito, che ha segnato il rigore decisivo con il Pordenone, che ha guidato questo gruppo nella battaglia finale pur non essendo al meglio (le sue parole nello spogliatoio prima della partita hanno toccato le corde giuste, caricando di rabbia agonistica i muscoli dei crociati). Ma è stata la vittoria anche dei ragazzi della D, rappresentati da Mazzocchi, da Corapi e da Giorgino che appena entrato è andato a recuperare un pallone davanti all’area avversaria regalando ai compagni la possibilità di segnare. È stata la vittoria della proprietà PARMIGIANA (che bello questo aggettivo) che in soli 2 anni ha regalato alla città la B riportandoci nel calcio che conta.
    Le vittorie aiutano a vincere e personalmente non vedo l’ora di rinnovare l’abbonamento per incoraggiare nuovamente questi ragazzi che sono convinto possono fare un altro miracolo chiamato serie A. Forza Parma ora e per sempre.

  • 19 Giugno 2017 in 08:18
    Permalink

    dice benissimo LG. è stato un anno molto stressante ma alla fine l’ obbiettivo è stato raggiunto.
    per la prossima stagione vorrei che non ci fosse la frenesia di una altra promozione. se arriva meglio altrimenti l’ importante è seminare x quella successiva. il Parma 2017-2018 non deve essere fra le candidate alla promozione ma un outsider.
    mi auguro che Faggiano rimanga visto che ci sono già voci di mercato fastidiose.

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI