D’AVERSA: “DOBBIAMO PORTARE IL PARMA DOVE MERITA, MA CON LE GIUSTE TEMPISTICHE: TROPPA PRESSIONE CI AVEVA FATTO MOSTRARE MENO DEL NOSTRO VALORE, CI VUOLE EQUILIBRIO E PAZIENZA. FAGGIANO SA DOVE INTERVENIRE”

(Andrea Belletti) – L’anno scorso il tecnico Roberto D’Aversa ha spesso torchiato la sua squadra sull’atteggiamento da tenere in campo. Con le qualità tecniche di cui disponeva il Parma in Lega Pro sapeva che il mordente in campo avrebbe fatto la differenza. Ora con i crociati meritatamente catapultati sul palcoscenico della Serie B la parola d’ordine sembra essere equilibrio. “Si ricomincia con entusiasmo – esordisce il tecnico nella conferenza stampa che precede la partenza per il ritiro di Pinzolo abbiamo una gran voglia di ripartire per affrontare il campionato con il massimo impegno e per regalare soddisfazioni e gioie ai nostri tifosi. Oggi abbiamo fatto i test utili per analizzare i dati fisici dei singoli, da lì stileremo un programma in base a quello di cui la squadra ha più bisogno. Ho un parco giocatori numeroso io e il mio staff siamo a disposizione dei nostri ragazzi per dare certezze, per far sì che siano responsabili in campo e in grado di cercare la soluzione giusta nel momento opportuno”. Perchè in serie B il margine di errore in un match si assottiglia molto “Dobbiamo tenere conto che due anni fa il Parma ha vinto la serie D senza mai perdere, allo stesso tempo siamo consci delle difficoltà che incontreremo quest’anno. Dovremo avere il giusto equilibrio in campo e al di fuori, bisogna accettare anche gli alti e i bassi di una stagione. Se saremo bravi sotto questi aspetti credo che potremmo toglierci delle soddisfazioni. Tutti noi siamo qui per riportare il Parma dove merita, ma con le giuste tempistiche, non siamo arrendevoli. Intanto il tecnico crociato scalda i motori del suo fidato 4-3-3. “Vorrei continuare su questa strada ma mi piacerebbe avere una squadra in grado di ragionare, duttile capace di cambiare sistema di gioco. Voglio una squadra che lotti e che cerchi di imporre la propria manovra” Con D’Aversa in campo e con Faggiano appeso al telefonino il Parma prepara questo ritorno nel calcio dei grandi . “Nella scelta dei giocatori bisogna considerare che a Parma la maglia pesa. Bisogna andare a prendere quegli elementi in grado di fare la differenza Il direttore e la società sanno dove intervenire io ripongo in loro la mia fiducia perchè stanno cercando di accontentare le mie richieste l’importante e che siano scelte ponderate e giuste. E’ ovvio che per un allenatore sarebbe ideale avere gran parte della squadra a disposizione a partire dal ritiro ma partiamo con tanti giovani da valutare. In più Siligardi e Barillà sono giocatori importanti per la categoria Ho chiesto due giocatori per ruolo perché si possono incontrare difficoltà nell’arco di un campionato così lungo, poi è ovvio che bisogna anche essere fortunati sul versante infortuni.” In attesa di coloro che arriveranno, a Pinzolo atterrerà tutta la spina dorsale di quella squadra che ha fatto così tanto bene in Lega Pro “In realtà il mercato di gennaio è stato fatto per risparmiare su quello estivo – scherza il tecnico – a parte questo partiamo da buone basi, Baraye è stato uno dei giocatori più determinanti per l’anno scorso l’ho sostituito solo una volta e si è reso protagonista di una crescita esponenziale, lo stesso dicasi per Edera e per tutti quei ragazzi arrivati a gennaio che sono riusciti a dimostrare tutto il loro valore. Il percorso che ha fatto il Parma nei playoff, a parte il secondo tempo con il Pordenone, dimostra come nessuno avrebbe meritato la vittoria quanto noi. Calaiò è stato fondamentale così come Munari e Lucarelli poi è chiaro che ho chiesto alla società anche altri giocatori”. In un campionato lungo e stressante il Parma nei buoni propositi estivi vorrebbe recitare la parte del guastafeste. La serie B è difficilissima affronteremo squadre con un budget superiore al nostro, a partire dalle retrocesse dalla serie A che possono usufruire del paracadute, poi ci sono le compagini che hanno sfiorato la serie A quest’anno, ma il nostro obiettivo è quello di mettere in difficoltà chiunque. Partiremo dall’entusiasmo dell’anno scorso dalla passione del pubblico ma non basta chiamarsi Parma per vincere le partite” Un ultimo pensiero va a Gabriele Majo addetto stampa della scorsa stagione ed ora dirottato verso altri progetti sempre all’interno della società. “Lo ringrazio pubblicamente per il percorso che abbiamo fatto insieme in questi 6 mesi”. Andrea Belletti

D’AVERSA: “DOBBIAMO PORTARE IL PARMA DOVE MERITA, MA CON LE GIUSTE TEMPISTICHE: TROPPA PRESSIONE CI AVEVA FATTO MOSTRARE MENO DEL NOSTRO VALORE, CI VUOLE EQUILIBRIO E PAZIENZA. FAGGIANO SA DOVE INTERVENIRE”

IL VIDEO DELLA CONFERENZA STAMPA DI MISTER ROBERTO D’AVERSA PRIMA DELLA PARTENZA PER IL RITIRO DI PINZOLO

72 pensieri riguardo “D’AVERSA: “DOBBIAMO PORTARE IL PARMA DOVE MERITA, MA CON LE GIUSTE TEMPISTICHE: TROPPA PRESSIONE CI AVEVA FATTO MOSTRARE MENO DEL NOSTRO VALORE, CI VUOLE EQUILIBRIO E PAZIENZA. FAGGIANO SA DOVE INTERVENIRE”

  • 19 Luglio 2017 in 17:12
    Permalink

    MO GHE’ MEL…..

    Faggiano sa dove intervenire….si si come no….

    Ci vuole equilibrio e pazienza….ti correggo D’Aversa,

    agvol i sold…..

  • 19 Luglio 2017 in 19:40
    Permalink

    Basta pressione dai là insomma….prova farti un giretto in quel

    Di Milano e NON solo qualcuno cambierà idea in poki secondi

    Poi oggi con la tegola cinese dell’ Internazionale ahi ahi ahi ahi

  • 19 Luglio 2017 in 22:59
    Permalink

    Non iniziamo con la storia del budget di sarriana memoria :D. A parte scherzi, guardiamo gli ultimi campionati di Serie B. Non hanno sempre vinto i favoriti.

  • 20 Luglio 2017 in 05:25
    Permalink

    Le due settimane cinesi sono passate e i soldi???

  • 20 Luglio 2017 in 09:22
    Permalink

    Perche 9 mil di euro per la campagna acquisti sono pochi?
    Informatevi prima di criticare

    • 20 Luglio 2017 in 11:05
      Permalink

      Magari informati te…
      Faggiano, a Tv Parma, ha ben spiegato che nel budget (e 9 milioni è una cifra ufficiosa, dal momento che le cifre non vengono mai ufficializzate dal Parma, nonostante sia una casa di vetro, ah no, quello lo diceva Scala) è compreso sì il calcio-mercato, ma anche “è comprensivo dei costi del Settore Giovanile, degli stipendi dell’anno scorso, dei premi, eccetera: e poi non va speso tutto oggi…”

      http://www.stadiotardini.it/2017/07/ds-faggiano-palla-tribuna-tv-lanno-scorso-ce-stata-quellansia-vincere-non-ci-aiutato-vorrei-potessimo-lavorare-la-t.html

      http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_bye.gif

      • 20 Luglio 2017 in 12:35
        Permalink

        Secondo me in realtà il messaggio di Faggiano è un po diverso: non bisogna spendere solo per il mercato ma anche per altre cose tra cui il settore giovanile.
        Il mitico budget (che do bali) è chiaro che comprende anche il settore giovanile, le lenzuola della foresteria e le bollette Iren ma sappiamo tutti che in una società viene stabilito di investire x in settore giovanile y sul mercato z sulle strutture, nonchè individuato un tento ingaggi complessivo ed individuale.
        Non ho la più pallida idea di quanto ma Faggiano, come tutti i ds, ha un budget per il mercato che significa cartellini e compenso intermediari,stop

      • 20 Luglio 2017 in 19:08
        Permalink

        no che poi son mica ancora arrivati fra l’altro ,oh per il momento ci hanno messo tre milioni siore e siori che sono andati in conto capitale e per il 30% delle quote societarie ,TRE MAGLIONI neanche mezzo stipendio di un calciatore del milan .
        gli altri tre arriveranno per l’altro 30% gli altri 9 sono gia’ fumati per la gestione dell’anno corrente…etc etc (risentire faggiano)
        e magari par tor colec…..e co vot fer anca spesa ?
        bo

      • 20 Luglio 2017 in 20:25
        Permalink

        Diciamo che non fanno come l’uomo della strada che, al bar, se parla dei suo reddito, del cud o 730…tende ad allargare la cifra, in alto mentre se ..al contrario.. fa spesa… che so ..la casa…la barca…la macchina ..tende ad abbassare…il tiro..

        mentre qui, invece, si critica chi acquista gli svincolati ..il mondo va così…
        gli altri piocioni e noi furbi che spendiamo meno

  • 20 Luglio 2017 in 09:24
    Permalink

    Aggiornamento ABBONAMENTI al 19/07… 3.438 tessere in 10 giorni …direi che si continua ad andare bene …

  • 20 Luglio 2017 in 09:25
    Permalink

    Beh le due settimane del Milan sono state 18 mesi..
    Fatto sta che ad oggi non abbiamo ancora un Presidente, un Vicepresidente, una governance.
    Poi tutto questo pararsi il culo e mettere le mani avanti con la storia dei tre anni di consolidamento, del paracadute degli altri, del Frosinone e del Bari evidentemente significa qualcosa. Caro D’Aversa vai in serie A, poi il paracadute lo prendiamo anche noi, di certo non lo prendi consolidandoti in B.
    E infatti ad oggi a parte della rumenta pescata nelle leghe inferiori e una riserva svincolata dal Verona, oltre a uno svincolato dal Trapani (retrocesso in Lega pro), non si è fatto nulla. Inizio a pensare male. Ok voler fare il più furbo, ma a scherzare col fuoco poi ti scotti, vedi Minotti&Galassi l’anno passato che faceva gli stessi discorsi.

    • 20 Luglio 2017 in 11:09
      Permalink

      Capisco Davide, che da commercialista o affine (pur andando dal barber più spesso rispetto al presidente) tu abbia sempre in mente i soldi, ma il mettere le mani avanti di Faggiano, a proposito di consolidamento della categoria in più anni, non è per mancanza di pecunia da spendere, ma per evitare tutte quelle pressioni che lo stesso D’Aversa in questa conferenza stampa ha ricordato. In sostanza il messaggio è: non stateci addosso con delle pretese e lasciateci lavorare… Se invece come in D e Pro ci deve essere l’obbligo di vincere “ci facciamo male da soli” (quest’ultimo virgolettato è del vice presidente dimesso Ferrari che reputa un grave errore alzare le aspettative, e anche in questo caso non c’entrano o meno i soldi dei cinesi, tanto è vero che il famoso budget è stanziato indipendentemente da possibili complicazioni sulla rotta cinese del piccione di Morosky)
      http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_bye.gif

  • 20 Luglio 2017 in 10:18
    Permalink

    Faccio contento Morosky e aggiorno i vari countdown

    Siamo 0 al ritiro e soprattutto -41 al termine del calciomercato (31 Agosto 23 e 59)
    Adesso siamo arrivati a 2 acquisti in settimana come dice Tv Parma ieri…

    Finora Faggiano le ha ciccate tutte le previsioni e soprattutto i numeri annunciati sono calati ogni volta siamo passati da 8 a 2…

    Per ora non si vede niente No YUAN No Party !!

    Comunque con Occhi di Falco
    http://www.parmatoday.it/sport/parma-occhi-su-falco-faggiano-in-pressing.html

    Potremo andare al mare ed appostarci per vedere se sta arrivando un bastione dalla cina..

    • 20 Luglio 2017 in 14:37
      Permalink

      Ascolta LucaB, in effetti sono ancora pochini i calciatori “considerati” titolari già acquisiti, facciamo un piccolo riepilogo dai ( così ciclostilo un pò ):

      NARDI, il dodicesimo serviva giusto ?
      BARILLA’
      SILIGARDI

      tra RAMOS e GERMONI credo che uno dei due faccia il difensore laterlae sx

      non conto ne elenco gli altri movimenti ( dovrebbero essere scambi oppure giovani ..come seconde linee )

      20 luglio..non è che manchi tanta merce ancora ..i soliti:

      2 difensori
      1 centrocampista
      2 attaccanti
      ..sbaglio ??

      costoro saranno TITOLARI e, sostanzialmente è quasi mezza squadra ….sono d’accordo….
      ma se il campionato, per assurdo, iniziasse domani …non è che siamo da retrocessione oggi come oggi…
      ..
      io non mi allarmo + di tanto e domenica salgo a Pinzolo…diamo un occhiata ai nuovi, fisico e tecnica ..se siamo messi bene !

    • 20 Luglio 2017 in 14:49
      Permalink

      se nel breve termine ne arrivassero 2, ecco fatto l’ 80% della squadra ( nove su 11 ) ..

      FRATTALI
      IACOPONI DI CESARE ……….. SCAGLIA
      …………. SCOZZARELLA BARILLA’
      SILIGARDI ……….. ………….

      Calaio , Baraye , Nocciolini, Frediani
      Corapi, Mazzocchi, Scavone
      Ramos, Germoni, Lucarelli

      mi sembrerebbe non fare una piega il concetto !

  • 20 Luglio 2017 in 10:26
    Permalink

    Sono argomenti totalmente separati, un conto è la questione cinesi un altro è analizzare gli avversari e su quest’ultimo discorso il mister non ha detto nulla di sbagliato. Poi è chiaro che se si vuole sentirsi dire andiamo in serie a e facciamo mercato faraonico allora è diverso. Se in un secolo di calcio nessuno ha mai fatto serie d – serie a in 3 anni evidentemente non è cosi semplice, non si tratta solo di far la squadra, di per se già complesso, ma crescere come società.
    A me invece non è piaciuto il discorso della pressione dello scorso anno: un conto è dire che la squadra è stata fatta male e corretta in corsa ma se ci sono state difficoltà di approccio mentale non è certo colpa dell’ambiente, piuttosto di come si è lavorato. Giustamente dice ci saranno alti e bassi e li dovremo gestire bene ma allora si prepari a quelle che ritiene pressioni eccessive: qua c’erano mugugni quando si è scesi a +4 sull’altovicentino figuriamoci se fai un filotto negativo

    • 20 Luglio 2017 in 11:10
      Permalink

      Fermiamoci un attimo perkè NON è vero ke in un secolo di calcio

      Nessuno ha mai fatto serie D-serie A in 3 anni !!!!

      La Florienta Viola dalla ex Serie C2 venne promossa direttamente in B

      Grazie al caos Catania e x meriti sportivi e bacino d’utenza

      E nello stesso anno andò in A dopo lo spareggio con il Perugia

      Insomma….etor ke pagliacciatahahahah

      • 20 Luglio 2017 in 18:16
        Permalink

        Si tra l’altro non fu uno spareggio tra 2 squadre di b, il perugia era quart’ultima di a, unico anno con quella regola 🙂

  • 20 Luglio 2017 in 11:06
    Permalink

    QUANTI COMMENTI COSTRUTTIVI….

  • 20 Luglio 2017 in 11:52
    Permalink

    commenti consolidati

    • 20 Luglio 2017 in 17:28
      Permalink

      Però siamo in attesa di nuovi commenti prospetti ( chiaramente svincolati dalle opinioni di chi li scrive , a volte anche dalle menti )
      che, giustamente, oltre a consolidarci, ci possano far compiere quel salto di qualità per potere poi andare a commentare su Calcio Novella 2017 ..il nuovo settimanale di Alfonso Signorini.

  • 20 Luglio 2017 in 12:11
    Permalink

    Continuo a leggere commenti che sono ALLUCINANTI, non capisco perchè c’è questa frenesia e disfattismo.
    Il mercato finisce fra 40 (QUARANTA!!!) giorni !!
    Hanno già detto più volte che stanno aspettando il momento opportuno per fare gli acquisti importanti perchè adesso il mercato è all’INIZIO e tutti sparano cifre ASSURDE.
    Secondo voi questo significa che non ci sono soldi o che stanno facendo le cose in modo oculato ??
    Secondo voi i vari Barilla & co sono dei coglioni ?? Prima di vendere il 60% non hanno avuto garanzie sugli investimenti ??
    Accendete l’aria condizionata che il caldo vi fa male …

  • 20 Luglio 2017 in 12:21
    Permalink

    Volevo informare i naviganti che tutti gli anni le tre retrocesse avranno il paracadute, quindi cosa facciamo aspettiamo che fallisca qualche squadra dalla massima serie per sperare….
    e poi le pressioni le creano da soli visto che faggiano ha iniziato il dopo promozione dicendo di garantire a d’aversa almeno l’80% della squadra fatta, poi siamo passati a 8 over di livello, poi a tv parma siamo scesi a 5 e infine ieri sera tv parma ha ufficializzato 2 colpi, che potrebbero essere anche primavera…… Diciamo che il frosinone e il bari non sono il real madrid, mettiamoci che ormai a parma di balle ne abbiamo piene le palle ed infine, se un tifoso non puo’ neanche criticare un’annata (quella dello scorso anno) inguardabile a livello di gioco, senza comunicazione da parte della società verso gli infortunati, credo che sia ridicolo…. Comunque firenze dimostra che noi ci saremo sempre, cinese ferrari o faggiano che sia……

  • 20 Luglio 2017 in 14:27
    Permalink

    L’argomento è uno e solo: LA MONETA!
    Senza non si va da nessuna parte.
    I giocatori di un certo livello, senza la moneta liquida,
    non vengono a Parma. Il blasone vale una cicca frusta!!!
    Se ad oggi non sono stati fatti acquisti di un certo tipo,
    è perchè i sold ien mia rivè…
    E’ inutile giraci attorno, non c’entra nè Faggiano e nè D’Aversa.

  • 20 Luglio 2017 in 14:42
    Permalink

    Mi piacerebbe saper perchè avete censurato il mio commento,
    Grazie

    • 20 Luglio 2017 in 17:09
      Permalink

      Come immagino avrà visto il suo commento non è stato censurato, semplicemente era giacente in attesa prima della pubblicazione, come da scritta: Your comment is awaiting moderation.

      StadioTardini si scusa con lei e con gli altri lettori, ma in attesa della riorganizzazione strutturale dell’organizzazione del sito può essere che passi anche un certo lasso di tempo prima che i commenti appaiono on line dopo il vaglio dei moderatori. Occorre, dunque, munirsi di santa pazienza…

  • 20 Luglio 2017 in 14:51
    Permalink

    ma e’ innutile che la menate d aversa cosa doveva dire ? poveretto aspetta che gli diano qualche rinforzo ad oggi cosa doveva dire puntiamo alla seie A ? se il giornalista glli ha detto con questa squadrea e’ gia fortunaro che si salva cosa doveva dire ? hai ragione certo che lo pensava ma mica poteva dirlo ……….che colpe ha d aversa ? ma anche FAGGIANO che colpe ha ? sta lavorando senza soldi lo sappiamo tutti e i procuratori e i calciatori vogliono sertezze sghei non promesse o paghero’ finche non arrivano i soldi dall cina non si muove nulla non preoccupatevi che i 7 piocioni non hanno messo nulla per poter fare il mercato ( sono scappati come acquile cosa volete che anticipano i soldi ai cinesi ? )

  • 20 Luglio 2017 in 14:52
    Permalink

    Sicurament al pisson al ghà el so pecchi…

  • 20 Luglio 2017 in 15:09
    Permalink

    Bravo Claudio. Senza soldi chi va alla blasonata Fiorentina?Nessuno. Scappano tutti. Al Milan non andava più nessuno. Sono arrivati i soldi e ci corroni tutti. Incò sensa sold a sèma a sperèr in Giorno, Pinto e Facundo.
    A me sembra un incubo, ovvero di essere tornati a 12 mesi fa con la famosa particella Lete Lucarelli.

  • 20 Luglio 2017 in 16:10
    Permalink

    al pisson al sè fermè all’outlet a Fidensa a cater so quel….

  • 20 Luglio 2017 in 16:12
    Permalink

    Non capisco cosa te la ridi?

  • 20 Luglio 2017 in 16:38
    Permalink

    Speriamo il bonifico dalla Cina sia almeno a Mosca, a 2/3 di strada. Sull’anticipo dei piocioni anche per me è fantascienza. Sono scappati come vampiri davanti a un crocefisso (Miglietta) e dovrebbero anche anticipare dei soldi?Non ci credo nemmeno se lo vedo e la NON operatività di Faggiano lo dimostra.

    • 20 Luglio 2017 in 17:54
      Permalink

      No no ferma, il piccione, the pigeon”, è fermo in avaria in un vecchio hangar di Istambul, nel frattempo abbiamo mandato un telex a Li Xhang ( li, sotta la cova la dzeva la mutta )
      per far partire quella supposta acuminata che vedi in foto :
      Hwasong-12 questo il suo nome ( il cognome non lo ricordo ), dalla base nucleare cinese ( sotto casa del ns futuro presidente )
      partirà per Istambul, prenderà l’assegno e lo porterà, drit cme na bala da sciop – schioppo – alla volta di ( adesso dobbiamo vedere se farlo andare a Collecchio, Pinzolo o direttamente a Milano, nella sede del calciomercato )
      Sarebbe forse meglio qui, ci sediamo a tavolino, ognuno tira fuori la sua merce: come quando si gioca a poker, dollari davanti, etor che fiches, dollari verdi fruscianti..
      e i nostri, tronfi e fieri, col missil apena rivè, i tiron fora cla biglia chi da 12 milion ed bagaron ..to là…
      che figura ..e gli operatori di mercato …muti…!!!

  • 20 Luglio 2017 in 17:02
    Permalink

    Non vuole essere un commento polemico, ma non era stato detto che per il bonifico sarebbero bastate 2 settimane???
    Credo che le due settimane siano passate, come mai invece di pensare a DI GAUDIO o CAPUTO la gazzetta di parma non inizia a preoccuparsi di che fine faremo, chi sara il presidente, visto che siamo l’unica squadra professionistica senza, certo che siamo riusciti a sollevarci dopo manenti doka taci ghirardi tanzi ma ogni anno riusciamo a rotolare ancora…… Ferrari che considero una brava persona, ha fatto la sua conferenza stampa da dimissionario e poi non si è piu visto, gli altri 6 lasciamo perdere…. solo carra ogni tanto parla, ma conta zero come sappiamo tutti…… credo che sia arrivato il momento di parlare alla gente di parma in modo onesto senza mezze parole o promesse…. i cinesi ci sono o no??? Hanno i soldi o no?? Perche hanno investito a parma??? chi è che ci ha comprati???

    • 20 Luglio 2017 in 18:00
      Permalink

      Eh, caro mio, con tutto il rispetto,
      a te tirè fora n’argoment cal scotta pu che i bres in tla padletta !!
      Per scrivere su qualsiasi giornale ..
      …………. ……………… ……………….kmvaokjvaoijva
      e poi ….. ……………. . . .. .akjmlqakdfòlam,dlòck

      infine ……akaàvkaklòmvkamjdv

      …quindi …è x questo ….che …lkjaj aòokvalòvjkaòlmkvla

      bang ..bang…bang…
      dai tira ancora ..magari ad ghè miga ciapè ben …bang….bang

      cdkljnoIJWEOàkjfcoòKJCòLKLKEPEO0392R89’0IF

      hai capito Rispetto…com è la storia ?
      al problema che l’era acsì anca ai temp dal pover me “non”

      sto pensando se questa si chiama ironia, satira, cazzate o squilibrio mentis ..
      mi informerò !!

    • 20 Luglio 2017 in 18:17
      Permalink

      X puntualizzare non hanno detto che ci X IL BONIFICO ci sarebbero volute due settimane…le settimane servono per avere le AUTORIZZAZIONI A FAR USCIRE I SOLDI dal GOVERNO CINESE…queste sono le parole dette da FERRARI in conferenza…

      A questo punto non credo come sia possibile invece che la gente continui a fare ironia anche banale sull’andamento delle cose…E CHE ANCORA CI SI LAMENTI DELLE COSE, visto che solo dopo due anni dal fallimento siamo tornati in SERIE B…c’è un momento di transizione e dobbiamo portare PAZIENZA…
      TANTO I SOLDI NON LI METTO IO, NON LI METTE RISPETTO, NON LI METTE DAVIDE, NON LI METTE JDM/ASSIOMA, NON LI METTE LUCAB…E TANTI ALTRI CHE QUI SI LAMENTANO…

      gentilmente avete rotto i coglioni…
      questo non vuol dire che non si può criticare ma bisogna anche parlare per quel che si conosce…e qui ci si lamenta semplicemente perchè non si spendono soldi in MODALITA’ LEONARDI o perchè non si comprano giocatori conosciuti…

      RIFACCIO LA DOMANDA : Visto che criticate i giocatori acquistati, in base a quali conoscenze giudicate e criticate?no perchè quando poi chiedo nessuno risponde…

      • 20 Luglio 2017 in 18:59
        Permalink

        fatti guardare da uno specialista del gran simpatico

        e intanto che ci sei da un endocrinologo per via dei coglioni che ti sei rotto ,ciao tato

        • 20 Luglio 2017 in 19:19
          Permalink

          Oh fai anche il pernaloso..

          • 20 Luglio 2017 in 20:00
            Permalink

            no ma vuoi anche una risposta ? sulla domanda dico,rendot cont

      • 20 Luglio 2017 in 19:07
        Permalink

        non li metto nemmeno io ( ho solo compilato l’assegno ..mo i sold i nen miga i me…se non col piffero che prendevo il 60% del Parma )

        • 20 Luglio 2017 in 19:20
          Permalink

          Non ti ho nominato semplicemente perché di solito non fai certi discorsi..

          • 20 Luglio 2017 in 20:32
            Permalink

            infatti io sono tranquillo la sto buttando in ridere solo perché se no …c’ è da piangere..
            concettualmente sono d’accordo col tuo pensiero…
            non dico nulla semplicemente perché voglio farmi i fatti miei …visto che non intendo litigare + con nessuno…non certo per il calcio e nemmeno per null’altro…
            ciao joe

    • 21 Luglio 2017 in 08:26
      Permalink

      no io ho sentito chiaramente solo “settimane” senza numero

  • 20 Luglio 2017 in 17:43
    Permalink

    Possibile che nessuno giornalista faccia una telefonata a Carra x chiarimenti sul passaggio di proprietà. Sembra di essere tornati a 2 anni fa.

    • 20 Luglio 2017 in 20:09
      Permalink

      Rispondo qui visto che l’argomento è collegato a ciò che ha scritto Rispetto:
      I giornalisti hanno telefonato ma c’era la segreteria telefonica !!
      Circa le domande, gli interrogativi e ciò che devono/dovrebbero ( secondo Rispetto ) chiedere e/o scrivere i giornali il punto è molto + semplice di ciò che sembra:
      gli addetti vorrebbero anche scrivere ma, purtroppo, non c’è nessuno che detta e allora è un po’ come il cane che si morde la coda ! ..come fare ?
      possibile che nessuno lo sappia ?
      che nessuno lo dica o non lo voglia dire ?
      dai è questo il quesito tosto, ..un argomento per chi pensa di avere le ..attributi ..vero ..si dice così…
      nell’anonimato, ben coperti….
      ..così come l’affermazione di cui sopra nei confronti del D.G.
      …carina o meno, giusta o meno, dentro o fuori luogo…..
      con nome e cognome non l’avresti scritta ..caro il mio Rispetto…
      nessuna polemica…ero in attesa di un piccolo esempio specifico…per fare capire quanto sia negativamente importante la copertura di un qualsiasi nick..

      intendiamoci, non era un “offesa” e , come non tale , non passibile di nulla , però trattasi sempre di cosa poco carina ed indelicata ..
      ..
      è un po’ come se venissero nella tua azienda e dicessero la medesima cosa di te..ognuno di noi ha un compito, un ruolo.. nei luoghi in cui lavora…chi fa tanto, chi fa bene, chi comanda, chi è comandato. ognuno deve svolgere la propria mansione….
      ..questo è..
      saluti ..
      spero di essermi fatto capire…sempre con Rispetto, ci tengo a precisare che era un esempio e non un attacco al tuo commento..

  • 20 Luglio 2017 in 18:04
    Permalink

    ti guerda che fen l’ha fat al povar “stopaj ” !!

    e l’angiolina ..at la ricordet ?
    la steva ded la da l’acqua ..
    in oltretorrente…

    a nè ghnè miga pu ed cla ginta li, cmè cui ed na volta..
    adessa i ghan tutt al I PAD, al telefonen sempar in man..
    adiritura a ghe ed la ginta chi van in gir col tablet …con le braccia sollevate…tablet in man …pera chi sien dre leszar al giornel

    • 20 Luglio 2017 in 18:24
      Permalink

      Angiolina ????????????????

      Morosky, quella di là dall’acqua era la Rosina…

      Ed era anche al di qua, visto che stava a Pontetaro, vicino a dove andava a fare il bagno Majo con la Rosy…

      • 20 Luglio 2017 in 19:02
        Permalink

        Sono arci convinto che lei dica il vero ma io mi riferivo proprio alla sig.ra Angiolina:
        o deve per forza essere quella che dice lei ?
        magari ieren svinanti …
        ..
        io tutti quei retroscena che cita lei non li conosco ..
        forza campagna acquisti 2017…

  • 20 Luglio 2017 in 18:37
    Permalink

    Evidentemente non si ascolta chi parla..si parlò di qualche settimana in realtà ..potrebbe concretizzarsi tutto per fine mese o primi di agosto. Per il mercato ad ora un Po deluso ma resto fiducioso

  • 20 Luglio 2017 in 19:15
    Permalink

    Anche il Palermo e il Genoa erano stati venduti…stanno aspettando il bonifico

  • 20 Luglio 2017 in 23:12
    Permalink

    MA MORONI MROSKY crede di esere divertente e simpatico con la sua ironia o humor inglese che io definerei solo delle stupidaggini ? iccome c’e un servizio censura su stadiotardini li inviterei a leggere tutti i commenti sotto quest rticlo di moroni per vedere se c’e uno spunto di colloquio un senso e quant altro e’ vero che ognuno e’ libero di dire cio che vuole ma qui si parla di calcio e di parma se uno vuole fare il comico ci sono altri mezzi o blog …….gia’ majo e’ stato supposstato se poi adesso moroni abbassa il suo spazio in maniera bassissima con commenti privi di senso mettre in difficolta’ ulteriormente majo a maggior ragione essendo un articolista please intervenite non se ne puo’ piu’ a parte che 80% dei commenti sono suoi cosa e’ un monopolio sia chiaro come dice moroni con rispetto in ironia ………massimo rispetto per le sue idee diciamo stanca un po’ tutto li ma non voglio che si offenda chiedo venia

    • 21 Luglio 2017 in 06:33
      Permalink

      no no tranquillo Sig. Nando, non mi offendo, non credo nulla di ciò che scrive lei ( non penso di essere divertente né simpatico )
      ho solo deciso di usare altra tattica, di buttarla anche in ridere,
      per ciò che concerne lo spazio commenti , 80% ..vede lo spazio nero qui sotto ?
      è libero, pronto per scriverci sopra delle parole in bianco ..
      se lei ha qualcosa da dire, di parma, di calcio , serio, ironico…
      lo dica..e chi le proibisce nulla ?
      per quanto riguarda la qualità degli articoli e dei commenti ( i miei ), non saprei che dire..io faccio sempre come il Sig. Je suis farfallina ..gli articoli che non mi interessano non li leggo ..
      i commenti di tutti noi sono liberi,
      come lei giustamente scrive, rispetto , educazione …
      soppesare le parole …poi, io ritengo che si possa giocare, ironizzare o quant altro…io mi sento libero di farlo ..
      se la Direzione dovesse ritenere non consona o corretta questa mia linea del momento ..ne prenderò atto e …ritorneremo a scrivere seri, inutili, banali ma, soprattutto DISINFORMATI , in quanto credo che nessuno di noi sappia cosa sta veramente succedendo sia a Collecchio che in Cina:
      io, da parte mia, li lascerei lavorare in pace…
      ne hanno bisogno e diritto !!
      mancano oltre due settimane alla prima partita ufficiale e, da li, ancora 20 gg circa all’inizio del campionato ..
      io ho tempo per aspettare molte cose: acquisti, cessioni, ferie, bonifico ( il mio, quello della pensione ) …coppaitalia, rosa completata…
      la saluto Nando …forzacampagnaacquisti2017
      mauro moroni

      • 21 Luglio 2017 in 06:35
        Permalink

        errata corrige ..

        cosa STIA succedendo …

      • 21 Luglio 2017 in 14:35
        Permalink

        MOROINI non informato lo sarai tu ………….non fare di tutta l erba un fascio comunque sei meglio come comico che come commentatore putr trattandosi sempre di c….te

        • 21 Luglio 2017 in 16:42
          Permalink

          se rileggi la frase…io parlavo per me ..era al plurale ma se segui il filo….

          poi ho continuato dicendo che nessuno di noi conosce come stanno le cose a Collecchio e in Cina ..
          rileggere please …

          convinto ??

    • 21 Luglio 2017 in 12:24
      Permalink

      sicuramente Dante la sbatterebbe fra gli accidiosi

  • 20 Luglio 2017 in 23:31
    Permalink

    La Rosina la va nell’orto a cater il tomachi….
    Questo è il massimo della mia cultura musicale, etor che là nona (ed Beethoven)

    • 21 Luglio 2017 in 14:32
      Permalink

      la mia invece e la rosina al va cater le plughe in tal …….penso sia una canzone piu adatta cosa ne pendi

  • 20 Luglio 2017 in 23:33
    Permalink

    Io ho passato anni ad aspettere la boni fica… ho ricevuto solo cartelle del Consorzio (di bonifica..)

  • 21 Luglio 2017 in 06:41
    Permalink

    E come scrivono in tanti su facebucco ….BUONGIORNO ANIME COLORATE ….

  • 21 Luglio 2017 in 08:35
    Permalink

    X il Sig. Nando

    Come sopra, nulla da obiettare circa il suo commento ma, alla fin fine , in 13 righe e non so quante parole, quanto ha parlato lei di calcio e del Parma ?
    Sbaglio o abbiamo sprecato spazio in due ?
    moro

    • 21 Luglio 2017 in 12:39
      Permalink

      e’ uno che non la prende mica su dolce la vita http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_good.gif

      ma neanche stessimo parlando di cose serie della vita ,mo mama

      • 21 Luglio 2017 in 14:30
        Permalink

        che per te JDM non fose una cosa seria il calcio ce ne siamo accorti da tempo leggendo i tuoi commenti

        • 21 Luglio 2017 in 15:48
          Permalink

          pavlen invece lei non ci dorme la notte immagino,si faccia curare

    • 21 Luglio 2017 in 14:37
      Permalink

      moroni non ho parlato di calcio perche’ volevo fermare la tua vena comica ma visto il successo che hai come comico continua pure ………….mi sto divertendo anch io

      • 21 Luglio 2017 in 16:44
        Permalink

        hai ottenuto l’effetto desiderato ?
        se si sono contento…non voglio far star male nessuno …

  • 21 Luglio 2017 in 14:19
    Permalink

    VISTO CHE SAIMO QUI PER RIDERE MORO (moroni moroky ) CONTINUA LA TELNOVELAS BRASILIANA CON QUELLA BIONDA che avevi catturato nella trsferta in romagna ai tempi della seire D la bella binda che fine ha fatto ? dai dacci qualche chicca siono rimasto alle lacrime della cibbi che rimase esterefatta dalla tua dolcezza e romanticismo e alla trasmissione in euro tv in cui ti dichiarasti alla beata amata pubblicamente con l esterefatto angella che sgranava gli occhi ………..mi continui il racconto che era bellissimo amo le telenovelas che fine a fatto e scappata con il piccione che deve portare i soldi al parma dalla cina dai dai racconta visto che siamo in vena di risate

  • 21 Luglio 2017 in 14:27
    Permalink

    non conoscevo satadiotardini pero’ debbo dire che dopo aver letto i commenti dei vari interpreti capitanato da quel bel barbetta di moroni con i suoi amichetti debbo dire che siete una bella sorpresa simpaticissimi e comicissimi voi si che sapete prendere la vita ……….mi avete fatto ridere tantissimo siete fortissimi solo la conzone la rosina in tal plughi mi ha fatto piu ridere nella mia vita continuate cosi

    • 21 Luglio 2017 in 17:06
      Permalink

      vorrei conoscere il suo insegnante di i italiano e prenderlo a schiaffi http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_good.gif

  • 21 Luglio 2017 in 16:45
    Permalink

    si ma adesso andiamo sul Sig. Schiroli dai..
    non posso sempre tornare indietro a leggere…
    la pagina nera va avanti …è un pò come la relativa cronaca…
    tut i gioren a ghnè do o trei

  • 22 Luglio 2017 in 12:58
    Permalink

    La campana acquisti ha pochi rintocchi, dipende dal batocchio

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI