DOMENICALE, di Luca Savarese – A TU PER TU CON GUGLIELMO LONGHI, AUTORE DE “IL VENDICATORE”, ROMANZO IN CUI IL PROTAGONISTA VENDICA MATTEO BAGNARESI

Luca Savarese Stadio Franchi Firenze(Luca Savarese) – E’ tutto giallo: l’arbitro è vestito di giallo, ha tirato fuori un cartellino giallo e siccome non si sa perché, questo è un giallo diceva Josè Altafini nel bel mezzo di una delle sue telecronache italiane dall’indiscusso folclore brasileiro. Un giallo è anche Il vendicatore, il libro scritto da Guglielmo Longhi giornalista della Gazzetta dello Sport e spesso autore di pezzi sul Parma. Del Bucchia è l’editore, 196 sono le pagine, 16,50 è il prezzo e molti sono i contenuti, varie le storie. Attraverso le avventure di Rodrigo Sanchez, un peruviano folle ma intelligente e sensibile, vengono vendicate le morti assurde di Vincenzo Spagnolo, accoltellato prima di un Genoa-Milan nel 1995, Gabriele Sandri, colpito a morte nel 2007 e Matteo Bagnaresi, ucciso da un pullman nel 2008. Rodrigo Sanchez il vendicatore di Guglielmo Longhinon è un curvaiolo, ma uno che vuole mettere le cose, o meglio queste tre vite in in nuovo posto, riscattandole. Uccide per portare a termine un penoso viaggio omicida quasi come sintesi di una dialettica diabolica. Rodrigo quando va allo stadio non segue tanto le gesta tecniche ma assimila le scorie positive e analizza la fenomenologia perversa che i templi del pallone sanno offrire e poi, dopo aver opportunamente dosato, fiuta, agisce, vendica. Gustosa la prefazione di Alberto Cerruti, decano dei giornalisti sportivi e firma storica della rosea. Le morti nel calcio devono finire. Iniziare a leggere le pagine di Longhi, può essere un modo per custodire la memoria delle vittime di un qualcosa di tremendo che non ha nulla da vedere col calcio vero.

Ringraziandolo per la sua disponibilità, parliamo con lui del suo testo

Quando nasce il personaggio di Rodrigo Sanchez e qual è la sua gestazione?

Mah: nasce un po’ casualmente, io ho voluto fare, con questo libro, un viaggio nella memoria, più o meno recente, del nostro calcio, legando fatti che hanno sconvolto il mondo del calcio alla vita ed al comportamento di questo personaggio, un serial killer, che ad un certo punto della sua vita scopre di voler fare il vendicatore e vendica le presunte o reali vittime di questi fatti. Ho scelto lui perché volevo uno straniero e poi ho scoperto che è folta la comunità peruviana, particolarmente a Genova, infatti a Genova e da Marassi, inteso come stadio e come carcere, nasce e si chiude la storia”.

Ti leggiamo ed apprezziamo sulle pagine della rosea per dei pezzi sul Parma e su altre squadre. Quanto c’è del Guglielmo Longhi giornalista in questa tua opera?

Ce n’è abbastanza, nel carattere di Rodrigo e di alcuni personaggi, ecco io non ho l’abitudine di andare a sbudellare le persone… ma una parte di Rodrigo che non sopporta il razzismo verso Balotelli e tanti altri estremismi e difetti del pallone, riflette quello che io ho pensato, in questi anni, del calcio”.

Historia magistra vitae, ci ha insegnato Cicerone. Questa tua storia, oltre ad essere maestra di molte cose, fa rivivere anche le storie di Vincenzo, Gabriele e Matteo?

Esatto, sono tre episodi, tra tanti, che hanno sconvolto il mondo del calcio, Spagnolo, Sandri e Bagnaresi ed hanno sconvolto lo stesso protagonista che decide di vendicarsi. Così si vendica, uccide lo steward dello stadio di Marassi e porta a compimento altre vendette come quella di Matteo. Ha una sua etica Rodrigo, estremizzata, per cui si erge a vendicatore; ho cercato di far rivivere quegli episodi pubblicando anche il tabellino delle partite che viene raccontato dai ricordi del personaggio. Non è una cronaca, che interesserebbe poco, lui va vedere queste partite, vede per esempio Parma-Lazio successiva alla morte di Bagnaresi e poi racconta quello che vede, a parte, per la gioia delle statistici, metto il tabellino”.

Diceva Borges che quando due bambini prendono a calci un pallone, lì ricomincia la storia del calcio. Anche quando vari lettori leggono un giallo sulle pagine nere del calcio, può ricominciare un interesse verso fatti e persone, che inondati da 4-4-2 e falsi nueve, rischiano, spesso, di rimanere a bordo campo?

E’ verissimo, bhe senti io quando l’ho venduto ad una cerchia di amici e conoscenti, un paio di queste persone, fuori dal calcio, mi hanno confessato che leggendolo hanno scoperto un mondo nuovo. Ecco, la presunzione è anche questa, far conoscere questo mondo non per il marcio che c’è stato, ma per queste storie umane e per queste persone, che come dici tu, vanno al di là del 4-4-4 e delle statistiche: è un modo ,anche diverso, di far scoprire questo mondo a chi non lo conosce”.

37 pensieri riguardo “DOMENICALE, di Luca Savarese – A TU PER TU CON GUGLIELMO LONGHI, AUTORE DE “IL VENDICATORE”, ROMANZO IN CUI IL PROTAGONISTA VENDICA MATTEO BAGNARESI

  • 16 Luglio 2017 in 13:47
    Permalink

    Sarebbe interessante da leggere http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_good.gif

  • 16 Luglio 2017 in 19:54
    Permalink

    anghè mel

  • 16 Luglio 2017 in 20:10
    Permalink

    Am sera dre scorder la formaszion agiorneda al 16/07 ( + o meno a occ e crosza ) ; a la scriv chinsima se no cl’articol chi a nal lesza nisson:

    NARDI
    IACOPONI DI CESARE Lucarelli SCAGLIA munari SCOZZARELLA BARILLA’
    SILIGARDI calaiò baraye

    p.s. TROVA LA COSA GIUSTA ma, soprattutto, i numerosi errori
    commessi dall’allenatore !!

    • 17 Luglio 2017 in 08:41
      Permalink

      cioe’ frattali segato subito ? Lucarelli titolare ? Scaglia ancora tarsen sinistor ? ,dig a d’aversa ed bevor meno ! 🙂

      • 17 Luglio 2017 in 10:05
        Permalink

        Mo no Assio, a tal se che ogni tant am piesz scarser e metrog un pò ed pevronsen ..par vedar chi becca ..
        sul dodicesim a ghò el me piccoli riservi..an so gnan chi lè ma..sas dovis fer mel al prim…sral all’altessa ed szugher ??
        a son convint che chi l’ha tot al ni sa pù che mi…ma un piccolo dubbio a gh l ho ..! tutt li ..

  • 16 Luglio 2017 in 20:23
    Permalink

    Il noto giornalista Gianni Barone ( Stadio Tardini .it ) , messo sotto torchio, ha confessato :

    il giorno in cui il Parma esordiva ad Arzignano ero….

    òàlakùòq, d<.v
    aòre+7ègòf+èrf9q34095'0qi èp.ù4àòW+èVP èP
    V,D
    <, Dòojfk+p flùV,DL,àùpewlfè4

    • 17 Luglio 2017 in 08:41
      Permalink

      te lo dico io era a shanghai …..surprise !

    • 17 Luglio 2017 in 11:33
      Permalink

      Mi ricordo perfettamente ere da Pepèn ragass

      Prima invece ho visto Malesani in Borgo Fiore

  • 16 Luglio 2017 in 20:25
    Permalink

    Uno dei miei incubi coi voti del fantacalcio 🙂

  • 17 Luglio 2017 in 10:10
    Permalink

    tessere abbonamenti al 16/07 ….2.021

  • 17 Luglio 2017 in 10:48
    Permalink

    Speriamo che il Catania nostro fornitore privilegiato (sostituito da una città della Trinacria sita qualche km più in là, ovvero Trapani) non abbia altri bidoni da mollarci (graits). Tremo solo all’idea.

  • 17 Luglio 2017 in 11:16
    Permalink

    Tranq…Davide, chi bon i sian bele dè l’an pasè..
    i neg nan mia pu ed prospetti uguel..

    e po al Catania lè miga pu fornidor uficie..
    adessa, appunto a ghè trapani..entella..spezia ..e forsi, cherpi..
    mo sa capita un bon prospetto al tolema anca dal matera..

    ti lesa fer a Big Faggiano…cal la sa longa

    • 17 Luglio 2017 in 12:39
      Permalink

      ..non capisco la tua ironia di questi giorni.moroni..
      Probabilmente non ti sentivi accettato da qualcuno nel gruppo e quindi fare il bastian contrario riempie questo tuo vuoto?

      • 17 Luglio 2017 in 14:09
        Permalink

        ciao joe…la risposta ..+ o meno …sta sotto

  • 17 Luglio 2017 in 13:23
    Permalink

    Sfaccettature, sfumature..

  • 17 Luglio 2017 in 13:49
    Permalink

    Ma il Milan sta facendo il passo più lungo della gamba al di fuori di una gestione oculata?

    • 17 Luglio 2017 in 14:48
      Permalink

      No Davide mi sono informato io stavolta :
      i so cines i nen miga parent coi nostar !

      • 17 Luglio 2017 in 18:53
        Permalink

        Risposta banale..forse meglio i nostri che i loro..voglio poi vedere quando poi scoppierà la grana milan..per me ce qualcosa che non quadra..700milioni versati in un anno x comprarlo..di cui gli ultimi 300avuti in prestito da una banca con tasso dell 11% da rendere entro i primi sei mesi..
        Ora sono a 200milioni di mercato con l ultimo colpo 70…..possibile che sia tutto normale????
        Poi fino a quando continuerà questa ironia da bar di basso borgo?

        • 17 Luglio 2017 in 19:41
          Permalink

          la mia penso si capisse che era una battuta pro…coloro che sono contro i cinesi ..
          cmnq era una battuta ..
          non so nulla dei nostri e nemmeno degli altri ..non è affare mio ..

          • 17 Luglio 2017 in 19:43
            Permalink

            la mia ironia continua sino a quando lo decido io..
            ho offeso qualcuno ironizzando ?
            è questo che mi sta sulle palle. …gli altri scrivono ciò che vogliono ..
            io non posso fare battute ..se non ti fanno sorridere ,,che ci posso fare ..??

    • 17 Luglio 2017 in 16:25
      Permalink

      direi piu’ una gestione oculana

  • 17 Luglio 2017 in 14:07
    Permalink

    Sig. SANDRO M. ( Alessandro Magnani )

    A lei ho detto o contestato qualcosa ?
    Lei può scrivere ciò che pensa e ciò che vuole !
    come me e come tutti gli altri ..

    Io mi arrabbio quando al 12 luglio leggo di gente che già si lamenta dell’operato della società: godiamoci almeno la Serie B non ancora iniziata prima di cominciare a crit-contestare per partito preso; ha scritto giustamente che si giudica dai risultati l’ operato di qualcuno vero ?
    allora si lascino lavorare acquistare ..fare ..brigare…

    io qui mi son preso su di non essere capace di scrivere in italiano, di farmi correggere gli articoli da qualcuno …
    mi sono preso su del lecchino filosocietario servo della gleba…

    non sono nè in delirio di onnipotenza nè nulla di tutto ciò..
    cerco di scrivere e vedere le cose con equilibrio e buon senso..
    a volte..buttandola pure in ridere..

    di natura sono ottimista da bicchiere mezzo pieno
    mi rendo perfettamente conto che è + difficile fare che stare all’opposizione, è + difficile “lavorare” che scrivere giudicando dall’esterno senza conoscere i risvolti veri.

    Io credo che noi tifosi si possa contestare a fine partita, han giocato bene, han giocato male, questo non m è piaciuto, l’allenatore ha sbagliato ..tutto pùo essere e tutto ci può stare …

    ma qui vedo che è sempre la stessa solfa, da due anni a questa parte…tutti sbagliamo, tutti abbiamo pestato, non possiamo pensare alla perfezione , soprattutto nel calcio..

    però non si può iniziare a criticare e contestare già a metà luglio..
    è fuori tempo, fuori luogo, inumano e scorretto..
    lei non riiene ?

    se qualche volta ho ecceduto nei termini o esagerato nell'”aggressivita epistolare” mi scuso sicuramente, sono sanguigno ed istintivo ma, mi creda, non ho mai litigato con nessuno …
    a parole si ..tante volte..
    con le mani o con i fatti …mai ..mi creda..
    ormai sono troppo …anziano ..per queste cose..

    mettiamoci una pietra sopra ..
    io cercherò di moderare i miei toni ma pure gli altri, nei miei confronti, devono essere corretti …ognuno di noi deve esserlo..io per primo ..
    la saluto cordialmente…senza nessun strascico
    mauro moroni

    • 17 Luglio 2017 in 15:52
      Permalink

      pienamente d’accordo e assoluto sostegno al sig. Moroni tifoso vero!

      • 17 Luglio 2017 in 19:48
        Permalink

        grazie per la comprensione …
        solo moroni va benissimo ..
        il signore se c’è ..è molto lontano, troppo impegnato e indaffarato per noi ..
        prob…ha altro da fare …
        sarà in campagna acquisti pure lui…

  • 17 Luglio 2017 in 14:35
    Permalink

    Ieri sera su fb ho scritto questo post:

    CIAPPI RAPALINI CONTRATTO D’ALESSANDRO VIANELLO MIELE DI PRETE CANNATA BARBANA CANTARUTTI TODESCO …

    dopo qualche minuto ho ricevuto due MI PIACE , entrambi da donne…alle quali ho chiesro nell’immediato:

    scusa perchè hai messo il pollice del mi piace ?
    immagino che tu non sappia nemmeno di cosa stai leggendo ho detto !!

    detto e fatto …vero ..sgamate

    a volte..pure qui sopra si segue l’onda….senza sapere, spesso, di cosa si stia parlando…
    a volte si da addosso a quel cane..fa tendenza ed allora..
    a volte si segue troppo la massa..

    eh niente, volevo dire solo questo ..
    non stavo difendendo il Pisa !!

  • 17 Luglio 2017 in 15:21
    Permalink

    per SANDRO M. ( Alessandro Magnani )

    Dimenticavo, giusto per chiudere la querelle,
    se qualcuno dei lettori si è sentito minacciato personalmente dal sottoscritto, io non credo che ci sia bisogno di andarlo a dire alla maestra ( Majo o Barone )..che legge benissimo prima di pubblicare tutti i commenti di ognuno di noi…e quindi
    .. conosce benissimo lo svolgimento generale..

    io ho riletto le mie parole …
    …non ho mai affermato CHE TUTTI SCRIVONO CAZZATE
    non ho mai affermato DI AVERE LA VERITA’ IN TASCA..
    ho scritto che quando leggo delle cazzate ( che io ritengo tali ) rispondo per le rime …questo è vero…
    è evidente che c’è sempre una motivazione di partenza ..
    non credo di essere sempre io il molestatore minacciatore ..sbaglio ?

    se le minacce erano così pesanti ero pure passibile di denuncia ?

    nel caso a volte capitasse a me ..chi denuncio ?

    cotechino 28 ?
    o Marchetto B. ?

  • 17 Luglio 2017 in 15:27
    Permalink

    se vuoi ce la giochiamo a birra e salsicce il 6 agosto….altrimenti ci arrabbiamo 🙂

    • 17 Luglio 2017 in 17:20
      Permalink

      Dai Assio, non sto scherzando, mi farebbe piacere ..
      anche se non guardiamo la gara insieme …ci beviamo ..qualcosa..
      tu hai scritto birra, io, lo sai che pasteggio a tavernello..
      ( l’è miga vera mo lesia dir ) ..
      ok ..?
      ci troviamo al bar di fianco ..di fronte alla farmacia …tanto io sono sempre li ..solitamente aspetto il pulman dei nostri ..e tiro le stelle filanti anche se non è carnevale …

  • 17 Luglio 2017 in 16:23
    Permalink

    Assio, al ses d’agost la guardemia insema la partida ?
    Incò a son stè in Lega a Milan e am son mis d’acordi per fer salter fora al Pontedera…adesa bisogna cam faga der al numar ed Pesenti ..dopo però teg perli ti ca tal conos ..
    mi an seva gna nchi l’era..
    mo as ricordlal lu ?
    cal s’ha fat gol ?
    con tutt i gol cal na miga fat vot cal sricorda propria dal nostar ?
    at ricordet che formazion da 0-0 ..?
    in panchina Benassi, Canini e Saporetti ..ema ciapè sol du gol ED TESTA …
    non ho parole

  • 17 Luglio 2017 in 17:27
    Permalink

    il 6 di agosto ci dovrebbe essere anche lizhang ,acsi’ as meta i ma in ti cavi’ http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_good.gif

  • 17 Luglio 2017 in 17:38
    Permalink

    pù avanti as medema d’acordi sat vo..!!

    • 17 Luglio 2017 in 20:34
      Permalink

      ok moro ,ci mettiamo dietro a lizhang e giochiamo allo schiaffo del soldato ahahahah

  • 17 Luglio 2017 in 17:44
    Permalink

    Avviso agli abbonandi che hanno intenzione di farlo in Sala Stampa al Tardini.

    Ad oggi le postazioni munite di POS per acquisto con Carta di Credito o Bancomat sono solo due su cinque.
    Per poter fare il rinnovo è necessario compilare un modulo con dati della tessera e codice fiscale … per i presbiti consiglio di munirsi di occhiali, anche di biro per far prima.

    • 17 Luglio 2017 in 18:38
      Permalink

      La pazienza è la virtù dei forti….na volta !! adesà voltemà ghe mal

  • 17 Luglio 2017 in 20:24
    Permalink

    Ragas nel 2017 ancora con foglio e biro! E ho visto che il nostro amato rieletto primo cittadino presente a Firenze non ha però messo un centesimo nello Stadio e le latrine sono sempre uguali a maggio… sperema nei cines che comprino anche l’Ennio e siano più parenti del Milan e mia ad l’Upi se no altro che penne… l’anno prossimo si compilano i moduli con penna d’oca e calamaio..

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI