IL PARMA CALCIO SI FA BELLO E MOSTRA LE SUE NUOVE DIVISE IN UN BAGNO DI FOLLA SOTTO LA NORD: SARANNO DAVVERO READY FOR BATTLE? Fotogallery

news-maglie-nuove(Ilaria Mazzoni) – A distanza di qualche mese dalla vittoriosa trasferta di Firenze che ha permesso al Parma di tornare nel calcio che conta i ragazzi guidati, ancora una volta, da Mister D’Aversa stasera si sono presentati alla cittadinanza nel cuore del tifo crociato: sotto la Curva Nord. Molti hanno risposto all’invito  e sono accorsi per vedere oltre che i volti anche le nuove maglie che vestiranno in questa serie B i propri beniamini. Divise, targate per l’ennesima volta da Erreà, create non solo seguendo il solco della tradizione e del passato, ma che si distinguono per un accurato lavoro sui particolari e i dettagli che i tifosi del Parma potranno scoprire ed apprezzare. Modelli di eccezione per questa sfilata crociata sono stati Lucarelli, Calaiò e Munari che hanno, rispettivamente, indossato la prima, la seconda e la terza divisa. Per quanto riguarda la prima maglia, portata in passerella dal Capitano, continua la tradizione della classica croce nera campeggiante su sfondo bianco, con piccoli dettagli aggiuntivi tutti da scoprire. La seconda è quella dei colori classici della società tanto amati dai tifosi: righe orizzontali gialloblù che richiama alla mente tanti ricordi. Il filo della memoria ha influito anche nella scelta della terza maglia: su fondo rossa spicca una croce bianca che rimanda all’amichevole giocata contro il Real Madrid in cui i crociati di allora, guidati da Zeman, riuscirono a conquistare una storica vittoria. All’ombra del tempio del Tardini presentate non solo le casacche, ma anche i calciatori che cercheranno di rendere grande questo Parma, a partire da uno dei reparti più importanti per una società: il vivaio giovanile. Il nuovo responsabile giovanile, Luca Piazzi, dichiara di essere onorato e molto carico per affrontare quella che, per lui, è una nuova avventura. L’obiettivo è quello di creare, oltre che calciatori, anche persone con valori umani prima che calcistici anche se non nasconde che non si pongono limiti: insomma cercheranno di centrare più obiettivi possibili. Sul palco salgono proprio tutti dalla Primavera dei 2000 all’under 17 per giungere agli under 16 allenati “dall’eroe di Bologna” alias Mister Cardone. Un ovazione, per lui, da parte del pubblico, ma l’ex calciatore dichiara di essere proiettato verso il futuro anche se la storia, bellissima, rimane scritta ed impressa nei ricordi. Presenti anche i ragazzi dell’under 15 e 13 così come i Giovanissimi 2004 sino a giungere ai più piccolini di casa Parma: la banda dei pulcini. Grande entusiasmo per questi piccoli protagonisti che saltano al ritmo dei cori dei Boys e che, speriamo, possano rappresentare il futuro crociato. Le luci si spostano, poi, su un’altra importante realtà: quella del calcio femminile, squadra che viene accolta con evidente e motivato furore da parte dei tifosi. Crociate “rosa” che presentano una formazione ricostruita e ringiovanita rispetto all’anno scorso, guidate da un nuovo allenatore: Mister Bazzini. A guidtidosiare, invece, il timone della nave comunicativa di questi due mondi, quello, appunto, in rosa e quello giovanile, sarà invece Gabriele Majo che si getta in questa nuova avventura dopo due anni a seguito dei maschietti. Chiamato sul palco anche il direttore sportivo, Faggiano anche se vani sono stati i tentativi di capire a che punto sono le trattative per portare in crociato Alessandro Matri. Il direttore rimane, infatti, una sfinge affermando che ci stanno lavorando anche se non nasconde che la voglia del club è quella, ovviamente, di riuscire nell’intento. CI sarebbe la stessa voglia anche da parte del calciatore. Chiamato, poi, anche lo staff tecnico guidato da Mister D’Aversa; un grande applauso gli accoglie sul palco. L’allenatore si augura di poter portare a termine un’annata importante come lo è stata quella dell’anno scorso che possa far onore ad una piazza storica come quella di Parma. Riflettori puntati anche su quella parte di staff crociato che opera dietro alle quinte, nell’ombra, e che non gode mai delle luci della ribalta; tutte quelle persone che gestiscono amministrazione, comunicazione, segreteria e biglietteria che lavorano costantemente ogni giorno per la causa crociata. Chiamata, poi, a gran voce dai tifosi la squadra; tifosi che, durante tutta la presentazione, hanno continuato a dimostrare quell’affetto che ormai è divenuto così abitualmente speciale. Entra così il settore dei portieri, qualche parola di Frattali che ricorda con immensa gioia i rigori contro il Pordenone in semifinale; una grande soddisfazione per lui che spera ancora di vivere emozioni di quel calibro anche in quest’annata. Ovazione, quindi, per l’ingresso dei difensori e, quindi, di Capitan Lucarelli. Il crociato, varcati i quarant’anni, afferma che la voglia e la passione non si sono affievoliti con il passare degli anni: l’intento è sempre quello di poter fare qualcosa di importante come è stato negli ultimi due anni. Certo, ammette, l’anno scorso è stato più difficoltoso ma, nel momento del bisogno, non solo si è creato un forte gruppo nello spogliatoio ma la squadra si è unita in un legame simbiotico con la tifoseria. Un legame unico che hlucarellia fatto si che ora squadra e tifosi, per Lucarelli, siano ormai una cosa unica ed indivisibile. Grande applauso anche per Ciccio Corapi che guida l’ingresso dei centrocampisti; un giocatore approdato al Parma in serie D e che ora si ritrova a giocare ad un passo dalla massima serie. Il giocatore afferma di essere orgoglioso del percorso fatto in questo biennio dai crociati e che, certamente, metterà tutto il suo impegno per dare il massimo apporto anche quest’anno. Spazio anche ad un volto nuovo: Jacopo Dezi che dichiara di essere orgoglioso ed entusiasta di essere approdato in una grande squadra e che spera di ripagare la fiducia ricevuta dalla società nel migliore dei modi. Sul palco, infine, gli attaccanti, una frecciatina per Roberto Insigne: gli si chiede se non preferisse guardare il fratello, ma la giovane nuova stellina crociata afferma solamente di essere entusiasta di poter vestire la maglia crociata.Qualche parola anche per Baraye che, dismessa la bicicletta su cui vagava durante il ritiro a Pinzolo, si augura di poter fare un percorso simile a quello dell’anno scorso. Prende la parola anche Calaiò che ricorda brevemente quell’assist fornito a Scavone e che ha significato la promozione crociata: acquisire la promozione, per lui, è stata una gioia immensa. Infine un riconoscimento da parte del vicesindaco, il signor Bosi, che consegna una targa per celebrare una squadra che è indissolubilmente legata a una città; una società che ha saputo rialzarsi e che ha fornito esempi oltre che spettacoli agonipresentazione-maglie-squadrastici. Una dimostrazione di come non solo i tifosi ma tutta la cittadinanza siano legati ai colori gialloblù. E allora, dopo aver visto l’estetica di questa nuova squadra non possiamo far altro che attendere l’inizio di questa nuova avventura; prima in casa Venerdì sera quando i riflettori del Tardini si accenderanno di nuovo e finalmente per illuminare un palcoscenico che tanto abbiamo sognato: quello della serie B. E, come afferma il video promozionale delle nuove divise, speriamo che i nostri ragazzi siano davvero “ready for battle”. Ilaria Mazzoni

FOTOGALLERY DI GIOVANNI PADOVANI

29 pensieri riguardo “IL PARMA CALCIO SI FA BELLO E MOSTRA LE SUE NUOVE DIVISE IN UN BAGNO DI FOLLA SOTTO LA NORD: SARANNO DAVVERO READY FOR BATTLE? Fotogallery

  • 23 Agosto 2017 in 09:17
    Permalink

    Buongiorno con il consueto aggiornamento degli ABBONATI a martedì 22 agosto ore 19: siamo arrivati a 7.511

    domanda: se Caputo faceva impazzire mezza Serie B e pure mezza Parma sportiva, un certo Alessanddro mitra MATRI ??
    AL SRà MIGA DA BUTER VIA O NO ?
    in serie A ultimamente non avrà segnato tantissimo
    ma, in Serie B questo , così, a spanne ( ne ha fatti 8 a Sassuolo non giocando moltissimo ) un buon pacchetto di gol , secondo me, lo porta a casa ma, anche se non piacesse il giocatore, e qui scherzo, naturalmente..
    vi trovereste, una domenica si e l’altra no…la NARGI ..
    che, insomma, se non dovesse andare benissimo la gara, uno da un’oceda…alla signora MATRI…. e si riappacifica col mondo del calcio, dei sensi e pure dei sogni impossibili …
    bando alle battute scherzose…
    DAI RAGAZZI …SIGNORI…MADAME….
    A B B O N A T E V I …diamogli fiducia a questa società e squadra, rispondiamo ancora 10.000 …FACCIAMO IL RECORD PER LA SERIE B e….andiamo a comandare …proviamoci almeno !!
    morosky

    • 23 Agosto 2017 in 11:56
      Permalink

      A questa società diamo fiducia ma
      NON A OCCHI CHIUSI
      Matri ci dirà tanto sulla serietà di questa società o se invece è tutto fumo per incrementare gli abbonamenti.
      Ma vedrai
      Non è arrivato CAPUTO
      Non arriverà MATRI
      Non arriverà CERAVOLO
      Forse arriverà Pinamonti dato che viene in prestito
      E NON COSTA NIENTE.
      Vuoi sapere chi arriverà?
      Arriverà un giocatore che l’anno scorso ha giocato im Lega Pro
      Arriverà dall’Alessandria.
      EVACUO.
      Spero di sbagliarmi ma ho paura che….http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_cry.gif

  • 23 Agosto 2017 in 09:30
    Permalink

    Ieri purtroppo non ho potuto presenziare alla presentazione, ma nessuno ha chiesto nulla in merito alla presentazione ufficiale dei cinesi?

  • 23 Agosto 2017 in 09:54
    Permalink

    No perché secondo me siamo gli unici ad avere nell organigramma due vice presidenti e nessun presidente.

  • 23 Agosto 2017 in 09:57
    Permalink

    Forse mi sono perso qualche cosa ma con uno spazio così ridotto e defilato significa che AON non è più sponsor principale?
    arrivano ideogrammi?

    • 23 Agosto 2017 in 11:45
      Permalink

      http://parmacalcio1913.com/due-conferme-al-fianco-del-parma-calcio-1913-aon-e-gruppo-beretta-con-il-marchio-viva-la-mamma

      Come puoi leggere nella nota ufficiale Aon prosegue il suo impegno con il Parma, secondo gli accorsi intercorsi all’inizio della partnership, scendendo al ruolo di second sponsor:

      “Come da accordi presi al momento della stesura del contratto triennale firmato lo scorso anno, Aon continuerà a legare il proprio prestigioso marchio alle casacche ufficiali del Parma, diventando dopo la promozione in Serie B il nuovo Second Sponsor”.

      main sponsor: Penso sia da escludere categoricamente (diciamo al 99,9%) l’ipotesi di ideogrammi

      http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_bye.gif

  • 23 Agosto 2017 in 10:09
    Permalink

    Mi sembra di aver capito che lo sponsor principale sia AliExpress

    • 23 Agosto 2017 in 11:07
      Permalink

      E come lo avreesti capito, di grazia?

      E’ così bello sparare cavolate?

  • 23 Agosto 2017 in 10:10
    Permalink

    Rispondo io: intervistato da Angella il mitico Hernan era abbastanza imbarazzato..ha detto che al 99, 9 % è fatta ma manca ancora un piccolo passaggio.. stessa cosa ha detto Malmesi. Nessuno ha chiesto, però, se quello 0,01% che manca è riconducibile al provvedimento del governo cinese che dice stop agli investimenti in clubs esteri..

    • 23 Agosto 2017 in 11:09
      Permalink

      Come ha scritto ieri Barone il provvedimento del governo cinese non è retroattivo: per cui non dovrebbero esserci difficoltà per risolvere a breve quello 0,01%, che peraltro potebbero essere i milioncini che sono ancora in arrivo, ma siccome gran parte degli stessi sono arrivati, con una decina di milioni in cassa il presente è assicurato. Magari i problemi saranno se non saliremo, visto che non creedo che dalla Cina potranno, in futuro, arrivare ulteriori investimenti.
      http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_bye.gif

    • 23 Agosto 2017 in 15:38
      Permalink

      TECNICAMENTE MANCA il c.d. closing. Ci sarà tra fine settembre e inizio ottobre e coinciderà con l’arrivo dell’ultima parte dei denari mancanti.
      Non parlo di Crespo perchè anche ieri sera è stato, a mio modesto avviso, impalpabile e totalmente spaesato ( non può essere diversamente visto che non ha la minima idea del suo ruolo).

  • 23 Agosto 2017 in 11:16
    Permalink

    Grazie Pietro…molto chiaro direi. Ma anche poco rassicurante. Speriamo i magnifici sette vigilino a dovere

  • 23 Agosto 2017 in 11:17
    Permalink

    Morosky ma pensi davvero che prendano matti a 650 mila euro all’anno quando hanno perso Caputo per 400 mila??? E pensate davvero che i cinesi abbiano messo i soldi??? Il nostro acquisto sarà evacuo…. purtroppo…

    • 23 Agosto 2017 in 11:59
      Permalink

      Piccola differenza Luca: se chi lo doveva vendere o LIBERARE, ha deciso che al Parma non lo vende co fet ?
      Gli vuoi sparare ?

      A questo punto hanno fatto affari in due: entella e giocatore …
      il giorno 19 settembre, al tardini, vedremo cosa combinerà Caputo con davanti Di Cesare, Iacoponi, Lucarelli o Gagliolo …

      punto….ma ragazzi ..i soldi sono mica i nostri ..
      se beccano Matri a zero verso il Sassuolo …è chiaro che i soldini non spesi per l’acquisto possano pure darli a lui ..( serie A ) se no va altrove…o sbaglio e dopo cosa succede ?
      che qui si va a leggere che ci siamo lasciati scappare PERA, SANSONE, ANTENUCCI, GONZALEZ, CAPUTO, CERAVOLO ….e pure
      MATRI ??
      insomma ..bisognerebbe mettersi d’accordo…ieri sera faggiano mi ha detto di dare suggerimenti, lui ci legge e potrebbe ..
      farci a mento ..
      fers a ment

      • 23 Agosto 2017 in 13:25
        Permalink

        Matri torna a Cagliari e ceravolo resta a Benevento… dai non creiamo illusioni…nostro acquisto evacuo…

    • 23 Agosto 2017 in 14:23
      Permalink

      Ma Luca co dit.
      Caputo è Caputo Matri detto il DIVINO è Matri.
      È come paragonare Acquafresca a Messi.
      Ovvio che costi di più.

      • 23 Agosto 2017 in 15:56
        Permalink

        aquí , donde vivo Yo lejos de Parma , se dice que algunos dicen tonterias para crear absurdos discursos …..por favor lo digo otra vez …
        Piensas fuerte —Piensas que es Parma …su Calcio yo su historia ….todo el resto no tiene gracia ..y tambien son palabras de perdadores….
        No hay discurso …ahora no hablamos del pasado …y a ver se entiende bien de una puta vez … Martri es un jugador de A ….. y se ” Dios ” quiere es nuestro esta misma tarde ….
        Recuerdas mis palabras …fin de curso Parma uno de primer dos en classifica …
        Todo el resto son …Parole , Parole , Parole …
        P.S. Velenoso …non deja nadia ” tocar los cojones ” con esta tema ….

  • 23 Agosto 2017 in 11:18
    Permalink

    Più che altro mi sembra di rivivere il periodo del “i soldi stanno arrivando, sono per strada”…speriamo sia solo un bruttissimo paragone

  • 23 Agosto 2017 in 11:46
    Permalink

    Guardate che, oltre ai 3 milioni iniziali, la settimana scorsa sono arrivati nelle casse del ParmaCalcio …non conosco bene la cifra ma….I SOLDI SONO ARRIVATI…

    Nessuno ha chiesto nulla perchè la società ha presentato tutto ciò che era da presentare meno :

    lo SPONSOR PRINCIPALE
    PRESIDENTE
    membri cinesi del nuovo CdA ..

    non era una conferenza stampa in cui giornalisti o addetti ai lavori, potevano poi chiedere , informarsi per informare …ecc ecc….
    ..
    loro hanno presentato appunto il tutto meno quelle tre cosette di cui sopra..

    io pertanto dico:

    SQUADRA FATTA ( manca il penultimo MATRImonio )
    SOLDI ARRIVATI
    MAGLIE PRONTE

    presidente ( in minuscolo ) non ce lo hanno presentato ?
    e chis nin frega…

    sponsor non lo hanno presentato ?
    se proprio vogliamo esser venali ( ma i denari del contratto mica vengono in tasca a noi ..o no ? ) ..importante che abbiano formalizzato il contratto, se sostanzioso per LORO, meglio ancora..

    quindi, per me, per quest anno siamo a posto…
    mi, venerdì a son al stadio …
    se al president al la guerda da la cina …al sla strigarà ..
    ..
    per il prossimo anno….manca ancora …un campionato da vincere….
    io dico, terra terra…SALIAMO IN SERIE A …poi vedi che qualcosa salta fuori ….intanto proviamo a SALIRE UN ALTRO SCALINO POI…
    un presidente lo troviamo….basta dare un calcio a una siepe ..
    e nin selta fora 4 o sinc ….

  • 23 Agosto 2017 in 11:46
    Permalink

    Caro Morosky fidati di me
    Il DIVINO sarebbe la chiave per poter gareggiare ALLA PARI con sei o sette squadroni che attualmente ci precedono nei pronostici.
    http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_yes.gif
    Con il DIVINO colmeremmo questo gap e CE LA POTREMMO GIOCARE CON TUTTI ALLA PARI inoltre gli abbonamenti supererebbero quota 10.000 divenendo così la squadra con più abbonati in serie B
    Solo la notizia del probabile arrivo del DIVINO ha fatto lievitare tra gl’indecisi la voglia di abbonarsi quindi immaginati Morosky se arrivasse il DIVINO
    http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_heart.gif
    Certo, se falliremmo nonostante la volontà di venire del giocatore, dimostreremmo di avere una dirigenza “Piocciona” perché anche i sassi che sono sotto il Taro sanno che con Matri saremmo alla pari con tutte le squadre più ambiziose della B e la serie A quest’anno non sarebbe una chimera
    Se arriva il DIVINO stappo la bottiglia di Prosecco che ho in frigorifero, se non arriva……..STRAMALEDICO LA SOCIETÀ.
    http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_wacko.gif

  • 23 Agosto 2017 in 12:01
    Permalink

    Artemio se l’ho scritto è perchè l’ho visto in un sito, ma evidentemente era una bufala.
    Sicuro di non aver sbagliato a digitare una lettera del tuo nome?

    • 23 Agosto 2017 in 12:10
      Permalink

      Ve l’omo, ta tent a non ander miga su per na brega.

      I siti sono pieni di cazzate e bufale: o citi una fonte affidabile e metti il link altrimenti puoi fare a meno di scrivere delle mio-cuginate

      di cialtroni che scrivono a vanvera qui c’è pieno. se ti ci metti anche te sema a post

      Artemio e non arterio. quella me la fai venire tu

  • 23 Agosto 2017 in 12:15
    Permalink

    Mi auguro di vedere spesso la Nostra Mitica Maglia Crociata

    Bianca con La Croce Nera e poco le altre due inguardabili

    Meglio certamente almeno una Gialla con Croce Blu direi

    Certo il Dio Denaro conta eccome….evviva il Business Plan

    Forsa Pàrma !!!!

  • 23 Agosto 2017 in 12:17
    Permalink

    Oppala, qui si comincia a gonfiare il petto vedo..addirittura mi dici cosa devo o non devo fare? La cosa mi fa parecchio ridere.
    L’ho scritto perchè evidentemente sono stato tratto in inganno, mi sembra ovvio.
    Non so, se non capisci dimmi tu come posso spiegartelo.
    Per l’arterio credo ormai sia troppo tardi vedo..

  • 23 Agosto 2017 in 12:19
    Permalink

    entro stasera si chiude per Matri.
    il sassuolo deve mollare perché ha fin troppi attaccanti e non ha nemmeno la uefa quest anno.
    il cagliari pensa ad Antenucci che la B non la vuole o se integro a Pepito.
    se prosegue a giocare Rossi finisce al Cagliari o ritorna a Firenze visto che con la rosa attuale i viola lotteranno per salvarsi.

  • 23 Agosto 2017 in 12:21
    Permalink

    Alla fine le maglie erano davvero quelle che avevano pubblicato ieri gli indonesiani: ma come han fatto ad avere quella foto? Chi gliela ha data sarebbe da cacciare a calci in culo

  • 23 Agosto 2017 in 12:22
    Permalink

    La maglia rossa vorrebbe ricordare la partita col real di 30 anni fa? E allora cosa ci hanno messo la croce a fare??? Quella era tutta rossa!

    • 23 Agosto 2017 in 15:02
      Permalink

      mi vestiro’ come al tardini quella sera 30 anni fa per la legge del contrappasso

  • 23 Agosto 2017 in 13:53
    Permalink

    La terza maglia è stupenda! http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_heart.gif

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI