Parmaland 1913 di Mauro “Morosky” Moroni / Pronti via: buona la prima!

mauro morosky moroni(Mauro “Morosky” Moroni, video di Chiara Bergamaschi, foto partita dal profilo facebook ufficiale del Parma Calcio 1913) – * Cerimoniale d’apertura*  Campionato Serie B – Con te.it 2017/18 – Bella, musicale e piacevole coreografia per la “prima” (sia pre gara, in campo, sia sugli spalti), il gran debutto di due neo-promosse: c’è da rilevare che, a Palazzo, forse siamo tornati ad essere “il Parma”: l’anno scorso il sorteggio dei calendari di Lega Pro al Teatro Regio, quest’anno il piacere e l’onore di ospitare l’apertura dei giochi (di quello che molti addetti ai lavori considerano questo torneo come una sorta di campionato A 2), in un’altra nostra importante location: il Teatro (di quel calcio nobile che “potrebbe presto” tornare ai suoi antichi fasti) Ennio Tardini, nato a Parma il 16/09/1923, ivi residente in Piazzale Risorgimento, 1, praticamente a 100 mt dal Petitot , davanti a “l’edicola dal Stradon”  e anca a clà gabbia orrenda ca nes pol miga guarder !! oltre ai camion in mesza a la streda come barriera anti terrorismo, mo che lavor da gosen, propria da gosen!
Sky su tutti, i media, la stampa, tv locali, i rappresentanti istituzionali della Lega di Serie B, molti vips e addetti ai lavori in tribuna (Nimorosky a tavolacchi, Paulinho, Siligardi, Scavone, Juan Ramos, Saporetti, Cosmi, Marco Materazzi) e lei, Diletta Leotta, brava, competente, bella, molto avvenente, laureata in giurisprudenza nonchè, fidanzata con Matteo Mammì, dirigente responsabile dei diritti sportivi di Sky e nipote dell’ex Ministro delle Comunicazioni Oscar Mammì, ( beh , un moroso come costui non guasta, così, era tanto per dire ), il tutto come degna cornice per questo positivo debutto dei Crociati: chi ben comincia, ha vinto la prima e ha 3 punti, e intant chi ragasz i magnen!

*Parma-Cremonese*: 1-0 Calaiò ( rigore )

Frattali

Iacoponi Di Cesare Gagliolo Scaglia

Dezi Munari Barillà (Corapi)

Nocciolini (Insigne) Calaiò Baraye (Lucarelli)

sotto la curva nord foto parma calcio 1913Il livello del campionato si è elevato, ma, nel contempo, pure quello della nostra squadra: buona prestazione globale, a tutto campo e per tutto l’arco della gara anche se, dopo aver sprecato molte, troppe occasioni per raddoppiare, negli ultimi 10 minuti di gara i Crociati hanno arretrato un po’ il baricentro, hanno subito la territorialità della Cremonese che si è resa pericolosa, unica volta in tutta la gara, proprio quasi allo scadere con Mokulu ben contrastato in recupero da Scaglia. Dicevo della buona prestazione di squadra con alcune eccellenze su tutti: Gagliolo, Scaglia, Dezi, Munari, Barillà e Cavoci bianche curva nord parma cremoneselaiò.
Non voglio assolutamente spargere troppa euforia, ma, oltre alla prestazione, il risultato ed i 3 punti, posso tranquillamente affermare che ci sono, ovviamente, altri ed ampi margini di miglioramento, tenendo sempre conto che, oltre a questi 14 in campo, ieri sera mancavano Di Gaudio, Scozzarella, e quel Luca Siligardi, mio “giovane vecchio” pallino fin da quando giocava ancora nell’Inter: tutto questo oltre al fatto che è in arrivo un attaccante di alto spessore tecnico e realizzativo. Chi sarà? Non lo so ma, mi fido di Daniele Faggiano.
CALAIOE il main sponsor sulle maglie ? …muto, e io dico, chi se ne frega dello sponsor!
Lo stadio dava un bel colpo d’occhio, circa mille tifosi cremonesi e oltre 10.380 i nostri (dei quali 7.850 abbonati): ora, dopo questa bella partenza, questo ritrovato entusiasmo e, nell’imminenza del nuovo importante acquisto, mi aspetterei una fiammata dalla campagna abbonamenti con un ulteriore incremento dei medesimi fino ad arrivare almeno a 10.000 : si può fare dai…si può fare!

parma cremonese cerimoniale* Tatticamente * Continua a non piacermi la modalità corner a favore in cui due dei nostri, il mancino Scaglia e un “destro” (Dezi, Scozzarella o Corapi), vanno alla bandierina e, in contemporanea, due avversari si avvicinano: i saltatori avversari resteranno sempre in area, i due sul pallone saranno sempre i più piccoli o meno dotati nel gioco aereo quindi non vedo nessun vantaggio nel dare agli altri l’impressione di calciare a rientrare oppure verso la porta anche perché, una volta fatti piazzare i difensori, uno dei nostri due se ne va dall’angolo, generalmente verso il limite dell’area: operazione poco utile a mio avviso!
baraye foto parmacalcio1913 comAltro caso, analogo, durante i corner contro: continuo a ripeterlo: cosa serve tornare tutti dietro, in area, nei pressi o appena fuori? Se in quel momento c’è in campo Baraye lo lascio a metà campo, proprio al centro e sono arci-convinto che gli avversari resteranno in due a copertura (pochissimi in Europa lasciano uomo contro uomo, lo faceva solo la Roma di qualche anno fa con i centrali Benatia e Castan, super velocissimi ed affidabili anche nell’uno contro uno): ergo, lasciamo uno dei nostri là davanti e, comunque, avremo un uomo in più a difendere avverso un corner avversario! O no? Eh? O no?
gianni munari dopo bassano parma 15 04 2017La buona (per me) novità rispetto al campionato scorso (vuoi anche per infortunio del diretto interessato) è la presenza di Munari come centrocampista centrale: non ha sicuramente le qualità del play Scozzarella, ma, col suo saper stare in campo, con la sua esperienza e con la sua straripante fisicità, a me personalmente piace molto come concezione di gioco; sicuramente perdiamo qualcosa a livello di impostazione gioco, di fantasia e qualità, ma ne beneficiamo in copertura, in recupero palloni e in quella saggia tranquillità che “il Gianni2 sa infondere a voce, coi gesti, ma anche solo con lo sguardo, la classica calma dei forti, consapevoli dei loro mezzi.
roberto d'aversa conferenza stampa 25 08 2017 dopo parma cremoneseAl di la di queste “piccole picciolezze” ritengo che il Mister, venerdì sera, abbia dato una buona impronta: la mia delusione calcistico-affettiva nel vedere in panchina il Capitano è stata sicuramente attutita e superata nell’assistere alla “gagliarda” prestazione di Riccardo “cuor di piccone” Gagliolo, difensore vecchio stampo, tenace, fortissimo fisicamente che si è trovato spesso a “sportellare2 con quel super fisicato di Mokulu che, proprio tenero tenero non è, ma il biondo italo-svedese lo ha tenuto a bada con buoni anticipi, nel corpo a corpo e… pure con le buone maniere!
d'aversa lucarelli faggianoAltra mossa molto interessante da parte del Mister, appena dopo l’inserimento di Scappini, terza punta per il tridente cremonese, l’inserimento di Lucarelli per Baraye con conseguente avanzamento di Scaglia esterno sinistro alto con Gagliolo a sinistra per una linea difensiva a 4 difensori puri: sembrano sfumature, ma di fatto, ti copri e ti aggiusti anche in base agli avversari in campo: bene Mister, siamo partiti bene, nessun trionfalismo da parte mia, ma continuiamo il martellamento quotidiano in allenamento e andiamo avanti, gara dopo gara, recuperiamo gli infortunati e, con grande passione, umiltà, agonismo e grinta da vendere, andiamo avanti per questa strada!
Un grazie a tutti i protagonisti per la buona prestazione offerta al debutto: buona la prima! In attesa della seconda, ma, soprattutto, della fine del calciomercato con ciò che ci porterà in meglio, nel previsto sfoltimento e nell’andare a rimodulare tutto l’organico, Forza Parma Calcio 1913!

carpi novaraSabato 26/08, ore 21.45, Sky Tv, mi sto studiando la prossima avversaria, quel Novara che andremo a trovare, in casa propria, domenica prossima 03 settembre: Carpi subito in vantaggio al 4° minuto con un gran ital-gol di tal Malcore, ex Manfredonia – Serie D, già 4 gol nelle amichevoli estive, gran bel gol e buona prestazione, un buon esordio per lui; del Novara che dire? Manca il laterale difensivo destro Lorenzo Dickmann (ragazzo che ho visto giocare nella loro Primavera qualche anno fa, è pure stato Nazionale Under 21 di Serie B, proprio in amichevole, due anni fa contro il Parma), il migliore dei piemontesi mi sembra il regista-capitano Casarini, allenatore Corini, al centro della difesa un ns. ex, il biondo danese Magnus Troest, fortissimo fisicamente e nel gioco aereo ma, palla a terra, credo che si potrebbe mettere in grande difficoltà, vedremo, vedromolo: davanti l’ex giovane Macheda (a mio avviso grezzo e legnoso) e quel Sansone che l’anno scorso era nei taccuini del precedente D.S.: contento per noi e per lui che non si sia perfezionato il suo acquisto in quanto, sempre a mio avviso, fumoso ed impalpabile e, come dice non mi ricordo chi…un gran pistapocci.
Indipendentemente da come andrà a finire (siamo al 31°) non ho visto granchè, da nessuna delle due squadre ….tiremm innansz !! E’ finita 1-0 per il Carpi.
Dal divano di casa mia a voi StadioTardini.it, è tutto per la serata sportiva!

* Al canton ed Via Szarott * – Donca, intanta la prima a l’ema vensa e portè a cà i tri pont: a sema bèle „andiamo a comandare“ e adessa as comincia subìta a penser a Novara, camp sintetic, scherpi da calcetto o szo ded lì; al szog al nè mia ste mel , continuema acsi cas cavarema del sodisfasion !!vist che a ghema da pedaler fort, pral moment lasema fer, lasema corror (i szugador, par forsa) : e al me sosi veneszian muto an? muto dabon!

Dallo Stadio Ennio Tardini,
(ancora per pochi giorni, con occhi da “matri-faggiano-squinzi lo mollerà”? Musica per gli occhi di Federica Nargi, una vita da velina), un saluto cordiale a tutti gli stadiolini, bagolon e cines, (gnanunyuan dirigenti non pervenuti, i bagaron yen rivè, intant chi ragass i magnen).

Mauro “Morosky” Moroni
con StadioTardini.it & Parma Calcio 1913
dalla Serie D alla Serie A, in soli 3 campionati !!
(è in fase di gestazione l’uscita dell’apposita maglia precelebrativa)

Avvertenze:* Articolo contenitore * biodegradabile: disperdere tranquillamente su StadioTardini.it, non inquina pensieri né opinioni a norma della certificazione Iso-moroskyParmaCalDO1913 – 17/06/2017 e precedenti play off

Stadio Tardini

Stadio Tardini

32 pensieri riguardo “Parmaland 1913 di Mauro “Morosky” Moroni / Pronti via: buona la prima!

  • 27 Agosto 2017 in 10:34
    Permalink

    Praticamente hanno vinto tutte le favorite. Sarà un bel campionato.

    • 27 Agosto 2017 in 12:43
      Permalink

      Eh no, la favorita n.1 l’Empoli non ha vinto

  • 27 Agosto 2017 in 11:03
    Permalink

    Per me solo insigne quel poco che ha giocato mi ha deluso,d’altronde non mi aspettavo chissà cosa.comunque ho visto un parma gagliardo.ciao mauro

    • 28 Agosto 2017 in 13:09
      Permalink

      beh un ragazzo che gioca 20minuti di certo non può fare miracoli..a me invece ha fatto una buona impressione e belle giocate…ne ricordo una in particolare con Dezi..con calma tutti raggiungeranno un buon livello…

  • 27 Agosto 2017 in 12:42
    Permalink

    Mancano 2150 abbonati per arrivare a quota 10.000 e per essere
    LA PRIMA TIFOSERIA DELLA SERIE B e per battere in abbonamenti tante tifoserie di serie A.
    Noi siamo il DODICESIMO UOMO IN CAMPO.
    Siamo come un dodicesimo giocatore chebscende in campo.
    Più ci sono abbonati e più il dodicesimo giocatore è FORTE.
    Questo non dimenticatelo mai se siete dei veri crociati
    Alla dirigenza questo può dire molto anche per ambizioni.
    Ragionate presunti tifosi tiepidini che non volete abbonarvi.
    Con tifosi tiepidini non si va da nessuna parte.
    Si rimane in B.
    Se andate sei o sette volte allo stadio, spendete di più che abbonarsi per cui anche se uno lavora tra anticipi. posticipi, infrasettimanali che vengono giocate la sera, abbonandosi uno non ci rimette di certo.
    E poi forse arriva Matri.
    Non so se mi spiego…..

    • 27 Agosto 2017 in 16:35
      Permalink

      Your analisis es ” Mas claro que el Agua ” Your explanation is on the money brother ……
      We are Parma ..
      Somos todos Parma
      Siamo Tutti Parma …..
      Unconditional suport for Parma always under all conditions …

  • 27 Agosto 2017 in 13:36
    Permalink

    “Cme l’ é bela la croseda sensa sponsor !!! http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_good.gifhttp://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_yes.gif

  • 27 Agosto 2017 in 15:03
    Permalink

    Io credo che se lavoreranno per essere pronti alla chiamata avremo sempre una squadra al top.
    Come ci ha detto Calajo manca l’alternativa alla punta centrale e vedremo chi arriverà.
    Poi potremo giocare con cinque difensori quando serve oppure con tre difensori e 4 punte 532 oppure 334. Per gli abbonati tim

  • 27 Agosto 2017 in 16:11
    Permalink

    Accontentiamoci di Baraye cosi’ com’è. Se avesse anche le polveri asciutte sarebbe un cecchino devastante e sarebbe già in serie A.

  • 27 Agosto 2017 in 16:25
    Permalink

    Il problema di Calajo è la sua durata fisica nell’arco di un campionato massacrante come quello di B vista anche la sua età non certamente di primo pelo.
    Ecco perché SE SI HANNO AMBIZIONI bisogna avere in ogni ruolo validissimi sostituti dello stesso valore
    I titolari escludendo il portiere che non corre non sono 10 ma 2O
    Una volta gioca uno, un ‘altra volta gioca l’altro a seconda della stanchezza fisica e nervosa accumulata durante la massacrante stagione.
    Meglio un Calajo che fa il protagonista in 21 partite che il comprimario in 42.
    Ecco perché non è importante chi deve giocare ma chi lo fa deve dare tutto quello che ha nella partita sapendo che può poi rifiatare saltando magari la partita successiva.
    Questo è lo spirito vincente di un gruppo……………….vincente

  • 27 Agosto 2017 in 17:01
    Permalink

    Calma, piano…la Cremonese era poca roba, ricordiamoci di Bari. I miglioramenti ci sono stati senza dubbio, ma si continua a segnare solo su rigore! Il Perugia e il Palermo al momento sembrano non avere rivali (che rabbia vedere Cerri segnare con un’altra maglia), ma anche il Frosinone è davanti a noi per gioco, rosa e esperienza (in attesa del Bari!)! Forza Parma semprehttp://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_good.gif

  • 27 Agosto 2017 in 18:50
    Permalink

    Vittoria importante decisa in campo dal più ignorante

    E meno male ke è vekkio con certi problemi fisici

    Forsa Pàrma !!!!

  • 27 Agosto 2017 in 21:23
    Permalink

    Vedrete il Pescara che macchina da gol …
    da gioco veloce …spumeggiante ..con divertimento per tutti ..

    • 28 Agosto 2017 in 08:34
      Permalink

      Ciao Mauro, volevo fare alcune considerazioni:
      credo e penso che sia l’anno del Parma, visto l’episodio a pochi secondi dal termine, quella palla gol se ben ricordo fermata da Scaglia, l’anno scorso andava tutto dentro comprese le rimonte a tempo scaduto, ricordi Venezia? Quindi lo stellone ha ripreso ad essere luminoso, d’altronde non poteva che essere così, ce ne hanno fatte passare di tutti i colori, e ora stiamo raccogliendo il dovuto.
      Per quanto riguarda il mercato farei di tutto per portar via CHIRICO’ DEL http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_bye.gifFOGGIA, un grande fantasista.
      Con un grande centravanti siamo a posta se poi arriva Crimi…..
      Grazie della tua pazienza.

  • 28 Agosto 2017 in 10:52
    Permalink

    Di Chiricò ho già scritto nel mio prossimo articolo in uscita…un piccolo fenomeno, veramente bravo ..!!

  • 28 Agosto 2017 in 11:17
    Permalink

    Ragazzi ottimo inizio, ma non vedo i piedi ben piantati a terra…

    l’entusiasmo fa bene, ma mi sembra esagerato… la prestazione è stata decisamente di livello, abbiamo giocato a calcio, palleggiato e non rischiato troppo, ma si tratta di una partita al momento.

    Siamo spesso condizionati dai risultati, se Mokulu fosse stato più rapido non penso che ci sarebbe tutto questo ottimismo.

    Detto questo siamo un’ottima squadra, dobbiamo completare il reparto offensivo perchè come molti hanno scritto serve un giocatore che possa avvicendarsi con Calaiò per dividersi le fatiche moltiplicando le nostre gioie e poi serve il nostro supporto fino alla fine anche quando arriveranno le difficoltà perchè ce ne saranno senz’altro. FORZA PARMA!

  • 28 Agosto 2017 in 11:34
    Permalink

    Anche Matri sembra ce lo fottano, non capisco questa politica di aspettare tanto ad acquistare una punta del grande FAGGIANO…
    Da gennnaio ha sondato almeno 100 punte ed a oggi dobbiamo sperare che a calaio (35 ANNI) non venga il raffreddore…. e si pensa alla serie A….. ma i cinesi stanno arrivando……

  • 28 Agosto 2017 in 11:37
    Permalink

    ma dove lo mettiamo??
    sui laterali mi pare che abbiamo abbondanza.
    in più Noccioli che non era da serie B e che aveva quasi le valigie in mano sta dando l’ anima e mi pare uno dei migliori in questo primo spicchio di stagione.
    io mi concentrerei su una punta prolifica e che accetti anche la panchina e siamo a posto.

  • 28 Agosto 2017 in 12:36
    Permalink

    Io queste difficoltà a chiudere gli affari che abbiamo solo noi davvero non le capisco. Arriviamo lì li poi pistapocciano 10 giorni, arriva un altro e ci fotte. Sarà lo stesso sceniario per Matri. Davvero non capisco.

  • 28 Agosto 2017 in 14:04
    Permalink

    ci ha salvato una scaglia nel mokulu

  • 28 Agosto 2017 in 14:16
    Permalink

    Anch’io penso vada a finire cosi
    Ci rivediamo nel mercato di Gennaio dove Faggiano dovrà fare i soliti miracoli per farci tornare su come l’anno scorso…

    Moro , metti pure la macchina in Garage…

  • 28 Agosto 2017 in 14:49
    Permalink

    Buona la prima! Ottima partenza e primi 3 punti in cassaforte.

    Ma qualcuno ha notizia dei cinesi???
    E ancora….che fine ha fatto il main-sponsor???

    Ci sono novità a riguardo?

    Forza Parma

  • 28 Agosto 2017 in 17:39
    Permalink

    Ragazzi, che ce frega a noi del main – sponsor?
    La maglia è bellissima così, e poi vi ricordo che abbiamo 1 magnifici 7 come sponsor…..

  • 28 Agosto 2017 in 19:50
    Permalink

    Invece lo sponsor deve fregarcene eccome ragass anzi

    Con il Dio denaro NON si skerza….porta male bon bè

    Con i gnari avremo il main principale e pù pio fresco

    • 28 Agosto 2017 in 20:31
      Permalink

      Sono d’accordo con Vekkia Nobiltà. Quando eravamo biologici ci spiegavano che la differenza tra il Parma e le altre squadre, nelle serie minori, la facevano gli sponsor, NEL SENSO che in campionati in cui il rapporto tra costi e ricavi non era conveniente, i nostri imprenditori poco calcistici e oculati nelle spese, potevano non rimetterci troppo proprio grazie alle entrate legate alle sponsorship che il fascino del Parma riusciva ad avere a differenza di altre realtà, con meno appeal, che costavanoo non poco (ad esempio Cremonese ed Alessandria) ai rispettivi patron.
      Da quando è uscito di scena Ferrari, operativamente ci deve esser stato un qualche ingranaggio bloccato nel Parma, se manca il main sponsor, cosa che prima, quando se ne occupava direttamente lui, mon sarebbe mai accaduta, vista che era la priorità.
      La Crociata è più bella senza sponsor? Esteticamente sì, ma non è un bel segnale che manchi

  • 28 Agosto 2017 in 23:18
    Permalink

    Non vorrei dire una stupidata, anzi se è così correggetemi!
    Contro la cremonese, dietro la panchina del Parma e anche nei tabelloni pubblicitari appariva una ‘ò’ ripetuta, secondo me è un indizio del futuro main sponsor. Magari aspettano la presentazione con l’ultimo colpo di campionato. Cosa ne pensate?

    • 28 Agosto 2017 in 23:24
      Permalink

      E chi sarebbe?
      Secondo me sei fuori pista: se avessero già avuto lo sponsor lo avrebbero già mostrato
      http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_bye.gif

  • 29 Agosto 2017 in 10:32
    Permalink

    Il mio pensiero è che l’assenza di comunicazione nei riguardi dello sponsor sia collegata con la “scomparsa” dei cinesi.
    Forse lo sponsor lo dovevano portare loro???

    La società ha cercato sempre di mostrare serenità e tranquillità (vedi dichiarazioni di Carrà e Malmesi), magari la stampa avrebbe potuto chiedere maggiori spiegazioni, invece sempre il solito silenzio assenso di stampo sovietico … bah!

  • 29 Agosto 2017 in 17:10
    Permalink

    Oggi sulla gds viene riportata alla perfezione la nostra situazione: stante le nuove disposizioni governative cinesi , siamo ancora in attesa delle autorizzazioni . Per il futuro ci vorranno altri soci, secondo me, diciamo che sono entrati nel momento sbagliato . Dispiace perché i soldi ci sono davvero qui, non come i vari Sanz, Dastraso, Valenza, Mapi

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI