venerdì, Maggio 24, 2024
Carmina ParmaIn EvidenzaNews

CARMINA PARMA, di Luca Savarese / PARMA, DOVE SEI?

Luca Savarese(Luca Savarese) – Marco Osio, oltre al gemellaggio, unisce Parma ed Empoli. Nel 1986, il ragazzo marchigiano, si prese addirittura la briga di andare a far gol all’Inter alla prima giornata al Castellani, quando giocava per i toscani. Ma è nel comune di Parma che lo chiamarono Sindaco. Quanto manca a questo Parma, intirizzito come una foglia che sta per cadere da un albero, un uomo, che come il Sindaco, in campo giocava per tre. Tre resta, per ora, solo il numero che fa registrare la sfida del Tardini: terza sconfitta consecutiva, che consegna un ruolino di marcia impietoso: 6 gol presi da Brescia, Perugia ed Empoli, uno solo fatto, quello di testa di Alessandro Lucarelli, primo in questa stagione, al quale il destino ha davvero consegnato un compito unico, quello di faro nelle notti gioiose e burrascose del Parma, anche a quarant’anni. Al di là del capitano di lungo corso e dura PARMA EMPOLI UNDICI CROCIATOcervice, il trend negativo in cui i crociati sono incappati non è proprio il cammino ideale che si prevedeva dall’armata Parma, che il campionato del mercato, lo ha dominato. Il codice ora è rosso, il Parma è da rianimazione. D’Aversa, Lucarelli, la società, devono in qualche modo risvegliarlo, in poche ore. Anche se saranno ore pesanti e dense di punti interrogativi. Il primo, perché questo Parma gioca in modo così complicato e farraginoso? Perché, salvo la gara col Brescia, a Perugia e contro gli uomini di Vivarini, la squadra si è fatta completamente schiacciare dagli avversari ed invece che la possibilità di fare danno si è, sin da subito, andati in affanno? Il Parma, diversamente da molte compagini colleghe di cadetteria, non ha fatto la spesa ad Ikea, ma mobili, sedie, divani e quant’altro, li ha comprati in un mobilificio di lusso (Siligardi,Dezi, Barillà, Ceravolo) ma questi pezzi, sembrano ancora imballati dentro gli scatoloni. Siamo a fine settembre, ma non sono ancora stati montati e così rischiano solo di prendere una gran polvere. Anche l’Empoli ha comprato da un mobiliere di spessore (Caputo, Romagnoli, Castegnetti), ma ha già montato tutto a puntino ed ora il suo salotto è davvero caldo e vincente. Anzi, all’interno, ci giocano a calcio con velocità, coinvolgendo tutti gli effettivi. Il lungo tiki taka empolese stordisce e quasi rammollisce il Parma, che vede la palla scattare da un piede all’altro dei toscani azzurri che hanno tante e chiare idee e non poche e confuse, come risultano quelle crociate. L’Empoli ha la sfrontatezza di chi è appena sceso in cadetteria e vuole subito risalirci. Il Parma la stanchezza di chi ci è appena risalito ma deve ancora prendere le misure al campionato. Insomma, i crociati sembrano avere addosso la pressione di chi deve dimostrare, mentre gli empolesi corrono con la serenità di chi vuol stupire. Non sempre chi dalla A va in B si rassegna, a volte ricostruisce. Non sempre chi va dalla C alla B viaggia a spron battuto, a volte fa come Icaro, vola con ali di cera. Il Parma deve ritrovare l’entusiasmo della semifinale contro il Pordenone, essere umile ma non sterile, macinare gioco non subirlo. La fotografia del momento no è tutta nel rigore fallito da Nocciolini. La punta toscana è andata sul dischetto con la paura, mica con la sicurezza, negli occhi e il tiro, inoffensivo, ne è stato una conseguenza. Certo in B oggi si perde e domani si vince, ma dalle altalene così negative, è meglio scenderci il più in fretta possibile. E sabato si va in laguna, da Pippo Inzaghi. Non proprio una passeggiata di salute. Luca Savarese

37 pensieri riguardo “CARMINA PARMA, di Luca Savarese / PARMA, DOVE SEI?

  • se saran 3 punti a venezia con risultato secco tipo 2-0 si può proseguire. se non sarà così mi auguro che Roberto verso le ore 17 di sabato dia comunicato delle proprie dimissioni. sarebbe un gran bel gesto che lo onorerebbe.
    la situazione direi che è quasi totalmente fuori controllo. quando un Nocciolini giocatore di media Lega Pro si improvvisa rigorista contro una squadra di vertice della serie che fino lo scorso anno giocava contro Buffon, Higuain, Mertens etc ritengo che per l’ allenatore (primo responsabile) i titoli di coda si possano scrivere.ma visto il calendario corto avrà la fortuna di avere ancora una possibilità ma probabilmente sarà… com’ è triste Venezia…

    • Gabriele

      io mi auguro che la situazione venga analizzata un po piu seriamente

    • Siberianhusky

      Prima della partita l’allenatore designa il rigorista ed i giocatori devono rispettare la scelta, se qualcuno vuole fare di testa sua è compito del capitano provvedere.
      Proprio tutto quello che non è successo ieri sera.
      Sono professionisti e non ragazzini ai campetti, ci si aspetta si comportino di conseguenza.

  • I casi sono 2: o c’è chi non sa montare i mobili (D’Aversa) o i mobili sono di scarsa qualità (giocatori).

  • RISPETTO

    Mi raccomando con i commenti che poi CHIESA si lamenta a TV PARMA perchè questo è un anno di transizione…….
    Caro CHIESA sarà anche una anno di transizione ma io mi sono rotto i coglioni di vedere questo schifo….. Non siamo da serie A bene, ma almeno cerchiamo di giocare a pallone visto che almeno quello credo che non sia in transizione……

  • Luca il lucano

    Purtroppo il mister non ha il polso,lo scieso anno lo abbiamo visto.mi dispiace ma urge cambiare in fretta.

  • Robin Hood

    Giocatori sopravvalutati e proprietà inesistente.

    Col cinese allo stadio in pompa magna….

    mi sembra di assistere ad una commedia anni 80.

    Interpreti: Alvaro Vitali e Lino Banfi.

  • Penso sia palese che sia stato sbagliato completamente il mercato per quanto riguarda l’attacco. Chi doveva arrivare (Caputo) non è arrivato ed è stato preso all’ultimo un riepiego (pure rotto). Siligardi non fa la differenza neanche a piangere, Insigne no comment e Nocciolini ha fatto fatica in Lega Pro non capisco veramente cosa sia rimasto a fare (il numero di ieri sera è da processo). Unica cosa che continuo a non capire è la mancanza di gioco in stile gestione piadinari e trattoranti. Possibile che dal 20 luglio ad oggi, con lo stesso staff dell’anno scorso non si sia ancora in grado di gestire trame di gioco decenti e siamo a subire da tutti su ogni campo?

  • ARDENTE

    Che abbia ragione Boni ?

  • morosky

    giusto per ironizzare..qualche battuta la faccio pure io ..

    CAPUTO è mobile qual piuma al vento,
    qualcuno dei nostri è parente con IMMOBILE
    mentre qualcun altro non è parente con suo fratello …
    bisogna darsi una mossa,

    IN CAMPO E IN PANCHINA …
    SVEGLIA e CORRERE,
    GIOCARE e CREARE COME FANNO GLI ALTRI..

    INTANTO SI SONO SENTITI PURE I PRIMI FISCHI
    ma erano per la SQUADRA ??
    per la PANCHINA ??
    per chi erano ?

    SERVONO ….
    + CORSA, + GRINTA, + DINAMICITA’ + IDEE ….

    GIOCARE CON LO SGUARDO VERSO LA PORTA AVVERSARIA
    e non sempre con le spalle alla porta…
    ALTRIMENTI, PER FAR GOL, SERVONO PURE GLI SPECCHIETTI RETROVISORI …!!!

    avvertenza:
    prima di scendere in campo CONTROLLARE MA, SOPRATTUTTO,
    DISINNESTARE IL FRENO A MANO .. ( che non sia tirato )

    • Fiski più ke legittimi ci mankerbbe altro….gli applausi li faremo

      Erano rivolti soprattutto al titolare di una nota pizzeriahahahah

  • FA-GIA’-NOn caldo…-7

    FRA(t)TALI svarioni SCAVO-NEl passato e scoprii D’AVER-SAputo che la situazione è come un anno fa! L’arciere non SCAGLIA verso la porta, ma nemmeno gli altri!!! Non vorrei restare con un pugno di NOCCIOLINI…questi HAN bisogno di un BONAIUTO! CAPUTO? 3 di fila INSIGNE che urge cambiar!!!altrimenti il DI GAUDIO sarà di altri a fine stagione! Altrimenti nella Laguna affondiamo, sabato!!! 0 voglia 0 COR-api 0 determinazione 0 grinta: si salva solo Lucarelli!!!
    FORZAPARMAhttp://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_cool.gif

  • MORONI MOROSKY E GLI ALTRI PURISTI DI STADIOTARDINI adessoo non salite sul carro dei brutti e cattivi state nella vs metacampo voi siete i belli e bravi non avete diritto di lamentarvi o fare minime critiche avete bachettato con epiteti vari chi osa fre una critica che chiunque di calcio ne sa vedeva ampiamente e adesso mica vi lamenterete ? si fara un giudizio dopo frosinone come ha sempre detto moroni e mamma mia vi e venuta fretta adesso ? calma e gesso moroni e amichetti (cito solo moroni perche’ gli altri non ricordo il nick e comunque giustamente come dice lui ci mette la faccia per cui nulla contro moroni e solo per fare arlia ) va tutto bene ………….comunque parte le balle il vero uomo da criticare e’ gaffiano che ha speso tanto e comperato male per non parlare dell affare ceravolo !!! preso gia rotto roba da calcio dilettante e sopratutto anche i medici hannole loro colpe , d vaersa c entra ne piu ne meno come i giocatori e la mancanza di societa’ ma e diverso dall inetto apolloni li si che era da cambiare adesso no

  • quando sentivo moroni morosky essere coi ottimista da luglio in poi declarare la sua fiducia totale in faggiano parlare di squadra gia da play off prima dell arrivo del mitico ceravolo per cui con ceravolo dritti in A mi toccavo i coglioni sapendo che sia moroni ma forse anche faggiano di calcio non ne capiscono molto o almeno non moltissimo (senza offesa e un mio parere ) putrtoppo il mio presentimento era vero …………rosa da centro basso classifica se va bene ci salviao se no faremo i play out e comunque caro moroni il fatto che non ci sia una societa’ ben definita comnta secondo te perhe e’ andato a empoli caputo ? perche aveva certezze sul progetto qua manco si sa chi comanda e chi e il propietario al contrario di quello che tu pensi la scoieta non gioca in campo ma fuori si ……..i giocatori sono molli perche non c’e una propieta che li giudica e sprona e sopratutto un propietario padre padrone come zamparini avrebbe cacciato gia faggiano

  • E intanto Perinetti è tornato a parcularci. Dèja vu.

  • dopo tante partite di D’Aversa ormai è chiaro come gioca o pretende di far giocare. Non so perchè qualcuno si stupisce.
    I giocatori NUOVI appena arrivati sembravano mica male, ma dopo poche settimane di cure da parte di D’Aversa eccoli che sono diventati anche loro la fotocopia di quelli dell’anno scorso. E non facciamo ridere con parole come “consolidamento”. Ovvio che si punta alla A. Cmq una cosa mi pare certa: dobbiamo sperare che cambi qualcosa con questo allenatore perchè non c’è nessuno al momento che abbia voglia di pagarne un altro ma poi chi è che comanda? nel senso chi va negli spogliatoi (presidente o vicepresidente) a dare una svegliata se Ferrari si è tirato fuori? Malmesi? ma chi è? Non si è mai nemmeno fatto vedere o sbaglio? Ma si, almeno du paroli ai tifosi no eh?

  • fabrizio m

    ognuno a quel che si merita ………..qui a parma guardate qua su stdiotardini uno fa una critica subito e un reggiano un non tifoso ecccc anche se sono critiche evidente ci sono gente che dice solo e sempre parma si come con tanzi e ghirardi senza controllo e cosi sbattiao per la terza volta salvo poi lamentarsi !!!!! non e possibile sapere chi e la societa come sia la situazione non ci si puo interrogare di nulla non si puo dire che faggiano a speso tanto e male (attenzione paghero ) che ha preso uno rotto per 3 ml di eur tutto va bene madama marchese …….guai se no sei reggiano …….l citta e bella placisa i giocatori ci vivono bene non ci sono pressioni guadagnano molto di piu che in altre societa !!!! e chiaro tutti tranquilli i giornalisti non fanno critiche hanno paura (sopratutto se c e barilla e pizzarotti che sono nel cda del giornale locale tutto va bene e ALLORA COSA VOLETE CHE CORRONO E PRESSANO COME GLI ALTRI I NS GIOCAOTORI ? scordatevelo avete creato un mondo di bamabgia non lamentatevi una volta c era majo che criticava adesso per un tozzo di pane e stato neutralizzato non c e piu una voce contrario o critica vorrei sentire majo su la storia cinese cosa dice o se va tutto bene in societa’ e nella squadra per cui vi meritate una squadra flaccisa lenta senza idee tranquilla tanto domani non camnbia nulla

  • morosky

    Quindi, così per arlia, possia dir la mia ?
    nel prox articolo in uscita ma ti anticipo che ..

    anca a mi am brusza al cul chel 3 sconfitti chi ..
    anca mi an son miga content ma …
    an voj miga la testa ed l’alenador e gnan cola ed Faggiano
    a voi cas comincia a szugher al balon e cas corra di pu…
    ca s’impera a fer i cross da fondo campo se no ag mandi al me amig antonelli franco ..cal ghinsigna a crosser a chi scaccè chi …
    a voj chi bochen la bala, el cavigli e i szugador ….chi tiren fora tecnica e CUGGHIONI ( sarebbero le palle toste..per chi le ha )
    ..a voj CHI MAGNEN L’ERBA ….

    • morosky

      am scordeva …sta ben Ugo…sono sempre ben disposto ai confronti diretti, civili , competenti e ..educati..
      poi la si può pure pensare diversamente ma…
      non pensare che sia ottuso….le magagne e le cose che non vanno le vedo o le ho viste pure io…
      ma, per natura, non sono un criticatutto a priori, SOPRATTUTTO DAL DI FUORI, NON CONOSCENDO AL 100% q

  • morosky

    segue ..

    non conoscendo al 100% quelle che sono le tematichi, problemi o criticità all’inerno del gruppo, dello spogliatoio, degli affari societari, dei cinesi, della pila e di tutte quelle che sono le robe che gravitano , REALMENTE, dentro un gruppo societario e di lavoro ..sportivo calcistico ..( che ricordo..NON E’ UNA MATERIA SCIENTIFICA ..di quelle esatte bensì ….soggetta a parecchie variabili del CAS..so )

    sta ben ..sior Ugo …con stima
    mauro

  • ma la questione non è stare sul carro dei bravi o dei cattivi.
    dopo 7 partite che rappresentano un sesto della torta si deve tracciare un bilancio. o ci sono punti o ci deve essere gioco e comunque deve esserci sempre organizzazione.
    gioco pare non ci sia, punti vedremo già alla sesta se si anticipa il bilancio, ma organizzazione ieri almeno non c era : Nocciolini rigorista è una cosa folle che non si deve nemmeno presentare nella prima amichevole estiva.
    quindi carta e penna alla mano o sabato son 3 punti e con la salernitana son altri 3 (in attesa del gioco) o qualcuno deve rimuovere il tecnico. come già ho scritto mi auguro che comunque se si fallisce sia lui stesso, anche per non creare imbarazzo a chi deve decidere, ad andare.
    comunque verrà ricordato e ringraziato per una promozione che pareva ad un certo punto improbabile.

  • Alcune di queste considerazione le avevo già espresse qualche settimana fa e qualcuno mi aveva risposto i commercialisti non erano tanto graditi.Una società di calcio deve essere gestita e programmata ben oltre l’anno corrente indipendentemente dai risultati sportivi,sopratutto per la storia recente del Parma.Mi auguro che la nuova(!) proprietà abbia una ottica gestionale che guardi al futuro con la sicurezza di una solidità economica e trasparente.La campagna acquisti di quest’estate,a mio avviso,non è andata in quella direzione.L’obbligo di riscatto per cifre importanti di tre o quattro calciatori con contratti pluriennali è molto onerosa e pericolosa per le casse del Parma.Nella bene augurante promozione in A ci si ritrova sotto contratto calciatori magari non adatti difficili da vendere,mentre in caso di permanenza in B tutto il budget dovrebbe servire al riscatto per quei calciatori che in sostanza hanno fallito,Ovviamente in caso di nuovi proprietari mecenati tutto il mio ragionamento andrebbe cestinato

    • Proprio così!

    • non fa una grinza,per quello guardo come va il granada in tutti i sensi,poi qualcuno ci fa il paraculo sopra senza capire il concetto di quello che scrivo ,oh intendiamoci non posso pretendere che ci arrivino anche se cerco di buttarla sul ridere.

      ecco teo per il momento non mi paiono dei mecenati ,prima stagione retrocessi a sasso in serie b dopo giri strani di calciatori,secondo anno attivo al mercato di 6-7 milioni ,4 pareggi una sconfitta fondo classifica serie b spagnola ,fiv vuetor se a go da ridor

  • se Roberto vuoi proseguire con noi (e mi auguro) dai intanto una scossa in spogliatoio magari sfasciando anche una tavola o una sedia.
    poi a venezia vai con il 3-5-2.
    Scavone e Di Gaudio dall’ inizio, davanti Calaiò e Baraye.
    Scozzerella sicuro il resto dei tasselli li sai già.
    è l’ ultima spiaggia.

    • Douglas

      Finalmente ,,,,,3-5-2 ……

  • alla fine salirete sul carro…siccome e’ trainato dai buoi l’importante e’ non metterglielo davanti e ricordatevi che i buoi sono gli stessi che han chiuso fuori dopo che erano scappati.

    male che vada useremo il carro di viareggio e ci faremo gli scherzi di carnevale

  • Reizer84

    Secondo me il problema principale è il sistema di gioco, noi giochiamo un 433 con i due esterni d’attacco che giocano molto larghi e sono utilizzati più come ali che come attaccanti. Questo crea due tipi di problema, il primo è che ogni volta che andiamo a crossare sia con loro che con in terzini in area a parte la punta centrale, che non è propriamente oliviero bomber vero, è solo in mezzo. Il secondo in fase di ripartenza quando veniamo pressati, abbiamo solo la punta come unico punto di riferimento per uscire dalle difficoltà. Altro probleme dei nostri esterni alti è che sono più bravi con la palla tra i piedi che nei movimenti di taglio senza palla, nessuno di quelli che ha giocato fino ad ora è mai arrivato al tiro su un lancio. Forse solo inigne contro il brescia su cross di calaio.
    Altro problema avuto prima di ieri sera è che il centrocampo impostato con munari centrale oltre a non essere in grado di fornire palla in verticale difende decisamente troppp basso, spesso si aspettvano i giocatori avversari sulla nostra trequarti. Problema che poi ogni volta il campo da coprire per le ripartenza era troppo grande e ci si sfilacciava quasi subito lasciando molto spazio alle loro ripartenze, oltre al fatto che in area i centrocampisti facevano fatica ad inserirsi con i tempi giusti.

    • il problema principale e’ nella testa di chi pensa di avere dei top player solo perché due o tre cazzari lo scrivono sui giornali o lo dicono in tv,dopodiche’ quando realizzi non ti resta che vivere serenamente le prestazioni di una squadretta media di serie b

      • Reizer84

        la mia riflessione era riferita al sistema di gioco in base ai giocatori che il mister ha a disposizione, non ho parlato di giocatori più o meno buoni.
        Secondo me con quei giocatore per le caratteristiche che hanno il 433 non è un sistema consono per le ragioni che ho elencato sopra. i giocatori oramai sono questi quindi nel bene o nel male bisogna metterli nelle condizioni di rendere al meglio. quindi non mi sono fatto condizionare dalle lusinghe che sono arrivate dagli addetti ai lavori o dai giornalisti sulla qualità della rosa,io non ho parlato assolutamente di qualità.

        • ho capito,io invece penso che non esista un sistema che permetta a dei mediocri di rendere di piu’,se corrono cosi’ se hanno una resistenza alla fatica cosi girali come vuoi la tua ambizione sara’ sempre portare a casa la pagnotta

          • Reizer84

            Secondo me invece aiuterebbe avere un doppio attaccante, in modo tale da avere due punti di riferimento e riempire in modo più convincente l’area di rigore.

          • a chi tiriferisci a calaio’ ? quello vale 0,5 e di gente che vale 1,5 non ne abbiamo

  • Giusta analisi reizer http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_good.gif

  • Pencroff

    Ottima analisi, condivido.
    Lasciamo stare i buoi, che uno stupido proverbio dice che debbono essere dei paesi tuoi come le mogli (e la mia compagna è extraprovinciale, addirittura di Reggio (le parmigiane se la tirano troppo).
    Mi ricordo una pestata di Enzo Ferrari , che diceva che i buoi (il motore) stanno davanti al carro…poi lo mise anche lui dietro…

    • vaglielo a dire a vettel e a Raikkonen che son partiti coi buoi dietro

  • Condivido l’analisi.
    Questa è solo uno dei problemi che abbiamo.
    Il vero problema è che D’Aversa dopo quasi 40 panchine con il Parma (di cui 6 in serie B) sembra non essersene proprio accorto, continuando testardamente a ripetere gli stessi errori tattici.

I commenti sono chiusi.