PHARMANUTRA E’ IL NUOVO MAIN SPONSOR DEL PARMA CALCIO. SULLE MAGLIE CROCIATE IL MARCHIO CETILAR

Screenshot 2017-09-09 15.32.00(Andrea Belletti) – Sarà Pharmanutra il nuovo main sponsor del Parma Calcio per la stagione 2017- 2018. Azienda che opera in campo farmaceutico – sportivo il suo brand sarà sulle maglie del Parma Calcio con il marchio “Cetilar”. “Abbiamo cercato un partner affidabile, spiega l’amministratore delegato del Parma Calcio Luca Carra – ci conosciamo già da molto tempo siamo consapevoli della serietà di questa azienda perché già da tempo collaboriamo con loro attraverso il nostro staff medico e ci fa piacere essere riusciti a chiudere questo accordo. E’ motivo d’orgoglio per noi constatare che abbiano ritenuto il Parma uno strumento efficace per raggiungere i loro obiettivi aziendali”. “E’ un accordo a cui tengo particolarmente – riprende il consigliere delegato di Pharmanutra Carlo Volpi –  sono di Parma e sono diversi anni che collaboriamo con lo studio Pasta. Oltretutto sono tifoso del Parma per cui per me c’è grande soddisfazione nel vedere il nostro prodotto di punta in ambito sportivo sulle maglie della squadra per la quale faccio il tifo. E’ la prima volta che questa azienda si lega in maniera così forte ad un club. Abbiamo scelto il Parma per i suoi valori per la sua storia e per i suoi obiettivi. Il 18 luglio ci siamo quotati in borsa abbiamo in mente un percorso di sviluppo internazionale per cui abbiamo scelto un club che ha un marchio riconoscibile ed esportabile nel mondo per dare maggiore visibilità ad un prodotto come il Cetilar”.L’azienda di cui è consigliere il dottor Volpi – spiega Giulio Pasta coordinatore dell’area medica del club crociato – collabora con molte altre squadre ma con noi c’è un feeling diverso Abbiamo in piedi un’intensa collaborazione sia per quanto riguarda la fornitura di prodotti sia per ciò che concerne la ricerca scientifica”. L’accordo è di durata annuale con opzione per il rinnovo. Pharmanutra è nata nel 2003 dall’idea di due fratelli pisani Andrea e Roberto Lacorte  e nel giro di 14 anni è diventata una realtà importante nel settore nutraceutico, non solo in Italia ma anche in campo internazionale.  Il Cetilar è il principale prodotto della gamma dedicata allo sport un antinfiammatorio molto efficace che permette di agire velocemente sulla riduzione del dolore incrementando allo stesso tempo l’elasticità osteo articolare senza alcuna contro indicazione. Andrea Belletti

DALLA PAGINA FACEBOOK PARMA CALCIO 1913 IL VIDEO DELLA CONFERENZA DI PRESENTAZIONE DEL NUOVO MAIN SPONSOR

34 pensieri riguardo “PHARMANUTRA E’ IL NUOVO MAIN SPONSOR DEL PARMA CALCIO. SULLE MAGLIE CROCIATE IL MARCHIO CETILAR

  • 9 Settembre 2017 in 15:56
    Permalink

    meglio che taccio

  • 9 Settembre 2017 in 16:09
    Permalink

    Assioma non ti puoi esimere, esprimitihttp://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_good.gif

    • 9 Settembre 2017 in 17:14
      Permalink

      penso che la pomatina serva piu’ a roger http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_good.gif

  • 9 Settembre 2017 in 16:15
    Permalink

    Il nostro MAIN sponsor doveva essere il VIAGRA…

  • 9 Settembre 2017 in 17:00
    Permalink

    Meglio stendere un velo pietoso. Altra figura barbina fatta dai piocioni ex soci i quali oltre a scappare come topi su una nave non sono stati nemmeno in grado di esprimere uno sponsor. E ovviamente nessun altro pidocchioso imprenditore del territorio ha pensato di legare il suo nome a quello del Parma. Sulla maglia infatti abbiamo un inglese (Aon), un modenese (Casa Modena) e da oggi un pisano. Un grazie di cuore a tutti questi è una pernacchia ai pidocchiosi dell’UPI.

    • 9 Settembre 2017 in 17:27
      Permalink

      no che poi il presidente dell’upi sta a parma come la bellucci sta alla mazzamauro ,magari la cena l’ha anche pagatao taci.

      e taciamo va

  • 9 Settembre 2017 in 17:35
    Permalink

    Ahaha!!! Han lasciato un bel ricordo quei piocioni scappati come topi. Uhuhuhu! In 2 anni e mezzo si sono meritati l’ammmore vero ahahaha Fossi in loro ci penserei prima di rimettere piede al Tardini. Ah, dimenticavo che non ci vanno!!

  • 9 Settembre 2017 in 18:17
    Permalink

    Se gli danno l’abbonamento omaggio in tribuna poltronissime con voucher per il buffet e il caffè gratis all’intervallo su al bar ci vanno. E poi bisogna riconoscere che da Pedrignano sponsorizzano la primavera quindi baciamoci i gomiti che è già un miracolo.

  • 9 Settembre 2017 in 18:41
    Permalink

    Io mi chiedo come si possa permettere la pubblicazione dei commenti che si leggono in questo sito. Chi gestisce questo spazio dovrebbe intervenire.

  • 9 Settembre 2017 in 19:18
    Permalink

    Che tristezza!! Mamma mia che brutta cosa…..ma non lo sponsor eh! Sia chiaro ma questi PSEUDO TIFOSETTI DEL PAR..NO DELLA REGGIANA! Perche solo reggiani possono essere tutti quelli che hanno commentato qui. Porto la mia fede sulla pelle e ovunque vada questa squadra la tiferó..ma voi!! Meritate la D!! Chi scrive qui, o meglio l 80% di voi merita la D!! Tenetevi ghirardi con i suoi 200 kili e lasciate stare chi dalla d ci ha riportato in B. Non avete il benché minimo rispetto. Vergognosi!! Tifiamo domani la squadra invece che sparare stronzate!!

  • 9 Settembre 2017 in 19:39
    Permalink

    E Il Sior Ferrari dove e’ andato a nascondersi? Al Teatro dei Burattini? Non li gestiva il nostro “grande manager” gli sponsor? Ahahah. Mo mama…

  • 9 Settembre 2017 in 19:52
    Permalink

    Fate pena

  • 9 Settembre 2017 in 20:08
    Permalink

    Esatto bruno…penso qualcuno debba intervenire qui…

  • 9 Settembre 2017 in 20:17
    Permalink

    Addirittura la censura per non disturbare il manovratore?
    Se si vieta la minima critica o ironia siamo messi proprio male. A qualcuno Tanzi e Parma Fc non hanno insegnato proprio niente…

  • 9 Settembre 2017 in 20:27
    Permalink

    vacci piano che con Corrado staremmo giocando ancora a correggio, fra un po ci giochera’ il pisa ….

    e poi i soldi mica sono i suoi (di corrado) quindi diciamo che ci sono capitati i migliori piocioni che potessimo augurarci ciao

    • 9 Settembre 2017 in 21:08
      Permalink

      I soldi sono di Ricci, ma anche Corrado e’ socio.
      Ricci è uno dei più grandi finanzieri italiani.
      A Correggio non penso proprio, vedrai se tra 2/3 anni il Pisa non ci mangia in testa.
      Sempre che il Parma esista ancora tra 2/3 anni.
      Ipotesi a cui non do’ tante possibilità.
      Comunque ciao anche a te e grazie per essere stato tra i pochi a commentare in modo civile.
      Qui’ se non si fa la messa cantata, vedono che diventano un po’ nervosetti…ordini di scuderia?

  • 9 Settembre 2017 in 21:34
    Permalink

    La censura mai tanto uno con i propri commenti si qualifica da solo.
    Non credevo ci fosse ancora gente pro corrado, quello dello spettacolo a fine primo tempo che poi a Pisa è subito retrocesso. Ovviamente ha dato la colpa ad altri come faceva qui

    • 9 Settembre 2017 in 22:10
      Permalink

      Censura mai non direi, visto che avete (hai?) appena cancellato post miei e di jdm.
      Che non contenevano offese o volgarità, ma constatazioni.
      La verità fa così paura? Ripeto, aspettate 2-3 anni e poi vedremo dove sara’ il Pisa e dove sara’ il Parma (SE il Parma ci sara’ ancora…). Da una parte investimenti, progetti a lungo termine e una grande famiglia di imprenditori che ci mette cuore e faccia. Dall’altra il mercato fatto coi paghero’, 7 braccini corti muti e nascosti, dei cinesi che non esistono, nessun progetto. Vedere progettualmente Pisa rinascere e Parma annaspare e’ una vergogna che ha precise responsabilità!

      • 10 Settembre 2017 in 16:36
        Permalink

        Stiamo annaspando? Ridicolo oltre ogni limite.

    • 10 Settembre 2017 in 08:36
      Permalink

      mi tocca dar ragione a tso visto che non avete pubblicato la mia risposta sui corrado, e non sarebbe la prima volta siete dei pagliacci mica da ridere

  • 9 Settembre 2017 in 21:41
    Permalink

    Sì le coppe

  • 9 Settembre 2017 in 21:45
    Permalink

    Anche lo sponsor sulla maglia non vi va bene. Che robe. Sempre forza Parma in A.D.C.B

  • 9 Settembre 2017 in 22:04
    Permalink

    A leggere i commenti sul sito sembriano una squadra ultima in classifica e sull’orlo del fallimento. Tifosi da 4 soldi.

  • 9 Settembre 2017 in 22:21
    Permalink

    Si vede che hanno dato più soldi degli altri…e quindi va bene cosi!

  • 10 Settembre 2017 in 08:40
    Permalink

    su quello siamo d’accordo,sto pensando a chi da 40 milioni a un tennista perché non e’ il suo mestiere ,solo quello

    si puo’ pensare nel 2017 ?

  • 10 Settembre 2017 in 11:03
    Permalink

    CETILARmente cremoso anti bruciori di cIANO per alleviare le pene di coloro che da inizio luglio continuano a rompere le palle attaccandosi ad ogni appiglio del cavolo:

    dapprima i mancati acquisti,
    poi il fatto che siano svincolati,
    poi che manca il centravanti,
    non c’è il Presidente,
    la società dov’è,
    Crespo che non parla,
    i soldi che non arrivano,
    il Partito Cinese che ha bloccato le uscite di valuta,
    lo sponsor non c’è,

    ..i cosiddetti PIOCIONI hanno riportato il CALCIO E PARMA nel professionismo, due su due, PROMOZIONI INTENDO..

    intanto loro hanno fatto 2 vittorie 6 punti !! nessun gol subito…
    zitti zitti ..quatti quatti…zitti zitti ..

    e stasera saranno 9….., FORSE !!

    e qui, giustamente, si continua ad esercitare il diritto di critica, la szana ironia, la satira …ma verso chi e cosa …????

    ah, dimenticavo, è arrivato il centravanti ROTTO..si si, si è proprio rotto di leggere tante sciocchezze inutili dettate da invidie, rancori, malumori perfidi e fuori luogo oltre che fuori tempo ..!!

    ..rilassatevi, siate sereni e, ogni tanto, sorridete alla vita, al calcio e pure al ParmaCalcio1913….

    però, se tutto ciò non piace, così come da ricetta del dottore,
    CETILAR pomata o, a scelta, CETILAR SUPPOSTE …sponsor + azzeccato di così….non poteva esserci …

    morosky

  • 10 Settembre 2017 in 12:45
    Permalink

    Accattoni, volete sognare con i soldi degli altri. Metteteli voi no? Non è dignitoso star lì col becco aperto a gracchiare e piagnucolare.

  • 10 Settembre 2017 in 12:53
    Permalink

    Tanto anche se sulle maglie ci fosse stato scritto Barilla, ci sarebbero stati comunque polemiche sterili come queste. Purtroppo torno a ripetermi, questo sito sta andando in malora, pieno di pseudo esperti in tuttologia e vuoto di tifosi. Precetti davvero

  • 10 Settembre 2017 in 16:46
    Permalink

    Caro Morosky,
    il tempo mette ognuno al proprio posto…
    Ogni re sul suo trono, ogni pagliaccio nel suo circo.
    Ci vorrà un anno, due anni forse tre!
    ma tutti i nodi vengono al pettine!
    Basta saper aspettare…

  • 10 Settembre 2017 in 20:02
    Permalink

    si certo ..se poi mi spieghi cosa volevi dire ???
    ….visto che mi hai citato

  • 10 Settembre 2017 in 20:46
    Permalink

    Che se non si aprano gli occhi alla svelta, ci troveremo ad avere una società fantasma…

  • 11 Settembre 2017 in 15:09
    Permalink

    Bene, grazie per il pensiero ma..
    io, già di mio, vivo alla giornata
    D’Aversa, partita per partita..
    poi, ci sono coloro che pensano e programmano a lungo termine ..

    io faccio parte di quella schiera ( il casato Morosky ) che fa, dei piccoli passi quotidiani , il proprio vissuto …senza mai correre troppo forte ( ecco perchè, al calcio, ho giocato solo nei lovers…amatori ) ..
    i programmi a medio e lungo termine li farà qualcun altro …per altre cose ..del Parma fra 3 anni non saprei …anche se io e te apriamo gli occhi ..cosa succede o cosa cambia ??
    ..
    leggendo qui sopra sembra che siano tutti laureati in economia aziendale, gestione e diritto dello sport, patentino di Coverciano, master in tecnica – tattica, sistemi di gioco, il ruolo della prima punta nel 4-4-2, gestione risorse umane, ….

    i cinesi oggi come oggi, dovrebbero essere 1 miliardo e mezzo…
    loro per tenere i prezzi bassi..lavorano tutti …anche gli adolescenti ..
    i bambini…costo del lavoro 1 dollaro / ora …

    noi italiani siamo oltre 60 milioni,

    quanti anziani pensionati ?
    quanti minorenni ? studenti ?
    bambini ?
    nullafacenti ?
    disoccupati ?
    casalinghe ?
    veline ?
    militari ?
    tronisti ?
    politici ?
    calciatori ?
    dediti alla prostituzione ?
    beh, qui, a dire il vero ci sarebbero dei conflitti di interesse con le categorie precedenti ( di ambo i sessi ) ma poi bisognerebbe fare lo scorporo, il conteggio al netto dei trans, della prostituzione maschile, minorile …
    .. senza contare preti, suore, don, don perignon, don lurio, don abbondio e don bairo ..
    un bel casino vah ..

  • 11 Settembre 2017 in 15:10
    Permalink

    alla fine sai chi lavora ??

    mi e ti e basta !!

    • 11 Settembre 2017 in 17:31
      Permalink

      Se lavora e se fatica. …per il Calcio e la Seria A. ….
      Fin de curso. .
      Primer due pozizione in classifica ..
      Sottoscrito
      Douglas
      Forza Parma 💪

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI