Viaggio di sola Andata, di Luca Tegoni / Mademoiselle O e l’ultimo mare. Con il diluvio di gol in streaming da Perugia

mademoiselle O(Luca Tegoni) – Mi aspetto una giornata da Curi e invece, dopo un venerdì incerto, prevalentemente nuvoloso, il sole splende e, per ora, timidamente, riscalda l’aria ancora fredda, l’acqua del mare ancor di più. E così per trastullo e passatempo rincorro con lo sguardo la giovane Mademoiselle O di ceto apparentemente popolare, in stile balneare, alle prese con una lettura di cui non riesco ad individuare autore e titolo. Focalizzo l’insieme come fosse un’inquadratura di Tinto Brass e tanto mi basta per sciogliere la tensione della quarta, incipiente, giornata e allontanare l’ansioso pensiero da formazioni, prestazioni, atteggiamenti ed equilibri vari. Cerco invece di indovinare le indumenta che la gentile, auspico, signorina vorrà indossare al termine della lettura estiva. L’accompagnatore dorme, spiaggiato in evidente rilassamento con cappellino Formula 1 sulla nuca e salvietta sui polpacci. Non teme ansia da prestazione.

L’aria si scalda e spero che la differenza con la temperatura dell’acqua possa aumentare. Le piccole onde svogliate che accarezzano la battigia, il calmo mare azzurro e la temperatura del sole in costante aumento riducono la mia resistenza al prevedibile, per altro già assunto, freddo e mi immergo. Plonge. L’impatto è violento, sudo freddo. Testa sotto e sbracciare. Via, tra pesci anch’essi intirizziti e disorientati che vagano, timone per ogni dove, in cerca di maggior luce passando tra le ombre delle poche nuvole.

baraye perugia parmaPronto a frugare nell’etere, attendo con impazienza lo scoccare delle 15.00 e, dopo aver cliccato qua e là tra siti conosciuti e altri improbabili, avendo accumulato quantità di pop-up e avvisi di trojan, non discernendo più tra crocette da cliccare odo, con grande sorpresa, una voce in lingua inglese che annuncia “Perugia Parma, stadio Curi”. Trovo la pagina inaspettatamente aperta là dove volevo e, se pur con le dimensioni di un francobollo, mi concentro su quel video.

Per un attimo ho pensato a quali abiti abbia indossato la Mademoiselle O della spiaggia e poco dopo Frattali non trattiene, il pallone rimbalza a terra e primo di tutti arriva Han. Perugia in vantaggio. (Per trascorsi non recenti, immagino un certo disappunto di Gaucci che non credo vada tanto per il sottile tra Nord e Sud). Purtroppo la partita è completamente nelle mani del Perugia che, soprattutto nella parte centrale del primo tempo costringe il Parma ad arretrare a copertura della difesa e rischiano più di una volta di subire altre reti. Non si riesce a far gioco, Munari non vede palla per cominciare l’azione e i laterali, Scaglia con Barillà e Iacoponi con Dezi sono sempre ben marcati così, spesso perdiamo palla nella nostra metà campo generando rapidi affondi del Perugia. Piuttosto male quindi, poca iniziativa e molti errori di palleggio e posizione che inibiscono l’inizio dell’azione.

Da azione di calcio d’angolo anche il Parma ha un’ottima opportunità per segnare, ma Gagliolo si trova impreparato seppur nel posto giusto al momento giusto. Colpisce la palla di testa, davanti al portiere in solitudine, come fosse un colpo di bagher.

Mi alzo e vado al terrazzo per guardare l’isola di Port Cros e cercare di naufragare dolcemente in quel mare. I pensieri tornano alla partita. L’importante è mettersi a giocare per vincere. La solita impressione che mi ha fatto il Parma è che giochi per non perdere. Il punto d’equilibrio per D’Aversa è non perdere. Mi piacerebbe che il punto d’equilibrio diventasse giocare per vincere.

Poco dopo l’inzio del secondo tempo Buonaiuto è inarrestabile, sfonda centralmente e secca Frattali per la seconda volta. Reazione del Parma, cominciano i cambi, ma più che ottenere calci d’angolo non si riesce. Arriva anche il terzo, ancora Buonaiuto, quasi come il gol precedente, forse ancora più imbarazzante per la difesa. D’Aversa osa. Quattro due quattro. Non cambia il risultato.

Non val la pena fare drammi è solo la quarta e sono convinto che il Parma sia composta da ottimi giocatori. Mi sembra che non siano messi nella condizione per dare il massimo, per potersi esprimere per quelle che sono le caratteristiche per cui Faggiano li ha fatti arrivare. C’è un problema di comunicazione o solo rodaggio?

Mi illudo che l’estate sia ancora lunga e scendo verso la spiaggia per concludere la giornata, per vedere O terminare il libro e per entrare ancora in acqua, ma il vento rinforza il suo soffio, le onde si allungano e la prepotenza del mare si prende la spiaggia. I gabbiani volano alti, volano via.

Perugia batte Parma tre a zero.

Stadio Tardini

Stadio Tardini

65 pensieri riguardo “Viaggio di sola Andata, di Luca Tegoni / Mademoiselle O e l’ultimo mare. Con il diluvio di gol in streaming da Perugia

  • 17 Settembre 2017 in 02:01
    Permalink

    Tutti contro D’Aversa. Un pò di colpe ne ha,
    ma quando hai in squadra svincolati, pensionati e scarti
    di altre squadre non del Milan, nè dell’Inter ma del Trapani,
    del Verona e del Carpi cosa volete pretendere…
    Vorrei ricordarvi che l’anno della B con Guidolin,
    avevamo in rosa giocatori di A.
    Forse soffrite di Alzheimer….e non ricordate.
    Un consiglio spensierato: fatevi curare….né avete bisogno!
    Quello che mi fa più incazzare è chi se nè intende un pò
    di calcio o quanto meno segue il Parma da anni,
    non ha ancora capito che il vero problema è la mancanza
    di una proprietà. Quelli che ora sono al comando sono
    semplicemente statue di cera.
    Svegliatevi una buona volta…..nadari….

    • 17 Settembre 2017 in 11:33
      Permalink

      Ti do ragione Domenico.
      Dei nuovi arrivati quest’estate non mi piace proprio nessuno.
      La squadra vista a Perugia era nettamente inferiore alla squadra che ha vinto la Lega Pro.
      Tutti i nuovi arrivati facevano rimpiangere
      Lucarelli
      Mazzocchi
      Scozzarella
      Corapi e compagnia bella
      Fa anche rima.
      Siedevano in panchina
      Purtroppo…….
      Soldi spesi malissimo presi terze e quarte scelte e giocatori infortunati oltre scarti di società.
      GAGLIOLO SCAGLIA E DEZI ieri non avrebbero giocato nemmeno nel Salso e se disgraziatamente avessero giocato dopo 10 minuti sarebbero stati dubito sostituiti.
      L’allenatore del Salso gioca in Eccellenza ma avrebbe SICURAMENTE visto quello che D’Aversa non riesce purtroppo a vedere.

    • 17 Settembre 2017 in 12:48
      Permalink

      Guidolin aveva tanti giocatori che erano retrocessi dalla A l’anno prima. Quegli stessi giocatori che, allenati da Cagni, si trovavano quasi in zona retrocessione. D’Aversa e’ stato accontentato dalla società, i giocatori che sono arrivati hanno avuto il suo gradimento. Tirare in ballo la proprietà per la deludente prestazione di ieri e’ fuori luogo. In serie B se non si corre si perde il 99% delle volte venendo infilzati dal Bonaiuto di turno, in campo vanno i giocatori che decide l’allenatore secondo il suo piano tattico…mica gli azionisti ( che in mancanza di segnali di ripresa convincenti potrebbero fare per davvero una telefonata a Guidolin )

      • 17 Settembre 2017 in 14:41
        Permalink

        Yo siempre estoy del entrenador number one ….vedo Calcio como una strutura verticale ..( obviamente ce bisogna dei giocatori buoni …Parma ce ) . Capisco perfetamente che Daversa esta premiado di essere il Allenatore di Parma perche ha messo Parma in B . Giusto …. Io spero che cambia ruota …perche cosí no va ….
        Sappiamo bene ….che scendere catogoria é tutto un altra cosa …… ho detto che il 4 -3-3- no é para Parma adesso ….. Vediamo che sucede nei proxima partiti …
        Sempre Parma é piu grande che …..
        Forza Parma

    • 17 Settembre 2017 in 17:38
      Permalink

      Ma Domenico gli svincolati pensionati e scarti di altre squadre li ha voluti lui.
      La verità è che noi siamo abituati a gente come Corapi che va su ogni palla con la furia di un bisonte rischiando ogni volta i legamenti e le caviglie e dover vedere invece ogni domenica gente che non corre perché si sente un fenomeno mentre in realtà è brocco È DEPRIMENTE.

  • 17 Settembre 2017 in 08:22
    Permalink

    Questa cari signori è
    LA SCONFITTA PIÙ PESANTE DEL PARMA CALCIO 1913
    IN TUTTA LA SUA GIOVANE STORIA.
    Mai nessuno ci aveva umiliato così.
    D’Aversa non è allenatore di serie B
    Non sono io a dirlo ma il suo pedigree
    L’unica volta che è stato in B ha fallito.
    Guardate Giunti l’allenatore del Perugia
    Giocatori motivati messi al posto giusto
    Uno spettacolo vedere giocare il Perugia
    C’è gioco, c’è spettacolo, c’è voglia di fare
    C’è corsa, pressing concentrazione e cuore.
    Tutte cose che noi CE LE SOGNIAMO DI NOTTE.
    Ma vi rendete conto che con il gioco di D’Aversa
    in cinque partite ufficiali se escludiamo i rigori
    NESSUN ATTACCANTE e sottolineO
    NESSUNISSIMO ATTACCANTE
    IN CINQUE PARTITE UFFICIALI
    è riuscito a segnare un misero gol perché l’unico gol segnato
    lo ha fatto Barilla’ che è un centrocampista.?
    Eppure giochiamo sempre con un minimo di 3 attaccanti.
    Certo sono scarsi e non di categoria ma almeno un golletto
    invece delle SOLITE CIABATTATE si poteva anche fare o no?
    Gli altri corrono, NOI CAMMINIAMO.
    Dopo 5 partite ufficiali inutile dire per mascherare
    LA POCHEZZA DI TUTTO che siamo solo all’inizio
    che il campionato e lungo e amenità varie.
    Siamo una squadra ( si fa per dire) che nonostante
    il mercato detto FARAONICO con una squadra fatta
    su misura secondo le richieste di D’Aversa non corre
    non pressa.
    Sembra quasi vedendo giocare il Parma che
    non abbia voglia di giocare.
    A me dei nuovi arrivi NON PIACE NESSUNO.
    Ancora una volta a Natale si farà il solito ribaltone.
    Purtroppo non lo si farà prima e così perderemo un anno.
    L’ho sempre detto.
    Ci vuole un allenatore figlio di buona donna che simbolicamente
    appenda ai ganci dello spogliatoio i lavativi, coloro che
    si fanno ridicolizzare dagli avversari di turno ma mi rendo conto che di ganci negli spogliatoi ce ne sono pochi.
    Ed ora con l’Empoli su campo neutro visto il gemellaggio
    se giochiamo ancora
    SENZA CUORE
    SENZA PALLE
    SENZA GRINTA
    SENZA VOGLIA
    SENZA CONCENTRAZIONE
    SENZA AMORE PER LA MAGLIA
    come abbiamo fatto a Perugia
    FISCHI A VOLONTÀ
    Fischiare a volte è molto salutare per i lavativi che giocano.
    A volte li fa svegliare da quel torpore perché i nostri eroi, paracarri in campo o se preferite ZOMBIE, morti viventi
    i nostri fischi non sanno nemmeno cosa sono.
    Non li hanno mai sentiti.
    Siamo stanchi poi delle solite scuse di facciata.
    Se il Parma non s’impegna come a Perugia
    se volete bene al Parma
    FISCHIATE PURE IN MANIERA INDUSTRIALE.
    Fategli capire che nel Parma hanno sempre giocato campuoni
    e noi brocchi non li vogliamo.
    Scusate lo sfogo.

  • 17 Settembre 2017 in 09:13
    Permalink

    il granada 5 partite 5 pareggi ,pero’ ,e’ gente che lo fa di mestiere il calcio

    • 17 Settembre 2017 in 12:05
      Permalink

      errata corridge ieri granada sconfitto 4 pareggi una sconfitta,dirte cosa c’entra ? c’entra c’entra e’ squadra desports ,comincio a pensare che erano piu’ bravi i 7 a farlo di mestiere http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_wink.gif

  • 17 Settembre 2017 in 09:19
    Permalink

    ghe mel che Alzheimer chi a perma ,io la chiamerei circonvenzione di incapace

    • 17 Settembre 2017 in 15:49
      Permalink

      MUNARI ieri uno strazio.Mai visto giocare peggio
      Perché gioca sempre?

  • 17 Settembre 2017 in 10:02
    Permalink

    Il fatto poi di credere che per ricevere i restanti 6 milioni
    (sempre se i precedent sono arrivati),
    si debba aspettare il congresso del Partito comunista,
    quando a tutt’oggi si rischia una terza guerra mondiale
    (Cina – Corea – Usa)….la dice lunga….
    Siamo semplicemente dei nadari.
    Consiglio una cura di scanterIna….a Monticelli.

  • 17 Settembre 2017 in 10:12
    Permalink

    Scusate ma il problema grosso non sono i giocatori (balordi) o l’allenatore (incapace) ma il fatto che non ci sia nessuno in grado di prendere decisioni…. crespo dov’era a Milano marittima ieri??

  • 17 Settembre 2017 in 10:15
    Permalink

    Chiedete al fenomeno e intenditore di calcio luca ampollini quali siano i fenomeni arrivati a Parma e quale sarebbe l’allenatore che presto sarà conteso da squadre di serie A. Io di gente fuori categoria nel Parma non ne vedo, vedo spesso giocatori che vengono a svernare e senza palle (scozzarella siligardi di gaudio di cesare insigne) …. ma ascoltando le sue parole sembra che siano giocatori di altissimo livello… siamo vergognosi e qualcuno parla di serie A…

    • 17 Settembre 2017 in 14:31
      Permalink

      be dai stai parlando del piccolo Marchisio su,ahahahah

  • 17 Settembre 2017 in 10:37
    Permalink

    La squadra è buona. Il problema è che, a parte il primo mese di D’Aversa, non abbiamo mai avuto un gioco degno di nota. I limiti dell’allenatore sono evidenti.

    • 17 Settembre 2017 in 15:52
      Permalink

      La squadra è buona??????????
      Non http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_wacko.gif
      Sei di bocca buona Luca
      http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_yahoo.gif

  • 17 Settembre 2017 in 10:53
    Permalink

    Tegoni ,comunque se la partita devo guardarla in quelle condizioni meglio fare un giro in pedalo’ o tacchinare qualcuna sulla battigia

    • 17 Settembre 2017 in 19:49
      Permalink

      non sia mai! 🙂

  • 17 Settembre 2017 in 11:21
    Permalink

    Vorrei che D’Aversa spiegasse alcuni fatti anzi MISFATTI fatti nelle ultime due partite perse perché proprio. mettendoci anche tutta la mia buona volontà non riesco proprio a capirlo.
    Forse sbaglio perché molto probabilmente sono io a non capirne di calcio ma vorrei che qualcuno mi spiegasse alcune cose per me
    INSPIEGABILI
    1) Come mai nel diluvio del Tardini con il Brescia si è preferito tenere in campo un giocatore come Dezi che è leggero come una piuma a discalpito di qualcun altro più fisico e meno paracarro di lui?
    2) Come mai vista la prestazione indecente di Gagliolo nella partita di Perugia non si è dato spazio durante la partita a Lucarelli?
    Improvvisjamente il nostro capitano che ci ha trascinato in campo e fuori quasi da solo in serie B, è diventato per D’Aversa improvvisamente. UN BROCCO?
    MA D’AVERSA SA LEGGERE LE PARTITE?
    NE DUBITO FORTISSIMAMENTE
    3) Scaglia ha dei problemi fisici?
    Ieri camminava in campo come se fosse infortunato a una gamba. correva anzi camminava come un pensionato e dicendo questo chiedo scusa ai pensionati.
    Non sarebbe bene provare al suo posto Mazzocchi?
    4) Perché s’insiste su un giocatore come Dezi che è inutile a discalpito di Scozzarella che difficilmente sbaglia una partita o di Corapi che quando entra ci mette cuore passione ardore e quando occorre anche le caviglie?
    Se si esclude la partita con la Cremonese in cui Dezi era stato forse il migliore in campo. nelle altre tre partite Dezi è sempre stato tra i peggiori in campo
    ABULICO
    ASSENTE
    SVOGLIATO
    INUTILE
    Da dottor Jekyil a mister Hide
    e allora
    QUALCUNO MI SA DIRE PERCHÉ GIOCA SEMPRE LUI?
    È FORSE RACCOMANDATO DAL VESCOVO DELLA DIOCESI?

    • 17 Settembre 2017 in 20:10
      Permalink

      Per la cronaca, Mazzocchi è il sostituto di Iacoponi (a destra) non di Scaglia (a sinistra)… senza parole x la competenza..

      • 18 Settembre 2017 in 12:10
        Permalink

        E mi ricordo anche le critiche feroci a DAversa quando nel campionato scorso, pur non avendo altre alternative faceva giocare Mazzocchi terzino. Tra l’altro mi ricordo le critiche a Guidolin per come giocava la squadra, ma la memoria è corta per alcuni!

  • 17 Settembre 2017 in 11:52
    Permalink

    Grande Giunti.
    Questo si che è un allenatore.
    Come un prestigiatore ha messo in campo i suoi giocatori e con i suoi schemi ci ha fatto una trappola in cui D’Aversa è caduto a piè pari e un buon giocatore come Buonaiuto è diventato come Messi,sembrava di un altro pianeta mentre i nostri confusi e smarriti non sapevano come fronteggiare l’alieno.
    Una lezione
    Poi questo Perugia è spettacolo, tutti sembrano giocare a memoria, tecnica classe concentrazione, voglia erano cose perugine, noi nemmeno sappiamo più cosa sono.

  • 17 Settembre 2017 in 11:55
    Permalink

    Mai mi sarei sognato un giorno di rimpiangere
    GALASSI
    MINOTTI e
    APOLLONI
    Ma lo debbo fare per onestà intellettuale
    http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_negative.gifhttp://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_heart.gif

  • 17 Settembre 2017 in 12:23
    Permalink

    D’Aversa ha una ferrari in mano e pensa di guidare la panda.lo dissi gia in tempi non sospetti ,l’allenatore è importante e d’aversa essendo poco esperto non eè in grado di gestire un gruppo cosi numeroso con tanti giocatori forti.Martedi crocevia per lui visto che poi sabato si va a Venezia.

  • 17 Settembre 2017 in 14:43
    Permalink

    Bruttissima partita a Perugia, niente da salvare se non la rabbia da mettere in campo martedì. L’Empoli è fortissimo in attacco ma dietro è tutt’altro che invulnerabile.
    D’Aversa merita ancora fiducia, è presto x dare giudizi, l’obiettivo di quest’anno è fare i playoff (arrivare nei primi 8) non arrivare primi con distacco.
    Sul modulo, la squadra è stata costruita x un 4-3-3 pertanto è dura pensare a qualcosa di diverso con la rosa a disposizione; il problema è l’interpretazione del modulo ossia occorre essere più alti, più corti, più propositivi e giocare con più intensità.
    Per martedì vorrei vedere in campo il capitano e tanta rabbia agonistica da parte della squadra.
    Sempre e solo forza Parma

    • 17 Settembre 2017 in 18:54
      Permalink

      Secondo me D’Aversa la fiducia non la merita proprio. È una brava persona ma purtroppo non è un allenatore adatto a livelli medio alti. Non ha idee, è tatticamente ottuso e non vede la partita con gli occhi di uno che pensa di poterla decidere\cambiare…. e questo x un allenatore è un grosso punto debole.
      Io non amo i cambi in corsa ma temo che perseverare con questa guida tecnica ci fará solo perdere tempo.
      Ma vi rendete conto che non siamo in grado di fare un movimento senza palla?? Non apriamo spazi, non dettiamo il passaggio, sembra che giochiamo a calciobalilla.
      Io ricordo ore ed ore sul campo con Guidolin a provare movimenti senza palla a squadre schierate..una noia mortale, ma sicuramente efficace; con D’Aversa nulla del genere, solo sessioni tattiche elementari senza un minimo di valore aggiunto. Questo è il vero problema, giochiamo un calcio troppo scontato e troppo prevedibile.

      • 17 Settembre 2017 in 18:56
        Permalink

        PS: e nn attacchiamoci al mercato, qui manca metodo di allenamento e mancano idee.

  • 17 Settembre 2017 in 15:00
    Permalink

    Fino a ieri Faggiano era un deo per voi…ora? In estate l’avevo detto che nn mi piacevano gli acquisti e lo stesso Ceravolo è inutile se non tiriamo mai in porta!!! Urgono miglioramenti, ma già ora volere le teste di mister ds ecc. mi sembra incoerente col vostro entusiasmo estivo. Lo divevo e lo ripeto: nelle amichevoli importanti estive e nelle gare ufficiali zero gol su azione, due rigore e uno su punizione…(il brescia in casa nn è riuscito a segnare alla pro vercelli ultima a zero punti, invece domenica scorsa…)ma fin quando si vinceva a fortuna tutti contenti, vero? Perugia, Palermo e Frosinone sono di altro livello, si deve restare agganciati a playoff fino a gennaio e migliorare la rosa! Parma 4-3-1-2 ora (da gennaio): Frattali; iacoponi (calabria), lucarelli (uno forte dalla a), gagliolo, scaglia (peluso); munari (j. mauri), scozzarella, barillà (hetemaj); dezi; ceravolo, di gaudio (matri) all. D’aversa (bucchi se necessario…)
    Comunque abbiamo finora affrontato solo squadre tra le prime 10 in classifica: niente catastrofismi!

    • 17 Settembre 2017 in 18:30
      Permalink

      Si, Calabria titolare nel Milan verrebbe da noi.
      Ma che dici paisa’

  • 17 Settembre 2017 in 15:17
    Permalink

    Non c’e’ gioco non c’è spettacolo, si gioca con lanci lunghi della difesa verso l’attacco a “VIVA IL PARROCO”.
    La difesa è inguardabile
    Il centrocampo con Dezi & Co è imbarazzante
    L’attacco è nullo come se non ci foss
    La squadra è
    STATICA
    LENTA
    PREVEDIBILE
    SCARSA
    Galdiolo e Scaglia hanno sbagliato tutto quello che c’era da sbagliare, andavano sostituiti già nel primo tempo.
    Peccato che D’Aversa non li abbia sostituiti con Lucarelli e Mazzocchi ma D’Aversa ormai e frastornato, è nel pallone e va anche capito, non è allenatore di serie B e lui penso lo sappia.
    Dezi poi è inguardabile, ma Faggiano come ha potuto prendere un giocatore del genere, al Parma non serve per niente.
    A noi sarebbe servito Caputo ma lui se l’è fatto soffiare
    Ora che fare?
    Niente, D’Aversa rimarrà fino a Natale e poi ci sarà il ribaltone e con il nuovo tecnico nel mercato invernale e forse con un nuovo D.S. si cercherà di non retrocedere e di preparare con un allenatore “alla Giunti” il prossimo campionato.
    Tenendo D’Aversa fino alla fine si rischia il prossimo anno il Derby con la Reggiana e il Piacenza non certamente in serie B.

  • 17 Settembre 2017 in 16:28
    Permalink

    Crespo era un in Giordania con le vecchie glorie FIFA. La proprietà di fatto non esiste nel senso che da giugno siamo nel limbo del passaggio tra i piocioni e i cinesi. La tranquillità che la stampa amica sostiene aleggiare nelle ville di Mariano e negli uffici ovattati degli industrialoni fautori del nostro benessere non dipende (come vuole farci credere Piovani) dalla sicurezza del progetto e dalla certezza del passaggio, ma dagli 11 milioni già in cassa che ripagano ampiamente il presitito (perché di quello si parla) fatto in questi due anni.
    Dopo la partita di ieri ha per caso parlato qualche dirigente o proprietario?No perché di fatto non esiste ne’ l’uno, ne’ l’altro.
    Crespo rendiamoci conto che fino al closing (se ci sarà) non parlerà ne’ farà nulla.

  • 17 Settembre 2017 in 17:47
    Permalink

    La proprietà esiste eccome e fino a prova contraria sono
    I MAGNIFICI SETTE.
    Crespo attualmente è una figura simbolica
    I cinesi non sono ancora i proprietari.
    Vorrebbero diventarlo ma debbono sganciare i dobloni
    Se non li sganciano non diventano proprietari.
    CHIARO?
    ORA LA PROPRIETÀ È PARMIGIANA ED E” PRESENTE
    Quindi basta tergiversare e
    DEPISTARE LE RESPONSABILITÀ
    che sono tutte di D’Aversa e dei giocatori.

  • 17 Settembre 2017 in 17:54
    Permalink

    Nessuna scusa per l’atteggiamento e soprattutto per le ingenuità difensive. Finalmente gli avvoltoi che nelle prime due giornate non potevano volteggiare, ora, numerosi, attendono il precipitare degli eventi….ma loro sono tifosi. Pensate che c’è uno che si prende la briga di andare a vedere i risultati del Granada per confermare l’inadeguatezza di D’Aversa e Faggiano, ovviamente facendoci credere che lui avrebbe fatto meglio.

    E’ vero D’Aversa ha dei limiti (Faggiano invece per me è ottimo), ma se Gagliolo e Baraye non riescono da soli davanti alla porta a fare gol……..io le ho viste quelle clamorose occasioni che avrebbero cambiato la storia di una partita comunque contro una squadra che al momento è più forte. Qualche disfattista le ha notate?

    I conti si fanno a giugno, magari dopo i play off, vero avvoltoi?

  • 17 Settembre 2017 in 17:56
    Permalink

    Ho rivisto la partita di ieri registrata su Sky.
    Ma noi in campo mentre gli altri volano, noi camminiamo..
    Che banda di svernatori.
    Io li venderei tutti eccetto Baraye Corapi Scozzarella e Mazzocchi.

  • 17 Settembre 2017 in 18:23
    Permalink

    D aversa non via via,perche altrimenti ca viaxanche faggiano e compagnia suonante simply no?

  • 17 Settembre 2017 in 18:25
    Permalink

    Non pensonad un cambio immediato del manico,certo sexnonnvincibcon l empoli,impresa nonnfacile,la base dellaxpanchina inizia axtraballare

  • 17 Settembre 2017 in 20:34
    Permalink

    vorrei riciedare la morte di bersellini,di borgotaro,scudettato con inter stagione 79 80

  • 17 Settembre 2017 in 23:05
    Permalink

    Fatemi capire…partiamo dalla D:
    Il Parma vince il campionato contro squadre parrocchiali,
    amatori uisp, muratori, idraulici e panettieri.
    In lega pro confermiamo gli steffi scarponi,
    anzi prolungano x almeno 2 anni dei dilettanti con degli stipendi
    faranoici.(esempio Giorgino).
    Siamo arrivati a fine campionato a meno 10 punti dalla prima vincendo i playoff con ” l’aiuto divino” chiudendo con una perdita di bilancio di 5 milioni. (E non sono certo pochi)
    Nel frattempo a novembre i 7 milionari dato il loro amore per il nostro Parma, iniziano ad avere contatti coi un gruppo cinese.
    Con la motivazione che 7 milionari non possono gestire una società di calcio da soli, troppo dispendiosa.
    Questi firmano a giugno acquistando il 30% con l’auspicio poi
    di acquistare altri 30 a breve.
    Dovrebbero essere arrivati 11 milioni, dico dovrebbero perché
    non ho la certezza per ripianare I 5 milioni e far mercato.
    Ci fanno credere che altri 4 arriveranno ad ottobre in quanto deve essere approvato il transfer dal Congresso cinese.
    Ma per piacere….
    Nel calcio mercato,
    Sono arrivati, svincolati, pre pensionati e scarti di società
    come Verona, Carpi e Trapani a cifre faranoiche.
    Allora mi chiedo pensate d’avvero che basti l’esonero di D’aversa
    x risollevarsi dalle paludi?
    E i cinesi avranno la capacità di gestire e finanziare in modo dignitoso il nostro Parma nell’arco degli anni?
    Ho veramente seri dubbi….
    Come disse l’amato Claudio Villa: Granada città del sole e de fior!

  • 17 Settembre 2017 in 23:17
    Permalink

    Per me il problema è che abbiamo un gruppo di senatori che giocano troppo le partite sulla carta e che fanno tabelle.. anche lo scorso anno hanno fatto così facendoci perdere partite sulla carta molto semplici.Poi c’è il fatto dei tanti acquisti : tante persone, ognuna con la sua mentalità, da inserire in un unica idea di squadra e su questo siamo ancora in alto mare.

  • 18 Settembre 2017 in 00:36
    Permalink

    i problemi sono due 1) non esite una societa’ e a voi sembrera’ un problema da poco i soliti soloni m…y diranno che non gioca il presidente ma io non ho mai viso un azineda andare bene se non ci lavoro o e presente il propietario ………….se no diventiamo una squadra di statali (senza offesa per gli statali ) ove tutti fanno il loro compitino e basta il presidente e colui che da gli obiettivi , va giu neglli spoglkiatoi se necessario presenzia agli allenamenti e un occhio vigile !!!! qui non c’e nulla di quyesto basta vedere gli obiettivi claio dice arrivare ai play off d aversa fgiorno per giorno carrra promozione faggiano prima dice 2-3 anni di stabilizzazione poi fa capire di puntare alla promozione insomma un gran casino e confusione si mettino d accordo 2) secondo pronblema la squadra l avete soppravalutata con il budjet di paghero’ che ha speso faggiano poteva fare di meglio la rosa e d centroclassifica e nulla di piu’ per cui innutile dare colpe sempre e solo a d vaersa

    • 18 Settembre 2017 in 13:50
      Permalink

      Visto che sono stato tirato in ballo ..

      si, lo confermo, NON GIOCA IL PRESIDENTE e nemmeno Crespo oppure l’avvocato Malmesi…
      ( i due vice presidenti )

      nel mio articolo, prossimo in uscita, parlo proprio di questo …

      la società intesa come struttura e la SQUADRA sono due cose diverse e separate, la seconda necessita di :

      1 DIRETTORE SPORTIVO dirigente …Daniele Faggiano

      1 TEAM MANAGER ..Alessio Cracolici

      1 STAFF TECNICO completo ..allenatore, vice, preparatore, ecc
      1 STAFF SANITARIO

      Un team di persone collaboratrici che supporta dalla A alla Z la squadra in tutte quelle che sono le esigenze, tematiche, problemi o criticità che si vengano a manifestare…

      …punto …tutto qui ….
      la squadra è questa …l’allenatore è questo ….
      si diano da fare per il meglio …al top delle capacità di ognuno di loro…..poi si vedrà…..
      SOCIETA’ e PRESIDENTE oggi c’entrano poco o nulla, …sotto con l’EMPOLI e poi a VENEZIA …poche balle e/o menate inutili

      • 18 Settembre 2017 in 13:58
        Permalink

        In tutti i casi se la rosa è di centro classifica …ci siamo ….dov’è il problema ..?

        E se si seguono le dichiarazioni ufficiali..ricordo che Faggiano ha parlato di consolidamento…
        assestandosi come società e squadra…
        ..
        D’Aversa ..giorno per giorno ..non è una dichiarazione sbilanciante con intenti bellicosi…

        Calaiò play off ? …siamo in zona…qual’è il problema …?
        ..
        IL PROBLEMA, OGGI COME OGGI,
        è che non c’è gioco e AS TRIBULA A FER GOL …

        il presidente gioca di punta ? facciamogli fare la preparazione e mettiamolo in campo con doppia veste/ruolo: Presidente-Capitano E BOMBER CINESE …Jiang LI fagol ….

        • 18 Settembre 2017 in 14:40
          Permalink

          la risposta ai tuoi problemi e’ dentro di te,eppero’ e’ sbagliata (cit quelo ,corrado guzzanti)

        • 18 Settembre 2017 in 15:23
          Permalink

          Ciao Moro,

          le dichiarazioni ufficiali sono una cosa, i fatti un’altra. Secondo te Faggiano ha fatto un mercato da consolidamento? Io penso che abbia fatto un mercato per andare su, anche perché solo andando su si gioca le possibilità di riconferma, specie se il timone della società dovesse passare, come da programma, ai cinesi.

          Non contanto le parole, ma i fatti. E i fatti dicono che il Parma – anche se qui ci sono molti che pensano il contrario, ma si sa bene che sono gli infaticabili antagonisti dell’attuale regime governativo – è tra le società che più hanno investito in questo mercato, anche se non sempre le ciambelle riescono col buco.

          Io, quindi, lascerei stare le parole e mi concentrrei sui fatti, Ma se proprio vogliamo pensare alle parole, anziché rifarsi alla conferenza stampa di inizio mercato del diesse, meglio riprendere la più fresca di fine mercato, laddove ammetteva l’importanza degli investimenti fatti e giocava meno a nascondino rispetto a due o tre mesi fa.

          Mi trovo d’accordo con la tua ironia in merito al presidente: ai tanti bagolini che si lamentano per la preseunta assenza della società, in omaggio al noto proverbio che l’occhio del padrone ingrassa il cavallo – mi chiedo quanto di più o meglio si sarebbe potuto fare se a Perugia se fossero andati gli stimati vice presidenti o l’amministratore delegato. Io credo nulla. La società è rappresentata dalla componente Faggiano. Non credo che un Carra, un Malmesi o un Crespo in più o in meno in tribuna possano cambiare i risultati.

          La presenza bella e concreta di questa società, con tutto il rispetto per Davide e il suo amore per le capigliature, la si manifesta al 10 di ogni mese quando ogni tesserato riceve puntualmente il proprio stipendio, a differenza di quanto avviene altrove. Poi se gli imprenditori non calcistici lasciano lavorare i dirigenti calcistici penso sia meglio

          http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_bye.gif

          • 18 Settembre 2017 in 16:52
            Permalink

            L’occhio del padrone è arrivato a ingrassare il cavallo…

            Oh bella ciao, ciao ciao…

            http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_bye.gif

        • 18 Settembre 2017 in 15:43
          Permalink

          Infatti abbiamo preso DEZI CERAVOLO E DI GAUDIO per il consolidamento….
          Dai MOROSKY per piacere….Quando le cose andavano bene e si erano appena vinte due partite non meritando, si parlava addirittura di promozione diretta, adesso che siamo tornati sulla terra e sono convinto che scaveremo la fossa siamo squadra da consolidamento….. E’ cos’i brutto ammettere che il calcio di d’aversa non piace a nessuno….quanti di voi si ricordano una partita del parma da un anno a questa parte che li abbia fatti divertire?? E’ vietato dire che non abbiamo una società presente e si comincia a vederne le conseguenze??’ O continuiamo a dire che i 7 devono solo essere ringraziati e piano piano stiamo affondando…..E’ brutto dire che abbiamo preso giocatori che ad oggi non si capisce da quale categoria vengano??? Scusate ma la partita di perugia l’avete vista?? non c’era nessun maradona in campo, erano solamente undici giocatori allenati vogliosi e messi bene in campo… purtroppo al parma mancano tutte queste credenziali…. Poi morosky puoi continuare a farti piacere tutto, a dire che abbiamo un direttore un allenatore un team menager…. tutto è giusto ma forse a noi mancano le idee…..

  • 18 Settembre 2017 in 00:50
    Permalink

    ragionate sempre con i vecchi schemi colpa dell allenatore !!! ma vi sabgliate faggiano a fatto una pessima campagna acquisti analizzate la rosa c e uno che fa la differenza a livello di B ? no poteva esserlo caputo ma sappimo che faggiano non e riuscito a prenderlo perche non sa rapportarsi con le altre squadre a poi speso di piu per uno rotto !!! vediamo frattali portiere che prima di parma ha fatto solo 2 anni in b per il resto lega pro scaglia non sa difendere non e’ il suo ruolo calaio 36 anni si sentono in b ormai fa fatica non parliamo di lucarelli a 40 anni …..di cesare 35 anni ha sempre gatto la b non e un uno che fa la differenza per non parlare di iacoponi onesto giocatore da squadra pero’ di media classifica ….dezi ha fatto solo 1 anno buono prima era anonimo anche il lega pro scozzarella se era buono mica lo vendevano in lega pro con lui il trapani era ultimo l anno scorso e in fase calante !! munari ragazzi anch lui ormai vecchio e comunque non fa differenza ceravolo ha fatto solo 1 anno buono per il resto arrivava si e no a 10 goal poi e rotto …..siligardi in netta fase clante se no il verona lo teneva con problemi muscolari insomma mi dite chi e da squadra che punta alla promozione ? chi e che puo fare la differenza in b ? nessuno ve lo dico io e una rosa da centroclassifica stop per cui cosa volete il miracolo da d aversa ? criticate faggiano va la che ha speso malissimo Signori in d avevamo giocatori da lega pro e l anno scorso giocatori di b quest anno abbiamo giocatori da b ma da centroclassifica se va bene arriveremo ai play e con un po di culo ….chissa’

  • 18 Settembre 2017 in 09:09
    Permalink

    Adesso basta amici,
    manca organizzazione, qualità e gruppo vi sembra poco?
    Pensate veramente che gli sponsor che abbiamo possano metterci la faccia e i soldi per una società fantasma?

    Tutto qui.

    Siamo stanchi di fare figuracce in tutta l’italia pallonara e non.
    I cinesi?
    La società non esiste, sono solo dei prestanomi, la verà societa è nascosta, perchè?

  • 18 Settembre 2017 in 09:27
    Permalink

    Invece di criticare Faggiano, D’Aversa e i giocatori,
    abbiate l’umiltà di criticare quei 7 milionari,
    che sentendosi tirati per il collo hanno acquistato a zero euro
    il Parma in D.
    Quei salvatori della patria che appena si è presentato il cinese
    di turno, se ne sono lavate le mani.
    Sono talmente tanto piocioni che non hanno nemmeno
    “finanziato la maglia”. (main – sponsor valore 200 mila euri).

  • 18 Settembre 2017 in 10:41
    Permalink

    Beh 200 mila sono soldi! Volevi che mettessero a rischio i posti di lavoro per il Pèrma?

  • 18 Settembre 2017 in 10:45
    Permalink

    SI RICORDA AL SIGNOR VELENOSO E A TUTTI GLI UTENTI DELLO SPAZIO COMMENTI DI STADIOTARDINI.IT CHE QUI NON E’ CONSENTITO L’UTILIZZO DI PIU’ DI UN NICK NAME E IL REITERARSI IN PIU’ COMMENTI DELLO STESSO ARGOMENTO.

    QUINDI IL SIGNOR VELENOSO SE INTENDE SCRIVERE QUI PUO’ SCEGLIERSI UN NICK NAME (E NON 5) E CONTENERE ALLO STRETTO NECESSARIO I COMMENTI SENZA “CICLOSTLARLI” ALL’INFINITO.

    SI INVITANO I LETTORI, PUR FRUSTRATI DA UN RENDIMENTO DELLA SQUADRA INFERIORE ALLE LORO ASPETTATIVE, A CONTENERSI SENZA ESAGERARE CON CONTUMELIE E OFFESE, ANCHE ALL’INDIRIZZO DI ALTRI LETTORI.

    IL SERVIZIO MODERAZIONE CESTINERA’ (E NEI CASI PIU’ GRAVI BANNERA’) COLORO CHE NON RISPETTERANNO CON EDUCAZIONE QUESTO SPAZIO.

    LA DIREZIONE DI STADIOTARDINI.IT

    • 18 Settembre 2017 in 11:39
      Permalink

      Finalmente! meglio tardi che mai!

    • 18 Settembre 2017 in 15:45
      Permalink

      FINALMENTE ! !

    • 18 Settembre 2017 in 16:19
      Permalink

      In poche parole volevate dirmi con questo DIKTAT di
      MANGIARE QUESTA MINESTRA O DI SALTARE DALLA FINESTRA?
      Per il momento voglio fare dieta e digiuno e non mi va nemmeno di saltare dalla finestra ( sono’ al quinto piano).
      Vorrà dire che diventerò anoressico
      Tanti saluti da
      VELENOSO
      THE ROCK
      STELLA POLARE
      IL CORVO BIANCO
      Cip cip
      Per il momento Adios amigos.
      CIN CIN
      Chissà che un giorno……

  • 18 Settembre 2017 in 11:43
    Permalink

    Hai ragione Davide è meglio sponsorizzare la ROMA….

    • 18 Settembre 2017 in 12:22
      Permalink

      Finalmente un moderatore, non se ne poteva più delle solite litanie, trite e ritrite dopo ogni sconfitta. Tutti allenatori, tutti Direttori sportivi e manager con i soldi degli altri.
      Per poi sparire alla prima vittoria e ripresentarsi puntualmente alla prossima sconfitta.
      Abbiamo giocato male e abbiamo giustamente perso una partita.
      Saremo una squadra da centro-classifica o da retrocessione? Bene lo vedremo strada facendo. La società ha fatto il massimo con ciò di cui disponeva.
      le somme si tireranno alla fine, ora è il momento di sostenere la squadra. Una squadra costruita non per vincere il campionato, ma per assestarsi (le uniche parole della società) e per me quelle valgono. Per portare e mantenere una società in serie A con il bacino di utenza di Parma, ci vuole qualcuno che butti via dei milioni, in alternativa un forte settore giovanile da cui attingere, che noi avevamo ma ora non abbiamo.
      Forza Parma!!!!

    • 18 Settembre 2017 in 13:34
      Permalink

      si dessero al tennis

  • 18 Settembre 2017 in 13:17
    Permalink

    Non capisco come si fa a criticare una società che in 2 anni ottiene 2 promozioni,mi sembrate contenti quando perde il Parma tutti pronti li a sparare sentenze dopo 4 giornate, domani c’è una partita importante non bisogna perdere l’entusiasmo siamo solo all’inizio

    • 18 Settembre 2017 in 15:42
      Permalink

      Sono i soliti che remano contro da 2 anni, appena si perde una partita escono fuori, la settimana dopo la promozione c’era lo spazio commenti vuoto..

  • 18 Settembre 2017 in 15:41
    Permalink

    Quattro partite. Le prime tre il parma ha dimostrato superiorità più o meno netta rispetto all’avversario. ,Possibile che la prima partita in cui perdiamo e il Perugia sul campo si dimostra migliore, tutti a criticare in questo modo???
    A Perugia ci abbiamo provato il secondo tempo senza riuscire e allora??? Il Perugià è forse ultimo????

  • 18 Settembre 2017 in 22:49
    Permalink

    Si vorrebbe che 7 milionari si liberassero di alcuni loro milioni (e non pochi) per permettere a noi pramzá (costantemente e freudianamente scettici e mai contenti perché sennò non ci sfoghiamo della nostra vita incolore)? Perchè? sono egoisti? E noi che che vorremo la tavola ricca apparecchiata e pagata da altri per noi, non siamo forse egoisti nella nostra mediocritá ? Ferme restando alcune fondate critiche sull’andamento delle squadra, non sopporto andare ad elemosinare soldi ad altri in modo così sprezzante ed aggressivo. Autoaumentoci il biglietto, uno sforzo per noi quanto per i ricconi. Dignità parmigiana vorrei si manifestasse e non smergolate (granvledi da gat afamé) piovocioniche a destra e a manca.

  • 19 Settembre 2017 in 09:28
    Permalink

    ma piantala e guarda Wimbledon ahahah

I commenti sono chiusi.