venerdì, Luglio 19, 2024
ColumnistNews

IL COLUMNIST / NELLA COOPERATIVA DEL GOL PRO VERCELLI LA RICERCA DELLA RETE E’ CORALE: TUTTI HANNO LA LICENZA DI PROVARCI. INCLUSI I DIFENSORI

il-columnist-luca-russo.jpg(Luca Russo) – Una partenza che nemmeno nei peggiori o più riusciti film horror. Poi dei timidi segnali di risveglio. E infine la sgommata che toglie l’ansia e restituisce il sorriso, almeno per ora. Questa è stata, fin qui, la stagione della Pro Vercelli, avversaria del Parma nel prossimo turno di campionato. Pessimo, a dir poco, l’avvio dei piemontesi, che dopo averle prese dal Frosinone, sono usciti a mani vuote anche dai confronti con Ascoli e Cremonese. Il pareggio esterno strappato al Brescia e quello casalingo con la Salernitana son serviti soltanto a muovere la classifica della Pro e ad evitarle di lasciarsi prendere ulteriormente dallo sconforto. Ma son state le cinquine rifilate alle malcapitate Cesena e Perugia a ritinteggiare l’opaco avvio di annata dei bianconeri. Le due vittorie consecutive ai danni di Novara ed Empoli, unite all’1-1 ottenuto contro la Virtus Entella, hanno fatto il resto, e permesso ai ragazzi di Grassadonia di ritrovare un piazzamento perlomeno accettabile, considerati gli obiettivi fissati al via. A scanso di equivoci, accettabile nella forma, un po’ meno nella sostanza, perché la Pro incassa troppe reti: 25 ad oggi, che ne fanno una delle squadre più perforate della B. Di contro, però, trova la via del gol con una certa facilità, dal momento che a segno ci è andata per ben 21 volte, appena due in meno rispetto ai Crociati, che tra le formazioni d’alta quota dispongono di uno degli attacchi meno prolifici, se si pensa che Palermo ed Empoli hanno realizzato rispettivamente 29 e 34 marcature. Un limite, questo, che il Parma potrebbe soffrire particolarmente negli scontri diretti, ma che non dovrebbe impedirgli di piegare e vincere la resistenza dei piemontesi. Sia chiaro, la Pro resta comunque un avversario che in certe giornate ha la capacità di risultare oltremodo tignoso, ma gli uomini di D’Aversa hanno tutti i mezzi necessari per scongiurare o quantomeno affrontare con profitto una tale eventualità. I bianconeri, fin qui, hanno collezionato 17 punti, i nostri 26, per una PARMA PRO VERCELLIdifferenza di 9 che non potrà non condizionare l’andamento della sfida di sabato. Certo, il team diretto da Grassadonia ha dalla sua un’abilità non trascurabile nel calcio moderno: è una cooperativa del gol, e in quanto tale gli manca un bomber di riferimento. Come ha scritto Raffella Lanza per La Stampa, tra i leoni la ricerca della rete è corale e ogni componente dell’undici in campo ha la licenza di provarci, pure i difensori. In vista dell’incrocio del Tardini, mi pare questo il dettaglio a proposito del quale il Parma dovrà prestare massima attenzione, per non perdere le ruote di Bari e Palermo. Luca Russo

19 pensieri riguardo “IL COLUMNIST / NELLA COOPERATIVA DEL GOL PRO VERCELLI LA RICERCA DELLA RETE E’ CORALE: TUTTI HANNO LA LICENZA DI PROVARCI. INCLUSI I DIFENSORI

    • Penso che Crespo abbia percepito che non ci sia molta fiducia in lui in società: se davvero fosse viva la pista River Plate (che è il River Plate, come il Parma è il Parma) potrebbe percorrerla, cavando gli imbarazzi i coniugi che lui da sensale aveva fatto unire.
      Sarà anche il vice presidente, ma se il suo ruolo, come si è ben capito nella conferenza stampa, è quello di fare il ruolo immagine, ben lontano dalla stanza dei bottoni, non so quanto possa godere, anche se la vera discriminante è il vil denaro.
      Ma mi pare abbastanza evidente che Crespo difficilmente possa essere l’uomo forte dell’area tecnica o l’allenatore del Parma quasi CInese, che è molto più italiano di quanto si creda
      http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_bye.gif

  • Robin hood

    Forse Ferrari alè andè in Cina a cater sò dla pila…

    Crespo pùvret…

    • Anche se tu non ci credi, perché sei come i giapponesi che restano ancorati alle proprie idee anche dinnanzi all’evidenza, i cinesi la pila l’hanno già sganciata e anche abbondantemente. Non so se la missione oltremuraglia di Ferrari sia per farsene sganciare ancora. Sarebbe un genio… Ma il povero (si fa per dire) John quel che avevano pattuito che scucisse l’ha scucito.
      Molto significativa la visita di Ferrari, anche di più di quella di Faggiano, benché in superficie tutti godano per quest’ultima pensando che il ds sia là per il rinnovo o per farsi autorizzare l’acquisto della punta (aggiustata, si spera) a gennaio…
      L’inventore della start up Parma 2-0 è sempre sulla tolda, benché in posizione defilata. La mente e il braccio…
      http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_bye.gif

      • saresti cosi’ gentile da linkarmi l’avvenuto bonifico ?

        magari col realtivo importo

  • Gabriele

    Problema grosso se crespo va al river
    sempre qualche problema e qualche pettegolezzo

    • No no vedrai ke rimane al Parma….qua è adorato gaiamente

      Certo però ke se gli offrono un tot di Dio denaro farà come

      Altri “professionisti” tipo Conte Lippi Capello Pellè Higuaìn ecc.

      Cioè se ne va via in aereo senza cagare nessuno sicuro

  • Con tutto il rispetto per la Pro Vercelli, ma queste sono gare da vincere senza e senza ma. Oltretutto siamo in casa.

  • il Capitano vorrebbe fare 2 minuti in A l’ anno prossimo dando il via alla partita prima del ritiro. tutti i giocatori presenti in rosa ed eventuali nuovi a gennaio devono dare il 101% sempre!!
    bisogna regalare questa soddisfazione e sarebbe pure una bella cosa per i giovanissimi calciatori in Italia.

    • Luca Russo

      Non per rispolverare polemiche già affrontate e digerite, ma il Capitano, da Capitano anche della squadra di due anni e mezzo fa, ha avuto l’occasione, insieme ai suoi colleghi di allora, di provare a far saltare il banco del calcio italiano. E invece si accontentò di portare a termine quella stagione nell’indifferenza più totale di chi ci stava intorno. Io, del mio Capitano, avrei preferito ricordare un gesto del genere, più che l’eventuale ritorno in A per soli due minuti e conseguente ritiro dal calcio. Ma è solo la mia opinione…

      • Siberianhusky

        Lucarelli si fido’ delle promesse della federcalcio. Non poteva pensare che venissero disattese. Visto che nessuna squadra nella storia è mai passata dalla IV serie alla serie A sul campo in 3 anni, il calcio d’inizio che tutti speriamo Lucarelli possa battere diventerebbe un evento di risonanza internazionale.
        In 3 anni ci riuscì la Fiorentina grazie ad una promozione omaggio…

  • RISPETTO

    Condivido quello scritto da LUCA RUSSO, non fatevi mettere il salame sugli occhi….. non diamo troppa importanza a LUCARELLI per quello che ha fatto, se avesse avuto qualche anno in meno sarebbe svanito come tutti gli altri……sempre opinione personale….

    • Luca Russo

      Tanto per avvalorare il suo pensiero, Mirante, un’altra delle quasi bandiere di quel Parma, non solo ha giustamente mollato per ovvie ragioni professionali ed economiche la baracca Crociata, ma addirittura è andato a cercare fortuna a Bologna, il che un po’ equivale al passare da una sponda all’altra del Tevere.

  • Luca Russo

    La speranza che il Parma riesca nell’incredibile impresa di centrare tre promozioni consecutive, ovvero di passare in nemmeno tre anni dalla D alla A, la condivido anche io, ci mancherebbe altro. Il punto è che non sto fremendo dalla voglia di assistere all’evento “Lucarelli che ritorna a calcare un campo di massima serie dopo aver attraversato l’inferno delle serie minori”. Sarei felice per lui, per carità, ma molto più semplicemente mi basta e avanza che il Parma ritorni dove era due anni fa. Che lo faccia con Lucarelli o senza il suo contributo, fa poca differenza. Nulla di personale contro l’uomo, semmai rimasi deluso dal suo comportamento nell’esercizio delle sue funzioni da Capitano. Un lupo di mare come Lucarelli all’epoca avrebbe fatto non bene ma benissimo a non fidarsi delle promesse dei federali. Non mi pare che la Federcalcio mantenga con frequenza le promesse che distribuisce, talvolta pure in modo roboante, all’opinione pubblica. L’errore compiuto dal Capitano e dai suoi colleghi di allora fu credere che in quella circostanza la Federcalcio finamente si comportasse da non Federcalcio.

    E la Fiorentina fu promossa in B per meriti sportivi…

  • Robin hood

    Vorrei ricordare che Lucarelli è rimasto nel Parma,
    perchè le altre società di serie A o B non lo hanno nemmeno
    “cagato”…..
    Dal Parma è stato ben retribuito…..
    già nei dilettanti….(gratis no di certo!)
    e che lo si continui a far passare per il salvatore della patria proprio no!!!!
    E’ arrivato anche il suo momento pensionistico….
    a meno che…si voglia autoassumersi come dirigente…

  • pietro.p

    Ma co vot far saltare il banco, ma a soma in ITALIA e si sa come vanno le cose, dopo PARMA cosa è cambiato un caso ad nienta anzi a soma pegiorà(vedere MODENA iscritti a un campionato sensa sold) donca fa itò cont .

  • Che belle parole, Robin Hood!
    Oh, finalmente una bella dose di merda e veleno anche per il Capitano.
    D’altronde a leggere te il Parma Calcio da 3 anni è tutto cosi: una banda di corrotti, incompetenti, truffatori e profittatori. Dai piocioni ai cinesi. da D’Aversa a Lucarelli. Da Carra a Faggiano.
    Sai cosa dicono alcuni? Che la malizia è negli occhi di chi guarda. Il sospetto è quindi che visto che accusi tutti di essere persone da poco, l’unica persona da poco davvero sia tu.

  • il cinese

    criticare lucarelli e’ assurdo SALTARE IL BANCO ? ma che fantasie avete non fate ridere il modena cosa ha fatto saltare il banco i giocatori non prendono piu nulla il campionato va avanti e rincominceranno dalla terza categoria ……….. a parte che non toccava far saltare il banco al parma (non e’ un merito ma sarebbe un dmerito ) e che dopo 2 anni salta perche’ non siamo andati al mondiale molto piu importante del parma in A per l iatlia e per la federazione !!!!!!!! detto questo ok parma falliva e allora i calciatori non prendevano 4 mesi di stipendio la serie A continuava annulava tutti i risulatti come con il modena e stop cosa SALTAVA ‘ ? il parma poi lo facevano radiare e si rincominciava dalla 3 categoria !! non fatemi ridere NON SALTAVA NULLA dove vivi russo in peru o venezuela a fare la rivluzione che cavolo dici salta il banco tu sei ingenuo pensi che cabiava qualcosa ? innanzi tutto anche sky ci pensava non una 10 volte a chiedere indennizzi perche poi sapeva che i diritti televisivi se li sarebbe sognati per sempre si sarebbero accorati non preoccuparti mica sono stupidi lo sai che cane grosso non mangia cane grosso ! idem le pubblicita’ chi se ne frega se il parma non c era che danno avevano ? amnzi hanno buttao 5ml di eur per il parma giusto poi richiederlo perche’ il concetto e che poi lo salvassero invece nisba nessuno si e fatto vivo !!! COSA SALTAVA mi spiegi ? si l immagine del calcio italiano quello si e tu goddi di quelo ? ma per il resto altava nulla tanto vero che poi i controlli sono rimasti uguali e vedi modena e tante altre societa che falliscono per cui manco la lezione gli e servita

  • Saltimbanco?
    F.lli Salti ricambi per auto?
    Saltinbocca?
    Chi non salta reggiano è

I commenti sono chiusi.