domenica, Aprile 14, 2024
In EvidenzaNews

A TU PER TU CON… MOHAMED COLY: “DIVENTATO TIFOSO DEL PARMA GRAZIE A THURAM, DI CUI HO POI RICOPERTO IL RUOLO. UN ONORE INDOSSARE LA CROCIATA”

coly(Luca Savarese) – Mohamed Coly è un difensore centrale grintoso al punto giusto. Prima di buttarsi nella sua nuova avventura calcistica ci ha concesso questa intervista direttamente dalla camera dell’albergo, subito dopo la presentazione con la sua nuova squadra, il Rezzato.

Mohamed tu tifavi già Parma prima di arrivarci. Poi arriva la stagione 2016-2017, la scorsa, e tu ti ritrovi a giocare con la maglia crociata, che effetto fa?

“Io avevo un amico da piccolo che era tifoso del Parma, io lo sono diventato soprattutto grazie ad un giocatore, del quale poi avrei ricoperto il ruolo, Lilian Thuram. Si, mi hanno fatto un grande regalo quelli del Parma a farmi vivere la possibilità di giocare nella squadra per cui faccio il tifo; l’anno scorso quando sono stato convocato, non ci credevo, e non ci ho pensato due secondi nello sposare il progetto”.

Cosa porti nel cuore di Parma e del Parma?

E’ una città a cui sono affezionato, ho conosciuto delle belle persone che mi hanno fatto sentire a casa e mi hanno accolto come uno di loro e il Parma lo continuerà a seguire, certo non più da giocatore, ma da tifoso, il mio contributo. ci sarà sempre”.

Ora un nuovo inizio con la maglia del Rezzato. Squadra di serie D che con il tuo arrivo e quello di Davide Giorgino, vuol puntare in alto?

Ho detto subito si a questo progetto anche perché ho una figlia a Brescia quindi così potrò starle più vicino e poi è una società seria ed ha ottime prospettive di crescita, sperando di fare con questi nuovi colori, qualcosa di importante”.

ARTICOLI E CONTRIBUTI MULTIMEDIALI CORRELATI

COLY E GIORGINO RESCINDONO DAL PARMA (CONSENSUALMENTE) E SI ACCASANO AL REZZATO. IL CODINO RESTA NEI CUORI CROCIATI PER QUEL GOL ALLA REGGIANA…

Un pensiero su “A TU PER TU CON… MOHAMED COLY: “DIVENTATO TIFOSO DEL PARMA GRAZIE A THURAM, DI CUI HO POI RICOPERTO IL RUOLO. UN ONORE INDOSSARE LA CROCIATA”

  • Sarebbe stato bello vederlo all’opera senza quel misterioso infortunio all’alluce. Peccato. Un grosso in bocca al lupo per il futuro.

I commenti sono chiusi.