IL NUOVO CDA DEL PARMA CALCIO: LA NOMINA DEI CONSIGLIERI CINESI, ABOLITA LA CARICA DI VICE PRESIDENTE. MALMESI RESTA IN CONSIGLIO, ESCE CRESPO CHE DIVENTA “AMBASSADOR” DEL CLUB

(www.parmacalcio1913.com) – La società Parma Calcio 1913 comunica che nei giorni scorsi sono stati definiti il CdA e il modello di governance futuri del club, conseguenti all’ingresso del nuovo socio di maggioranza. L’assemblea dei soci per la nomina ufficiale dei componenti del nuovo CdA, si svolgerà a meta’ gennaio.

I nuovi membri che saranno nominati in rappresentanza dell’azionista di maggioranza sono Wang Kangning, già VicePresidente del Granada CF, Chen YisongFeng Lin e Yan Ding.

Nei giorni scorsi la stessa assemblea ha confermato Jiang Lizhang Presidente del Parma Calcio 1913. Luca Carra e’ stato confermato Amministratore Delegato. Paolo Piva resta Consigliere di Amministrazione in rappresentanza di Parma Partecipazioni Calcistiche. Non sono più previste nel nuovo CdA cariche di Vice-Presidente. Giacomo Malmesi, socio di Nuovo Inizio, resta Consigliere di Amministrazione, unitamente a Pietro Pizzarotti, in rappresentanza di Nuovo Inizio, compagine parmigiana che detiene il 30% delle quote azionarie. Hernan Crespo e’ stato nominato Ambassador del club in Italia e nel mondo, con il compito di sviluppare e rafforzare il brand Parma Calcio soprattutto a livello internazionale, attraverso le relazioni con gli sponsor e lo sviluppo del progetto “Parma Legends”

Stadio Tardini

Stadio Tardini

32 pensieri riguardo “IL NUOVO CDA DEL PARMA CALCIO: LA NOMINA DEI CONSIGLIERI CINESI, ABOLITA LA CARICA DI VICE PRESIDENTE. MALMESI RESTA IN CONSIGLIO, ESCE CRESPO CHE DIVENTA “AMBASSADOR” DEL CLUB

  • 2 Gennaio 2018 in 15:41
    Permalink

    Quindi quando LIZHANG è in Cina chi ha il comando della società, chi può fare le sue veci in sua,assenza, chi può firmare?
    IL VESCOVO?

    • 2 Gennaio 2018 in 17:09
      Permalink

      Meno male che ti poni i problemi tu, velenoso.
      Se leggi attentamente esiste un consigliere delegato di nome Carra.
      Il consigliere si chiama “delegato” perché ha le deleghe necessarie per l’amministrazione “penso” ordinaria.
      Non aspettano te per organizzarsi.
      Sei proprio un TIFOSO…TIGNOSO…INFORMATI!!!STUDIA!!!

      • 2 Gennaio 2018 in 18:38
        Permalink

        Certo Lele, un delegato e,allora perché non farlo vicepresidente?.
        In tutte le società serie c’è un presidente e un vicepresidente che subentra quando per ragioni diverse il presidente non può esercitare le sue funzioni
        Un delegato non è un vicepresidente e non può fare quello che farebbe un vicepresidente
        Capito?
        Informati prima di “cialtroneggiare”

        • 3 Gennaio 2018 in 00:33
          Permalink

          Se tu studiassi forse capiresti un po’. Proprio nelle società serie e strutturate esiste un consiglio di amministrazione composto da Presidente e consiglieri (non necessariamente un vice) in quanto i poteri ovvero le deleghe possono essere date a terze persone. Ripeto. Leggiti il Codice Civile studia gli organigrammi delle società e poi cialtroneria anche tu.

        • 3 Gennaio 2018 in 00:34
          Permalink

          Cialtroneggia volevo scrivere

        • 3 Gennaio 2018 in 00:40
          Permalink

          Per farti capire, Sergio Marchionne è amministratore delegato di FCA US (società americana). Ciò significa che pur non essendo né Presidente né Vice di FCA America lui ha i poteri di delega per compiere gli atti di amministrazione. T’è capì? Forse è troppo complicato per te. Però puoi sempre studiare o informarti presso qualche Notaio così magari ti spiega chi è il cialtroneria.

    • 2 Gennaio 2018 in 18:16
      Permalink

      Scusa, l’Amministratore Delegato si gratta i pollici? Sai come funziona un’azienda?

      • 2 Gennaio 2018 in 18:48
        Permalink

        un azienda di hong kong francamente no ,co sit un mandare’ ?

  • 2 Gennaio 2018 in 15:46
    Permalink

    Quindi Crespo diventa
    Ambassador del club
    Un modo circense
    per dirgli sottovoce
    “Fuori dalle palle”

  • 2 Gennaio 2018 in 16:19
    Permalink

    5 Cinesi, 3 di Nuovo Inizio e 1 PPC.

    Morale…..Carra fa quello che gli dicono i Cinesi…

    D’altronde chi comanda fa le leggi…..

  • 2 Gennaio 2018 in 16:49
    Permalink

    pare comando totale in Cina x ora. può essere male o bene. le conclusioni sono nette x organigramma che mancava. x il resto ovvero come si traduce ciò da scoprire. voglio vedere bicchiere mezzo pieno.

  • 2 Gennaio 2018 in 17:48
    Permalink

    Come avevo immaginato…Crespo fuori dalle palle

  • 2 Gennaio 2018 in 18:44
    Permalink

    Beh, di fatto, non è cambiato molto, hanno solo abolito le cariche che, secondo me, erano rimaste “nominali” e non operative
    ( nessuno dei due Vice ha mai rilasciato dichiarazioni, preso decisioni o effettuato conferenze a nome ParmaCalcio se non il consigliere nonché Amministratore Delegato Luca Carra ):
    il Cda, composto pure da 4 voti parmigiani, ha optato per questo nuovo, modificato, organigramma: forse + snello , con meno fronzoli: come numeri e cariche il Cda è proprio quello anticipato da Marco Ferrari il 30 luglio scorso al momento delle proprie dimissioni da Vice Presidente operativo in assenza del Presidente stesso.

    5 CINESI ( il Presidente ed i suoi 4 Dirigenti preposti )
    3 NUOVO INIZIO ( Carra, Malmesi, Pizzarotti )
    1 PPC (Piva )

    • 2 Gennaio 2018 in 22:14
      Permalink

      Ma infatti.. solo che bisogna spettegolare un po’ su qualcosa

  • 2 Gennaio 2018 in 18:53
    Permalink

    Crespo ha avuto un suo ruolo e l’altro ex Vice Presidente, l’Avv. Giacomo Malmesi, è e rimane, di fatto, uno dei 3 membri di Nuovo Inizio presenti nel CdA..
    ..
    Se non ricordo male, il CdA stesso, per decidere, modificare, trasformare, effettuare operazioni quali CENTRO SPORTIVO DI COLLECCHIO, STADIO TARDINI e MAGLIA-MARCHIO….deve avere una maggioranza di 7 voti su 9…

    …così come corretta dovrebbe essere quella che è la gestione dell’ordinaria amministrazione da parte del A.D. Luca Carra, facente funzioni in assenza del Presidente stesso !!
    ..
    se sbaglio, chi meglio informato mi corregga e ci illumini ..!!

    par mi l’important lè ca riva un bomber bon dabon

  • 2 Gennaio 2018 in 19:29
    Permalink

    Mi ricordo l’anno scorso come giocava,Ceravolo.
    Veramente bravo, un killer del gol.
    Ora che sta guarendo lo si vuole mandare via per prendere Coda?
    Stiamo scherzando vero?
    Siamo su SCHERZI A PARTE?

  • 2 Gennaio 2018 in 19:44
    Permalink

    Data la maggioranza cinese mi auguro che per acquistare la famosa “punta” non si debba chiedere l’autorizzazione al governo cinese a mezzo piccioni viaggiatori….

  • 2 Gennaio 2018 in 20:24
    Permalink

    Io penso che anche loro con Crespo si siano resi conto di aver pestato e per evitare altre figure di m. hanno optato per la rimozione in modo che Valdanito possa anche meglio godersi le piste da sci.

  • 3 Gennaio 2018 in 09:02
    Permalink

    Buongiorno a tutti,

    ricapitolando, CRESPO ha svolto un lavoro-incarico ?? , ha allacciato i contatti col gruppo cinese ( che sembra solido, solvente, operativo – coi suoi tempi tecnici – ed efficiente ), gli accordi si sono perfezionati e il contratto è stato siglato.

    Per questo incarico è evidente che una forma retributiva, un compenso tanto per capirci, fossero previsti a monte: forse, la sola carica ( che io continuo a definire NOMINALE ma non operativa ) era qualcosa di provvisorio, in attesa del raggiungimento di tutti gli accordi e di tutte le clausole che, di fatto, avrebbero portato ai cinesi il 60%, alla presidenza Lizhang e alla definizione ultima e finale del rinnovato CdA;

    Cda che, per 4 membri su 9 è di componente nostrana-locale, in rappresentanza del gruppo fondatore ( 7 NON “piocioni” oltre a PPC );

    sempre il medesimo Cda ha abrogato le suddette cariche per i Vice Presidente ed ha nominato i rimanenti membri cinesi, fermo restando quelli “parmigiani” che erano già stati anticipati e designati, nell’estate 2017, nella avvenuta conferenza di Marco Ferrari:

    CARRA, Consigliere nonchè AMMINISTRATORE DELEGATO
    MALMESI, socio di Nuovo Inizio
    PIZZAROTTI, socio di Nuovo Inizio
    PIVA in rappresentanza di PPC

    Il ruolo di Crespo è stato riportato ( forse ridimensionato ) al suo effettivo inserimento in Società in qualità di “testimonial-uomo immagine” di Parma nel mondo, stante la sua figura di globe-trotter, conosciuto e stimato per il suo passato sportivo, poliglotta e icona calcistica, sia in ambito parmigiano sia in ambito mondiale per la sua immagine pulita e positiva.

    Troverei tutto quanto sopra normale e giusto: i cinesi, di concerto coi soci fondatori, hanno rinnovato cariche e Cda, si apprestano a rinforzare la squadra e, al 30 giugno 2018 verrà tirata una prima riga per fare due conticini.

    IMPEGNO FINANZIARIO
    CDA
    LINEE GUIDA CIRCA LA GOVERNACE

    ora tocca ai nostri, Direttore Sportivo, Staff Tecnico, SQUADRA, singoli atleti: si faccia chiarezza, anche “pulizia-sfoltimento” e si riparta, sabato 20 gennaio, verso un girone di ritorno che, a mio avviso, dovrà essere arrembante, battagliero e imperioso:
    in tanti si giocano faccia, carriera, futuro e contratto,
    a voi le conclusioni signori
    io ho detto la mia
    moro

  • 3 Gennaio 2018 in 09:10
    Permalink

    Un piccolo suggerimento, visti i pregressi mesi “cinesi”:

    non aspettiamoci CONFERENZE STAMPA giusto per sentire aria fritta,
    non aspettiamoci dichiarazioni “sbragaverze”,
    non aspettiamoci dichiarazione bellicose, chiassate, pagliacciate
    ( come in questo mondo siamo abituati a vedere e sentire, anche su questa piazza è successo ),
    ASPETTIAMOCI quel basso – low profile – che contraddistingue dall’inizio (2015) questa Società, che ha trovato un partner, nuovo socio di maggiornaza, di uguale BASSO PROFILO COMPORTAMENTALE, per la serie, CAPITALI, FATTI, AZIONE e meno chiacchiere possibili..
    … a maggio, o forse giugno 2018 ne riparleremo, anche se non dovesse arrivare la ( mia ) agognata meta…!!!
    sempre io
    moro

  • 3 Gennaio 2018 in 09:26
    Permalink

    Esatto Morosky, condivido in toto la tua analisi. Purtroppo dalle nostre parti, se non si fa polemica spiccia e non si alimentano focolai ridicoli dal nulla non si è contenti. Non va mai bene nulla e sinceramente sto atteggiamento borghese e presuntuoso comincia a diventare veramente vomitevole. Tutti sanno tutto e si permettono di giudicare anche materie che non conoscono. Lo spazio commenti di questo sito, sta diventando sempre più un contenitore di commenti al limite del ridicolo, ma fortunatamente ogni tanto interviene qualcuno di competente o almeno informato, che risolleva il livello. Tra battute, sarcasmo e tuttologi non se ne può più…

    • 3 Gennaio 2018 in 13:01
      Permalink

      Quoto Simone T. al 100%

      Forza Parma

  • 3 Gennaio 2018 in 09:42
    Permalink

    Non capisco questo (finto?) stupore/diffidenza verso la nuova composizione del CDA. Mi pare normale che chi ci mette i soldi voglia anche avere diritto di metterci la parola. Buon anno a tutti

  • 3 Gennaio 2018 in 10:34
    Permalink

    poi il controllo totale ce l’ha nuovo inizio ovviamente ,loro ci han messo solo i soldi ma non facendolo di mestiere il calcio si sono affidati a chi ne sa

    • 3 Gennaio 2018 in 20:34
      Permalink

      ho citato i media di parma ,capirai se una cagata cosi’ puo’ uscire dalla mia povera mente contorta ,ci siete cascati tutti

  • 3 Gennaio 2018 in 12:28
    Permalink

    Ma si la gente è cogliona ma x fortuna abbiamo qualke

    Professore ke ci illumina di cosa dobbiamo credere

    E soprattutto scrivere….na figata pazzesca anzi di più

    Bello leggere certi ke scrivono e poi si rispondono se stessi

    Ecco perkè e x fortuna in Italia esiste la Libertà di parola

    Almeno x il momento è ancora così….e ci mankerebbe altro

    Adesso x scrivere nei blog-quotidiani bisogna essere laureati

    Alla Bocconi o alla Sapienza !!!! ma mi faccia il piacere e NON

    Evviva la competenza…..ma di cosahahahah

  • 3 Gennaio 2018 in 12:46
    Permalink

    Questa mi è nuova: Nuovo Inizio è in minoranza ma comanda….
    Ha ha….

  • 3 Gennaio 2018 in 13:25
    Permalink

    Sai i cinesi sono dei nadari, coprono i debiti, programmano il budget per i prossimi mesi ma chi comanda sono i 7 milionari
    piocioni….ha ha….

  • 3 Gennaio 2018 in 14:28
    Permalink

    Non serve essere laureati…a volte basta saper leggere..

  • 3 Gennaio 2018 in 14:31
    Permalink

    Io non so chi ha scritto o chi – cosa ha interpretato ma:

    la componente parmigiana del rinnovato PARMACALCIO1913, rappresenta 3+1 membri su 9 nel suddetto CdA:
    personalmente ho scritto che le operazioni di ORDINARIA AMMINISTRAZIONE saranno evidentemente gestite all’operato di Luca Carra mentre, per tutto ciò che riguarda tematiche diverse, appunto il GESTIRE OPERAZIONI non ordinarie ( acquisti calciatori, acquisizione Centro Sportivo, eventuale opera di restyling Stadio, modifiche societarie, clausole, mannelli vari, E’ EVIDENTE CHE IL SOCIO DI MAGGIORANZA DEVE INTERVENIRE IN PRIMA PERSONA:
    sempre da ciò che ho interpretato io, a partire da luglio 2017, dopo l’avvento dei cinesi, costoro hanno lasciato, PER 1 ANNO, la gestione tecnico-sportiva nelle mani dell’attuale STAFF DIRIGENZIALE, il quale, SE VORRA’ ACQUISTARE …

    atteggiamento, approccio, voglia di vincere e ALTRI CALCIATORI, dovrà necessariamente, rendicontando, avere il nullaosta da parte di chi detiene il 60% …

    giusto o sbagliato ?

  • 3 Gennaio 2018 in 15:31
    Permalink

    Appoggio in toto Simone T.
    Si vedranno presto i fatti col mercato , se vogliono salire e spendere per questo con acquisti mirati e importanti non ci sarà spazio per altre suppisizioni…vedremo …intanto Forza croze’!

I commenti sono chiusi.