DA CRUZ, ACQUISTO IN CONTROTENDENZA DI FAGGIANO

cruz repubblica vasini(Il Mercatante) – E’ abitudine di StadioTardini.it esprimersi sulle ufficialità, per quanto concerne le cronache mercatali: ufficialità, mentre componiamo, non ce ne sono, ma quando gli organi di stampa sono prodighi di immagini scattate ieri tra le tenebre a Collecchio o al Ristorante, specialità della casa di Marco Vasini di Repubblica, con un nuovo acquisto accompagnato da personale della società omonimo di un inviato di Striscia la Notizia e un sornione sorridente Ds Daniele Faggiano al volante della sua fuoriserie, si può anche far senza quelle che l’antico Majo chiamava “notule d’annunzio”. L’olandese Alessio Da Cruz, 20 anni,  attaccante sia centrale, che in grado, secondo gli esperti, di esprimersi in qualsiasi ruolo offensivo, è ora del Parma, e – stando a Pedullà e agli altri Mercatologi che più ne sanno del Mercatante  – il Novara ringrazia per i circa tre milioni di euro che arriveranno in cassa. Cosa possa significare per quelle del Parma bisognerebbe domandarlo al commercialista Marotta che mastica di bilanci: noi ci accontentiamo di registrare un primo significativo acquisto in controtendenza da parte di Daniele Faggiano. Finora, infatti, il diesse crociato ci aveva abituato a prendere calciatori fatti e finiti, senza lasciar spazio a scommesse, con il fine ultimo di perseguire, costi quel che costi, l’obiettivo immediato, obbediente alla mission societaria che ha una certa fretta di uscire dalle “strette” delle serie minori per approdare nel paradiso dei diritti tv, sì da poter respirare un po’ senza dover scucire per ripianare, cosa accaduta fino ad ora. La concorrenza di Atalanta e Arsenal è stata sbaragliata e questo loro interesse, a parere della redazione di di Parma Today (supponiamo di Guglielmo Trupo), “basta a garantire il valore del giocatore”. Il variegato mondo del web ha opinioni anche differenti se anche nel nostro spazio commenti saltan fuori dei soloni a dire che se Cruz fosse davvero forte l’Atalanta non se lo sarebbe lasciato sfuggire. Già altrove sono sempre più furbi che da noi… L’erba del vicino è sempre più verde… Faggiano è arrivato primo? Bravo. Poi, come sempre sarà il campo a dirci se ha avuto davvero ragione, anche nell’operare la prima scelta in controtendenza rispetto a quanto ci aveva abituato. Mentre tutti si aspettavano il Matri o il Pazzini della situazione – cioè attaccanti maturi, si spera non marci – ecco dal cilindro venir fuori l’Under che non sposta gli equilibri degli Over, dove prima di ufficializzare entrate è necessario sfoltire. Sandro Piovani, sulla Gazzetta di Parma, ci dice che per Corapi ormai al Trapani (entra Vacca, quanti “caratterini”, considerato che anche Cruz per altri due turni non è utilizzabile per squalifica, ma i bravi ragazzi li facciamo sposare alla figlia di Orrico, a domarli ci penserà D’Aversa) potrà esserci un ritorno da ex quando avrà smesso da giocare: porte aperte a Collecchio… Ma lo penserà il giornalista o sarà una promessa, di quelle che di solito si fanno a chi ha lasciato il segno? Che l’acquisto di Da Cruz sia in controtendenza, come da tema di questo di tema, lo scrive stamani anche la Gazzetta dello Sport, attraverso la quotata firma di Nicola Binda: “La nuova proprietà cinese ha portato capitali freschi nel Parma, che per fare il salto di qualità e rincorrere la serie A non ha aspettato molto a rompere gli indugi. Il primo colpo si chiama Da Cruz, ed è un rinforzo a sorpresa. Perché finora, sull’onda di quanto fatto in estate, attorno al Parma sono circolati nomi di grandi attaccanti. Invece la strategia del club ha fatto registrare questa mossa molto significativa.” L’autorevole firma, poi, traccia l’identikit di quello che viene definito “Piccolo Klujvert”: “Alessio Da Cruz compie 21 anni giovedì 18. E’ un attaccante olandese che all’andata ha segnato 5 reti in 19 presenze e ha impressionato per la sua classe e i suoi colpi. A dir la verità anche per qualche gesto sopra le righe, viste le due espulsioni per proteste e le quattro giornate di squalifica (due ancora da scontare…) rimediate”. A Parma, forse, imparerà uno stile. O no? Vabbè, consoliamoci così: “Ma ha talento da vendere – garantisce Binda – ricorda Patrick Klujvert e il d.s. azzurro Teti l’ha scoperto la scorsa estate nella B olandese (giocava nel Dordrecht, dopo essere cresciuto nel Twentw) a scadenza di contratto e ha realizzato una plusvalenza eccellente, avendolo venduto per 2,8 milioni, più 200.000mila euro di bonus, più altri 500mila in caso di A, più uan percentuale sulla cessione. Le casse del Novara, insomma, ringraziano”. Ecco, il Parma, a parere del Mercatante Vostro, starà davvero bene quando farà un’operazione Da Crzu all’incontrario: cioè quando la propria ricerca avrà scoperto un Da Cruz da rivendere al ricco club di turno e poterci realizzare un ricco guadagno. Ma sono cose che possono avvenire solo col tempo, dopo che si sarà consolidata una categoria ancora inseguita. Purché poi non ci sia la brama e la frenesia di non saper aspettare. Il Mercatante

Stadio Tardini

Stadio Tardini

48 pensieri riguardo “DA CRUZ, ACQUISTO IN CONTROTENDENZA DI FAGGIANO

  • 8 Gennaio 2018 in 13:11
    Permalink

    Da CRUZ è un ala sinistra acquistato dal Novara come centrocampista ma poi è divenuto attaccante.
    Alto come una giraffa ( o forse di più) di testa è ottimo.
    Uno dei giovani più promettenti.
    A fari spenti Faggiano ha preso
    UN FUTURO CAMPIONE.
    Finalmente Faggiano ha capito come
    ci si muove sul mercato
    Depistando la stampa con nomi diversi ma
    agendo A FARI SPENTI sui veri obiettivi
    evitando così aste (vedi KAPUT pardon Caputo )
    Ho visto su inernet alcuni spezzoni di partita
    Da Cruz mi ha conquistato.
    È ancora grezzo tatticamente
    DI STRADA NE DEVE FARE PARECCHIA
    ma la classe c’è non si discute.
    Sta solo a lui non dissiparla
    Di strada ne deve fare ancora molta ma
    l’X FACTOR del campione c’è.
    Mi ci gioco la reputazione.
    Come sapete non ho.mai sbagliato
    il giudizio su un giocatore.
    Sbagliai solo con Vantaggiato
    anche se poi…..non è così male.
    Per me Da Cruz diventerà titolare molto presto
    MA STA MOLTO IN LUI avere quella fame
    dando negli allenamenti e in partita
    TUTTO SE STESSO
    Se azzecchiamo anche il centravanti ecse Da Cruz
    esplode nei play off
    ANDIAMO IN A.
    Sicuro.

  • 8 Gennaio 2018 in 13:22
    Permalink

    Molto bene ragazzo giovane e forte!!!!

    Benvenuto a Parma!!!!! Forza Alessio!!!! Forza Parma….

  • 8 Gennaio 2018 in 13:35
    Permalink

    una giraffa da 184 cm ,un giraffino dalla testa un po calda

  • 8 Gennaio 2018 in 14:33
    Permalink

    Ultimissime : calaiò vicinissimo al Palermo e oggi pomeriggio Corapi al Trapani!

  • 8 Gennaio 2018 in 14:34
    Permalink

    AQUISTO IN CONTROTENDENZA O INIZIA LA DISMISSIONE ? Ee no bisogna chiarirlo perche’ se si mett in vendita calaio’ scaglia barilla’ ovvero quelli con stipendi alti ma gente di esperienza che ti puo portare in serie A e vai a prendere giovani che nelle migliori dell ipotesi sono di prospettiva !!! cosa vuol dire prospettiva che non sono ancora pronti per caricarsi una squadra sulle spalle mentre calaio lo era……parliamoci chiaro se pensate che l obiettivo sia raggiungere l serie A allora ci vogliono giocatori gia’ pronti ed esperti come abbiamo fattop l anno scorso che ha dato i risultati sperati .Se invece abbiamo sbadjettato in estate ed ora bisogna rientrare o fare una campagna acquisti senza spese ma pareggiando entrate e uscite allora va bene ma non dite che la serie A e il vero obiettivo ci siamo capiti ?

    • 8 Gennaio 2018 in 15:18
      Permalink

      Ma io credo in Faggiano.
      Barilla e Scaglia erano riserve.
      Calajo invece mi dispiacerebbe,se andasse al Palermo ma come dicevo ho fiducia in c Faggiano e se da via Calajo’ non lo fa senz’altro per soldi, arriverà senz’altro un centravanti top player per la categoria e magari più giovane anche se Calajo ha classe da vendere
      Come dicevo in altro post, Faggiano i giocatori li conosce ma altre società se sanno che,Faggiano va su certi giocatori s’intromettono perché sanno che Faggiano è credibile e se li sceglie lui, valgono.
      Ecco perché Faggiano deve fare tutto a fari spenti e come nel caso di Da Cruz dire alla stampa quando tutto si er conclusi.
      DEVE ESSERE ABILE GIOCATORE DI SCACCHI.

      • 8 Gennaio 2018 in 18:27
        Permalink

        Bisognerebbe capire se veramente Calaiò, Barillà Siligardi e Scaglia hanno richieste o se sono proposte del ds del Parma.
        Giorgino e Coly sono costati una bella somma a titolo di incentivo alla risoluzione del contratto in essere. Garufo è ancora qui.
        Vediamo cosa costano questi giocatori a mandarli via prima.
        Uniche cessioni per ora sono Nocciolini e Corapi.
        Col fatto che Ceravolo oggi si è allenato con la squadra e rientrerà fra quattro cinque partite, direi che in attacco siamo a posto. Se andasse via Calaiò potrebbe arrivare uno tra Manaj e Puskas.
        Poi Fiamozzi e Vacca se andranno Scaglia e Barillà
        E forse Verre se la Samp lo darà al Parma e non alla Spal.
        Direi che è netto cambio di rotta e riduzione di ambizioni ( legittimamente peraltro vista la quantità di soldi da tirare fuori per arrivare a fine anno)

  • 8 Gennaio 2018 in 14:37
    Permalink

    CONTROTENDENZA ? NO A 3ML DI EUR IL SOLITO FAGGIANO !!! SPENDACCIONE LE SUE INVENZIONI LE ABBIAMO GIA’ VISTE VEDI GALUPPINI LESCANO GIORNO FREDIANI RAMOS !!!!! FAGGIANO E’ IL RE DELLE PLUSVALENZE MA FATEMI IL PIACERE…………….

    • 8 Gennaio 2018 in 18:46
      Permalink

      Molti tifosi del Parma ( tifosi per modo di dire) sono ridicoli.
      Nico s’arrabbia e quasi sbava perche abbiamo speso troppo ma se non spendi non arriverai mai a certi giocatori
      Forse Nico & Co. non sanno che i bravi giocatori costano mentre gli svernatori e i giocatori a fine carriera quasi te li regalano.
      Se si spendesse poco, gli stessi giullari che ora si lamentano perché abbiamo speso molto, si lamenterebbero perché spendiamo pochi soldi dando “piuccion” a destra e a sinistra.
      Io dico che Faggiano sa quello che deve fare e dobbiamo avere fiducia in lui.
      Se spende molto è perche deve
      Se spende poco è perche deve.
      Basta con queste lavandaie.

  • 8 Gennaio 2018 in 14:41
    Permalink

    se velenoso ha dato il suo benestare mi tocco i coglioni ……………..detto questo ma A 3 ML DI EUR preferisco spenderne sempre 2,5 ml per caputo !!!!!!!!!! chi e’ piu furbo l empoli o faggiano ? caputo garantisce 20 -25 goal all anno in seriue b questo dforse il record di giornate di squalifica !!!!!!!!!! signori 4 giornate su 16 che ha giocato sono 20% di squalifiche andra bene se riusciremo a vederlo in campo ………………….

    • 8 Gennaio 2018 in 15:23
      Permalink

      Ma nel Parma si calmera’ pavien
      Ricorda è un giocatore di prospettiva.
      Il prossimo anno esploderà.
      Ti tocchi i coglioni?
      Ma ce li hai?

  • 8 Gennaio 2018 in 14:47
    Permalink

    per 3 ml di eur si comperano non le scommesse o i prospetti ma gete gia’ pronta che fa 20 goal in serie B !!!etor che bali …………il ragazzo aveva senso come 4 punta ma deve arrivare uno forte un pazzini o matri gente del genere che sono certezze in B tanto piu che con 3 ml di eur pazzini lo paghi per 2 anni idem matri e ti portano in A poi prenderai il ragazzino……….comunque se pensate che con da cruz facciamo il salto di qualita’ in avanti per la volata alla serie A siete degli illusi se questo e l acquisto come punta (e speriamo on sia il sostituto di calio’ ) allora la serie A potete sognarla le risposte le abbiamo gia’ di cosa ci aspetta in fururo tanta serie B a cercare plusvalenze con ragazzini

    • 8 Gennaio 2018 in 15:06
      Permalink

      Futuro cercando plusvalenze? Le plusvalenze le fai se un Da cruz lo scopri e poi li rivendi tu come ha fatto il Novara con noi. Se lo acqhisti dal Novara pagandolo tre milioni no credo sia un’operazione di speculazione a breve.

      L’arrivo di Cruz è ormai una certezza, mentre le ipotesi di dismiaaione di altri asset (scaglia, barilla’ e soprattutto Calaio) sono appunto ipotesi di lavoro. Chi ha in mano la direzione sportiva ha l’onere e l’onore delle scelte, ma che l’indirizzo sia la promozione non può esser messo in discussione basandosi sullacquisto di Da Cruz, con cifre che se confermate sono molto importanti. È chiaro che nell’allestimento della formazione per il rush finale ci dovranno essere entrate e uscite, ma è avventato al momento trarre giudizi cosi tranchant.
      http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_bye.gif

    • 8 Gennaio 2018 in 15:28
      Permalink

      Un tempo ricordo ai tempi di Tanzi
      al Parma fu proposto RONALDO
      per una quindicina di milioni
      Non di euro ma di lire
      Non venne preso.
      Ora cosa costa?
      Per me Da Cruz è un
      ottimo investimento.
      E se ve lo dico io che
      non sbaglio mai sul valore
      dei giocatori.
      Potete stare tranquilli.
      SIETE IN CASSAFORTE.

    • 8 Gennaio 2018 in 19:49
      Permalink

      Ricordate DEFREL?
      Era nostro, venduto
      dagli innominabili per 50.000 euro
      al Cesena per un piatto di lenticchie
      Ora è alla Roma.
      Quanto vale?
      Parecchi milioni
      Ecco perché certi tifosi
      mi fanno vomitare.
      Sono frustati
      Non sono mai contenti.
      Gli dai la luna e vogliono.il sole
      Gli dai il sole e vogliono
      la stella cometa.
      Gli dai la stella cometa
      e vogliono la stella polare.
      Ora Basta! ! ! !
      La giraffa è un ottimo acquisto.
      Mi ci gioco la reputazione.
      Se azzecchiamo il centravanti
      (E NON SARÀ FACILE)
      ce la giochiamo per la
      promozione diretta.
      Saremo i più forti
      VE NE ACCORGERETE
      TIFOSI DI POCA FEDE.

      • 8 Gennaio 2018 in 21:06
        Permalink

        Rettifico.
        Defrel è stato venduto al Cesena poer 50 euro.

    • 8 Gennaio 2018 in 22:39
      Permalink

      Da Cruz è un acquiso ECCEZIONALE.
      Uno dei migliori giovani attaccanti in circolazione
      UNO DA SERIE A
      CHAPEAU FAGGIANO
      Chi ne capisce di calcio
      mi darà ragione.
      Se prima la nostra massima aspirazione
      erano i play off ora indovinando il centravanti
      con DA CRUZ si può mirare alla
      PROMOZIONE DIRETTA.
      3 milioni?
      Il Parma l’ha pagato poco.
      VALE ORA 5 MILIONI.

  • 8 Gennaio 2018 in 14:59
    Permalink

    ma dove e’ l affare ? 3 ml di eur !!!!!!!!!!!! ma come mai gli altri per comperarci i giocatori per fin calaio’ scaglia ci chiedono di pagare la buonauscita !!!!!!!! forse perche abbiamo dato a cani e porci stipendi stratosferici ? vi rendete conto che le altre societa’ manco ci pensano a dare gli stipendi che diamo noi !!!!!!!!!!!!! e poi il bilancio spiega tante cose ……… tutti ripeto tutti da quello che si sente dai giornali e voi di mercato ed esperti (per cui penso sia vero )il parma paga la buonauscita da giorgino a coly per arrivare a galuppini e giorno al modena e tutti quelli che hanno piazzato in lega pro dobbiamo pagargli lo stripendio in parte come buonauscita non era meglio invece di tutti questi scarti prendere una seconda punta buona ? che sostituisse calaio’ se si infortunava ? altro che plusvalenze CHI FACEVA COSI ? L AMMIRAGLIO l innominabile come mai ora nessuno lo nota ? dove ha guadagnato il parma calcio con galuppini frediani ramos coly giorgino lescano eccc…….ma non e’ ora che faggiano ci illumini e poi tutti che vanno a trapani ma noi scozzarella l abbiamo pagato il trapani paga chi noi gli diamo spero non abbiamo dato buonauscita a evacuo perche noi scozzarella lo abbiamo pagato ? ponetevi qualche domanda

    • 8 Gennaio 2018 in 15:31
      Permalink

      Vista la portata economica dell’operazione aspettiamoci 3-4 partenze di giocatori con ingaggio pesante. I primi due che vengono in mente sono Calaio’ e Siligardi, da quel che si legge in giro. La società sembra cercare la promozione diretta

  • 8 Gennaio 2018 in 15:24
    Permalink

    Benvenuto Da Cruz (speriamo sia forte solo la metà del El Jardinero) l’importante è NON vendere Calaiò, troppo importante in questo momento! Forza Parma

  • 8 Gennaio 2018 in 15:42
    Permalink

    Faggiano sarà incapace, Intanto il Parma ( neo promosso), è in piena zona promozione -4 dalla seconda, ultime 6 partite giocate senza attaccante centrale di ruolo, l’Empoli con il duo Caputo-Donnaruma (25 goal), ha un punto in più di noi (e se Nocciolini non avesse sbagliato il rigore contro i toscani….). L’acquisto del giovane belga dal Novara è una scommessa e le scommesse si possono perdere ma anche vincere!! Sfoltire la rosa è un obbligo, preferisco prendere giocatori che abbiano fame voglia di mettersi in mostra, questa serie B è molto livellata in basso, con qualche inserimento giusto si può anche fare il salto di categoria. Impariamo a giudicare i fatti e non criticare a prescindere.

    • 8 Gennaio 2018 in 16:55
      Permalink

      Bravo Rikman hai ragione….

    • 9 Gennaio 2018 in 08:01
      Permalink

      E se ci avessero dato quel gol regolare a Palermo e se Sciagura Nocciolini non avesse sbagliato quel rigore con l’Empoli saremmo primi con il Palermo…..

  • 8 Gennaio 2018 in 16:27
    Permalink

    Per me è un buon affare, poi io non credo che il Parma abbia pagato 3 mil di euro lo devo sentire ufficialmente dalla società,
    Sicuramete arriverà un altro attaccante e de quello che mi preoccupa di più, spero non Matri perche ormai è a fine cariera basta!!!! Coda costa un casino e per me non ha ancora fatto vedere niente di buono.

  • 8 Gennaio 2018 in 16:59
    Permalink

    si quota chi come me nell’ altro articolo dice di non vendere Calaio’ a concorrenti pure.
    Da Cruz ieri avevo chiesto x primo…. ma fa le visite mediche ? quindi non mi sbilancio. direi che è stato voluto da D’Aversa e non da Faggiano. quindi bene , scelto dall’ allenatore e Faggiano ha bruciato eventuale concorrenza che si legge sui giornali.
    serve una punta o meno? non saprei a questo punto.
    Ceravolo non era brocco e se ok già da subito come dicono farà bene.
    Calaio’ via solo per uno importante in sostituzione (ma non di nome, e se non ha voglia perché anziano mai e poi mai) altrimenti che stia qua da noi. Siligardi….?? bu!! questo è il questo che lega Calaiò….. non fare danni Faggiano però! Calaiò non toccarlo… via Frediani, Nocciolini e Siligardi… Scaglia e Mazzocchi decide il Mister.

    • 8 Gennaio 2018 in 18:52
      Permalink

      Ma Albano non hai ancora capito che se va via Calajo’, ottimo giocatore ne arriverà uno più forte.?
      Ma non hai capito che cerchiamo quest’anno la promozione?

  • 8 Gennaio 2018 in 17:13
    Permalink

    ottimo affare!
    in ottica promozione no via a Calaiò se non x un colpo grosso (no matri e pazzini bu, quindi altri che non saprei… dalle big pescare, tipo età 25-28 non ancora esplosi… difficilissimo. a chi di mestiere trovare).

  • 8 Gennaio 2018 in 17:16
    Permalink

    Certo che avete una bella voglia tutti a commentare voci e a sentenziare sull’operato d Faggiano, dato che non è ancora stato ufficializzato un bel niente e tanto meno le cifre eventuali.
    Parte questo, arriva quello….ma come si fa ad incarognirsi in questo modo? Ragas, aspettate le ufficialità prima di farsvi il sangue amaro dai la…. se adesso scrivo che il Parma vende Insigne vale tanto quello che scrivono i vari siti in questo momento…ovvero una benedetta mazza, come diceva qualcuno! Calma e sangue freddo par piaser

  • 8 Gennaio 2018 in 17:44
    Permalink

    Non lo conosco, però le statistiche sono buone e se lo seguivano anche Atalanta e Arsenal tanto male non è.
    P.s.: non vendiamo però Calaiò!

    • 9 Gennaio 2018 in 09:30
      Permalink

      lei deve capire che l’arsenal l’atalanta o chi per loro di giocatori giovani ne seguono un centinaio ,tipo cerri ,da li a spendere tre milioni dilazionati nel tempo (cit) per un 97 che non segna neanche con la matita ce ne vuole,ah gia’ pero’ e’ un esterno non ha ancora trovato l’esterno puro poraccio ,ma che gli prendessero mammarella e la facessero finita

  • 8 Gennaio 2018 in 17:44
    Permalink

    In che ristorante sono andati a mangiare?

  • 8 Gennaio 2018 in 18:00
    Permalink

    ma uno da doppia cifra proprio mai vero?ci piace proprio complicarci la vita

    • 8 Gennaio 2018 in 18:12
      Permalink

      Calaio e Ceravolo non sono attaccanti da doppia cifra?
      Se Da Cruz ha segnato 5 gol all’andata e si confermasse al ritorno, sarebbe già in doppia cifra…
      http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_bye.gif

  • 8 Gennaio 2018 in 19:01
    Permalink

    Alessio mi faccia il piacere……

    Un ventenne sconosciuto, pagato 3 milioni di euro…
    il doppio (forse di più)
    di un Caputo, di un Donnarumma o di un Ciofani?…..
    ha ha ha..ma per favore…….
    Con quei soldi ti potevi comprare Matri, Pazzini o Gilardino…..
    Sono semplicemente balle spaziali……

  • 9 Gennaio 2018 in 07:44
    Permalink

    Io sono contento del nuovo acquisto, nelle partite in cui l’ho visto mi aveva favorevolmente impressionato..detto ciò è chiaro che sia un desiderio esaudito per D’aversa e che sia un giocatore molto molto abile in contropiede, non a caso il Novara ha vinto molte partite in trasferta, è un’ala e non il centravanti che servirebbe, sebbene con la sua mole sia da provare anche lì davanti. I 3 mln poi, se ho capito bene, sono vincolati alla promozione.
    Certo, nei piani di Faggiano c’era di restituire il ciucco Ceravolo per portare uno come coda, che invece voglia di fare ne aveva eccome e purtroppo l’ha dimostrato…secondo me qui ancora non è detta l’ultima..
    Se partisse siligardi, sarebbe giustissimo, un ingaggio troppo peso per un giocatore ritenuto quinto attaccante da d’aversa.
    Barillà invece dovrebbe far posto a qualcuno di più brillante, si è fatto surclassare da scavone..ma non è detto..
    Capitolo Calaiò…eh qui bisogna fare i conti..vero che ha tenuto in piedi la baracca da solo (l’alternativa Ceravolo a mio parere è spero di esser smentito, è improponibile), ma ha 36 anni..e ogni tanto si nota…se poi andasse al Palermo avrebbe un doppio significato, il primo è che finirebbe la carriera a casa sua, che è una cosa bella, il secondo è che probabilmente zamparini è costretto a vendere i vari Nestorovski..e comunque a noi serve un attaccante che sappia far gol in partite come quelle col Cesena, dove per 70 minuti si gioca nell’area avversaria e non c’e Nessuno che sappia tirare in porta..per quanto siano poco popolari su questo forum Pazzini e matri (34 anni) possono aiutare eccome..poi se uscissero nomi migliori sarei ben felice

    • 9 Gennaio 2018 in 09:25
      Permalink

      No, se veniamo promossi dobbiamo dare,altri 500.000 euro al Novara in più se in giorno divessimo venderlo una percentuale, andrebbe al Novara.
      Questo per dirti che anche il Novara lo reputava molto bravo e prima di disfarsene ha voluto monetizzare.
      Meglio prendere un giocatore ottimo che 3 bravi.
      Meglio un giovane affamato che un campione che tira i remi in barca perché ormai è arrivato.
      Lui poteva,andare,all’Arsenal o in altre squadre blasonate europee ma ha preferio l’ Italia, poteva rimanere in Italia, in serie A ma lui ha preferito il Parma anche se in B.
      Chi lo critica, quando lo vedrà giocare, dovrà stropicciarsi gli occhi.
      Diamogli però tre o quattro partite di rodaggio e poi….vedrete.
      È UNO DI NOI.

  • 9 Gennaio 2018 in 08:20
    Permalink

    Amore per il Parma?
    Ma fammi il piacere
    Il tuo nick name
    doveva essere
    ODIO PER IL PARMA
    Ma DA CRUZ
    in prospettiva
    diventerà più bravo di
    CAPUTO.
    Molto di più.
    Non per niente gli
    hanno fatto un contratto
    per quest’anno
    più altri 4 anni.
    Mica somo tonti in società
    Sai che quando Ronaldo
    aveva 18 anni
    costava 15 milioni di lire.
    Fu proposto anche al Parma
    Il Parma stava per prenderlo
    sotto la presidenza,Tanzi
    ma poi ragionando come te,
    non.l’hanno preso
    Io son certo che se all’epoca
    lo sconosciuto Ronaldo fosse
    venuto al Parma avresti
    detto le stesse cose che
    ora stai dicendo e pensando
    di Da Cruz che penso tureputi
    UN BIDONE.
    LA NOSTRA AMATA GIRAFFA.
    ti farà presto cambiare idea.
    Quello che ti chiedo
    e ‘ di non salire poi
    SUL CARRO DEI VINCITORI.
    Se te lo dico io fidati.
    Questo è un giocatore che ora,
    in questo momento non vale
    3 milioni.
    Ha tagione non vale quella cifra
    Vale cinque milioni.
    At capì amore per il Parma?

    • 9 Gennaio 2018 in 08:57
      Permalink

      Col bene che ti voglio….piantiamola con sta storia di Ronaldo…l’unica verità è che Ronaldo andò al PSV dal Cruzeiro perchè ce lo portò un signorino di nome ROMARIO.
      Poi auguro a noi ed al ragazzo che Da Cruz sia a quei livelli…ma Ronaldo arrivava cmq dal Cruzeiro e non dal Novara…………..voliamo basso che facciamo piu bella figura.

      Manca poco che iniziamo a rivendicare Figo.

      • 9 Gennaio 2018 in 09:46
        Permalink

        Ma no, LucaDena, quello era solo un esempio per dirti che a volte dietro ad un carneade si nasconde un campione, sconosciuto a tutti ma non agli addetti al lavori ma poi se son rose fioriranno ma io vedo già i…..boccioli.
        Se invece sarà incredibilmente non quel giocatore che penso diverrà, quei soldi spesi stai tranquillo che li recupereremo sempre ma come ti dicevo io vedo…..i bocciloli delle rose.
        Sono cieco oppure sto vedendo giusto .?

  • 9 Gennaio 2018 in 09:02
    Permalink

    L’acquisto di Da Cruz….”è solo per far alzare l’attivo di bilancio”.
    Che abbia un futuro roseo lo scopriremo solo vivendo……

  • 9 Gennaio 2018 in 11:07
    Permalink

    Per VELENOSO, ma quanto ti pagano per pompare così tanto Da Cruz?

    Se c’è del guadagno lo faccio anche io..

    By Lo Scomodo Romano C.

    • 9 Gennaio 2018 in 11:44
      Permalink

      Cosa vuole che paghino che cambia idea ogni 5 minuti a seconda di cio che legge o sente in giro

  • 9 Gennaio 2018 in 11:50
    Permalink

    immagino gia i commenti di velenoso alla prima partita cosi cosi di da cruz….http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_cool.gif

  • 9 Gennaio 2018 in 14:19
    Permalink

    Da Cruz non fara partite così così… screanzato che non sei altro

    • 9 Gennaio 2018 in 15:40
      Permalink

      Le cifre spese per Da Cruz sono vergognose!
      Se Ronaldo non è stato preso per 15 milioni di lire per Da Cruz doveva pagarci il Novara per prenderlo per pietà.

      Ma VELENOSO = Da Cruz?

      By Lo Scomodo Romano C.

  • 9 Gennaio 2018 in 15:44
    Permalink

    Come siete curiosi.
    Dicono che la curiosità sia femmina
    Non mi direte che…..

  • 9 Gennaio 2018 in 16:12
    Permalink

    Primo, per Calaio’, non potrebbe essere lui a chiedere la cessione per qualunque sia motivo?
    Se così fosse…pace!
    Secondo, Da Cruz l’ho visto giocare in 2 partite e mi sembra abbia una carica notevole quando gioca diciamo nordico, tipo la carica che aveva G.Rossi e sembra un giocatore di qualità ma deve ancora finire di crescere e spero lo faccia qui da noi alla svelta.
    POI sinceramente se la società ha deciso l’esborso cosa dobbiamo fare? Lo paghiamo noi? E’ un buon segnale invece che vuol dire soldi ce ne sono….basta che li spendano bene !

    • 9 Gennaio 2018 in 16:54
      Permalink

      Bravo … G,M, Se no tira el anzuelo …, no se piglia pesce ….
      managgia …quanto tempo fino che Capiamo che questa Societá é un Societa Vincitore …Due promizione diretti é ripeto para el octavov vez ….Read my lips …Next year in A …..
      Okay Makay ?
      Lasciamo lavorare Faggiano e Compania …estàn haciendo de puta madre …
      Forza Parma …Unica

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI