FRATTALI: “E’ UNA SCONFITTA CHE BRUCIA POICHE’ MATURATA AL 90°. MISTER E STAFF TECNICO SONO MOLTO COMPETENTI: SAPRANNO COME USCIRNE FUORI…” (VIDEO)

pierluigi frattali dopo cremonese parma(www.parmacalcio1913.com) – E’ stato il portiere Pierluigi Frattali, oggi uno dei migliori Crociati in campo, a parlare dopo l’1-0 patito dal Parma Calcio a Cremona:

E’ sicuramente una sconfitta che brucia, perché si è materializzata al novantesimo minuto. Pensavamo ormai di essere riusciti a ottenere un punto importante, nonostante non avessimo fatto una prestazione ottimale. Perdere così, all’ultimo minuto su una respinta, brucia. Con un po’ più d’attenzione potevamo portare a casa un punto che, considerata la nostra prova, poteva essere un ottimo risultato. Nell’occasione della rete che abbiamo subito, ha tirato dal limite Pesce, il pallone è passato in mezzo a un po’ di gambe. Io ci sono arrivato deviandolo sul palo. Poi, sulla mia respinta, Cavion era solo. Non so se era in fuorigioco o meno”.

Se fossimo stati più attenti, avremmo portato a casa un buon punto. Purtroppo, è andata così. Dobbiamo fare meglio, lo sappiamo. Da domani ci rimbocchiamo le maniche, per pensare già al prossimo impegno al Tardini contro il Novara. Oggi abbiamo forse creato poco, ma in altre partite comunque un po’ di occasioni le avevamo avute essendo però un po’ sfortunati in fase realizzativa. Il Mister e il nostro staff tecnico, che sono molto competenti, penseranno a risolvere questa situazione. Il campionato è lungo, dobbiamo essere bravi a rimanere agganciati alle prime posizioni. Per questo motivo, oggi, un punto sarebbe stato fondamentale. Ci sono ancora venti partite, per fare bene cercando di rimanere là in alto. Non dobbiamo abbatterci, ma dobbiamo continuare a lavorare per questo scopo. Nel secondo tempo, come atteggiamento, dovevamo essere più bravi“.

Siamo una squadra esperta, questa sconfitta non ci deve scuotere più di tanto. Dandoci solo uno stimolo in più, perchè così non va bene. Lo sappiamo anche noi. Siamo una squadra forte. Lo abbiamo dimostrato in passato, lo dobbiamo fare anche in futuro“.

DAL PROFILO UFFICIALE FACEBOOK DEL PARMA CALCIO 1913 IL VIDEO DELLA CONFERENZA STAMPA ODIERNA DI PIERLUIGI FRATTALI DOPO CREMONESE-PARMA 1-0

Stadio Tardini

Stadio Tardini

19 pensieri riguardo “FRATTALI: “E’ UNA SCONFITTA CHE BRUCIA POICHE’ MATURATA AL 90°. MISTER E STAFF TECNICO SONO MOLTO COMPETENTI: SAPRANNO COME USCIRNE FUORI…” (VIDEO)

  • 20 Gennaio 2018 in 20:57
    Permalink

    Frattali smetti di bere….

  • 20 Gennaio 2018 in 21:23
    Permalink

    Brucia? Dai, se non fosse stato per te sarebbe finita minimo 3-0.

  • 20 Gennaio 2018 in 21:31
    Permalink

    Complimenti a Frattali,
    è stato il miglioebin campo.
    LA MIGLIORE PARTITA DA QUANDO
    È AL PARMA senza ombra di dubbio.
    UN DRAGO SPUTAFUOCO
    Il peggiore?
    Semplice D’Aversa.
    Quando verso la fine
    della partita soffrivamo come
    BESTIE AL MACELLO
    invece d’inserireVal posto di Calajo’
    un altro attaccante, doveva
    mettere un difensore o
    un centrocampista e
    molto probabilmente
    NON AVREMMO PERSO.
    È tutto il campionato
    che giochiamo
    con tre attaccanti e
    non concludiamo
    NIENTE
    per un motivo semplice
    gli attaccanti che abbiamo
    NON SON DA B
    e quindiD’AVERSA
    non doveva proporci
    quel modulo per tutto
    il gironed’andata
    non avendo
    attaccanti adatti.
    Ora con i nuovi
    quel modulo ci può stare
    avendo alle ali due giocatori
    ECCEZIONALI
    Da Cruz e specialmente
    CIRICETTI ma D’Aversa
    non può fallire anche se solo ai
    PLAY OFF la promozione
    altrimenti
    RAUSS.
    Un consiglio?
    Prenda Matri e lasci partire
    Calaiò grandissima persona
    e grande giocatore
    ma ormai ai titoli di coda.
    http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_bye.gif

  • 20 Gennaio 2018 in 21:47
    Permalink

    Se non si raggiunge
    la promozione anche
    se solo ai play off
    con tutto quello
    che abbiamo speso,
    con il meglio che c’era
    sul mercato,
    con acquisti mirati chiesti
    espressamente daD’Aversa
    se ciò dovesse succedere
    rimanendo ancora in B,
    io penso che tenere D’Aversa
    anche il prossimo anno sia
    semplicemente da pazzoidi.
    Con i nuovi acquisti siamo
    DA PROMOZIONE
    ma se la promozione non arriva,
    la colpa di chi è?
    È per caso
    DEL VESCOVO?

  • 20 Gennaio 2018 in 23:36
    Permalink

    Lizhang con la sciarpa granata non si può vedere, anche i cinesi devono andarsene….

    • 20 Gennaio 2018 in 23:47
      Permalink

      anche a quest’ora a sparare cazzate.

      Ma vattene te va là

      Che non si possa vedere lizhang con una sciarpa marrone è anche vero, ma che i cinesi se ne debbano andare, col cazzo !

    • 21 Gennaio 2018 in 00:00
      Permalink

      “Rispetto” penso che tu mentre scrivevi queste cazzate sulla proprietà cinese, avevi vicino a te la bottiglia che presumo hai quasi svuotato di ASSENZIO.
      L’assenzio che è un terribile distillato. è l’unica spiegazione plausibile che posso dare alle tue stolte parole perché criticare i cinesi che ci hanno salvato è da ubriachi o da gente fuori di testa.
      Se fossimo nell’ottocento.
      per le cazzate che hai detto
      TI SFIDEREI A DUELLO.
      ALL’ULTIMO SANGUE.

    • 21 Gennaio 2018 in 12:08
      Permalink

      Secondo me bisogna ricordarsi da dove siamo partiti, siamo una tifoseria assurda solo a pretendere, facciamo sto campionato e poi vedremo sembra di essere in B da 10 anni….
      GENTE ASSURDA non si possono leggere certe cose basta….

      FORZA PARMA…..

  • 20 Gennaio 2018 in 23:51
    Permalink

    L’unica spiegazione
    a questa Waterloo crociata
    iniziata da tempo in cui sembriamo
    come corsa una squadra di mediocri
    pensionati del dopolavoro ferroviario di Nola
    è che alla squadra,
    D’Aversa durante il fermo del campionato
    abbia aumentato i carichi di lavoro
    per avere la squadra pimpante in primavera
    perché parliamoci chiaro, il Parma dopo mezz’ora
    non stava più in piedi nonostane la squadra
    abbia giocato con cuore e impegno.
    Frattali strepitoso.
    La squadra ha perso ma ha dato tutto
    quello che aveva ma quando
    la condizione atletica è penosa.
    anche le cose più elementari
    ti sembrano ostacoli insormontabili.
    Ora col Novara bisogna vincere
    altrimenti rischiamo anche i play off.
    Siamo settimi dal primo posto di
    qualche settimana fa.
    UNA COSA DA ESONERO IMMEDIATO
    Se continua questo andazzo
    se nonostante i nuovi arrivi non dovessimo
    vincere e finalmente segnare non aspettiamo i
    play off che forse con D’Aversa
    non vinceremo mai e allora se ciò dovesse accadere,
    se il Parma continuasse a non essere “il Parma”
    cari cinesi,
    ARRIDATECI GUIDOLIN.

  • 20 Gennaio 2018 in 23:53
    Permalink

    Caro artemio, io se vuoi vado ma non cambio le sorti del Parma. Magari sedi metteva una sciarpa gialloblù figurava meglio…

    • 20 Gennaio 2018 in 23:55
      Permalink

      al so anca mi clera mei che si metis la scierpa gialloblù, però ciò non toglie che sia na caseda scrivere che i cinesi se ne debbano andare!
      Comunque buonanotte, capisco ii nervi per la partita di merda di oggi

    • 21 Gennaio 2018 in 00:04
      Permalink

      Vediamo “Rispetto” se sei di parola
      ma,se rimani cambia il tuo nick name in
      IRRISPETTOSO.

  • 21 Gennaio 2018 in 08:17
    Permalink

    ma pensa ,hanno paura se i cinesi se ne vanno (cosa da mettere nel conto da qui a qualche anno) oh ragass ma il 30% e’ di vecchia fine srl stiv miga preucuperov par gnenta ahahahahah

  • 21 Gennaio 2018 in 08:35
    Permalink

    Caro jdm molti tifosi hanno ancora il prosciutto sugli occhi….ripeto una società vera non starebbe ancora in balia di un allenatore con zero idee, zero esperienza, zero feeling… dopo che Ferrari è scappato dalla porta secondaria siamo in mano ha dei monopalle… devo ancora capire a cosa serva Carra, cosa serva prendere Ciciretti per 6 mesi, cosa serva vendere corapi per vacca, cosa voglia dire il nostro Conte dei poveri quando parla di blasone di mentalità di calo fisico…. avevamo bisogno di una punta ai primi di gennaio e ad oggi ci siamo presentati a Cremona con calaio che è un giocatore, ceravolo forse non lo sarà più e cruz è un rebus… ci faranno credere che la colpa è della preparazione o che dobbiamo trovare ancora il ritmo partita…. io sono stanco di vedere in campo mazzocchi dezi insigne munari gente che non ha dato niente fino ad oggi….. basta se dobbiamo rimanere in Serie B facciamo giocare dei giovani e cominciamo a divertirci…. è da novembre dello scorso anno che a vedere il Parma mi viene il vomito…..

    • 21 Gennaio 2018 in 16:51
      Permalink

      prova col plasil con me ha funzionato

  • 21 Gennaio 2018 in 08:47
    Permalink

    E’ la settima sconfitta veniamo da 4/5 partite senza fare goal, dove avremo tirato in porta 10 volte….. non abbiamo un centrocampista che cambi passo, che faccia un tiro da fuori, il migliore dei nostri ieri ha giocato 5 minuti…. i due terzini non riescono a fare un cross che sia uno, i due esterni non saltano mai l’uomo è la punta non vede palla…. e il buon Robby cosa fa??? Toglie di gaudio (re dei pistapoccie, era da considerare visto che ampollini ha detto che era un grande acquisto) per mettere baraye che ieri è stato vergognoso…. poi toglie munari che sembrava stesse facendo una camminata di beneficienza per far giocare il nostro centrocampista migliore 5 minuti, infine toglie calaio che ieri non ha mai toccato palla, per mettere ceravolo che era più veloce seduto in panchina….MA BASTA CISA DOBBIAMO VEDERE ANCORA !!!!!! Faggiano e d’aversa fatevi da parte avete fallito…….

  • 21 Gennaio 2018 in 09:43
    Permalink

    Se in futuro anche il 30% andrà nelle mani dei cinesi non mi strappo i capelli. Anzi…né sarò felice.
    Quanto meno certe dichiarazioni infelici non le sentirò più.

  • 21 Gennaio 2018 in 14:09
    Permalink

    ieri a sportitalia, intervistato ho visto d aversa indisponente,con la tipica espressione ,che gli fai domande stupide dal giornalista di turno,ricordo che nelle ultime 6 parite ha un ruolino da play out,la cremonese nel secondo tempo,sembrava il real madrid,ci ha annicchiliti,violentati,da un punto di vista calcistico,sembravamo dei sparrin patners bolsi

  • 21 Gennaio 2018 in 14:13
    Permalink

    le fascie ,facevano quello che volevano.crossavano in mezzo alla nostra aera,senza essere mai contrastati ,

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI