IL “NOCCIOLO” DELLA QUESTIONE: GOL E FIAMMATE CHE HANNO AIUTATO I CROCIATI A TORNARE A DIVAMPARE

Luca Savarese(Luca Savarese) – Manuel Nocciolini è un ragazzo di Piombino. Nel principiale polo dell’industria siderurgica toscana, ha mosso i primi passi d’artista anche Riccardo Fogli, pisano di Pontedera. Nel 1982, va a Sanremo e vince con la canzone Storie di tutti i giorni. Sette anni dopo, 1989, sarebbe nato Manuel. Le cui storie di tutti i giorni, da bambino e da ragazzino, avevano un unico denominatore comune, il pallone. Il ragazzo crescerà, non ha le spalle strette ma sembra avere la faretra piena di gol. Agli allievi della Fiorentina, è semplicemente devastante: 33 centri. Claudio Cesare Prandelli, un giorno, lo convoca addirittura in prima squadra. Non è una partita qualsiasi, è Fiorentina-Rangers di Europa League. Anno, 2008. Nocciolini, racconterà, legge il suo nome sulla casacca e il suo cuore fa bum bum! Come quando vede e vive le partite del Milan, squadra del suo tifo. In rossonero, ha un totem, si chiama Andry Shevchenko. Va letteralmente pazzo per il bomber ucraino. Galeotto fu il nonno, che lo portò a NOCCIOLINIvedere una partita del Milan. Apriti cielo e apriti sogni…Il pallone d’oro 2004 gli regalò una maglietta, ma è in provincia che Manuel inizia a regalare gioie al suo pubblico. Dopo tanta Toscana con quattro anni a Gavorrano in C2, ecco il viaggio in Romagna, dove con Ribelle e Forlì, cresce rapidamente: prima 8 gol poi ecco le 26 gemme forlivesi che portano di fatto la punta a Parma nell’estate 2016. Dove diventa subito il Barbabomber per la sua lunga barba alla hipster. Una stagione, 2016-2017, lo scorso anno, con la maglia numero 9 sulle spalle. Scalpi, non da poco, roba da raccontare, in cortile, ai nipotini. Gol snocciolati, non potrebbe essere diversamente, ma velenosi. La tripletta al Bottecchia contro il Pordenone nel settembre 2016 con dedica al nonno, il suo partner dei desideri, con il quale, duetta meglio. Proprio alla realtà dei ramarri si è da poco unito: segno del destino? Tris che permise ai crociati di ribaltare una situazione di svantaggio. La doppietta al lanciato Manuel Nocciolini Mantova ParmaVenezia di Pippo Inzaghi al Penzo a fine gennaio 2017, poi vanificata perché la gara finì 2 a 2. E dulcis in fundo? Il calice di vino più buono, la zampata, in estirada, che consegna al Parma al Franchi contro l’Alessandria lo scorso 17 giugno, dopo l’iniziale vantaggio dell’altro Manuel, Scavone, la sospirata serie B. Fiammate, decisive, per tornare a divampare. Entusiasta d’imparare dai più grandi, Calaiò su tutti, con il quale ha condiviso reparto in campo e numeri di maglia: 9 Noccio l’anno scorso e 18 l’arciere, il contrario, la prima parte di questo campionato. Montato, mai, scherzoso quotidianamente, naturale, sempre. Insomma storie di tutti i giorni, dove ogni tanto, puoi giocare nel Parma e, là davanti. Luca Savarese

27 pensieri riguardo “IL “NOCCIOLO” DELLA QUESTIONE: GOL E FIAMMATE CHE HANNO AIUTATO I CROCIATI A TORNARE A DIVAMPARE

  • 17 Gennaio 2018 in 13:40
    Permalink

    Va a finire che sabato li abbiamo tutti, pure a sinistra , dietro intendo:

    FRATTALI
    GAZZOLA IACOPONI DI CESARE GAGLIOLO ( Ramos )
    DEZI SCOZZARELLA SCAVONE
    INSIGNE CALAIO’ DI GAUDIO

    eventuali alternative ( se nessuno dei due terzini fosse disponibile dal 1° minuto ) , IACOPONI A DESTRA E GAZZOLA A SINISTRA con l’ingresso di SIERRALTA centro DX vicino a DI CESARE a sx

    ..altra possibile alternativa MUNARI per DEZI
    ma pure BARAYE per DI GAUDIO
    ..
    tutto questo viste le indisponibilità di

    LUCARELLI – DA CRUZ ( squalificati )
    SAPORETTI, CERAVOLO ( infortuni )
    GAGLIOLO , RAMOS ( appena rientrati in gruppo )

    in attesa degli ULTIMI 3 PEZZI IMPORTANTI DEL MOSAICO ..??
    moro

    • 17 Gennaio 2018 in 17:02
      Permalink

      Ma Saporetti è fermo da inizio stagione? Come mai?

  • 17 Gennaio 2018 in 13:41
    Permalink

    TERZINO SX
    CENTROCAMPISTA DI GAMBA, TESTA E CONISZION
    PONTA, PUNTA, BOMBER, CENTRAVANTI, BUTLA DENTAR

  • 17 Gennaio 2018 in 13:56
    Permalink

    NOTA BENE:

    c’è chi non lo gode, non lo apprezza ma c’è pure chi lo ammira
    ( posto che qualche errore lo ha fatto pure lui, come tutti gli umani operativi )

    la sottigliezza, fine ed arguta, è questa:
    si poteva prendere FIAMOZZI, girava qualche altro nome certo ma, si è andati a parare ( non è un ripiego, anzi ) su Marcello GAZZOLA, guarda caso, con trascorsi nelle giovanili, ergo, abbiamo un secondo GIOCATORE BANDIERA, mossa che consente alla società di avere altri 18 OVER al netto di costui e del CAPITANO LUCARELLI, concludendo, particolare non da poco, 20 elementi esperti e maturi..oltre al congruo e necessario numero di giovani a corredo della rosa…

  • 17 Gennaio 2018 in 13:57
    Permalink

    BIG FAGGIANO etor che nador …!!

  • 17 Gennaio 2018 in 15:18
    Permalink

    the best il faggianone.

  • 17 Gennaio 2018 in 15:47
    Permalink

    A Venezia fece gol e assist, non doppietta.
    Un grande! Con cavolo che saremmo in B senza i suoi gol dell’anno scorso (non solo i 2 gol dei playoff, ma in tutto l’arco dell’anno).
    Forse quest’anno si è rilassato un attimo, capendo che la serie B era più grande di lui, ma va detto che ha sempre giocato fuori ruolo.
    Unica cosa mancata per rimanere nella storia, un gol nel derby.

  • 17 Gennaio 2018 in 16:16
    Permalink

    Morosky, te che sei sempre molto informato sulla condizione dei giocatori, perchè mi sembra di capire che bazzichi spesso dalle parti di colec, ma Saporetti…..co gal Saporetti? Sinceramente non ricordavo neanche fosse in rosa.Co’è da un anno e mezzo che è infortunato? Come mai è ancora in rosa???Con tutto il rispetto ovviamente, ma sinceramente pensavo fosse uno dei primi reduci della D a fare i bagagli…e invece eccolo ancora li nell’elenco dei difensori…

    • 18 Gennaio 2018 in 10:15
      Permalink

      Di Saporetti ero rimasto che era stato operato a metà luglio scorso: ( ernia lombare ??? ) era rientrato per la rieducazione – preparazione dopo una 40 ina di giorni ( a campionato iniziato ) ed aveva svolto tutto l’iter riabilitativo; per quale motivo sia fermo ora non saprei ma è una cosa delle ultime due-3 settimane in quanto era regolarmente in gruppo, abile ed arruolato !!
      E’ in rosa come giovane under aggregato, ha davanti dei difensori forti, esperti e maturi e, onestamente, non riesce a trovare molto spazio ma, ti assicuro che è forte, arcigno, duro e l’è anca un brev ragasz….
      ps ..forse, per ora, la sua categoria naturale potrebbe essere la C ma…mai dire mai …( l’anno scorso, in lega pro, aveva fatto un ottimo girone d’andata ) …
      moro

  • 17 Gennaio 2018 in 16:26
    Permalink

    Sicuramente non un nador ed è innegabile che quando si lavora (lui lo fa a tempo pieno) si puo anche sbagliare.
    Al tempo stesso si puo anche dire che la campagna estiva è stata complessivamente mediocre in relazione agli investimenti, un po per sfortuna un altro po per errori di valutazione. D’altronde ciò che sta accadendo ora rafforza questa interpretazione.
    Per me ha fatto un ottima sessione lo scorso gennaio, quest’estate forse non ha ben smaltito la gioia della promozione
    Piu in generale a volte ho l’impressione che guardi piu al valore assoluto che non all’utilità, e non mi piacciono le lescanate ma in questo caso il fatto che ha la catena corta lascia relativamente tranquilli

  • 17 Gennaio 2018 in 16:53
    Permalink

    Con 3 acquisti saremo al top senza contare le cessioni : Ramos,Siligardi , Barillà e Calaiò questi ultimi 2 non prima di lunedi . Il campionato inizia ora altto che favole
    http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_bye.gif

  • 17 Gennaio 2018 in 17:12
    Permalink

    Aggiungerei Giorno Garufo e Saporetti o vogliamo portarli alla pensione….. Io non vedo tutto questo grande mercato comunque…
    Abbiamo preso un giovane Da Cruz che faceva fatica a giocare a NOVARA, un quasi vecchio GAZZOLA che quest’anno ha visto il campo molto poco, e un signor nessuno VACCA che di diverso da CORAPI ha solo piu’ tatuaggi….. non saprei dire quali siano i valori aggiunti che fanno pensare a certe persone che già sabato vinceremo a mani basse….. secondo me c’e’ il rischio di venire bastonati…….

    • 17 Gennaio 2018 in 17:25
      Permalink

      Rispetto
      Hai ragione…. a Cremona per figurare bene bisogna essere al 100% altrimenti sono guai seri.

  • 17 Gennaio 2018 in 17:25
    Permalink

    Rispetto
    Hai ragione…. a Cremona per figurare bene bisogna essere al 100% altrimenti sono guai seri.

  • 17 Gennaio 2018 in 17:30
    Permalink

    IL campo darà la risposta, senza ma e senza se. SABATO SI GIOCA IN CASA TUTTI A CREMONA .FORZA CROCIATI.

  • 17 Gennaio 2018 in 18:45
    Permalink

    Si ma bisogna vincere a Cremona altrimenti tutto è inutile
    Se vinciamo a Cremona spicchiamo il volo
    verso cime innevate

  • 18 Gennaio 2018 in 01:09
    Permalink

    continmuate pure a esaltare faggiano ma brancola nel buio e continua spese folli !!!!! 280.000 eur per prestito di ciciretti manco fosse maradona piu stipendio da serie A ………la punta non si vede all orizzonte di ciricetti che ne facciamo che e un trequartista e d aversa manco in allenamento cambia modulo ? il parma aveva bisogno solo di una punta forza non di scartine (dedi cruz ) e un terzino destro perche’ iacoponi lo hanno messo nella batteria centrale e mazzocchi lo sappiamo non si fidano neppure loro .Poi basta il parma era a posto che cavolo fa faggiano ? il 2 gennaio dovevca gia avere la punta adesso andiamo a cremona ………..e siamo a 8 punti poi puo comperare quello che vuole at salut rosina ma e un nador etor che bali non ha capito che i giocatori vanno comperarti il 2 gennaio ? cosa ce ne facciamo il 31 gennaio qaundo il campionato e gia andato che nador faggiano aveavmo detto stiamo in scia senza punte fino a dicembre e poii ……….e poi nulla lui ancora non ha la punta per cremona e magari ti vende calaio senza avere il sostituo nador vedrete facciamo la fine di evacuo lo cede e rimane con il cerino poi con quello che spende io sarei gia in serie a da mesi

    • 18 Gennaio 2018 in 10:25
      Permalink

      Nando,
      Ti rendi conto che di centravanti forti sul mercato non ci sono!!!
      Dimmi vuoi Pazzini vuoi Matri dimmi chi vuoi, prendere uno che costa una cifra assurda non ha senso,
      Ti vorrei vedere tu al posto di Faggiano se ci salti fuori….

  • 18 Gennaio 2018 in 08:59
    Permalink

    Nando ma che roba usi???
    Ma ti rendi conto di quello che scrivi……

  • 18 Gennaio 2018 in 09:52
    Permalink

    Ciciretti crack per la B

  • 18 Gennaio 2018 in 11:31
    Permalink

    Il calciatore ha qualità indubbie.
    Detto questo, un prestito oneroso per 6 mesi ( sai già che a luglio passerà al Napoli) , per un calciatore che ha avuto problemi fisici nella prima parte della stagione ( la costante di Benevento) con un carattere molto particolare ( abbiamo già preso Da Cruz e Vacca con caratteri molto simili), poca voglia di rischiare le gambine ( dubito giochi alla morte sapendo che a luglio avrà ben altra carriera) e in una posizione che crea solo ulteriori doppioni, non so onestamente a cosa serva.
    Io diffido di tutto quello che Faggiano prende da Benevento. E ho i miei buoni motivi

  • 18 Gennaio 2018 in 11:45
    Permalink

    Secondo me, se Ciciretti non fa questa seconda parte di campionato alla grande, rischia di vedere il Napoli in Televisione, gli accordi verbali sono appunto solo verbali.

    • 18 Gennaio 2018 in 14:08
      Permalink

      Volendo può già firmare per la prossima stagione a Napoli, nessuna irregolarità

      • 19 Gennaio 2018 in 01:09
        Permalink

        Può Trovare un accordo a sei mesi dalla scadenza contrattuale, che non è un contratto, in quanto è sotto contratto con il Benevento fino al 30 giugno e le parti se si troveranno d’accordo firmeranno un contratto. Non si possono avere 2 contratti in contemporanea.

  • 18 Gennaio 2018 in 12:15
    Permalink

    non sono accordi verbali. Ha già sottoscritto il contratto col napoli essendo in scadenza a giugno.
    Poi potrebbero darlo in prestito ma lui è già del Napoli

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI