Stadio Tardini

Stadio Tardini

33 pensieri riguardo “PAPIRUS MERCATO LIVE DAL MELIA – PARMIAMONE CALCIO MERCATO, di Giuseppe Monda / Faggiano: “Venduto solo Ramos al Cosenza. Ora vediamo”

  • 31 Gennaio 2018 in 18:49
    Permalink

    Leggo di Rigoni. Non mi dice nulla di che e non sarebbe sicuramente più forte dei nostri attuali centrocampisti.

  • 31 Gennaio 2018 in 18:56
    Permalink

    Oggi esame di maturità per Faggiano.
    Ancora 4 ore e poi sapremo tutto di FAGGIANO.
    Dalle 22 in poi scriverà la sua tesi.
    Trenta e lode o……ZERO E LODE?

    • 31 Gennaio 2018 in 20:51
      Permalink

      Concordo.
      Questa giornata ci dirà molto sulle capacità di Faggiano.

      Tutti sono capaci di comparare con tanti soldi e dando ingaggi super.
      Vediamo….

  • 31 Gennaio 2018 in 20:16
    Permalink

    Dai con calma c’è ancora tempo per la punta mancano ancora due ore 😭😭😭😭

  • 31 Gennaio 2018 in 21:49
    Permalink

    Ora ne manca solo un’ora.
    Per Faggiano le vecchie streghe
    del mercato estivo.
    SI STANNOMATERIALIZZANDO.
    Non riesce a prendere
    UN CENTRAVANTI.
    Finora calma piatta
    Faggiano spero di sbagliarmi
    ma scelgo la possibilità da
    ZERO E LODE e cioè che
    non fara nessuna operazione
    e che il.bramato centravanti
    NON ARRIVERÀ
    ma forse questa risposta
    più popolare non e da,
    ZERO E LODE perché
    penso che la pensano
    tutti così, per cui dico che
    FAGGIANO prenderà
    Matri o Pinamonti dando via
    Silingardi e Calajo’
    Ecco questa penso
    che sia la vera risposta da
    ZERO E LODE
    una soluzione infatti che
    NON LA PENSA NESSUNO.

    • 31 Gennaio 2018 in 23:28
      Permalink

      Pensa se prendeva Giuseppe Rossi(che è gia infortunato) COME VOLEVI tu che figura che faceva Faggiano!!!!

  • 31 Gennaio 2018 in 21:50
    Permalink

    L’unica pedina veramente importante era acquistare un centrocampista di qualità e cedere qualcuno dei presenti meno utilizzati.
    Leggo di molte critiche ma se Gazzola Da Cruz Ciciretti fossero arrivati oggiavrebbero avuto un’altro effetto e forse nessuno si lamenterebbe…in più Ceravolo…mica male no?

  • 31 Gennaio 2018 in 22:03
    Permalink

    E poi scusate mi risulta che non si può sbattere fuori da Collecchio chi non vuole andarsene e allora come si fa a dare tutte le colpe a mancati acquisti al ds?
    Ce anke il partito del Calaio” non si tocca che saranno contenti.
    Anch’io avrei voluto un Di Carmine ecc…ms oggi Perugia rifiuta tra una balla e l’altra 3 milioni dal Palermo…Matri rinnova Pazzini in Spagna Giannetti nessuno lo vuole e parlo di chi scrive qui …allora chi doveva arrivare secondo voi? Fate nomi e magari Faggiano risponde

  • 31 Gennaio 2018 in 22:30
    Permalink

    Ciciretti si sta avviando alla terza partita saltata su 20 disponibili. Calcolandone almeno 3/4 per un minimo di forma siamo a 13 partite. Ipotizzando una squalifica e/o un piccolo infortunio andiamo a 10. Qualcuno mi spiega il senso di prendere uno a metà anno infortunato?

  • 31 Gennaio 2018 in 22:42
    Permalink

    Il mercato lo abbiamo già fatto. La punta nuova è Ceravolo.
    Penso nessuno possa entrare come prima linea. Siamo a posto. Abbiamo già speso tutto e di più.
    Se va sarà con questi.
    Al massimo si vende. Io Baraye lo terrei venderei piuttosto uno tra Siligardi, Digaudio o Barilla o Dezi.
    Basta mercato finito.

  • 31 Gennaio 2018 in 23:15
    Permalink

    Fallimeno Faggiano.
    Non è riusvito a cavare
    un ragno dal buco.
    Si aspettano le
    DIMISSIONI domani
    in mattinata

  • 31 Gennaio 2018 in 23:41
    Permalink

    un grande mercato grande parma grandissimo faggiano

  • 1 Febbraio 2018 in 00:32
    Permalink

    FORZA PARMA!!!!

    Abbiamo una buonissima squadra altro che balle!!!

  • 1 Febbraio 2018 in 00:51
    Permalink

    VelenosO va a ca… Va bene così. Non c’era bisogno di nulla.

  • 1 Febbraio 2018 in 07:38
    Permalink

    si quota tommasone. mercato fatto giorni prima.
    mi aspettavo solo qualche uscita in più.
    l’ unica novità poteva essere il cambio di allenatore ma dopo il Novara c’ è stata la riconferma (subordinata ai prossimi 2 impegni ritengo).
    risorse ce ne sono per puntare ai primi 2 posti.

    • 1 Febbraio 2018 in 09:42
      Permalink

      Tommasone ma FAGGIANO non è riuscito a prendere niente, nemmeno un altro centravamti rotto..
      In attacco siamo in otto, giocatori che non giocheranno mai e che saranno scontenti e creeranno turbative negli spogliatoi.
      Non volevano partire e allora come Barilla’ Siligardi vanno messi in tribuna anzi Faggianobe D’Aversa dovevano essere chiari e dire a chi richiesto da altre squadre ma restio ad andarsene
      ” Bene vuoi rimanere a Parma e allora sappi che se lo farai andrai in tribuna?” Non l’hanno fatto e hanno fallito.
      FAGGIANO dovrebbe dare le dimissioni.
      Con tutti i giocatori che abbiamo e che vogliono rimanere a Parma anche a giugno avremo il mercato bloccato.
      Nella prima parte del mercato a FAGGIANO avrei dato un
      BEL DIECI
      Nella seconda parte del mercato non avendo fatto nulla gli do
      ZERO
      PER CUI 10 + 0 = 10
      10: 2 = 5
      Per cui il voto è 5
      INSUFFICIENTE per cui
      DOVREBBE DIMETTERSI.

  • 1 Febbraio 2018 in 09:59
    Permalink

    E come al solito ci troviamo sul groppone giocatori,
    scarsi e con un contratto faraonico.
    Sono così scarsi che nessuno li vuole (nemmeno gratis).

  • 1 Febbraio 2018 in 10:31
    Permalink

    ma l’efebico Carnevali aveva trovato il sostituto…

  • 1 Febbraio 2018 in 10:47
    Permalink

    Ringraziamo Barillà che è rimasto attaccato al suo bel contratto e in mezzo rimaniamo cosi.
    Speriamo che vista la gratitudine dei fidati caputo e barillà in futuro si esca da queste logiche e magari anche dalla solita tratta napoli benevento trapani, giocatori ne vendono anche altrove.
    Sono partiti saporetti ramos e garufo, sono rimasti siligardi baraye e frediani, se non erro 26 totali, diciamo che non dovremmo restare senza esterni.
    Mercato chiuso i giocatori sono questi quindi fino a giugno pensiamo a sostenerli e vedere dove possiamo arrivare, l’importante è non andare in televisione a dire basta parlare del parma che ci vogliamo consolidare perchè se prendi ciciretti ti far ridere dietro

  • 1 Febbraio 2018 in 11:40
    Permalink

    Il mercato di riparazione va bene. Gli errori sono stati fatti in estete con troppi pacchi. Almeno quattro. Oltretutto come già si diceva con contratti onerosi.

    • 1 Febbraio 2018 in 13:44
      Permalink

      Tommasone e questi errori estivi chi li ha fatti?
      Li ha fatti Faggiano o Il VESCOVO?

  • 1 Febbraio 2018 in 12:17
    Permalink

    Questa squadra purtroppo non andrà in A.
    Chi vuole scommettere una cena?
    Lacune a centrocampo
    Lacune all’attacco nonostante 8 attaccanti
    Lacune nello spogliatoio visto che tutti vorranno giocare
    Lacune in Faggiano
    Uno, che non riesce a prendere un centravanti
    UNO che è UNO.
    non può che lasciare i tifosi delusi
    Lacune in D’Aversa che da Brescia
    inizierà nuovamente il calvario.
    Da questo mercato sono rimasto
    DELUSO.
    IMPIETRITO
    BASITO
    SCONCERTATO
    INCAZZATO
    INFASTIDITO
    AMAREGGIATO
    Io a Faggiano credevo, avrei scommesso su di lui.
    Ora a lui non credo più.
    Mi ha pugnalato alle spalle.
    Uno che buttasse la palla dentro
    non è arrivato
    ” Quoque Faggianus fili mi”

  • 1 Febbraio 2018 in 13:31
    Permalink

    Addirittura Faggiano come colpo “ECLATANTE”
    come colpo delmercato. UDITE UDITE
    voleva acquistare dal Brescia FERRANTE un
    giocatore ora acquistato dal Pisa. un giocatore
    di cui il Brescia voleva disfarsene e FAGGIANO
    stava per abboccare, questo è un giocatore di serie C.
    e infatti è… finito in C ma che noi volevamo comprare.
    Questa è la verità.
    INCREDIBILE MA VERO.

    • 1 Febbraio 2018 in 13:55
      Permalink

      non hai capito ,lo voleva prendere cosi’ non ci fa gol sabato come all’andata fra l’altro c’era una mezza idea anche su bonaiuto ,capito lo stratega ?

  • 1 Febbraio 2018 in 13:46
    Permalink

    VELENOSO il troll che non è richiesto e non è pagato a differenza di molti giocatori del Parma che vengono pagati e non sono richiesti

    Rinchiudetelo!

  • 1 Febbraio 2018 in 14:08
    Permalink

    La squadra era ed è al completo, un attaccante centrale sarebbe servito solo in caso di cessione di Calaiò, visto anche il recupero di Ceravolo. Gli inserimenti di gennaio sono stati mirati ed azzeccati. Ora tocca al tecnico fare rendere i giocatori secondo il loro valore (buono per la categoria) e le loro caratteristiche. adattando il gioco agli interpreti non viceversa. La società gli ha messo a disposizione un capitale umano importante ed il suo compito è quello di valorizzarlo non di svalutarlo (vedi Scaglia, Dezi, Siligardi e lo stesso Barillà), le alternative ci sono in ogni ruolo. Dipende tutto da D’Avresa, se cambia bene altrimenti credo che la società cambierà lui.
    Comunque, come sempre, i conti si faranno alla fine ed in base ai risultati ci saranno critiche o applausi.

  • 1 Febbraio 2018 in 14:14
    Permalink

    Leggo che Garufo voleva fortemente andare all’Akragas ma che non si è trovato l’accordo per la rescisssione? ce lo dobbiamo ancora tenere questo bidone e pagargli lo stipendio?

  • 1 Febbraio 2018 in 14:18
    Permalink

    Il nostro vero mercaro sarà recuperare I giocatori che finora sono mancati: Ceravolo, Dezi, Siligardi, tutti ottimi giocatori, ma sfruttati male da DAversa (a parte il primo)
    Cambiare allenatore dentro Guidolin e poi siamo da A,

  • 1 Febbraio 2018 in 14:37
    Permalink

    Il terzino sx andava preso oltretutto Gagliolo è adattato, poi, Anastasio 0 presenze a Carpi a me non sofdisfa, a sto punto tenevo Ramos o Saporetti.davanti 9 persone ,troppi . Speriamo che non si rovina lo spogliatoio, perchè ora è dura per i giocatori restare fuori anche nelle partitelle 11 contro 11 anche se i vari Dini,Anastasio,Mazzocchi,Frediani non si potranno certe lamentare. Comunque al di la di tutto i contratti onerosi non hanno aiutato il mercato perchè prr alcuni meglio lo stipendio che giocare(Siligardi,Barillà) su tutti. Ora una sola missione Serie A senza se senza MA

  • 1 Febbraio 2018 in 15:16
    Permalink

    No comment. L’unica cosa che serviva ovvero una punta non è arrivata. Però abbiamo preso l’ennesimo giocatore rotto che faccio notare ha problemi da Juve Benevento…meditate

  • 1 Febbraio 2018 in 16:50
    Permalink

    Rikman si quota totalmente.
    faccio notare che son rispuntati i gufi o i finti tifosi.
    D’ Aversa la squadra completa e competitiva per andare in A la ha.
    altro da dire non c è. prossime 2 partite i 6 punti devono venire altrimenti che si spenda ancora qualcosa e si cambi il direttore d’ orchestra o manico come lo volete chiamare.
    Calaio’ e Ceravolo prossimo al recupero pieno sono 2 ottimi giocatori per la B con progetto promozione(non certo per il mantenimento della A…uno dovrà andare e uno buono venire ma quello sarà ci si penserà a tempo debito)

  • 1 Febbraio 2018 in 19:05
    Permalink

    Lo sparatore di minchiate seriale complimenti

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI