Parmaland 1913 di Mauro “Morosky” Moroni / Buona prestazione e ritorno al gol con vittoria rotonda

NUOVO LOGO parmaland

moro ducale 1(Mauro “Morosky” Moroni) – @ 3-0 @ Parto col dire che è stata ritrovata la via del gol ed è tornata la vittoria con una discreta prestazione a supporto della medesima: buon inizio di gara, un buon piglio, comando delle operazioni e un paio di occasioni create, due situazioni di presunti-ipotetici richiesti calci di rigore (non da processo al VAR ,ma sempre, comunque, situazioni in cui, in area, un nostro uomo “potrebbe” aver subito fallo! Dapprima Calaiò, poi Di Gaudio: prima di questi episodi, al 17°, Ronaldo, quello del Novara, così come all’andata, colpiva un palo clamoroso su punizione con palla ribattuta e rinviata dalla difesa: grande occasione per loro, grande rischio per noi e un pizzico di buona sorte che non guasta mai! Nel finale di tempo si ritorna al gol “stile Parma, sul classico”, conosciuto e preparato schema su calcio da fermo: palla tagliata e tesa di Scozzarella che attraversa tutta l’area e, all’altezza del secondo palo, trova una serie di deviazioni ravvicinate, l’ultima delle quali, di Gagliolo, è quella decisiva per sbloccare la partita: subito dopo, non sapendo quale tipo di vena gli si sia improvvisamente chiusa, Frattali parte a balla dalla sua portineria e, non so per quale motivo, va a guadagnarsi una “plata-forta” da Golubovic con repentina ammonizione per entrambi, questo per la serie, ma farsi i ca$$$$i propri nei praticelli di casa base? NO eh? Elora ciapa su e porta a ca! Subito dopo, l’ennesima percussione penetrante, di Gazzola, sulla fascia (importante acquisto, ingresso ed esordio del “borgoratese doc” molto ben inserito nella linea difensiva a quattro) procurava l’azione, in pressing, del secondo gol crociato: Mantovani  cincischia nel rinvio, si fa soffiare palla da Don Calaiò, lo strattona un po’ procurando calcio di rigore: tira il 9, l’ “Arciere”, sinistro rasoterra, rasoiato e forte… gol, 2-0 e tutti nel tunnel degli spogliatoi per il tè caldo. Nel secondo tempo, gestito senza troppo sforzo, pure con la superiorità numerica frutto dell’espulsione del capitano Mantovani (in occasione del fallo di rigore), è arrivato il terzo gol di Scavone, testa e palla in rete, giusto per sigillare stretta questa vittoria, meritata vittoria. Dal mio punto di vista, tra i migliori, Frattali (si è cuccato un altro rigore tirato da Sansone, colui che 2 anni fa ci “rifiutò”), Gazzola, Siligardi (buon rientro il suo, chissà che, con Dezi, possa essere uno dei vecchi acquisti ritrovati per il girone di ritorno !!! ) Scozzarella e Scavone su tutti: due parole a parte per Fabio Giovanni Ceravolo, nei 20-25 minuti nei quali ha giocato ho visto bei movimenti, sa stare in campo, andare a cercarsi il pallone e dettare il passaggio, ha avuto pure due mezze palle gol, una di testa, in torsione e l’altra sul destro, ma ha tentato un controllo a seguire in cui si è allungato troppo la palla: in tutti i casi, secondo me, è già pronto per oltre un tempo, a tutta e alla grande, se son rose, segneranno!
Come ben sapete davanti hanno cominciato a far davvero, a correre, inanellando alcune vittorie consecutive: Frosinone, Palermo, Empoli, queste sono le squadre che, insieme ai Crociati, disputeranno la volata finale per il podio (1° e 2°) e per i piazzamenti come damigelle d’onore (terzo e quarto posto): guarda caso, le prime due attuali, dovranno passare dal Tardini fra qualche giornata (rispettivamente 13° e 8° turno) mentre saremo noi che dovremo andare ad Empoli (5^ giornata)  a riscuotere, intanto quel punto malamente buttato via dopo aver sciupato il rigore e magari pure altri 3, in aggiunta: la classifica dice questo anche se , da oggi, ci saranno ancora 19 partite!

borsino classifica

 * Risultati e classifica, gara 23 *

0-2 Pescara-Perugia Ven 26 – 20.30
2-1 Carpi-Spezia Sab 27 – 15.00
0-0 Avellino-Cremonese
0-4 Bari-Empoli –
1-2 Entella-Foggia
2-0 Palermo-Brescia
3-0 Parma-Novara
2-0 Pro Vercelli-Ascoli
1-0 Venezia-Cesena
1-2 Cittadella-Frosinone Dom 28 – 17.30
2-2 Ternana-Salernitana Lun 29 – 20.30

borsino girone andata

* Ipermercato Collecchiello Center *: due giorni due alla fine delle compravendite: qualche giocatore, forse, ancora in fase di uscita, magari un’altra entrata “dell’ultimo secondo” utile, cioè alle 23.00 di mercoledì 31 e poi stop, si gira, chi ha preso ha preso, si ricomincia la lotta al vertice : sperema ben e sopratutt ca faga un bon inveren !!

Dalla gradinata centrale della Tribuna Est – “Davidi” Romano (uno era assente per impegni col basket e l’altro aveva la morosa influenzata pertanto eravamo due di meno, ma i nostri ci hanno regalato prestazione, risultato e gioia lo stesso…) con entusiasmo, “sbraio” Forza Parma Calcio 1913” perché oggi sono molto rasserenato e contento di tutto quanto sopra.

Come sempre, vi saluto cordialmente, con passione sportiva ed ironia,

Mauro “Morosky” Moroni

calcio ducale 2P.S. Direttamente dal Dadaumpa di Parma, inviato “non-speciale” per StadioTardini.it, live con Calcio Ducale by Giorgio “Manso” Mansanti, ho partecipato alla seconda puntata dell’ omonima trasmissione, tutte le domeniche, dalle 20.30 alle 21.30 (a seguire, risultati, classifiche, interviste e commenti sul panorama Calcio Dilettanti parmense), sarete tutti graditi per l’aperi.cena con musica, sport e mondo ParmaCalcio live!

Vi aspetto col “Manso”, Lucrezia e Martina, le splendide ragazze in trasmissione, che allietano con fascino, bellezza e simpatia le vicende sportive locali.

“As vedema al Dada domenica quen”, D.TV, canale 210 del digitale terrestre, a podì gnir anca con la morosa”!!

 Nelle foto di domenica scorsa, live: il conduttore della trasmissione, Giorgio “MansoMansanti, la presentatrice, Martina ed infine i due principi, il primo, nobile e reale, Principe Diofebo Meli Lupi di Soragna ed il secondo è un po’ il “principe dei poveri” , “Morosky” , della famosa contea ed “Besganola”.

Stadio Tardini

Stadio Tardini

33 pensieri riguardo “Parmaland 1913 di Mauro “Morosky” Moroni / Buona prestazione e ritorno al gol con vittoria rotonda

  • 30 Gennaio 2018 in 09:10
    Permalink

    Baraye dicono che rimane. quindi Siligardi dovrebbe uscire assieme a Barillà. poi se non sbaglio c’ è ancora Frediani.
    troppa abbondanza di giocatori può rendere difficili gli allenamenti.

    • 30 Gennaio 2018 in 16:58
      Permalink

      1) Ciciretti

      Calaiò Insigne

      o

      Ciciretti Calaiò Insigne

      2) Da Cruz Ceravolo Di Gaudio

      Dando per scontato che la punta non arrivi più, in avanti siamo comunque troppi. Almeno 2 devono andare via.

  • 30 Gennaio 2018 in 10:35
    Permalink

    Cosi tanti giocatori rende il portafoglio a forma di ventaglio.

    Mi chiedo se è possibile avere una quarantina di giocatori a

    libretto……(storia che conosciamo bene)

    Faggiano non riesce a venderne uno….

    Forse il motivo c’è: sono semplicemente “scarsi” e hanno un

    contratto da big…???

    • 30 Gennaio 2018 in 16:08
      Permalink

      40 giocatori “a libretto” di per se non sono tanti, lo diventano se sono inutili.
      Più che altro credo stiano lavorando per ridurre i 27 in rosa piazzando qualcuno altrove, quelli in rosa si che sono troppi

  • 30 Gennaio 2018 in 14:20
    Permalink

    Io imvece di Baraye darei via Dezi.
    È DEZI il corpo estraneo di questo Parma.
    Purtroppo è stato un bluff.
    Nessun gol
    Nessun assist
    Con lui si gioca sempre in 10
    e…..si perde.
    Basta guardare le statistiche.

    • 30 Gennaio 2018 in 15:09
      Permalink

      Non è Dezi un Bluff, è l’allenatore che lo fa giocare fuori ruolo, così come faceva con Scaglia, che era ed è tutto meno che scarso.
      Il suo sistema di gioco, basato solo sulla difesa, penalizza i giocatori di maggior tecnica, anche con le squadre meno dotate tecnicamente, dove un minimo di coraggio tattico porterebbe risultati migliori e non avresti perso punti con squadre nettamente inferiori (vedi Ternana, Salernitana, Carpi, Cesena).
      Comunque sempre Forza Parma

    • 31 Gennaio 2018 in 19:23
      Permalink

      Io li darei via tutti e due, Baraye è inguardabile quindi penso che non lo vuole nessuno e Dezi penso che sia lui che vuole restare….

  • 30 Gennaio 2018 in 14:27
    Permalink

    Pinamonti sarebbe un lusso per il Parma.
    È forte credetemi
    È FORTE FORTE FORTE.
    Con Cicireti Da Cruz e appunto PINAMONTI
    con Ceravolo
    MI GIOCO LE PALLE
    se il nostro attacco non sarebbe stellare
    Poi abbiamo già la difesa stellare
    Un piccolo sforzo dar via,Dezi o
    farlo giocare nel suo ruolo naturale e
    IL GIOCO È FATTO.
    Con Pinamonti se non si va in A mi ritiro in
    un convento.

  • 30 Gennaio 2018 in 14:46
    Permalink

    dio sia lodato fra velenoso

  • 30 Gennaio 2018 in 14:58
    Permalink

    Dezi penso difficile che vada vedi accordi con il Napoli.
    il giocatore non è assolutamente scarso anzi, ma nel modo di giocare o non giocare ns si è un po’ bruciato.
    sicuramente anche lui dopo la panchina di sabato non è contento della situazione.

  • 30 Gennaio 2018 in 15:41
    Permalink

    Dezi è nel pacchetto di Insigne è così difficile da capire????

    • 31 Gennaio 2018 in 11:48
      Permalink

      Io la sapevo al contrario. Al forum s’era detto ai tempi che per avere Dezi dovevamo prendere anche Insigne.

    • 31 Gennaio 2018 in 15:28
      Permalink

      A dire la verità credo sia il contrario: Dezi è in prestito con DIRITTO DI RISCATTO OBBLIGATORIO , con cifra già pattuita:
      nell’ambito di questa operazione, in un secondo momento , le parti vi hanno agganciato il prestito secco di Insigne junior

  • 30 Gennaio 2018 in 16:51
    Permalink

    No beh Moro…bella prestazione assolutamente NO..

    Vincere 3-0 facendo 2 tiri in porta è decisamente da oratorio!

    Sicuramente grande solidità difensiva, questo va riconosciuto, ma quand’è che iniziamo ad avere un gioco nella metacampo avversaria?

    Siamo qui a parlare di Baraye, di Siligardi, di Calaiò…io, e sarò impopolare ma non mi interessa, il piede nel sedere lo darei a Di Gaudio, il ragazzo si applica capiamoci bene, ma a cosa serve dribblare tutta la squadra a testa bassa per poi arrivare davanti al portiere e NON TIRARE IN PORTA? E’ come un cerino bagnato! (meglio Baraye a sto punto).

    Il problema si palesa in tutta la squadra a dirla tutta,Siligardi che salta anche il portiere e poi la passa…A CHI?! Calaiò che ruba palla a Mantovani (mio vicino di casa tra l’altro eheh) e da solo davanti al portiere non tira e si fa tirare giu! Rigore più che netto per carità…ma se non te lo fischia? se giochi contro la Juve?

    Qualcuno spiega a questi giocatori che lo scopo del gioco del calcio è fare gol? Poi…dato che non siamo qui a fare improvvisazione, sarebbe bello che i gol non fossero proprio tutti frutto del caso o della incapacità altrui…

    dell’ultima partita sono contento solo della prestazione incoraggiante di Ceravolo (che per me continua ad essere sopravvalutato ma sarei contento di essere smentito), del risultato e della difesa, ma nulla mi fa pensare che si andrà a Brescia per vincere, piuttosto per fare un bello 0-0, che ci manca…

    • 30 Gennaio 2018 in 21:29
      Permalink

      Ciao LucaDena, è tanto che non ci sentiamo , come stai ?
      Ovviamente rispetto il tuo pensiero, io ho visto dei piccoli miglioramenti ( non parlo del risultato né dei tre gol ) , migliorata la difesa con il saggio ed importante innesto di Gazzola;
      centrocampo solido…e, davanti…la graduale e rassicurante prestazione di Ceravolo che, a me, è piaciuto tanto, per movimenti, intraprendenza,, andare a cercare sia il pallone ,,,sia la profondità…
      ..BISOGNA ANDARE A VINCERE A BRESCIA, senza se e senza ma…da squadra forte, esperta, matura, consapevole ed autoritaria …PUNTO ,,,DA QUESTO NON SI DEROGA ..
      BRESCIA E PERUGIA …6 PUNTI ….altrimenti è inutile invocare progetti….ecc ecc

      • 30 Gennaio 2018 in 22:23
        Permalink

        Ricambio il saluto!

        Si è da un po’ che per motivi di lavoro ho poche possibilità di venire sul sito…

        Possiamo vederla anche in maniera leggermente diversa ma entrambi conveniamo sul fatto di dover fare un filotto di risultati per poter dare un senso alla stagione…

        Si Ceravolo molto bene sabato…però io aspetto ancora di essere felicemente smentito riguardo il mio pensiero…

        Ho l’impressione che ci siano troppi giocatori coinvolti in fase difensiva (specialmente contro squadre palesemente inferiori) e questi poi mancano inevitabilmente di lucidità in fase offensiva…

        Di certo posso garantirti che se fai 30/40 tiri in porta 3/4 a partita vanno dentro…se ne fai 2…beh fai tu le proporzioni…

        Mio padre ha avanzato l’ipotesi che questa solidità sterile sia un’imbastitura di gioco per preparare la squadra alla categoria superiore..(per salvarsi in serie a insomma)e che La fase offensiva di svilupperà nelle prossime settimane…bah..mi piacerebbe potergli dare ragione..ad ora mi sembra più probabile una carenza di idee..ma anche qui…spero di essere smentito

    • 31 Gennaio 2018 in 11:50
      Permalink

      Bello il passaggio “se giochiamo contro la Juve”

  • 30 Gennaio 2018 in 17:09
    Permalink

    Io avrei fatto un prnsierino ad ARDEMAGNI non ancora trentunenne, negli ultimi anni sempre in doppia cifra.
    Sembra accapparrarselo il Venezia anche se lo vorrebbe il Brescia.
    Strano che il Parma non abbia fatto un sondaggio su di lui.
    Io penso che Pinamonti o Ardemagni o Di Carmine siano gli unici che attualmente se non dovessero arrivare Matri o Pazzini possano far fare un salto di qualità al nostro attacco.
    DEZI purtroppo in questi schemi daversiani è un pesce fuor d’acqua.
    Facciamolo giocare come giocava nel Perugia altrimenti vendiamolo perché quando entra non si può sempre giocare in dieci.
    Su quella fascia del campo dove l’ha relegato D’Aversa FA ACQUA DA TUTTE LE PARTI.
    Sembra una vecchia locomotiva del far west in mezzo al campo
    Vendiamolo e con quei soldi prendiamo un attaccante sopraffino.
    Un ultima cosa riguardo il Brescia.
    Un mio amico bresciano che vive a Brescia è certo che il Brescia vincerà ed anche l’ambiente non è certo ma certissimo di questo come se fosse una cosa più che scontata a tal punto che mi ha detto che di questa vittoria ne è talmente sicur che ha voluto scommettere una cena con me.
    Che dovevo dire “non ci sto?”
    Ho accettato.
    Se vince il Brescia sarò io ad andare a Brescia e sarà lui a scegliere il ristorante, se vincerà il Parma sara’ lui a venire a Parma e io sceglierò il ristorante.
    Sono certo che vinceremo ma se giocheremo come contro la Cremonese mi sa che perderò la cena e poi allora i “signorini” mi sentiranno…..
    ECCOME SE MI SENTIRANNO.

    • 30 Gennaio 2018 in 22:20
      Permalink

      Caro Velenoso
      You will have dinner in Parma…
      Buon Apetito 🤙👌

  • 31 Gennaio 2018 in 12:33
    Permalink

    Evviva la Figc e il loro calcio moderno e fraterno mo ke lavor

    Grazie di tutto competenti del pallone vi vogliamo così !!!!

    E meno male ke volete portare allo stadio giovani e famiglie

    Mo mama ke tristezza e NON solo….complimenti vivissimi

  • 31 Gennaio 2018 in 14:23
    Permalink

    Ciciretti sarà a posto e pronto per Dimaro?Il Napoli ci paga la riabilitazione?

  • 31 Gennaio 2018 in 14:27
    Permalink

    Mauro io comincio a nutrire qualche dubbio su faggiano, possibile che non sia riuscito a piazzare nessuno fra SAPORETTI, RAMOS, SILIGARDI, BARILLA, BARAYE……… non capisco solo noi non riusciamo a vendere….
    E poi diciamo la verità io un centrocampista che facesse la differenza me lo sarei aspettato…….

  • 31 Gennaio 2018 in 15:11
    Permalink

    Ciciretti! (quando guarirà) e Matri (se il Sassuolo trova il sostituto)

  • 31 Gennaio 2018 in 15:30
    Permalink

    a ghe temp ..ander fina alle 23 ….as ni firma di contratt…
    acsì sè

  • 31 Gennaio 2018 in 16:11
    Permalink

    ma si, perchè mettersi a posto con ordine e razionalità prima, quando si possono lanciare i contratti appallottolati con la spùda con la cerebottana alle 22.59..e prendere qualcuno magari rotto..

  • 31 Gennaio 2018 in 16:47
    Permalink

    Ma come?Il Sassuolo ha trovato non uno, ma ben due sostituti e Matri non arriva?Mi è crollata una delle poche certezze che avevo.

  • 31 Gennaio 2018 in 18:29
    Permalink

    Arriva Ferrante, chi è?

  • 31 Gennaio 2018 in 19:22
    Permalink

    A riva niso. Ghe no gli sdei….. faggiano ridicolo, non e’ riuscito a fare niente per la causa è voi applauditelo….

  • 31 Gennaio 2018 in 19:56
    Permalink

    È arrivato Ciciretti. In infermeria però

  • 31 Gennaio 2018 in 21:18
    Permalink

    Faggiano a casa!!!!

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI