CARRA E FAGGIANO: “POSSIAMO FARE TUTTI DI PIU’; FIDUCIA NEL PROGETTO E IN D’AVERSA MA DA STASERA IN RITIRO PER GUARDARSI IN FACCIA E RISOLVERE I PROBLEMI” (VIDEO)

carra fa(Ilaria Mazzoni) – Dopo il pareggio riacciuffato in extremis oggi dai crociati contro il Perugia decidono di chiarire la situazione dei gialloblù il Direttore sportivo Faggiano e il Direttore Generale Carra. Quest’ultimo afferma che i risultati che si volevano, e che si aspettavano, non stanno arrivando; insomma oggi si puntava alla vittoria e l’aspettativa non è stata raggiunta. In questo momento, prosegue, è fondamentale operare con raziocinio e non operare istintivamente anche se sarebbe un atteggiamento umano lasciarsi andare al sentimento della rabbia. Molti sono gli aspetti, afferma Carra, che questa squadra deve migliorare, ma la società crede pienamente nel progetto per questo motivo non è assolutamente in discussione la posizione del Capitano della barca crociata: D’Aversa. Il tecnico, spiega il Direttore, sta lavorando intensamente come sempre durante ogni allenamento della settimana; problemi che la squadra dovrà affrontare in ritiro che partirà da stasera a Collecchio. Faggiano aggiunge poi che tutto l’organico del Parma può dare di più, a partire da lui stesso, afferma. Dentro questa barca, insomma, ci sono tutti e non serve cercare un capro espiatorio per risolvere tutte le problematiche, anche se farlo sarebbe sicuramente una scelta più facile per tutti. Non è poi, precisa, una questione di salvarsi la poltrona ma bensì di passione per il proprio lavoro e per questa maglia; si può perdere ma dimostrando ogni volta al meglio le proprie doti. La colpa è di tutti, a partire dalla dirigenza, passando per l’allenatore arrivando ai calciatori. E, a proposito di giocatori, dopo la partita, rivela Faggiano, hanno avuto un confronto tra loro negli spogliatoi; fondamentale è confrontarsi per andare a Empoli la prossima settimana con, si spera, il giusto atteggiamento. Un’occasione, per Carra, quella del ritiro per confrontarsi e migliorare, nessun giocatore, continua inseguito, rema contro l’allenatore, nessuno ne ha richiesto l’esonero. I ragazzi, aggiunge Faggiano, rimasti a Parma dopo la sessione di mercato invernale, sono tutti convinti di volere stare qui e nessuno ha dimostrato alcun malumore. La maglia crociata, afferma poi, ha un peso, e i giocatori ne sono consapevoli: ogni settimana devono dimostrare di meritare il posto in campo. Per quanto riguarda, invece, il confronto alla fine della gara con la Curva Nord sostiene che sia giusto, i tifosi pretendono, a ragione di più, e questo sforzo deve venire da tutti. Per tenere il passo con l’avversarie, conclude, bisogna dimostrare sempre e non sporadicamente di essere una buona squadra e la pressione delle aspettative nei confronti dei risultati da ottenere devono essere, per tutti, solo una spinta ulteriore per fare del proprio meglio. Ilaria Mazzoni

DAL CANALE UFFICIALE YOU TUBE DEL PARMA CALCIO 1913 IL VIDEO DELLA CONFERENZA STAMPA CONGIUNTA DELL’A.D. LUCA CARRA E DEL D.S. DANIELE FAGGIANO DOPO PARMA-PERUGIA 1-1

13 pensieri riguardo “CARRA E FAGGIANO: “POSSIAMO FARE TUTTI DI PIU’; FIDUCIA NEL PROGETTO E IN D’AVERSA MA DA STASERA IN RITIRO PER GUARDARSI IN FACCIA E RISOLVERE I PROBLEMI” (VIDEO)

  • 11 Febbraio 2018 in 19:06
    Permalink

    Dimettetevi tutti

  • 11 Febbraio 2018 in 19:58
    Permalink

    Ma sparitehttp://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_negative.gif

  • 11 Febbraio 2018 in 20:04
    Permalink

    Il ritiro è l’unica cosa positiva
    di questa giornata ma spero che
    il ritiro SIA PUNITIVO ma visto
    l’andazzo della società. penso che sarà
    UNA VACANZA.
    Col Perugia sia in casa loro. sia oggi
    abbiamo disputato finora
    le peggiori partite del campionato.
    SIAMO IN CADUTA LIBERA.

  • 11 Febbraio 2018 in 20:16
    Permalink

    L’unica cosa da fare è liberarsi di questo tecnico inesperto ed incapace….. possibile che siete gli unici due che ancora non ve ne sono accorti????

    • 12 Febbraio 2018 in 11:50
      Permalink

      tfoso
      aggiunga anche faggiano autore di una campagna aquisti a dir poco disastrosa

  • 11 Febbraio 2018 in 20:19
    Permalink

    Usate la testa ed il vero raziocinio. …. con DAVERSA non su va da nessuna parte perché più di così non è in grado di fare…. Non si può prendere una Panda e pretendere che faccia un GP di formula 1!!!!!! Svegliaaaaaaa

  • 11 Febbraio 2018 in 21:17
    Permalink

    È da oltre un anno, per la precisione da dicembre 2016 che pratichiamo sempre lo stesso gioco monotematico. Direi che i tifosi sono stati anche troppo pazienti.

  • 11 Febbraio 2018 in 21:34
    Permalink

    Insigne lo sa che il calcio è uno sport di squadra?
    Lo sa che bisogna passare la palla e non tirare da metà campo?
    Lo sa che non si può entrare in in area con la palla al piede e non passare al compagno meglio piazzato preferendo invece ciabattare fuori dallo stadio??
    Lo sanno tutti i giocatori che la
    PAZIENZA È FINITA?
    Ma non si vergognano?
    E la società non capisce che D’Aversa va esonerato?
    Di Carlo è il nuovo allenatore del Novara
    e ha vinto addirittura fuori casa con il
    CITTADELLA.
    Questo non dice niente alla societa’?
    D’Aversa per essere esonerato
    deve perdere 5 partite in casa per 5-0?
    Temo che….rimarrebbe lo stesso

  • 11 Febbraio 2018 in 23:03
    Permalink

    Oggi ho avuto la netta sensazione che i primi a non voler più DAversa siano proprio i giocatori

  • 11 Febbraio 2018 in 23:32
    Permalink

    Siete diventati la barzelletta d’Italia…..

  • 12 Febbraio 2018 in 09:42
    Permalink

    Il ruggito del Paperino

  • 12 Febbraio 2018 in 09:52
    Permalink

    Società fantasma,
    dirigenza da squadra amatoriale e giocatori sopravvalutati.

    Ascoltare Carra e Faggiano è come ascoltare un documentario
    sui dinosauri.

    Ma basta…..

I commenti sono chiusi.