EMPOLI-PARMA 4-0 (FINALE) – HIGHLIGHTS, TABELLINO E CRONACA LIVE A CURA DI ANDREA BELLETTI

CLICCA QUI PER VEDERE GLI HIGHLIGHTS DI EMPOLI-PARMA 4-0

EMPOLI-PARMA 4-0 – IL TABELLINO
Marcatori: 13′ e 41′ Donnarumma, 50′ Caputo, 90’+5′ Maietta

EMPOLI – Gabriel; Maietta, Brighi, Veseli, Zajc (70′ Lollo), Krunic (56′ Brighi), Donnarumma (78′ Rodriguez), Caputo, Castagnetti, Pasqual (Cap.), Di Lorenzo. All. Andreazzoli
A disposizione: Terraciano, Bennacer, Luperto, Traore, Polvani, Ninkovic, Untersee, Imperiale.

PARMA – Frattali, Iacoponi, Vacca, Di Cesare, Lucarelli (Cap.), Ciciretti (64′ Insigne), Munari (V.Cap.)(25′ Munari), Da Cruz, Gazzola, Ceravolo (78′ Calaiò), Dezi. All. D’Aversa
A disposizione: Nardi, Dini, Mazzocchi, Baraye, Frediani, Anastasio, Scozzarella, Gagliolo, Sierralta.

Arbitro: Sig. Juan Luca Sacchi di Macerata.

Assistenti: Sigg. Mauro Galetto di Rovigo e Damiano Margani di Latina.

IV Ufficiale: Sig. Fabio Piscopo di Imperia.

Ammoniti: Barillà, Veseli

Recupero: 2’+5’

LA CRONACA LIVE DI ANDREA BELLETTI

Eccoci al consueto appuntamento con la cronaca live di questo Empoli Parma che aldilà del gemellaggio tra le tifoserie riveste un’importanza particolare per i crociati, chiamati a riscattarsi dopo l’opaca prova con il Perugia. Di fronte c’è il peggior avversario che potesse capitare in questo periodo, l’Empoli infatti sembra aver ingranato la quinta grazie ad un gioco spettacolare e redditizio. Sarà un banco di prova in particolar modo per il reparto arretrato, chiamato a tarpare le ali ai due cannonieri Caputo e Donnarumma

Ecco le formazioni delle squadre in campo.

EMPOLI (4-3-1-2): Gabriel; Di Lorenzo, Maietta, Veseli, Pasqual; Bennacer, Castagnetti, Krunic; Zajc; Caputo, Donnarumma.
A disposizione: Giacomel, Brighi, Luperto, Traore, Rodriguez, Polvani, Lollo, Ninkovic, Untersee, Imperiale.
Allenatore: Andreazzoli.

PARMA (4-3-3): Frattali; Gazzola, Di Cesare, Lucarelli, Iacoponi; Munari, Vacca, Dezi; Ciciretti, Ceravolo, Da Cruz.
A disposizione: Nardi, Dini, Mazzocchi, Calaiò, Baraye, Frediani, Anastasio, Barillà, Insigne, Scozzarella, Gagliolo, Sierralta.
Allenatore: D’Aversa.

PRIMO TEMPO

9′ Improvvisa conclusione con il destro di Krunic Frattali copre bene sul primo palo

12′ GOL DELL’EMPOLI Contropiede letale dell’Empoli che con una pregevole azione orchestrata da Caputo Pasqual e Donnarumma trova la via del gol. Il tocco finale è di Donnarumma che deve solo appoggiare la palla in rete

17′ Bella palla di Ceravolo in mezzo per Da Cruz che a due passi da Gabriel spreca una favorevolissima occasione

23′ Sostituzione Parma: esce Munari per infortunio, entra Barillà

30′ Bel diagonale di Ceravolo dalla sinistra chiude bene Gabriel

39′ Da Cruz trova Ciciretti in area che conclude di prima intenzione senza trovare la porta

40′ GOL DELL’EMPOLI Ancora un contropiede al veleno dell’Empoli che trova in Donnarumma il terminale offensivo utile per dare il doppio vantaggio ai suoi

SECONDO TEMPO

3′ GOL DELL’EMPOLI Schema su palla inattiva dell’Empoli che imbriglia la difesa in bambola del Parma, la palla arriva a Caputo che con troppa facilità trafigge Frattali

11′ Sostituzione Empoli esce Krunic entra Brighi

18′ Sostituzione Parma esce Ciciretti entra Insigne

24′ Sostituzione Empoli esce Zajc entra Lollo

Il Parma non dà segni di reazione la partita scivola inesorabilmente verso la fine

33′ Sostituzione Empoli esce Donnarumma entra Rodriguez

33′ Sostituzione Parma esce Ceravolo entra Calaiò

34′ Conclusione di Da Cruz da dimenticare

38′ Tiro dalla distanza di Dezi senza fortuna

43′ Ci prova Calaiò da buona posizione senza però trovare lo specchio della porta

49′ GOL DELL’EMPOLI Rodriguez in campo aperto serve l’accorrente Maietta che non ha nessuna difficoltà a metterla dentro

 

73 pensieri riguardo “EMPOLI-PARMA 4-0 (FINALE) – HIGHLIGHTS, TABELLINO E CRONACA LIVE A CURA DI ANDREA BELLETTI

  • 17 Febbraio 2018 in 15:02
    Permalink

    Che Dio ce la mandi buona. Non ho più speranza in questa squadra.

  • 17 Febbraio 2018 in 15:16
    Permalink

    Capolinea….. si scendeeeee. …. VIA DAVERSA

  • 17 Febbraio 2018 in 15:22
    Permalink

    Da Cruz centravanti e Ceravolo all’ala e logico 1-0 per loro
    Senza pretendete niente io voglio
    RESTITUIRE L’ABBONAMENTO! alla società
    Io D’Aversa non.lo sopporto più.
    Come debbo fare?
    Da Cruz ha sbagliato un gol già fatto e allora,a questo punto
    VIA ANCHE FAGGIANO.
    Sullo zero a zero sbaglio’ Da Cruz un gol già fatto al Brescia e poi abbiamo perso e qui si sta ripetendo.
    TABULA RASA OGGI

  • 17 Febbraio 2018 in 15:26
    Permalink

    Vergognatevi!!!!

  • 17 Febbraio 2018 in 15:27
    Permalink

    Questi ci stanno prendendo per il culo!!!

  • 17 Febbraio 2018 in 15:30
    Permalink

    I giocatori non vogliono più DAversa e non vogliono vincere questa partita e la perderanno…. lo si è capito quando al 10mo minuto Munari ha preso la palla e sparacchiato la palla fuori dalla porta….

  • 17 Febbraio 2018 in 15:40
    Permalink

    Non fate più articoli per questa gente non lo meritano…

  • 17 Febbraio 2018 in 15:45
    Permalink

    2-0
    Se non salta l’allenatpre oggi
    LA SOCIETÀ È RIMBAMBITA

  • 17 Febbraio 2018 in 15:45
    Permalink

    CARRÀ E FAGGIANO…. LA AVETE VISTA LA DIFFERENZA FRA UNA SQUADRA DI OTTIMI GIOCATORI BEN GUIDATA ED UNA SQUADRA DI OTTIMI GIOCATORI PÉSSIMAMENTE GUIDATA DA UN INCOMPETENTE??????

  • 17 Febbraio 2018 in 15:48
    Permalink

    Vacca è qualcosa di imbarazzante! Andasse dalle donne di Benevento

    • 17 Febbraio 2018 in 17:07
      Permalink

      Vacca…. arridateci Corapi

  • 17 Febbraio 2018 in 15:48
    Permalink

    Game over, dai. Mi rifiuto di credere che non venga esonerato alle 16:45.

  • 17 Febbraio 2018 in 15:48
    Permalink

    Non ha cambiato nulla per un campionato intero e oggi che fa? Una rivoluzione totale. Con la capolista. In casa loro.
    Inquietante.
    Mi perrmetto un sereno pessimismo. Ma non per oggi. Per il m futuro del campionato.

  • 17 Febbraio 2018 in 15:49
    Permalink

    Adesso basta, è ora che finisca questa agonia!!! Via D’Aversa. Mandorli i e De Canio sono liberi.

  • 17 Febbraio 2018 in 15:52
    Permalink

    Non pensiamo che il problema sia solo d’aversa Questa è una squadra di morti con un centrocampo imbarazzante… ringraziamo il genio d’aversa…. grazie oggi tifo contro…

    • 17 Febbraio 2018 in 17:12
      Permalink

      Rispetto ma non hai x ancora capito che è in atto da parte degli svernatori in AMMUTINAMENTO?
      Come noi. loro non sopportano D’Aversa

      Se le sconfitte di misura non sono bastate a far esonerare DAversa ora i nostri pezzi di +++++ ci provano ORA con
      LE GOLEADE.

  • 17 Febbraio 2018 in 15:52
    Permalink

    Qui non è solo colpa di d’Aversa, ma di un gruppo di *******!! Questa è la veritá. Pazienza finita, ora ci vuole solo cattiveria con questi personaggi! La vacanza è finita…

  • 17 Febbraio 2018 in 15:54
    Permalink

    Per me siamo una squadra di giocatori mediocri e mal allenati.
    Il primo colpevole è faggiano.
    Giocatori mediocri e strapagati che adesso non si muoveranno da qui e che nessuno vuole.

  • 17 Febbraio 2018 in 15:55
    Permalink

    Premesso che spero di vincere la partita, ma se si perde, spero che i soci di parma facciano riflessioni su quanto ci devono mettere.per.chiudere.il bilancio, tenuto conto anche dei prpblemini che il governo cinese.ha messo quest’anno. Chissà che questo pensiero non li spinga.a.cambiare idue artefici dei danni intanto che si può ancora.provare a.centrare.i play off e salire, risparmiando oltre 20 mln

  • 17 Febbraio 2018 in 15:55
    Permalink

    Dperola societa lunedi fia ragguahli dul destino di d aversa e faggiano,che fa il.pallone gonfiatoslle trasmissioni del lundi sera,prendete atto che avete fallito,erassegnatele dinissioni

  • 17 Febbraio 2018 in 15:56
    Permalink

    Sembra di essere tornati all’ anno del fallimento…

  • 17 Febbraio 2018 in 15:57
    Permalink

    NEL CAPODANNO CINESE,
    questo è l’anno del cane, difatti giochiamo da cani mosci.

    La verità è che tutti coprono l’allenatore e Faggiano perchè?
    Non c’è squadra in campo, gioca solo l’Empoli

    Grazie società. Siete nel pallone tutti,http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_bye.gif.

  • 17 Febbraio 2018 in 16:00
    Permalink

    Cara Società oggi potete capire cosa vuol dire dare un gioco alla squadra. Due azioni identiche sta a significare che i giocatori sanno dove andare e a chi dare il pallone ad occhi chiusi; significa non fare passaggi errati perchè si è sicuri di trovare un compagno dove si mette la palla. Cara Società non dovevate mandare in ritiro i giocatori, ma l’allenatore per 5 mesi a Coverciano per imparare come si deve mettere in campo la squadra.

  • 17 Febbraio 2018 in 16:04
    Permalink

    C’è da vergognarsi.
    Mettiamo in campo col Venezia la primavera
    Spero che la curva fischi come non mai col Venezia.
    Dal primo posto siamo già ottavi.
    Dopo la luna di miele
    VOGLIAMO IL DIVORZIO
    Se ne devono andare
    SUBITO
    D’AVERSA
    FAGGIANOvedxanche
    chi finora non ha,esonerato l’allenatore quando noi
    A RAGIONE chiedevamo il cambio.

    Viato?
    La società molle ha interrotto il ritiro
    Vergogna.
    I giocatori non volevano il ritiro
    e la società o chi li rappresenta ha messo la coda in mezxo alle gambe accettando la loro richiesta
    SI SONO AMMUTINATI
    Mettetevelo bene in testa

  • 17 Febbraio 2018 in 16:14
    Permalink

    Mi vergogno che la nostra maglia sia portata da questi giocatori, nel fallimento i giocatori ci mettevano molta dignità…

  • 17 Febbraio 2018 in 16:17
    Permalink

    3-0
    A questo punto meglio perdere 3-0 che 1-0
    almeno così l’esonero sarà sicuro al
    100%
    Vedete avevo ragione io
    L’allenatore o il presunto tale andava cambiato
    AL TEMPO DELLE CASTAGNE
    Quante volte l’ho detto e ripetuto
    Non sono stato ascoltato

    Ed ora vi dicobCOME PROFEZIA
    quello che succedera’

    Se D’Aversa non viene esonerato
    subito ritschiamo vetamente di
    non lottare per non retrocedere.
    Altro che play off.

  • 17 Febbraio 2018 in 16:19
    Permalink

    3-0
    A questo punto meglio perdere 3-0 che 1-0
    almeno così l’esonero sarà sicuro al
    100%
    Vedete avevo ragione io
    L’allenatore o il presunto tale andava cambiato
    AL TEMPO DELLE CASTAGNE
    Quante volte l’ho detto e ripetuto
    Non sono stato ascoltato

    Ed ora vi dico COME PROFEZIA
    quello che succedera’

    Se D’Aversa non viene esonerato
    subito ritschiamo veramente di
    lottare per non retrocedere.
    Altro che play off.

    Meglio Apolloni
    Siamo caduti dalka padella alle brace
    e a fine campionato
    TABULA RASA

  • 17 Febbraio 2018 in 16:22
    Permalink

    A
    M
    M
    U
    T
    I
    N
    A
    M
    E
    N
    T
    O

  • 17 Febbraio 2018 in 16:22
    Permalink

    No a DeCanio no a Mandorlini. …. si a Prandelli, si a Guidolin

  • 17 Febbraio 2018 in 16:33
    Permalink

    Tutto vero perbacco, però qui c’è uno svolazzare sbatacchiando le ali di cornacchioni eccitati col becco insanguinato tutti intorno al cadavere.
    Cra cra vividi
    Avete portato il vostro contributo di sfiga, in questo siete stati il famoso dodicesimo in campo.
    Andì in s’la forca anca vuetor

  • 17 Febbraio 2018 in 16:37
    Permalink

    Dopp l’esonero di D’Aversa che avverrà oggi ed è sicuro al 100%, bisogna prendersela voi giocatori
    SONO LORO CHE VANNO IN CAMPO
    e non s’impegnano.
    La curva sa quello che deve fare tanto quedt’anno e andato a puttana.
    UNA FISCHIATA CONTINUA degna di questi SVERNATORI

  • 17 Febbraio 2018 in 16:38
    Permalink

    Via anche Faggiano e quel ridicolo Paperino.

  • 17 Febbraio 2018 in 16:39
    Permalink

    E questo e l’attacco da favola
    DA Cruz Ceravolo e Ciciretti?
    UNA DELUSIONE MOSTRUOSA.
    Sono patacche.

  • 17 Febbraio 2018 in 16:40
    Permalink

    Speriamo Pizzarotti quello che comanda si incazzi come solo Parma Padova…allora ci liberó dai biologici speriamo stasera ci liberi dal clan dei trapanesi. Ma Vacca e Barillà cosa sono? Cioè sono giocatori da serie B o comparse?

  • 17 Febbraio 2018 in 16:41
    Permalink

    Ora aspettiamo le analisi tattiche dei nostri blogger, quando anche un mulo capisce che il problema è uno solo. Certo, cambiare allenatore non è sinonimo di successo, ma è l’ultima spiaggia rimasta.

  • 17 Febbraio 2018 in 16:49
    Permalink

    Dubito che riusciremo a evitare i play… OUT. Che amarezza.
    ps: il nostro Presidente cin Cin Lì Là Lù è informato che la “sua” squadra sta colando a picco? Carra puoi mandare una mail sperando che sia letta prima di domani alle 12?
    Ha ragione ch dice cgehe faremo come il Benevento, sì ma di quest’anno.

  • 17 Febbraio 2018 in 16:52
    Permalink

    Io nn ho visro la partita ma lucarelli da capotano deve tirare fuori le palle visto ke è l unico ke le ha e sire le cose come stanno!!!! Basta essere presi x il culo. È vero erano meglio i giocatori dell anno del fallimento ma ormai è acqua passata. Noi TIFOSI DEL PARMA VOGLIAMO UN TEAM DA PARMA!

    • 17 Febbraio 2018 in 17:18
      Permalink

      Vacca e Barilla’ sono solo
      mestieranti mediocri
      Lusso per la serie D
      Riserve in serie C
      Delusioni atroci in serie B

    • 17 Febbraio 2018 in 20:32
      Permalink

      Si at Pol ciámer Ghirerdi!

  • 17 Febbraio 2018 in 16:59
    Permalink

    4-0
    Penso sia chiaro e lampante
    I giocatori molti dei quali non sono di categoria si sono
    AMMUTINATI
    come dicevo da tempo sollecitando
    la curva a fischiarli
    e l’allenatore è
    VERGOGNOSO.
    Morosky speriamo che tu abbia capito
    Come vedi Velenoso aveva ragione.
    ANCORA UNA VOLTA.
    e….tu eriin torto.

  • 17 Febbraio 2018 in 17:01
    Permalink

    Finalmente gli avvoltoi inebriati dall’odore del sangue

    • 17 Febbraio 2018 in 17:23
      Permalink

      Fiero Princess di essere un avvoltoio
      Non vedo l’ora di avere la carcassa di
      DAVERSA e FAGGIANO.
      Vorrei che si dimettesse anche Faggiano
      HA PORTATO A PARMA
      SOLO SCARTI di altre societa’
      Ha preso gramigna a prezzi altissimi
      facendoci credere di aver preso delle rose.
      Luo non sa che il tifoso gialloblu’ non e
      COGLIONE
      Dimettetevi entrambi se siete veri uomini

      • 17 Febbraio 2018 in 18:52
        Permalink

        A questo punto esonerare D’Aversa non ci sono dubbi,
        Però penso anche che persone come tè VELENOSO PORTONO SFORTUNA porti iella….. tu infondo infondo hai un gpdimento interno….

        IETTATORE!!!

    • 17 Febbraio 2018 in 18:00
      Permalink

      di cadavere vorrai dire ,tontolone di mamma

    • 17 Febbraio 2018 in 18:02
      Permalink

      alla fine puoi essere felice solo tu ,un normodotato non c’e’ che dire

  • 17 Febbraio 2018 in 17:02
    Permalink

    Siamo a 12 punti dalla prima e a nove dai play aut
    Ancora un mesetyo con D’Aversa e……play aut certi.
    La Reggiana ci sta aspettando

  • 17 Febbraio 2018 in 17:04
    Permalink

    dopo questo 4 a 0 sono più preoccupato di prima…. fermo restando l’esonero di DAversa che mi aspetto nei prossimi minuti, sarà in grado la società di reagire con intelligenza???? perchè dal duo F&C ci si può aspettare di tutto….
    Pertanto spendete gli ultimi soldi per un allenatore bravo, che sappia arrivare quest’anno ai play off, e nel casso impostare bene l’anno prossimo… prendete GUIDOLIN… avete capito bene????
    Se non avete soldi, allora richiamate Apolloni… per finire decentemente la stagione….
    E da giugno, piazza pulita… GUIDOLIN un direttore tecnico, un direttore sportivo che riesca a capire se lavora con un allenatore brocco o uno capace, e soprattutto, un nuovo AD

  • 17 Febbraio 2018 in 17:07
    Permalink

    meno male che siamo gemellati,altrimenti quanti ne prendevamo(?). il vero responsabile di questa disfatta non vi viene in mente che potrebbe essere il Sig. Faggiano? che con tutti i soldi che ha speso (mi piacerebbe che il Sig. Mauro Moro.. facesse un elenco dei giocatori acquistati e i soldi spesi e che veramente sono stati utili alla causa). Certo il Sig D’Aversa dovrebbe mettersi il cuore in pace e cambiare mestiere o andare ancora a scuola per imparare anche altri schemi. Av salut. CI vediamo il prossimo anno speriamo ancora in serie B.FORZA PARMA.

  • 17 Febbraio 2018 in 17:11
    Permalink

    Moro mai sottovalutarmi ,ciao http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_good.gif

    • 19 Febbraio 2018 in 01:17
      Permalink

      e chi lo ha mai FATTO ? giammai ASSIO …sempre max rispetto, attenzione e divertimento nel leggere le tue sagge pillole, ironiche, pungenti….e mai banali..
      ciao

  • 17 Febbraio 2018 in 17:14
    Permalink

    Parole sante! Nuovo Ds e Ad sono indispensabili. Ex Trapani e Paperino sono inguardabili e inadeguati.

  • 17 Febbraio 2018 in 17:16
    Permalink

    Ma non avete ancora capito che è sbagliato tutto il progetto?
    In serie B ti ci hanno mandato a calci nel sedere.
    I 7 ci hanno venduto a dei cinesi che non vengono nemmeno a Parma. Chiudi l’anno con più di 20 milioni di euro di perdita.
    Non hai un solo giocatore, che uno con cui sperare di fare una “vera” plusvalenza.
    Sperare che i cinesi buttino soldi a fondo perduto è da fessi.

  • 17 Febbraio 2018 in 17:18
    Permalink

    Tutti a mostrare il loro piumaggio, tronfi, gonfi, appagati.
    C’è chi l’avevo detto, c’è il cicisbeo che danza con i messaggi, anche col verticale toh
    Per tanti di voi, non poteva che finire così finalmente. Slurp, cra cra

  • 17 Febbraio 2018 in 17:28
    Permalink

    La differenza di condizione fisica e di geometrie di squadra e’ fotografata perfettamente dal risultato.
    Nel secondo tempo troppi giocatori erano palesemente demotivati. Proseguendo con D’Aversa i play-offs sono un miraggio. Oggi alcuni giocatori hanno fatto una prestazione totalmente insufficiente, specie quelli acquistati recentemente.
    Vacca e Da Cruz in particolare, deve essere per forza un episodio isolato perché vedere giocare così’ male deve essere un caso….

  • 17 Febbraio 2018 in 17:31
    Permalink

    Voglio Reja, li attacca tutti al muro

  • 17 Febbraio 2018 in 17:39
    Permalink

    Se dobbiamo prendere un allenatore che molla 4 cartoni ai giocatori che non fanno il loro dovere…. prendiamo MIHAILOVIC

  • 17 Febbraio 2018 in 17:42
    Permalink

    Calajo quando è entrato ho rimpianto……di non giocare in 10
    Ma tutti lhanno giocato da vomito.
    Se domani sulla gazzetta ci sono dei 4
    chi ha dato questi voti non ha visto la partita.
    SONO TUTTI DA DUE e alcuni da zero.
    Io questi giocatori li detesto
    MI FANNO SCHIFO
    e D ‘AVERSA MI FA RIBREZZO
    Se la società fosse seria
    RITIRO FINO A FINE CAMPIONATO.
    Ma la nostra società è seria?

  • 17 Febbraio 2018 in 17:53
    Permalink

    Pencrof ma a ti at pies al zog dal Pèrma?

  • 17 Febbraio 2018 in 17:55
    Permalink

    Mo piantla

  • 17 Febbraio 2018 in 17:58
    Permalink

    Per l’esonero ci vuole un fax da Pechino…

  • 17 Febbraio 2018 in 18:02
    Permalink

    Scusa Davide, piantla era indirizzato al mess precedente il tuo.
    No, non mi piace questo Parma, che scoperta.
    Però non mi piacciono nemmeno i cornacchioni

  • 17 Febbraio 2018 in 18:04
    Permalink

    Più che un “FAX” occorrebbe quantomeno una PEC. Ragazzi, aggiorniamoci

  • 17 Febbraio 2018 in 18:05
    Permalink

    Parole sagge. Il ripianamento dovranno farlo i parmigiani lavando i panni sporchi in casa. Conviene di piupiù mettere un milione vrro ora e sperare.che la promozione in A ripiani i debiti, o spalmare le perdite da.giugno in poi restando inche B spendendo ancor.a un treno di soldi con faggiano e.d’,aversa a libro paga fino al 2019?

  • 17 Febbraio 2018 in 18:29
    Permalink

    Visto?
    Al tempo delle castagne andava esonerato.
    Non sono stato ascoltato e ora siamo nella…..
    La società è stata gabbata da questo allenatore della domenica.
    Non si da una Ferrari in mano a un neo patentato in formula uno con la presunzione di vincere il campionato ma questo Parma è una Ferrari o un’ utilitaria?
    Da quello visto oggi sembra un’utilitaria….scassata.
    L’ ho sempre detto che nello spgliatoio ci vuole un allenatore figlio di buona donna o un aiuto sempre figlio di quella signora che faccia patire come bestie da macello sti lavativim

  • 17 Febbraio 2018 in 18:39
    Permalink

    Io se fossi un allenatore ci penserei non 1 ma 100 volte prima di venire ad allenare il Parma e quei giocatori li

    • 17 Febbraio 2018 in 19:04
      Permalink

      tfoso
      visto che la societa non esonerera d’aversa ,e lo stesso non si dimettera si richiami apolloni ancora a libro paga del parma da affiancare d’aversa,magari due teste in panchina..

  • 17 Febbraio 2018 in 18:46
    Permalink

    Ma perché dovremmo perdere 20 milioni l anno prossimo? Siete tutti commercialisti??

  • 17 Febbraio 2018 in 18:51
    Permalink

    Solo un paio di commenti

    La Società non è ancora adeguata… manca il manico, non si sa chi decide e comanda, i ruoli sono ‘lanciati coi dadi’ e per vincere, lo abbiam visto in tanti anni è la 1 cosa… Fagiano (una G) pare sempre più la brutta copia del Leo (che almeno qualche buono lo prendeva), sperperato un signor budget e costruito poco per il futuro… giocatori a fine corsa e senza fame.. contratto appena rinnovato….

    L’allenatore non è adeguato per fare il salto, almeno non adesso…. la società lo sapeva, si era già visto l’anno scorso…
    Non è stato fortunato ma ci mette anche del suo…
    contratto appena rinnovato…

    La squadra è insicura e sbaglia anche le cose facili (stessa scena dell’ultimo Apollo…)

    Le aspettative le ha create la Società, la gente adesso sburla ed ha ragione. In B comunque ci si può rimanere anche un attimo, basta che si parli chiaro (la balla dei playoff non me la bevo..)

    Avanti Crociati

  • 17 Febbraio 2018 in 18:53
    Permalink

    effettivamente

  • 17 Febbraio 2018 in 18:53
    Permalink

    Intervenuto ai microfoni di Sky nel prepartita di Empoli-Parma, così il tecnico crociato Roberto D’Aversa ha parlato della sfida ai toscani: “Penso che confrontarsi con la migliore squadra del campionato sia utile per noi in questo momento”.

    Come viene fuori il Parma dal ritiro?
    “Per quanto riguarda il ritiro è stato utile, perché ci siamo confrontati anche con la proprietà. La prestazione con il Perugia non è stata come quella di Brescia e di Cremona. Ceravolo esterno? No, gioca punta centrale, è Da Cruz che gioca esterno. Non è però importante il sistema di gioco, quanto l’interpretazione delle due fasi”.

    Ma dove vive???????

    VATTENE

  • 17 Febbraio 2018 in 20:26
    Permalink

    INNUTILE CHE VI AGITATE TANTO LO SAPETE TUTTI CHE NON LO MANDONO VIA !!!!!!!!!!!! per prendere un altro allenatore bisogna pagarlo ……..per cui non agitatevi qui nessuno fara nulla fiducia ancora a d aversa la scoieta crede nel progetto con d vaersa

  • 17 Febbraio 2018 in 20:31
    Permalink

    Ma esiste una società?……

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI