PRIMAVERA 2, 5^ DI RITORNO: PARMA-VENEZIA 0-2. MISTER IORI: “RISULTATO GIUSTO: OGGI NON ABBIAMO GIOCATO” (VIDEOCRONACA E HL)

parma venezia undici gialloblù(www.parmacalcio1913.com) – Dopo appena 20 secondi dal fischio d’inizio l’arbitro Sig. Andreini di Forlì espelle, per fallo su ultimo uomo, commesso ai danni di Sebastiano Longo, che si stava involando dopo ottimo servizio di Binini, il difensore del Venezia Peresin: avrebbe potuto essere la svolta favorevole per i Crociati, poter giocare 90′ con l’uomo in più. Invece… Invece, oltre a non aver concretizzato il susseguente calcio di punizione, da invitante posizione, battuto da Longo contro la barriera, il Parma Primavera si è immediatamente perso, o il Venezia ha fatto quadrato, fatto sta che per tutto il primo tempo, pur con un uomo in meno, i lagunari arrivavano prima su ogni pallone. chiudendo gli spazi come se anziché 10 fossero in 20, impedendo ai Crociati di avvicinarsi alla propria porta, costringendoli a lungo nella propria metà campo. Alla prima occasione, invece, è il Venezia che passa per primo in vantaggio: corre il minuto numero 25 quando si incunea sulla sinistra Zennaro, supera Seck e De Meio e mette in mezzo la sfera per l’accorrente Serena che da distanza ravvicinata, di destro supera il portiere Rao, preferito per scelta tecnica ad Adorni. Venezia in vantaggio nel punteggio, 0-1, pur nello svantaggio di effettivi. Mister Iori, dunque, decide di togliere il centrocampista Seck per inserire Garni, che va a fare in centravanti, consentendo a Mastaj di poter svariare su tutto il fronte offensivo. La mossa non sortisce particolari effetti, dal momento che non si registrano conclusioni verso la porta difesa da Barlocco. Anzi, al 41′ è il Venezia a far correre brividi lungo la schiena ai ducali con una punizione piuttosto insidiosa di Strechie: a centro area Cigagna spizza per Zennaro che da favorevole posizione spara alto. Durante l’intervallo, sul parziale di 0-1, lo staff tecnico di casa manifesta tutto il proprio disappunto alla truppa per la deludente prestazione fino a quel punto fornita: durante la ripresa i Crociati, pur in giornata infelice, tenteranno, almeno di affacciarsi un po’ più spesso nel territorio avversario, provando, soprattutto con Mastaj, ad andare al tiro, anche se le polveri sono assai bagnate. Nella fase finale, quando lo sforzo dei Ducali per raggiungere il pareggio era al massimo arriva, la doccia fredda del raddoppio degli ospiti: Rossi, lasciato troppo solo in area, di sinistro spiazza Rao. Il Parma si riproietta, sterilmente, in avanti, ma al 43′ st una micidiale ripartenza dei veneti, con Mortati, è vanificata da Rossi che, a porta vuota, grazia i Crociati, indirizzando il pallone incredibilmente in alto. In pieno recupero, al 48′ st, il portiere Barlocco para su Davitti.

Questo il commento dell’allenatore Cristian Iori intervistato, al termine della gara, dal collaboratore della Gazzetta di Parma Michele Deroma:

cristian iori dopo parma venezia primavera“Il Venezia anche oggi ha fatto un’ottima prestazione, veniva da un periodo importante e aveva più punti di noi, per cui un motivo ci sarà e oggi lo ha dimostrato. Ma non voglio assolutamente spostare l’attenzione sugli avversari e analizzo la nostra prova: oggi non abbiamo fatto la prestazione. Non abbiamo giocato. Ed è strano perché venivamo da due prestazioni molto importanti a livello di palleggio, di giocate, di lavoro a livello sia offensivo che difensivo. Non solo finalizzazioni: anche gli attaccanti ci avevano aiutato nella fase difensiva, così come i difensori erano propositivi. Oggi tutto questo non c’è stato, di conseguenza penso che sia un risultato assolutamente giusto e dunque come staff ci spargiamo il capo di cenere: da lunedì bisogna assolutamente ripartire coinvolgendo i ragazzi e facendogli loro capire che la prestazione non c’è stata e chiederci a cosa questo sia dovuto. Se loro fossero rimasti in undici probabilmente saremmo morti prima, non voglio pensare che sia scattato qualche meccanismo mentale dovuto alla superiorità numerica. Oggi abbiamo impattato male la partita e l’abbiamo finita male. Non c’è stata neanche una minima reazione che tante altre volte, invece, c’era stata, vedi domenica scorsa quando, pur essendo andati in svantaggio, l’abbiamo riacciuffata passando in vantaggio noi e poi l’abbiamo persa, però facendo un’ottima prestazione di gruppo, di squadra, di tutti quanti. Oggi abbiamo proprio toppato a livello di gruppo, di squadra, a partire da me all’ultimo dei dirigenti. Questo deve essere solo un episodio: in questi momenti, secondo me, bisogna mantenere lucidità ed essere tranquilli: abbiamo fatto una brutta prestazione, è vero, ma non possiamo buttare a mare tutto quello che è stato fatto fino ad ora. Abbiamo fatto delle buone cose e quindi bisogna essere adulti e oggettivi. Oggi abbiamo fatto molto male e questo penso che, a 18 anni, lo capiscano anche i ragazzi: la difficoltà è intuire i motivi, bisogna trovare il modo per invertire le cose. Domenica scorsa i ragazzi erano tornati negli spogliatoi abbacchiati, ma arrabbiati per aver fatto una partita molto positiva, senza aver portato a casa nulla, pur meritandolo, mentre oggi la rabbia è perché non abbiamo fatto il nostro dovere. C’era stata una prestazione piuttosto negativa nel girone d’andata che non sto qui a tirare fuori, però dopo quella c’era stata una pronta reazione: io me l’aspetto e spero proprio che sia così”.

IL TABELLINO

PARMA-VENEZIA 0-2 – CAMPIONATO PRIMAVERA 2 – 5^ GIORNATA DEL GIRONE DI RITORNO
Marcatori: 25′ Serena, 38′ st Rossi

PARMA – Rao; De Meio, Santovito; Seck (31′ Garni), Di Maggio (V. Cap.), Binini (23′ st Davitti); Patacchini, Dodi, Mastaj, Carniato, Longo (31′ st Ingegnoso). All. Iori
A disposizione: 12. Adorni, 22. Corvi; 13. Rallo, 14. Martino, 17.Messina

VENEZIA – Barlocco; Faggian, Tagliapietra S.; Strechie (V. Cap.), Cigagna, Peresin; Rossi, Serena (Cap. 41’ st Flora), Zennaro, Fasan (34′ st Mortati), Simeoni (12′ st Spigariol). All. Daniel
A disposizione: 12. Enzo; 14. Cammozzo, 15. Morello, 17. Castagna, 19. Pozzebon, 20. Tagliapietra.

Arbitro: Sig. Davide Andreini di Forlì

Assistenti: Sigg. Lorenzo Biasini e Luca Bianchini di Cesena

Espulso: Peresin al 1′

Ammonito: Zennaro

Recupero: 1’+4′

VIDEO DAL CANALE UFFICIALE YOU TUBE DEL PARMA CALCIO 1913

 INTERVISTA DI MICHELE DEROMA, COLLABORATORE DELLA GAZZETTA DI PARMA, A MISTER CRISTIAN IORI DOPO PARMA-VENEZIA 0-2

INGRESSO SQUADRE IN CAMPO E CALCIO D’INIZIO

1′ ESPULSIONE DI PERESIN PER FALLO DA ULTIMO UOMO SU LONGO, CHE POI CALCIA LA PUNIZIONE SULLA BARRIERA

PARMA-VENEZIA 0-1, 25′ GOL DI SERENA (ESULTANZA)

31′ SOSTITUZIONE: ESCE SECK ENTRA GARNI

37′ INTERVENTO DI CICAGNA SU GARNI AL LIMITE DELL’AREA: PER ARBITRO TUTTO REGOLARE

 38′ TRAVERSONE DALLA DESTRA DI LONGO, DEVIATO

41′ PUNIZIONE DI STRECHIE, SPIZZATA DI CIGAGNA PER ZENNARO CHE SPARA ALTO

45′ CONTATTO IN AREA STRECHIE-LONGO, PER ARBITRO TUTTO OK

PARMA-VENEZIA 0-1 (PARZIALE FINE PRIMO TEMPO) – RIENTRO NEGLI SPOGLIATOI

RITORNO IN CAMPO PER IL SECONDO TEMPO, CALCIO D’INIZIO DELLA RIPRESA

2′ ST TIRO DI MASTAJ DAL LIMITE, PARATO

 5′ ST TIRO DI DODI DA FUORI, DI POCO A LATO

18′ ST CORNER CROCIATO

24′ ST TIRO CROSS DI LONGO PARATO

33′ ST MASTAJ IN FUORIGIOCO

35′ ST TIRO DI MASTAJ DEVIATO IN ANGOLO

PARMA-VENEZIA 0-2, 38′ ST GOL DI ROSSI (ESULTANZA)

40′ ST TIRO DEBOLE DI MASTAJ BLOCCATO

46′ ST TIRO DALLA DISTANZA DI MASTAJ PARATO

48′ ST PORTIERE PARA SU DAVITTI

PARMA-VENEZIA 0-2 (FINALE) – TRIPLICE FISCHIO, RIENTRO NEGLI SPOGLIATOI

GLI HIGHLIGHTS

Clip a cura di Mattia Formis

Stadio Tardini

Stadio Tardini

One thought on “PRIMAVERA 2, 5^ DI RITORNO: PARMA-VENEZIA 0-2. MISTER IORI: “RISULTATO GIUSTO: OGGI NON ABBIAMO GIOCATO” (VIDEOCRONACA E HL)

  • 18 Febbraio 2018 in 00:38
    Permalink

    Suona molto come il Parma di D’Aversa: mancanza di personalità e di grinta.

I commenti sono chiusi.