BAGOLOZOOM di Claudio Mastellari / VINCONO I CROCIATI IN 10. (AH NON ERAVAMO NOI IN 10?)

claudio mastellari(Claudio Mastellari per www.destrosecco.it) – A volte le cose che sembrano semplici si rivelano le più complicate. E’ il caso della partita del Tardini contro il Foggia. Pugliesi in inferiorità numerica dopo appena 13 minuti, Parma fino a quel momento padrone del campo. Partita in discesa? Macché, macché! Da quel episodio il Parma è caduto nella solita ansia da prestazione ed è di fatto sparito dall’area del Foggia, tranne che in qualche sporadica confusionaria azione. Dieci minuti più tardi sono i “satanelli” a trovare il vantaggio, sugli sviluppi di un calcio di punizione. Alto rischio anche al minuto 40, ancora su punizione, Kragl colpisce con una fucilata la parte bassa della traversa crociata.

Parma inguardabile, in affanno, con poche idee e confuse.

Nella ripresa entra Calaiò, ma nei primi minuti la musica non cambia.

Al minuto 64 D’Aversa inserisce nella mischia Baraye e toglie Vacca. Un attaccante per un centrocampista. Parma a trazione anteriore con quattro punte. Il senegalese entra bene in partita e i crociati riescono a pareggiare i conti al 72′ con Calaiò.

Di Siligardi e Ceravolo le reti che portano il Parma in vantaggio e fissano il risultato.

Partita difficilissima, il Foggia finché ha avuto energie ha tenuto il campo in maniera perfetta, senza concedere niente al Parma. Squadra davvero tosta quella di Giovanni Stroppa.

Il Parma, dal canto suo, ormai lo conosciamo: gioco base sulle fasce, passaggini elementari, zero movimento, inserimenti rari, idee confuse.

L’impegno e l’agonismo c’è, c’è sempre stato e oggi si è visto (anche troppo) in campo. Ormai ci siamo abituati, non mi va neanche più di puntare il dito verso questo o quello. Così è, se vi pare. Il campionato volge ormai verso il traguardo. Onestamente non vedo le basi per potere allestire una squadra che possa giocare in serie A il prossimo anno, quindi vada come vada. Godiamoci (si fa per dire) queste ultime partite, poi vediamo di costruire qualcosa di concreto. Partendo da chi deve guidare i giocatori.

Stadio Tardini

Stadio Tardini

17 pensieri riguardo “BAGOLOZOOM di Claudio Mastellari / VINCONO I CROCIATI IN 10. (AH NON ERAVAMO NOI IN 10?)

  • 26 Marzo 2018 in 08:42
    Permalink

    Il nostro amato Paolo Grossi:

    “Partita complicata.
    Ma ora si guarda alla classifica con più serenità!”

    Veramente imbarazzante….siamo ottavi….
    oramai non sa più cosa dire…..

  • 26 Marzo 2018 in 10:27
    Permalink

    Ma come si fa a far giocare Vacca e Di Gaudio come titolari?
    È vero il Foggia era in10 ma noi con questi due assenti zombizzati sul campo eravamo non in undici ma in NOVE.
    Se non si hanno centrocampisti perché tutti infortunati o scarsi, a centrocampo facciamo giocare BARAYE.
    Lo ha fatto con Apolloni dove addirittura veniva preferito in quel ruolo che come attaccante.
    È un assist man, basta vedere gli assist e i l gol che fa fare quando gioca.
    L’unico ruolo in cui non è v portato è il centravanti ma come
    centrocampista gioca
    SENZA OMBRA DI DUBBIO
    MEGLIO MOLTO MA MOLTOMEGLIO DI
    VACCA.

  • 26 Marzo 2018 in 12:54
    Permalink

    Velenoso, sta miga dir del cassedi !!

    Vacca ieri, alla fin fine ha giocato bemino, certo, non ha fatto fare il salto di qualità ( vedi Scozzarella che ha maggior tecnica e visone di gioco più ampia ) ma non ha sbagliato palloni , recupera e appoggia, fa partire l’azione, non è un play maker alla Pirlo ma corre, lotta e tampona con molto senno ( di ieri ) ..

    • 26 Marzo 2018 in 14:13
      Permalink

      Hai perfettamente ragione Mauro, poi Vacca è abituato a giocare in modo diverso. Velenoso è controcorrente oggi dice una cosa domani un’altra, chi è coerente e qui siamo in pochi la pensa come noi.

      • 26 Marzo 2018 in 15:07
        Permalink

        Se la pensassi come Luca il lucano sarei andato urgentemente DA TEMPO a farmi un T.S.O. ma fortunatamente di quello che dice non condivido niente.
        Dire che Vacca ieri ha giocato bene è da
        INCOMPETENTI INCALLITI, da
        INCOMPETENTI SERIALI

  • 26 Marzo 2018 in 14:19
    Permalink

    Caro il mio Morosky a detta di tutti
    ma proprio di tutti( escluso te)
    VACCA ieri è stato il peggiore in campo.
    Basta guardare anche i voti dati
    dalla gazzetta di Parma.
    PEGGIORE IN SENSO ASSOLUTO.
    Amorfo inutile prevedibile ha fatto il suo compitino e basta come uno che fa jogging con la radiolina e l’auricolare nell’ orecchio.
    Indubbiamente a te piace la mediocrità
    A ME NO.
    Hai quasi paragonato Vacca a Piro
    Ma porca vacca cosa dici?
    Colpa dell’ assenzio forse?
    Ciao grande.

    • 26 Marzo 2018 in 15:03
      Permalink

      Caro il mio Morsky anche la gazzetta dello sport ha dato a VACCA lo stesso voto come la gazzetta di Parma definendolo come il peggiore in campo.
      Ma tu porca vacca, questo giocatore lo hai visto bene e questo fatto…..mi preoccupa assai.
      Corapi forever

  • 26 Marzo 2018 in 14:22
    Permalink

    Post perfetto. Ormai D’Aversa non lo cambiano. Dobbiamo solo sperare nella fortuna.

  • 26 Marzo 2018 in 14:26
    Permalink

    Vacca non è un giocatore che possa fare la differenza in serie B.

    Vacca o Scozzarella dovrebbero avere la stessa tecnica e visione

    di gioco come dici tu….di Castagnetti (Empoli)

    Paragonare Vacca e Scozzarella a Castagnetti

    è come paragonare la Mazzamauro alla Bellucci.

    • 26 Marzo 2018 in 15:13
      Permalink

      Concordo pienamente quello che dice Ludovico il moro.
      Molti dicono che Vacca e’un giocatore che non fa fare la differenza nella squadra dove gioca.
      Io non sono assolutamente d’accordo.
      La differenza la fa ma
      IN SENSO NEGATIVO

  • 26 Marzo 2018 in 15:13
    Permalink

    Vacca, senza ombra di dubbio, sarà

    il nuovo Tronista di uomini e donne.

    Avrà più successo di Costantino Vitagliano.

  • 26 Marzo 2018 in 16:01
    Permalink

    concordo sulla vittoria in stile Daversiana come scritto in un commento.
    ribadisco che i singoli della squadra nella loro media sono da primi tre posti.
    Vacca è un buon rincalzo per la B. forse il prossimo anno da titolare inamovibile con una di B (e non con noi però perché vogliamo essere da altre parti) potrebbe maturare.
    per il resto Ceravolo da profondità e Calaiò lotta sempre ed è uno dei migliori anche come impegno quindi se stanno bene dovrebbero giocare dall’ inizio entrambi quasi sempre…. ma questi sono vecchi discorsi.
    intanto siamo ancora li e poi vedremo.

    • 26 Marzo 2018 in 17:36
      Permalink

      Albano ma “al diavul” o meglio va con Romina…

  • 26 Marzo 2018 in 16:46
    Permalink

    Speriamo che finalmente Traversa abbandoni il suo modulo prediletto per virare definitivamente al modulo a due punte. Abbiamo la fortuna di avere sia Calaiò che Ceravolo, e un qualsiasi allenatore con un pò di maruga li farebbe giocare tutti e due insieme, perchè sono forti, si completano e i giocatori forti devono giocare, punto e basta. Non ci possiamo permettere di tenerne in panchina uno nella situazione attuale.
    Per il resto solito brutto Parma, quasi mai pericoloso in superiorità numerica e lento per non dire lentissimo nella manovra e quindi prevedibilissimo. Fino a 20 dalla fine era l’ennesima partita imbarazzante, poii la scintilla che ci ha fatto svoltare. Ancora troppo poco per stare tranquilli, perchè senza gioco purtroppo si continuerà a vincere partite per episodi e non perchè dimostri di essere superiore. Poi il mister a fine partita che si pavoneggia per i cambi azzeccati….mo mama…una volta che riesce a recuperare dallo svantaggio si vanta in sala stampa dei cambi fatti…che tristezza ragas

  • 26 Marzo 2018 in 17:16
    Permalink

    Per me la spiegazione e’ presto data,credo
    NESSUNO nemmeno Pirlo giocherebbe bene nel Parma,
    Non essendoci movimenti atti a produrre gioco cioe raddoppi , inserriment,i schemi d’attacco ecc…ai vari Scozzarella e Vacca(meno) riescono di tanto in tanto belle giocate ma credetemi con questo schema e’ dura.
    Forse con 2 punte uno che va incontro alla palla e l’altra in profondità faciliterebbe un Po la dettatura di passaggi verticali che a noi sono merce rara .

  • 26 Marzo 2018 in 20:49
    Permalink

    Caro velenoso il giudizio su vacca non vale solo per una partita, purtroppo al contrario tuo i giocatori li seguo eccome ed ecco perchè ti dico che Vacca è forte,poi che il giocatore non si esprima al meglio non discuto. Spero che ti ricrederai come altri, tanto mancano ancora 11 partite. Poi che tu mi offenda essendo malato mentale non faccio altro che farmi una riaata,ognuno pensa quello che vuole. Spero di essere stato chiaro
    Saluti dalla Lucania http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_bye.gif

    • 27 Marzo 2018 in 00:39
      Permalink

      Luca il lucano
      Non discuto che Vacca sia forte ma a Parma non s’impegna.
      Non corre non pressa, fa solo il minimo del minimo indispensabile.
      Ieri a detta della gazzetta dello sport e di quella di Parma è stato il peggiore in campo per cui non è una mia idea personale ma nel Parma non ci mette testa cuore e voglia per cui se sia veramente bravo per quello che ha fatto vedere finora a Parma, non mi risulta

I commenti sono chiusi.