D’AVERSA: “DOPO L’ESPULSIONE SIAMO STATI FRENETICI. BRAVI NELL’ATTEGGIAMENTO A RIBALTARE LE SORTI DELLA GARA. ORA RESTIAMO CONCENTRATI E CERCHIAMO DI FARE PIU’ PUNTI POSSIBILI” (VIDEO)

foggia 2(Ilaria Mazzoni) – Non ha dubbi D’Aversa: sino a quando c’è stata parità numerica la partita è stata equilibrata mentre dopo l’espulsione, paradossalmente, sono andati più in affanno, poi è stato difficile recuperare la gara dopo la rete dello svantaggio. Il problema del primo tempo, sostiene, è stato un problema di interpretazione; troppa la frenesia nel voler cambiare il risultato. Bravi, continua, nell’interpretazione della partita alla ripresa del secondo tempo riuscendo a ribaltare una partita di cui non era facile cambiare le sorti. Grazie anche ai cambi operati che sono riusciti, afferma, a dare la giusta svolta. Analizza, poi, la prestazione di Vacca: abituato a lavorare e giocare in maniera differente, si è dovuto adattare ai nuovi metodi, ma buona la partita. Il tecnico, continua, ha deciso di sostituirlo solamente per una decisione tattica non per demerito del calciatore. Quello che è fondamentale, ripete, è sempre la voglia e la determinazione di voler portare a casa il risultato, ma ora bisogna essere bravi nel rimanere equilibrati, sia quando le cose vanno bene, come è stato oggi, sia quando non sono positive. Pensare, quindi, alla gara di Avellino della prossima settimana; una partita che non deve essere sottovalutata anche perché, ormai, il calendario si sta accorciando ed è fondamentale rimanere concentrati per concludere al meglio delle proprie possibilità questo campionato. Parla, poi, del piccolo scambio di parole tra i propri giocatori alla fine del primo tempo: un’occasione per spronarsi a vicenda, fermo restando, afferma, che ci si porti sempre rispetto come successo oggi. Un ringraziamento anche alla Curva che ha seguito la squadra, normale che, qualche volta, si senta qualche mugugno ma l’allenatore afferma che è ideale un ambiente compatto ed unito per poter lavorare al meglio. L’obiettivo è sempre quello di andare al di la delle caratteristiche e del carattere dei singoli per raggiungere, con il gruppo, l’obiettivo della vittoria. La gara di oggi è molto importante, bisogna cercare, nelle gare finali, di fare più punti possibili; le avversarie che ci aspettano sono ostiche quindi bisogna rimanere concentrati per ottenere quello che può essere un obiettivo importante. Alla fine, poi, si tireranno le somme finali dell’andamento di questo campionato. Un’ultima parola sull’obiettivo raggiunto dalla Primavera crociata: tutta la città deve essere orgogliosa di questi ragazzi che mettono impegno e dedizione ad ogni allenamento. Ilaria Mazzoni

DAL CANALE YOUTUBE UFFICIALE DEL PARMA CALCIO 1913 IL VIDEO DELLA CONFERENZA DI MISTER ROBERTO D’AVERSA DOPO PARMA-FOGGIA (3-1)

21 pensieri riguardo “D’AVERSA: “DOPO L’ESPULSIONE SIAMO STATI FRENETICI. BRAVI NELL’ATTEGGIAMENTO A RIBALTARE LE SORTI DELLA GARA. ORA RESTIAMO CONCENTRATI E CERCHIAMO DI FARE PIU’ PUNTI POSSIBILI” (VIDEO)

  • 25 Marzo 2018 in 16:32
    Permalink

    All’inizio formazione sbagliata poi D’Aversa ha fatto i cambi giusti e non c’è stata più partita.
    Con l’ingresso di Baraye e Calajo’ la partita è cambiata come cambia la notte ( tale era il Parma prima dell’ ingresso di quei due) dal giorno
    VE L’ AVEVO DETTO CHE CERAVOLO E CALAJO’ POTEVANO GIOCARE INSIEME
    All’attacco sempre CALAJO’ CERAVOLO E BARAYE da titolari.
    Baraye tenerlo in panchina è una bestemmia sportiva
    Primo cambio SILIGARDI.
    Insigne Vacca e DiGaudio non sono daParma
    Mazzocchi va buttato anche lui i campo.
    Un saluto a Morosky che oggi ho incotrato prima dellap partita
    Una persona di grande spessore

    • 25 Marzo 2018 in 17:12
      Permalink

      Ciao Vele ….grazie ….ti stimo ( e faccio presente che sei tutt altra persona rispetto alle “ogni tanto boiate provocatorie” delle quali ci illumini a gogò )
      ..
      forza Parma, basta il risultato, PER ORA

      • 25 Marzo 2018 in 21:59
        Permalink

        Grazie Morosky
        Su questo sito sei un valore aggiunto

  • 25 Marzo 2018 in 16:58
    Permalink

    Abbiamo rimontato con le 2 punte e con Calaiò. Sarà un caso? Non credo. Soprattutto è impossibile lasciare fuori l’arciere, anche se ha ormai quasi 40 anni. è il nostro fuoriclasse.

  • 25 Marzo 2018 in 17:10
    Permalink

    solo 36 …sta miga esagerer ….

  • 25 Marzo 2018 in 17:23
    Permalink

    PROPOSTA INDECENTE, O DECENTE? FATE VOI.

    Ha viinto il Parma, viva il Parma.
    Ma che Parma è? Mamma mia è una pena.
    Visto il giovine che ha preso il posto di Lucarelli? Allora cambiamo , abbiamo il dovere di cambiare, perchè con questa squadra non si va per nulla. Chiaro?
    Andiamo ad Avellino affidandoci a S.Ilario, magari ci fa la grazia di vincere, come? Basta vincere. Di riffa o di raffa a caval donato non si guarda in bocca a nessuno.
    Già aspettate tutti la proposta (in) decente? Bene, ringraziamo il mister, diamo a D’Aversa il suo, ringraziamolo con una festa e con la torta, e prendiamo un’allenatore con gli attributi e si va che si vola. Dite di no? Io ci proverei subito.
    Non sempre le ciambelle escono con il buco, e se quella traversa che ancora rimbomba non avesse fermato quel tiro, come sarebbe la situazione ora?http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_bye.gif

    • 25 Marzo 2018 in 22:03
      Permalink

      Non trascurare l’apporto di Baraye.
      Su ogni azione da gol c’è lui.
      Calajo’ Ceravolo, ,Baraye ed…. .è tutto un altro Parma

  • 25 Marzo 2018 in 17:57
    Permalink

    Le sue dichiarazioni piagnucolanti fanno capire il spessore uomo….caro mister se il responsabile non sei tu chi lo e???
    Bisogna credere in alcuni bravi giocatori come Sierralra Frediani Anastasio e sfruttare la loro freschezza ma hanno poca considerazione !!
    Gioco ankora povero povero e ancora povero ma x noi tifosi in questo momento ci deve bastare basta che si vinca!

  • 25 Marzo 2018 in 18:33
    Permalink

    Cmq D’aversa dimostra nel tempo di avere un bel deretano che a noi non fa male visto la logica conseguenza di ricavarne gioia anche noi ma oggi bisogna riconoscere che
    1 espulsione (a favore al 15′)
    1 traversa (del Foggia sullo 0 a 1)
    3 assist del LORO PORTIERE (ai nostri attaccanti…)
    Hanno confermato che la Dea bendata nutre il suo posteriore…
    Un commento carino da parte sua in questo senso non e’ arrivato ma rimarca che i suoi cambi….tutti noi li avremmo fatti magari prima….hanno cambiato il volto della gara….

  • 25 Marzo 2018 in 19:02
    Permalink

    Abbiamo vinto ma i tanti problemi restano.
    Non abbiamo risolto proprio nulla…

  • 25 Marzo 2018 in 19:55
    Permalink

    Pensate se giocava Da Cruz. Mamma mia……
    Baraye lo volevano pure vendere….
    Han comprato Vacca??? a Foggia ancora ridono.
    Minotti non fece granché ma aveva altro budget e almeno ci metterei la mano sul fuoco.
    A distanza di più di un anno mi risuonano le parole di scala quando sbatte la porta.
    Bisogna guardare sempre sulla media lunga distanza.
    Per me oggi ci sono cose che non quadrano. Cinesi sveglia e mandate a casa qualcuno.

    • 26 Marzo 2018 in 00:24
      Permalink

      Mi sono rivisto la partita.
      L’ho detto e lo ripeto.
      Baraye non va lasciato in panchina.
      Sa fare il difensore e a centrocampo
      sa dire la sua quindi può fare bene la
      fase difensiva, quella di centrocampo e
      la fase offensiva
      Altro che
      Ciciretti
      Vacca
      Da Cruz
      È concreto e mette spesso, come oggi,
      lo zampino in ogni gol
      Non so se avete notato, non si
      fascia più la mano per scaramanzia.
      È diventato grande.
      Se qualcuno lo voleva vendere
      per punizione si vada a fustigare
      prima di addormentarsi.
      OGNI SERA
      PER UN MESE
      A SANGUE.
      Poi può addormentarsi.

  • 25 Marzo 2018 in 19:56
    Permalink

    Oggi prestazione fortunata. O almeno vittoria meritata ma si poteva anche perdere.

  • 25 Marzo 2018 in 19:58
    Permalink

    Da Cruz, Ciciretti, Vacca. Che bel trio assortito. Manco ce li avessero regalati.
    Oggi critico troppo. Ma la partita non mi è piaciuta

  • 25 Marzo 2018 in 21:35
    Permalink

    Siamo solo fortunati

  • 25 Marzo 2018 in 22:07
    Permalink

    A gennaio ci siamo indeboliti ma forse abbiamo in attacco la quadratura del cerchio altro che vendere Calajo’
    Vacca Ciciretti e DaRuz il trio delle meraviglie….. per chi ci deve incotrare

  • 25 Marzo 2018 in 23:15
    Permalink

    il Parma NON ha un gioco.
    la rosa è comunque di spessore e competitiva.
    certo, i soldi nel calciomercato si potevano spendere molto meglio.
    se vinciamo lo facciamo per le individualità e per il carattere di alcuni nostri giocatori, non certo per il nostro gioco, schemi, moduli.
    lo si è visto specie quando eravamo in superiorità numerica, loro (finchè han potuto) ci hanno tenuto testa.
    dopo lo 0-1 hanno preso una traversa.
    nel secondo tempo palleggiavano davanti la nostra difesa, questo fà riflettere molto.
    siligardi (gol a parte) poca roba, così come di gaudio, ma non dipende dai giocatori.. vanno messi nelle migliori condizioni per dare il massimo.
    ma il gioco non c’è.

    comunque, nonostante tutto, vinceremo i play-off, siamo il Parma, con qualsiasi mister..

  • 26 Marzo 2018 in 00:13
    Permalink

    Fortunati abbastanza ma non esageriamo, preso gol alla prima occasione, non capirò mai perché guardiamo gli avversari tirare o crossare..
    Tutti ad osannare calaio ma se sta bene il valore aggiunto è ceravolo, una punta che sa dare profondità e lottare contro i centrali.
    Abbiamo cambiato assetto più volte ma ci sono giocatori che non sanno stare in campo come dezi o che pretendono di giocare da fermò come vacca siligardi, di gaudio leone in conferenza e ridicolo in campo.
    Tanti messaggi su baraye non da serie b io lo vedo giocare (nel suo ruolo) e con la sua discontinuità non lo vedo tanto peggio di di gaudio siligardi insigne e tutta la faggianese. Vacca qualcosa di penoso era meglio tenere corapi, corre più nei locali che in campo.
    Scaglia era tanto snobbato è rovinato da d Aversa che al Foggia gioca 10 minuti se va bene

  • 26 Marzo 2018 in 10:15
    Permalink

    Ma che partita hai guardato Gabriele?
    Dezi senza ombra di dubbio uno dei migliori in campo.
    Punto.
    Se non hai mai giocato a calcio il tuo commento ci sta.
    Nell’ipotesi contraria NO.

    • 26 Marzo 2018 in 11:01
      Permalink

      Dezi migliore in campo? Molle, impreciso, svagato e in certi momenti assente, ha sbagliato il passaggio decisivo in due contropiedi, ha perso un numero imprecisato di contrasti (dà sempre l’impressione che non deve esagerare per non spettinarsi) e nell’azione del terzo gol ha scoccato un tiro davanti al portiere che mia zia avrebbe sicuramente angolato meglio…

  • 26 Marzo 2018 in 13:56
    Permalink

    La Faggianese…… bella definizione.

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI